Raccogliere dati con la funzionalità di individuazione siti aziendale

Importante

L'applicazione desktop Internet Explorer 11 verrà ritirata e non sarà più disponibile per il supporto il 15 giugno 2022. Per un elenco degli elementi nell'ambito, vedere le domande frequenti. Le stesse app e gli stessi siti di Internet Explorer 11 in uso oggi potranno essere aperti in Microsoft Edge in modalità Internet Explorer. Per altre informazioni, vedere.

Si applica a:

  • Windows 10
  • Windows8.1
  • Windows7 con Service Pack 1 (SP1):

Usa Internet Explorer per raccogliere dati nei computer che eseguono le versioni da Windows Internet Explorer 8 a Internet Explorer 11 in Windows 10, Windows 8.1 o Windows 7 Queste informazioni di inventario sono utili per creare un elenco di siti Web usati dalla tua azienda, in modo che tu possa prendere decisioni più informate sulle distribuzioni di Internet Explorer, ad esempio scoprire quali siti potrebbero essere a rischio oppure richiedere modifiche sostanziali per gli aggiornamenti futuri.

Upgrade Readiness and Windows upgrades
È possibile usare Preparazione aggiornamento per gestire gli aggiornamenti Windows 10 nei dispositivi che eseguono Windows 8.1 e Windows 7 (SP1). È inoltre possibile utilizzare Preparazione aggiornamento per esaminare diversi report di individuazione siti. Per altre informazioni, vedi l'argomento sulla gestione degli aggiornamenti di Windows con Preparazione aggiornamenti.

Prima di iniziare

Prima di iniziare, assicurati di disporre di quanto segue:

  • Ultimo aggiornamento cumulativo della sicurezza per tutte le versioni supportate di Internet Explorer:

    1. Vai alla pagina Bollettini sulla sicurezza Microsoft e quindi modifica il filtro in Windows Internet Explorer 11.

      techcenter sul bollettino microsoft sulla sicurezza.

    2. Fai clic sul titolo dell'aggiornamento cumulativo più recente e quindi scorri verso il basso fino alla tabella Affected Software.

      sezione software interessato.

    3. Fai clic sul collegamento che rappresenta la versione del sistema operativo che usi e Internet Explorer 11 e quindi segui le istruzioni nella sezione che illustra come ottenere l'aggiornamento.

  • Pacchetto di installazione e configurazione, che include:

    • Script di PowerShell correlati alla configurazione

    • File IETelemetry.mof

    • Modelli di report di esempio di System Center 2012

      Per usare questi esempi è necessario System Center 2012 R2 Configuration Manager o versione successiva.

Sia gli script di PowerShell che il file MOF (Managed Object Format) devono essere copiati nella stessa posizione nel dispositivo client, prima di eseguire gli script.

Quali dati vengono raccolti?

Vengono raccolti dati sulle caratteristiche di configurazione di Internet Explorer e sui siti visitati, come indicato in questa tabella.

Punto dati Internet Explorer11 IE10 IE9 IE8 Descrizione
URL X X X X URL del sito visitato, compresi gli eventuali parametri inclusi nell'URL.
Dominio X X X X Dominio di primo livello del sito visitato.
GUID ActiveX X X X X GUID dei controlli ActiveX caricati dal sito.
Modalità documento X X X X Modalità documento usata da Internet Explorer per un sito, in base alle caratteristiche della pagina.
Motivo della modalità documento X X Motivo per cui Internet Explorer ha impostato una modalità documento.
Motivo dello stato del browser X X Altre informazioni sul motivo per cui il browser è nello stato corrente. Informazioni note anche come modalità del browser.
Numero di interruzioni X X X X Numero di visite all'URL quando il browser si è bloccato.
Numero di arresti anomali X X X X Numero di visite all'URL quando si è verificato un arresto anomalo del browser.
Errore di esplorazione più recente (e numero) X X X X Descrizione dell'errore di esplorazione più recente (ad esempio, un errore 404 per richiesta non valida o un errore interno del server 500) e numero di volte che si è verificato.
Numero di visite X X X X Numero di volte in cui è stato visitato un sito.
Area X X X X Area usata da Internet Explorer per esplorare i siti, in base alle impostazioni del browser.

Importante
Per impostazione predefinita, Internet Explorer non raccoglie dati e devi attivare questa funzionalità se vuoi usarla. Dopo l'attivazione della funzionalità verranno raccolte informazioni su tutti i siti visitati da Internet Explorer, tranne che nelle sessioni InPrivate. Inoltre, la raccolta di dati viene eseguita in modo invisibile all'utente, dunque i dipendenti non ricevono alcuna notifica. Per questo motivo, prima di iniziare a raccogliere informazioni devi ottenere il consenso dei dipendenti. Assicurati inoltre che l'uso di questa funzionalità sia conforme a tutte le leggi e i requisiti normativi locali applicabili.

Informazioni sui codici motivo restituiti

Le tabelle seguenti offrono altre informazioni sui codici motivo della modalità documento, motivo dello stato del browser e area restituiti come parte della raccolta dati.

Motivo della modalità documento

I codici elencati in questa tabella possono indicare la modalità documento impostata da Internet Explorer per una pagina Web.
Questi codici si applicano solo a InternetExplorer 10 e InternetExplorer 11.

Codice Descrizione
3 Lo stato della pagina è impostato dalla chiave di controllo della funzionalità FEATURE_DOCUMENT_COMPATIBLE_MODE.
4 La pagina usa un tag META compatibile con X-UA.
5 La pagina usa un'intestazione HTTP compatibile con X-UA.
6 La pagina è presente in un elenco di Visualizzazione Compatibilità attivo.
7 La pagina usa un'analisi XML nativa.
8 La pagina usa una modalità QME (Quirks Mode Emulation) speciale che sfrutta un motore di layout moderno, ma con il comportamento non standard di Internet Explorer 5.
9 Lo stato della pagina è impostato dalla modalità browser e dal DOCTYPE della pagina.

Motivo dello stato del browser

I codici di questa tabella possono indicare perché il browser si trova nello stato corrente. Informazioni note anche come modalità del browser.
Questi codici si applicano solo a InternetExplorer 10 e InternetExplorer 11.

Codice Descrizione
1 Il sito si trova nella Intranet, con la casella Visualizza siti Intranet in Visualizzazione Compatibilità selezionata.
2 Il sito è presente in un elenco di Visualizzazione Compatibilità attivo, creato in Criteri di gruppo.
3 Il sito è presente in un elenco di Visualizzazione Compatibilità attivo, creato dall'utente.
4 La pagina usa un tag compatibile con X-UA.
5 Lo stato della pagina è impostato dalla barra degli strumenti Sviluppo.
6 Lo stato della pagina è impostato dalla chiave di controllo della funzionalità FEATURE_BROWSER_EMULATION.
7 Il sito è presente nell'elenco di Microsoft Visualizzazione Compatibilità.
8 Il sito è presente nell'elenco Non standard, creato in Criteri di gruppo.
11 Il sito usa il browser predefinito.

Area

I codici di questa tabella possono indicare l'area usata da Internet Explorer per esplorare i siti, in base alle impostazioni del browser.
Questi codici si applicano a Internet Explorer 8, Internet Explorer 9, Internet Explorer 10 e Internet Explorer 11.

Codice Descrizione
-1 Internet Explorer usa un'area non valida.
0 Internet Explorer usa l'area del computer locale.
1 Internet Explorer usa l'area Intranet locale.
2 Internet Explorer usa l'area dei siti attendibili.
3 Internet Explorer usa l'area Internet.
4 Internet Explorer usa l'area dei siti con restrizioni.

Dove sono archiviati i dati e come si raccolgono?

I dati sono archiviati in locale, in una classe WMI standard del settore, in un file MOF oppure in un file XML, a seconda della configurazione. Questo file rimane nel computer client finché non viene raccolto. Per raccogliere i file, ti consigliamo di usare:

  • File WMI. Microsoft Configuration Manager o qualsiasi agente in grado di leggere il contenuto di una classe WMI nel computer.

  • File XML. Qualsiasi agente in grado di usare XML.

Suggerimenti per l'individuazione di siti WMI

Consigliamo di raccogliere i dati di massimo un mese alla volta, per acquisire il flusso di lavoro tipico di un utente. Sconsigliamo di raccogliere dati per periodi più lunghi, perché i dati sono archiviati in un provider WMI e l'unità disco rigido del computer potrebbe riempirsi. Puoi anche decidere di raccogliere i dati solo per un gruppo di utenti pilota o per un campione rappresentativo di persone, invece di attivare questa funzionalità per tutti gli utenti della tua azienda.

In media, un sito Web genera circa 250 byte di dati per ogni visita, con un impatto minimo sulle prestazioni di Internet Explorer. Nel corso di un mese, con la raccolta dei dati da 20 siti al giorno da 1.000 utenti, riceverai circa 150 MB di dati:

250 byte (per visita) X 20 siti/giorno X 30 giorni = (circa) 150 KB X 1000 utenti = (circa) 150 MB

Importante
La raccolta di dati viene eseguita in modo invisibile all'utente, dunque i dipendenti non ricevono alcuna notifica. Per questo motivo, prima di iniziare a raccogliere informazioni devi ottenere il consenso dei dipendenti. Assicurati inoltre che l'uso di questa funzionalità sia conforme a tutte le leggi e i requisiti normativi locali applicabili.

Preparazione all'uso della funzionalità di individuazione siti aziendale

Prima di iniziare a raccogliere i dati, devi eseguire lo script PowerShell fornito (IETelemetrySetUp.ps1) sui dispositivi client per avviare la generazione di dati di individuazione del sito e impostare una posizione in cui archiviare questi dati in locale. Quindi devi avviare la raccolta dei dati di individuazione del sito dai dispositivi client usando una di queste tre opzioni:

  • Raccogli l'inventario hardware tramite l'editor MOF mentre sei connesso a un dispositivo client.

    -OPPURE-

  • Raccogli l'inventario hardware tramite l'editor MOF con un file di importazione MOF.

    -OPPURE-

  • Raccogli l'inventario hardware tramite il file SMS\DEF.MOF (solo System Center Configuration Manager 2007)

Solo WMI: esecuzione dello script di PowerShell per compilare il file MOF e aggiornare i privilegi di sicurezza

Devi configurare i computer per la raccolta di dati eseguendo lo script di PowerShell fornito (IETelemetrySetUp.ps1) per compilare il file MOF e aggiornare i privilegi di sicurezza per le nuove classi WMI.

Importante
Lo script deve essere eseguito se usi un output di dati WMI. Non è necessario se usi un output di dati XML.

Per configurare la funzionalità di individuazione siti aziendale

  • Avviare PowerShell in modalità con privilegi elevati (con privilegi di amministratore) ed eseguire IETelemetrySetUp.ps1 passando il criterio di esecuzione di PowerShell, utilizzando questo comando: powershell -ExecutionPolicy Bypass .\IETelemetrySetUp.ps1 . Per altre informazioni, vedi about_Execution_Policies.

Solo WMI: configurare il firewall per i dati WMI

Se scegli di usare l'output di dati in formato WMI, devi verificare che i dati WMI possano attraversare il firewall per il dominio. Se ne sei sicuro puoi ignorare questa sezione, in caso contrario esegui questa procedura:

Per configurare il firewall

  1. Nel Pannello di controllo fai clic su Sistema e sicurezza e quindi fai clic su Windows Firewall.

  2. Nel riquadro sinistro fai clic su Consenti app o funzionalità attraverso Windows Firewall e scorri verso il basso per selezionare la casella di controllo Strumentazione gestione Windows (WMI).

  3. Riavvia il computer per iniziare a raccogliere i dati WMI.

Usare PowerShell per completare la configurazione della funzionalità di individuazione siti aziendale

Puoi specificare le aree o i domini usati per la raccolta dei dati usando PowerShell. Se non vuoi usare PowerShell, puoi usare Criteri di gruppo. Per altre informazioni, vedi Usare Criteri di gruppo per completare la configurazione della funzionalità di individuazione siti aziendale.

Importante
Gli aggiornamenti del file con estensione ps1 attivano la funzionalità di individuazione siti aziendale e la raccolta WMI per tutti gli utenti di un dispositivo.

  • Elenco domini consentiti. Se hai un elenco di domini consentiti, un elenco delimitato da virgole dei domini in cui attivare questa funzionalità, ti consigliamo di usare questo processo.

  • Elenco aree consentite. Se hai un elenco di aree consentite, un elenco delimitato da virgole delle aree in cui attivare questa funzionalità, ti consigliamo di usare questo processo.

Per configurare la raccolta dei dati usando un elenco di domini consentiti

  • Avviare PowerShell in modalità con privilegi elevati (con privilegi di amministratore) ed eseguire IETelemetrySetUp.ps1, usando questo comando: .\IETelemetrySetUp.ps1 [other args] -SiteAllowList sharepoint.com,outlook.com,onedrive.com .

    Importante
    I caratteri jolly, ad esempio *.microsoft.com, non sono supportati.

Per configurare la raccolta dei dati usando un elenco di aree consentite

  • Avviare PowerShell in modalità con privilegi elevati (con privilegi di amministratore) ed eseguire IETelemetrySetUp.ps1, usando questo comando: .\IETelemetrySetUp.ps1 [other args] -ZoneAllowList Computer,Intranet,TrustedSites,Internet,RestrictedSites .

    Importante
    Sono supportati solo i valori Computer, Intranet, TrustedSites, Internet e RestrictedSites.

Usare Criteri di gruppo per completare la configurazione della funzionalità di individuazione siti aziendale

Puoi usare Criteri di gruppo per completare la configurazione della funzionalità di individuazione siti aziendale. Se non vuoi usare Criteri di gruppo, puoi usare PowerShell. Per altre informazioni, vedi Usare PowerShell per completare la configurazione della funzionalità di individuazione siti aziendale.

Nota
Tutte le impostazioni di Criteri di gruppo possono essere usate singolarmente o come gruppo.

Per configurare la funzionalità di individuazione siti aziendale usando Criteri di gruppo

  • Apri l'editor Criteri di gruppo e passa a queste nuove impostazioni:

    Percorso e nome dell'impostazione Descrizione Opzioni
    Modelli amministrativi\Componenti di Windows\Internet Explorer\Attiva output WMI individuazione siti Scrive i dati raccolti in una classe WMI, che può essere aggregata usando una soluzione di gestione client come Configuration Manager.
    • Attivata. Attiva la registrazione WMI.
    • Disattivata. Disattiva la registrazione WMI.
    Modelli amministrativi\Componenti di Windows\Internet Explorer\Attiva output XML individuazione siti Scrive i dati raccolti in un file XML, che viene archiviato nel percorso specificato.
    • Percorso file XML. Includendolo, la registrazione XML viene attivata.
    • Vuoto. Disattiva la registrazione XML.
    Modelli amministrativi\Componenti di Windows\Internet Explorer\Limita l'output di individuazione siti in base all'area Gestisce l'area che può raccogliere dati. Per specificare le aree che possono raccogliere dati, devi includere un numero binario che rappresenta le zone selezionate, in base a quest'ordine:

    0 - Area Siti con restrizioni
    0 - Area Internet
    0- Area Siti attendibili
    0- Area Intranet locale
    0 - Area Computer locale

    Esempio 1: Includere solo l'area Intranet locale

    Rappresentazione binaria: 00010, in base a:

    0 - Area Siti con restrizioni
    0 - Area Internet
    0- Area Siti attendibili
    1- Area Intranet locale
    0 - Area Computer locale

    Esempio 2: Includere solo le aree Siti con restrizioni, Siti attendibili e Intranet locale

    Rappresentazione binaria: 10110, in base a:

    1 - Area Siti con restrizioni
    0 - Area Internet
    1- Area Siti attendibili
    1 - Area Intranet locale
    1 - Area Computer locale

    Modelli amministrativi\Componenti di Windows\Internet Explorer\Limita l'output di individuazione siti in base al dominio Gestisce i domini che possono raccogliere dati Per specificare i domini che possono raccogliere i dati, devi includere i domini selezionati, un dominio per riga, nell'apposita casella. Ecco l'aspetto che dovrebbe avere:

    microsoft.sharepoint.com
    outlook.com
    onedrive.com
    timecard.contoso.com
    LOBApp.contoso.com

Combinazione delle impostazioni di Criteri di gruppo WMI e XML

Puoi usare le impostazioni WMI e XML singolarmente o insieme:

Per disattivare la funzionalità di individuazione siti aziendale

Nome dell'impostazione Opzione
Attiva output WMI individuazione siti Disattivato
Attiva output XML individuazione siti Vuoto

Per attivare solo la registrazione WMI

Nome dell'impostazione Opzione
Attiva output WMI individuazione siti Attivato
Attiva output XML individuazione siti Vuoto

Per attivare solo la registrazione XML

Nome dell'impostazione Opzione
Attiva output WMI individuazione siti Disattivato
Attiva output XML individuazione siti Percorso file XML
Per attivare la registrazione WMI e XML insieme
Nome dell'impostazione Opzione
Attiva output WMI individuazione siti Attivato
Attiva output XML individuazione siti Percorso file XML

Usare Configuration Manager per raccogliere i dati

Dopo aver raccolto tutti i dati, dovrai recuperare i file locali dai computer dei dipendenti. A questo scopo, usa il processo di inventario hardware in Configuration Manager, scegliendo una delle opzioni seguenti:

  • Raccogli l'inventario hardware tramite l'editor MOF mentre sei connesso a un dispositivo client.

    -OPPURE-

  • Raccogli l'inventario hardware tramite l'editor MOF con un file di importazione MOF.

    -OPPURE-

  • Raccogli l'inventario hardware tramite il file SMS\DEF.MOF (solo System Center Configuration Manager 2007)

Raccogli l'inventario hardware tramite l'editor MOF mentre sei connesso a un dispositivo client

Puoi raccogliere l'inventario hardware tramite l'editor MOF, mentre sei connesso ai dispositivi client.

Per raccogliere l'inventario

  1. Da Configuration Manager fai clic su Amministrazione e su Impostazioni client, fai doppio clic su Impostazioni client predefinite, fai clic su Inventario hardware e quindi fai clic su Imposta classi.

    Configuration Manager, che mostra le impostazioni di inventario hardware per i computer client.

  2. Fai clic su Aggiungi, quindi su Connetti e connettiti a un computer che ha completato il processo di installazione e in cui esistono già delle classi.

  3. Imposta Spazio dei nomi WMI su root\cimv2\IETelemetrye fai clic su Connetti.

    Configuration Manager, con la Connessione a Windows Management Instrumentation (WMI).

  4. Seleziona le caselle di controllo accanto alle classi seguenti e quindi fai clic su OK:

    • IESystemInfo

    • IEURLInfo

    • IECountInfo

  5. Fai clic su OK per chiudere le finestre predefinite.
    A questo punto l'ambiente è pronto per la raccolta dell'inventario hardware e la visualizzazione dei report di esempio.

Raccogliere l'inventario hardware tramite l'editor MOF con un file di importazione MOF

Puoi raccogliere l'inventario hardware tramite l'editor MOF e un file di importazione MOF.

Per raccogliere l'inventario

  1. Da Configuration Manager fai clic su Amministrazione e su Impostazioni client, fai doppio clic su Impostazioni client predefinite, fai clic su Inventario hardware e quindi fai clic su Imposta classi.

  2. Fai clic su Importa, seleziona il file MOF dal pacchetto scaricato da noi fornito e fai clic su Apri.

  3. Scegli gli elementi di inventario da installare e quindi fai clic su Importa.

  4. Fai clic su OK per chiudere le finestre predefinite.
    A questo punto l'ambiente è pronto per la raccolta dell'inventario hardware e la visualizzazione dei report di esempio.

Raccogli l'inventario hardware tramite il file SMS\DEF.MOF (solo System Center Configuration Manager 2007)

Puoi raccogliere l'inventario hardware tramite il file di Systems Management Server (SMS\DEF.MOF). Se modifichi questo file puoi raccogliere i dati per System Center Configuration Manager 2007. Se non usi questa versione di Configuration Manager, è preferibile non usare questa opzione.

Per raccogliere l'inventario

  1. In un editor di testo come il Blocco note, apri il file SMS\DEF.MOF, che si trova nella directory <configmanager_install_location>\inboxes\clifiles.src\hinv.

  2. Aggiungi questo testo alla fine del file:

    [SMS_Report     (TRUE),
     SMS_Group_Name ("IESystemInfo"),
     SMS_Class_ID   ("MICROSOFT|IESystemInfo|1.0"),
     Namespace      ("root\\\\cimv2\\\\IETelemetry")  ]
    Class IESystemInfo: SMS_Class_Template
    {
        [SMS_Report (TRUE), Key  ]
            String SystemKey;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            String IEVer;
    };
    
    [SMS_Report     (TRUE),
     SMS_Group_Name ("IEURLInfo"),
     SMS_Class_ID   ("MICROSOFT|IEURLInfo|1.0"),
     Namespace      ("root\\\\cimv2\\\\IETelemetry")  ]
    Class IEURLInfo: SMS_Class_Template
    {
        [SMS_Report (TRUE), Key  ]
            String URL;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            String Domain;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 DocMode;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 DocModeReason;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 Zone;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 BrowserStateReason;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            String ActiveXGUID[];
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 CrashCount;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 HangCount;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 NavigationFailureCount;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 NumberOfVisits;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 MostRecentNavigationFailure;
    };
    
    [SMS_Report     (TRUE),
     SMS_Group_Name ("IECountInfo"),
     SMS_Class_ID   ("MICROSOFT|IECountInfo|1.0"),
     Namespace      ("root\\\\cimv2\\\\IETelemetry")  ]
    Class IECountInfo: SMS_Class_Template
    {
        [SMS_Report (TRUE), Key  ]
            String CountKey;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 CrashCount;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 HangCount;
        [SMS_Report (TRUE)       ]
            UInt32 NavigationFailureCount;
    };
    
  3. Salva il file e chiudilo nello stesso percorso. A questo punto l'ambiente è pronto per la raccolta dell'inventario hardware e la visualizzazione dei report di esempio.

Visualizzare i report di esempio con i dati raccolti

I report di esempio, SCCM Report Sample – ActiveX.rdl e SCCM Report Sample – Site Discovery.rdl, sono compatibili con System Center 2012, quindi puoi visualizzare i dati raccolti.

SCCM Report Sample – ActiveX.rdl

Offre un elenco di tutti i siti correlati con ActiveX visitati dal computer client.

ActiveX.rdl elenca tutti ActiveX siti correlati visitati dal computer client.

SCCM Report Sample – Site Discovery.rdl

Offre un elenco di tutti i siti visitati dal computer client.

Report Site Discovery.rdl, che elenca tutti i siti Web visitati dal computer client.

Visualizzare i dati XML raccolti

Dopo la creazione dei file XML, puoi usare le tue soluzioni per estrarre e analizzare i dati. I dati avranno un aspetto simile al seguente:

<IETelemetry>
     <IECountInfo>
          <CrashCount>[dword]</CrashCount>
          <HangCount>[dword]</HangCount>
          <NavigationFailureCount>[dword]</NavigationFailureCount>
     </IECountInfo>
     <IEURLInfo>
          <URL>[string]</URL>
          <ActiveXGUID>
               <GUID>[guid]</GUID>
          </ActiveXGUID>
          <DocModeReason>[dword]</DocModeReason>
          <DocMode>[dword]</DocMode>
          <NumberOfVisits>[dword]</NumberOfVisits>
          <BrowserStateReason>[dword]</BrowserStateReason>
          <Zone>[dword]</Zone>
          <CrashCount>[dword]</CrashCount>
          <HangCount>[dword]</HangCount>
          <NavigationFailureCount>[dword]</NavigationFailureCount>
          <Domain>[string]</Domain>
          <MostRecentNavigationFailure>[dword]</MostRecentNavigationFailure>
     </IEURLInfo>
     <IEURLInfo>…</IEURLInfo>
     <IEURLInfo>…</IEURLInfo>
</IETelemetry>

Puoi importare questi dati XML nella versione corretta di Enterprise Mode Site List Manager, aggiungendo automaticamente i siti inclusi all'elenco dei siti per la modalità Enterprise.

Per aggiungere i dati XML all'elenco dei siti per la modalità Enterprise

  1. Apri Enterprise Mode Site List Manager, fai clic su File e quindi su Bulk add from file.

    Enterprise Modalità Gestione elenco siti con l'opzione Aggiungi in blocco da file.

  2. Passa al file XML per aggiungere allo strumento i siti inclusi e quindi fai clic su Open.
    Ogni sito viene convalidato e, se la convalida ha esito positivo, viene aggiunto all'elenco di siti globale quando fai clic su OK per chiudere il menu. Se un sito non supera la convalida, puoi provare a risolvere i problemi o selezionare il sito e fare clic su Add to list per ignorare il problema di convalida. Per altre informazioni sulla risoluzione dei problemi di convalida, vedi Correggere i problemi di convalida con Enterprise Mode Site List Manager.

  3. Fai clic su OK per chiudere il menu Bulk add sites to the list.

Disattivare la raccolta dati nei dispositivi client

Dopo aver raccolto i dati, dovrai disattivare la funzionalità di individuazione siti aziendale.

Per interrompere la raccolta dati usando PowerShell

  • Nel computer client avvia Windows PowerShell in modalità con privilegi elevati (con privilegi di amministratore) ed esegui IETelemetrySetUp.ps1con questo comando: powershell -ExecutionPolicy Bypass .\IETelemetrySetUp.ps1 –IEFeatureOff.

    Nota
    La disattivazione della raccolta dati disabilita solo la funzionalità di individuazione siti aziendale. Tutti i dati già scritti in WMI rimangono nel computer del dipendente.

Per interrompere la raccolta dati usando Criteri di gruppo

  1. Apri l'editor Criteri di gruppo e passa a Administrative Templates\Windows Components\Internet Explorer\Turn on Site Discovery WMI output e fai clic su Off.

  2. Passa a Administrative Templates\Windows Components\Internet Explorer\Turn on Site Discovery XML output e cancella il percorso del file.

Eliminare i dati già archiviati dai computer client

Puoi rimuovere completamente i dati archiviati nei computer dei dipendenti.

Per eliminare tutti i dati esistenti

  • Nel computer client avvia PowerShell in modalità con privilegi elevati (con privilegi di amministratore) ed esegui questi quattro comandi:

    • Remove-WmiObject -Namespace root/cimv2/IETelemetry IEURLInfo

    • Remove-WmiObject -Namespace root/cimv2/IETelemetry IESystemInfo

    • Remove-WmiObject -Namespace root/cimv2/IETelemetry IECountInfo

    • Remove-Item -Path 'HKCU:\Software\Microsoft\Internet Explorer\WMITelemetry'

Argomenti correlati