Come personalizzare il profilo utente locale predefinito quando si prepara un'immagine di Windows

In questo articolo viene illustrato come personalizzare le impostazioni predefinite del profilo utente locale quando si crea un'immagine in Windows.

Si applica a:   Windows 10- tutte le edizioni, Windows Server 2012 R2
Numero KB originale:   959753

Introduzione

In questo articolo viene illustrato come personalizzare le impostazioni predefinite del profilo utente locale quando si crea un'immagine in un computer che esegue uno dei sistemi operativi seguenti:

  • Windows XP
  • Windows Server 2003

Dopo aver distribuito l'immagine, queste impostazioni vengono applicate a tutti i nuovi utenti che a questo tipo di accesso a un computer.

Nota

In questo articolo vengono sostituite tutte le procedure pubblicate in precedenza per la personalizzazione dei profili utente locali predefiniti durante la preparazione delle immagini.

Per ulteriori informazioni sulla procedura per personalizzare il profilo utente locale predefinito per i sistemi operativi Windows Vista o versioni successive, vedere Come personalizzare i profili utente predefiniti in Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 e in Windows Server 2008 R2.

Come personalizzare il profilo utente locale predefinito in Windows XP o in Windows Server 2003

In Windows XP e in Windows Server 2003, gli aggiornamenti installati potrebbero modificare il metodo utilizzato per personalizzare il profilo utente locale predefinito. Per ulteriori informazioni, vedere le sezioni seguenti.

Windows XP Service Pack 2 (SP2)

Il comportamento predefinito è la copia automatica delle personalizzazioni dal profilo amministratore al profilo utente predefinito. Pertanto, non sono necessari passaggi aggiuntivi per personalizzare il profilo.

Windows Server 2003 Service Pack 1 (SP1) o Windows Server 2003 SP2

Il comportamento predefinito è la copia automatica delle personalizzazioni dal profilo amministratore al profilo utente predefinito. Pertanto, non sono necessari passaggi aggiuntivi per personalizzare il profilo. È possibile disabilitare questa funzionalità impostando un parametro nel file Sysprep.inf. Questo parametro impedisce al processo Minisetup di copiare le personalizzazioni dal profilo dell'amministratore. A tale scopo, impostare il parametro nella sezione "UNATTENDED" del file Sysprep.inf nel modo seguente:

[UNATTENDED]  
UpdateServerProfileDirectory=0

Windows Xp Service Pack 3 (SP3) o hotfix 887816 viene applicato

L'887816 consente di disabilitare la copia automatica delle personalizzazioni. È pertanto necessario configurare un parametro nel file Sysprep.inf per consentire al processo Minisetup di copiare le personalizzazioni dal profilo dell'amministratore. A tale scopo, impostare il parametro nella sezione "UNATTENDED", come indicato di seguito:

[UNATTENDED]  
UpdateServerProfileDirectory=1

Nota

Windows XP SP3 include aggiornamenti rapidi 887816.

Windows XP o Windows Server 2003

Per utilizzare questa impostazione CopyProfile in Windows XP SP2 con l'hotfix 887816, in Windows XP SP3 o in Windows Server 2003 SP1, l'impostazione UpdateServerProfileDirectory deve essere presente nel file Sysprep.inf quando si esegue lo strumento Sysprep. Pertanto, quando si utilizzano strumenti di compilazione e distribuzione di immagini automatizzati, ad esempio Microsoft Deployment Toolkit o System Center Configuration Manager, l'impostazione UpdateServerProfileDirectory deve essere inclusa durante il processo di creazione e acquisizione dell'immagine di riferimento.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su come configurare le impostazioni predefinite del profilo utente locale, visitare il seguente sito Web Microsoft:

Configurazione dei criteri utente Impostazioni - Aggiornamento completo per Windows 7 e Windows Server 2008 R2

Ulteriori informazioni

La procedura descritta in questo articolo sostituisce tutte le procedure pubblicate in precedenza per la personalizzazione dei profili utente locali predefiniti durante la preparazione delle immagini. Questo comportamento si applica ai sistemi operativi seguenti:

  • Windows Server 2003
  • Windows XP

Le procedure pubblicate in precedenza si basano su un meccanismo di copia dei file. Queste procedure causano il travaso delle informazioni nel profilo utente predefinito che causava un comportamento non corretto Windows shell. Ciò ha causato problemi con la compatibilità delle applicazioni e con l'esperienza utente. Pertanto, non consigliare ai clienti di copiare i profili sul profilo utente predefinito. Questo metodo non è più supportato.

Come configurare il profilo di rete predefinito

Installare la versione di Windows per cui si desidera utilizzare il profilo. Seguire le procedure descritte in questo articolo per configurare il profilo utente predefinito locale. Riavviare il computer dopo aver eseguito il comando Sysprep. Al termine del processo Minisetup/Specialize, accedere come amministratore locale. Utilizzare il profilo utente predefinito locale appena configurato come origine per il profilo di rete predefinito.

Come configurare le impostazioni utente predefinite per i desktop già distribuiti

Implementare le impostazioni nuove o modificate necessarie come script di accesso e configurarlo per l'esecuzione una sola volta.

È possibile automatizzare la procedura descritta nell'articolo della Knowledge Base 284193 utilizzando il comando Reg.exe. Per una soluzione alternativa, vedere la sezione "Modifiche mirate all'hive e alle cartelle del profilo del Registro di sistema utente predefinite" nel seguente sito Web Microsoft:

Configurazione dei criteri utente Impostazioni - Aggiornamento completo per Windows 7 e Windows Server 2008 R2