Script di oggetti helper

WMI include diversi oggetti helper di script che forniscono le conversioni richieste dagli script.

Gli oggetti helper di scripting WMI includono:

Gli oggetti helper suddivideno le strutture di dati composite in modo che uno script non sia necessario per analizzare la struttura per ottenere una delle parti. Ad esempio, la struttura DATETIME WMI non può essere visualizzata direttamente ed è diversa da altre strutture di dati datetime Windows, ad esempio VT_DATE.

SWbemDateTime

L'oggetto SWbemDateTime fornisce proprietà che analizzano il giorno, il mese, l'anno, l'ora del giorno e così via. Fornisce inoltre metodi di conversione per convertire i Windows Management Instrumentation (WMI) datetime in e dai formati VT_Date e FILETIME. Per le impostazioni di sicurezza di Internet Explorer (IE), l'oggetto SWbemDateTime è l'unico oggetto scripting WMI contrassegnato come sicuro per l'inizializzazione e la sicurezza per lo scripting. Per altre informazioni ed esempi di conversioni di data e ora, vedere Date e ore e l'articolo su TechNet ScriptCenter It's About Time (Oh, and About Dates, too).

SWbemObjectPath

Le proprietà di SWbemObjectPath forniscono il percorso assoluto di un oggetto, ma interrompono anche le parti del percorso WMI, ad esempio server, spazio dei nomi, classe o percorso relativo. L'oggetto consente di impostare la sicurezza del percorso, ottenere i valori chiave degli oggetti che rappresentano il percorso, determinare se un oggetto è un singleton e così via. Per altre informazioni sull'utilizzo dei percorsi degli oggetti WMI, vedere Descrizione della posizione di un oggetto WMI.

Win32_SecurityDescriptorHelper

La classe Win32_SecurityDescriptorHelper converte il descrittore di sicurezza di un oggetto a protezione diretta da un formato a un altro.

Molti oggetti, ad esempio stampanti, spazi dei nomi WMI, chiavi del Registro di sistema o applicazioni DCOM, dispongono di descrittori di sicurezza che controllano l'accesso all'oggetto. È possibile utilizzare WMI per individuare o modificare chi può accedere a questi oggetti ottenendo o impostando il descrittore di sicurezza associato all'oggetto .

Tuttavia, metodi diversi possono ottenere descrittori di sicurezza in una matrice di byte binari, in formato SDDL ( Security Descriptor Definition Language ) o come istanza di Win32_SecurityDescriptor. La forma di matrice di byte binaria di un descrittore di sicurezza non deve essere modificata tranne dai metodi C++ progettati per le operazioni del descrittore di sicurezza. I descrittori in SDDL si trovano in stringhe, ma sono comunque difficili da modificare. Il formato più semplice da modificare è Win32_SecurityDescriptor, perché contiene oggetti incorporati per trustee, ACE e SID. Per altre informazioni sulla struttura dei descrittori di sicurezza in WMI, vedere Oggetti descrittore di sicurezza WMI. Per altre informazioni su come eseguire conversioni, vedere Modifica della sicurezza di accesso negli oggetti a protezione diretta.

Scripting in WMI