Chat, team, canali e app in Microsoft Teams

Teams offre un'esperienza di collaborazione predefinita che la maggior parte delle organizzazioni trova perfetta per le proprie esigenze. Questo articolo è utile per decidere se modificare una o più impostazioni predefinite in base al profilo o ai requisiti dell'organizzazione e illustra la procedura per ogni modifica. Le impostazioni sono state suddivise in due gruppi, a partire dal set di base di modifiche più probabili. Il secondo gruppo include le impostazioni aggiuntiveche si vuole configurare in base alle esigenze dell’organizzazione.

Per iniziare, guardare il breve video sulle chat, i team e i canali di Teams (4:30 minuti):


È possibile usare Assistente per Teams per distribuire Microsoft Teams. Assistente per Teams fornisce una guida per l'implementazione di Teams. Valuta l'ambiente di Microsoft 365 e identifica le configurazioni più comuni che può essere necessario aggiornare o modificare prima di procedere per la corretta implementazione di Teams.

Suggerimento

È consigliabile includere nell'implementazione iniziale di Teams le app in primo piano, ad esempio Planner. Aggiungere ulteriori app, bot e connettori per incentivare l'adozione di Teams.

Nota

Per informazioni dettagliate sulle funzionalità di Teams su piattaforme diverse, vedere Funzionalità di Teams per piattaforma.

Prerequisiti per la distribuzione della chat

Prima di implementare Teams nell'organizzazione, è necessario verificare che l'ambiente sia pronto. Consultare Preparare la rete dell'organizzazione per Teams e apportare le modifiche necessarie per l'ambiente.

Chiedersi Azione
L'organizzazione è pronta per la distribuzione di Teams? Per rispondere a questa domanda, vedere:

Decisioni chiave per la distribuzione

Di seguito sono illustrate le impostazioni relative a chat, team e canali che la maggior parte delle organizzazioni vorrà modificare se le impostazioni predefinite non sono adeguate.

Amministratori di Teams

Teams include un set di ruoli di amministratore personalizzati che è possibile usare per gestire Teams per l'organizzazione. I ruoli forniscono varie funzionalità agli amministratori.

Chiedersi Azione
A chi sarà assegnato il ruolo di amministratore delle comunicazioni di Teams? Per altre informazioni sui ruoli di amministratore di Teams, vedere Usare i ruoli di amministratore di Microsoft Teams per gestire Teams.
A chi sarà assegnato il ruolo di tecnico del supporto delle comunicazioni di Teams? Per assegnare i ruoli amministrativi, vedere Assegnazione di ruoli di amministratore e senza privilegi di amministratore agli utenti con Active Directory.
A chi sarà assegnato il ruolo di specialista del supporto delle comunicazioni di Teams?

Proprietari e membri di Teams

Oltre ai ruoli di amministratore, Teams consente di assegnare ruoli utente di proprietario e membro e di concedere, in modo selettivo, a questi ruoli capacità di moderatore (se è stata configurata la moderazione) per controllare chi può eseguire determinate azioni all'interno di un canale. La moderazione permette di controllare chi può iniziare nuovi post in un canale, aggiungere e rimuovere membri del team come moderatori e controllare se i membri del team possono rispondere ai messaggi esistenti nel canale.

Chiedersi Azione
A chi è opportuno assegnare ogni ruolo? Per confrontare le funzionalità di ogni ruolo, vedere Assegnare proprietari, moderatori e membri dei team in Microsoft Teams.
Come si assegna un ruolo utente? Per assegnare o modificare un ruolo, vedere Assegnare un ruolo utente.
È necessario controllare chi può pubblicare e rispondere in un canale? Per configurare la moderazione, vedere Configurare e gestire la moderazione dei canali in Microsoft Teams.

Criteri di messaggistica

I criteri di messaggistica controllano le funzionalità di messaggistica disponibili in chat e canali per gli utenti di Teams. Ad esempio, chi può modificare ed eliminare i messaggi inviati, chi può usare la chat, chi può usare i meme nelle conversazioni e altro ancora. Per impostazione predefinita, agli utenti è assegnato il criterio di messaggistica globale e tutte le funzionalità sono attivate. È possibile usare il criterio globale predefinito o creare uno o più criteri di messaggistica personalizzati per gli utenti dell'organizzazione.

Chiedersi Azione
Il criterio di messaggistica globale verrà personalizzato? Per informazioni sull'uso dell'interfaccia di amministrazione di Microsoft Teams per modificare il criterio di messaggistica globale o per aggiungere nuovi criteri, vedere Gestire i criteri di messaggistica in Teams.
Sono necessari più criteri di messaggistica? Per creare e assegnare un criterio di messaggistica in PowerShell, vedere Esempio di script di PowerShell - Creare e assegnare un criterio di messaggistica.
Come si determina a quali gruppi di utenti sono assegnati i vari criteri di messaggistica? Per informazioni sui cmdlet CsTeamsMessagingPolicy, vedere Set-CsTeamsMessagingPolicy.

Accesso esterno

L'accesso esterno (federazione) consente agli utenti di comunicare con le persone esterne all'organizzazione tramite chat. Attivando questa opzione e aggiungendo domini all'elenco di quelli consentiti, gli utenti possono comunicare con gli utenti di altri domini e organizzazioni. L'accesso esterno è attivato per impostazione predefinita.

Chiedersi Azione
  • Disattivo le riunioni esterne e la chat per la mia organizzazione?
  • In caso affermativo, verranno poste restrizioni rispetto ai domini con cui l'organizzazione può comunicare?

Per attivare o disattivare la riunione esterna e la chat, vedere Gestire riunioni esterne e chat.

Accesso guest

L'accesso guest in Teams consente a utenti esterni all'organizzazione di accedere a team e canali. Le impostazioni di accesso guest consentono di controllare quali funzionalità possono essere usate o meno dai guest. L'accesso guest è attivato per impostazione predefinita. Per altre informazioni, vedere Accesso guest in Teams.

Nota

Per altre informazioni sull'accesso esterno e l'accesso guest, vedi Comunicare con utenti di altre organizzazioni in Microsoft Teams

Chiedersi Azione
Disattivare l'accesso guest per l'organizzazione? Per attivare o disattivare l'accesso guest, vedere Attivare o disattivare l'accesso guest in Teams.
In caso affermativo, le funzionalità disponibili per gli utenti guest nell'organizzazione verranno personalizzate? Per personalizzare la disponibilità delle funzionalità di accesso guest, vedere Autorizzare l'accesso guest in Teams.

Canali privati

I canali privati consentono a un sottoinsieme di membri del team di collaborare in uno spazio privato non visibile o accessibile agli altri membri del team. Tutti gli utenti, inclusi gli utenti guest, possono essere aggiunti come membri a un canale privato, purché siano già membri del team.

Chiedersi Azione
Consentire ai proprietari e ai membri del team di creare canali privati? Per impostare i criteri dei canali privati per l'organizzazione, vedere Gestire i criteri dei canali in Microsoft Teams

Canali condivisi

I canali condivisi consentono di aggiungere a un canale, le persone che non sono membri di un team. Sono incluse le persone esterne all'organizzazione. I canali condivisi offrono vantaggi rispetto all'accesso guest in quanto le persone esterne all'organizzazione non necessitano di un account guest nella directory.

Chiedersi Azione
Quando si usano i canali condivisi rispetto all'accesso guest? Vedere Canali condivisi in Microsoft Teams.
  • Consentire ai proprietari del team di creare canali condivisi?
  • Consentire ai proprietari del team di condividere canali con persone esterne all'organizzazione?
  • Consentirò agli utenti di partecipare a canali condivisi esterni all'organizzazione?

Per impostare i criteri dei canali condivisi per l'organizzazione, vedere Gestire i criteri dei canali in Microsoft Teams.

Impostazioni di Teams

Le impostazioni di Teams consentono di configurare i team per funzionalità come l'integrazione della posta elettronica, le opzioni di archiviazione nel cloud, la scheda Organizzazione, la configurazione dei dispositivi della sala riunioni e l'ambito di ricerca. Le modifiche apportate a queste impostazioni si applicano a tutti i team dell'organizzazione. Per altre informazioni, vedere Impostazioni di Teams.

Chiedersi Azione
Le impostazioni di Teams dell'organizzazione verranno personalizzate? Per informazioni sulle impostazioni di Teams e su come personalizzarle, vedere Impostazioni di Teams.

Client di Teams

Teams supporta numerosi client Web, desktop e per dispositivi mobili e la configurazione predefinita consente agli utenti di scegliere i client che preferiscono. Per altre informazioni, vedere Ottenere client per Teams.

Chiedersi Azione
La disponibilità di client di Teams per l'organizzazione verrà personalizzata? Vedere Requisiti hardware per l'app Teams.
Le impostazioni dei client di Teams per l'organizzazione verranno personalizzate? Vedere Installare Teams con MSI.

Report sull'utilizzo di Teams

I ruoli Amministratore globale, Amministratore del servizio Teams e Lettore di report possono visualizzare i report sull'utilizzo di Teams. Per altre informazioni, vedere Analisi di utilizzo di Microsoft 365.

Chiedersi Azione

Chi ha bisogno di vedere i report sull'utilizzo di Teams? L'utente dispone del ruolo corretto per farlo?

App predefinite di Teams

Teams offre diverse app prodotte direttamente da Microsoft e di terze parti per coinvolgere gli utenti, supportare la produttività e integrare i servizi commerciali di uso comune in Teams. Le app si possono scaricare dallo Store di Teams.

Per altre informazioni su come implementare e gestire le app in Teams, vedere le linee guida dettagliate per app, bot e connettori.

Ulteriori decisioni per la distribuzione

Può essere utile modificare queste impostazioni in base alle esigenze e alla configurazione dell'organizzazione.

Licenze di Teams

Teams è incluso in molte licenze di Microsoft 365.

Chiedersi Azione
Gli utenti hanno le licenze necessarie per usare tutte le funzionalità di Teams che si intende implementare? Per altre informazioni sui requisiti di licenza, vedere Descrizione del servizio Microsoft Teams.

Interoperabilità con Exchange e SharePoint

Per usufruire dell'esperienza completa di Teams, ogni utente deve essere abilitato alla creazione di gruppi di Exchange, SharePoint e Microsoft 365. Gli articoli seguenti contengono informazioni sulle cassette postali di Exchange ospitate in diversi ambienti, sull'interazione tra Exchange e Teams e considerazioni analoghe per SharePoint e OneDrive.

Chiedersi Azione
Sarà possibile distribuire le funzionalità di Teams necessarie con le distribuzioni correnti di Exchange e SharePoint? Per altre informazioni su Exchange e SharePoint in Teams, vedere:

Limiti e specifiche per Teams

Quando si pianifica una distribuzione aziendale di Teams, è necessario tenere conto di eventuali limitazioni e specifiche pertinenti, ad esempio il numero massimo di membri di un team, il numero massimo di team che un utente può creare e così via.

Chiedersi Azione
Quali limiti sono probabili limiti di cui si dovrà tenere conto nell'implementazione di Teams? Per altre informazioni, vedere Limiti e specifiche per Teams.

URL e porte

Le organizzazioni che mantengono un controllo granulare sul traffico Internet dovrebbero leggere URL e intervalli di indirizzi IP per avere un elenco aggiornato degli URL, degli indirizzi IP, delle porte e protocolli che occorre configurare correttamente per Teams. Microsoft migliora continuamente i servizi di Microsoft 365 e aggiunge sempre nuove funzionalità, pertanto le porte, gli URL e gli indirizzi IP necessari potrebbero cambiare nel tempo. È consigliabile effettuare la sottoscrizione tramite RSS per ricevere notifiche riguardo l’aggiornamento o la modifica di queste informazioni. Assicurarsi almeno di aver aperto le porte elencate in precedenza in Prerequisiti per la distribuzione della chat.

Chiedersi Azione
È necessario usare regole di accesso a Internet per consentire agli utenti di usare Teams o è sufficiente aprire le porte obbligatorie minime? Per altre informazioni, vedere URL e intervalli di indirizzi IP.

Governance (convenzioni di denominazione, utenti autorizzati a creare team)

L'organizzazione potrebbe richiedere l'implementazione di controlli sulle modalità di denominazione e classificazione dei team, sugli utenti che possono creare team e sulla scadenza, la conservazione e l'archiviazione dei team. La gestione di questi aspetti è detta governance. È possibile usare Azure Active Directory (Azure AD) per configurare ognuna di queste aree.

Chiedersi Azione
Sarà necessario implementare controlli su chi può creare team? Vedere Pianificare la governance in Teams.
Sarà necessario implementare controlli sulla denominazione dei team? Vedere Applicare criteri di denominazione per i gruppi di Microsoft 365 in Azure Active Directory.

Criteri per le applicazioni di Teams (controllo della barra laterale)

Un'app ancorata compare nella barra laterale di Teams. Creando criteri per le applicazioni di Teams, è possibile preconfigurare set di app di Teams aggiunte per personalizzare Teams per gruppi di utenti selezionati. L'opzione Consenti app esterne in Microsoft Teams è attivata per impostazione predefinita.

Chiedersi Azione
È opportuno creare set preconfigurati di applicazioni di Team aggiunte? Vedere Impostazioni di amministrazione per le app in Teams.
Come si decide a quali gruppi assegnare questi set di app? Vedere Autorizzazioni e considerazioni sulle app.

Archiviazione e conformità

L'organizzazione potrebbe richiedere l'implementazione di controlli sul modo in cui vengono archiviati i team e sui tipi di dati conservati in determinati tipi di team. Vedere Panoramica sulla sicurezza e conformità in Teams per informazioni sulle impostazioni di Teams attivate per impostazione predefinita.

Chiedersi Azione
Sarà necessario configurare la conservazione dei team? Per configurare i criteri di conservazione, vedere Criteri di conservazione in Teams.
Sarà necessario configurare l'archiviazione dei team? Per archiviare o ripristinare un team, vedere Archiviare o ripristinare un team.
Sarà necessario configurare ulteriori impostazioni di conformità? Per altre informazioni in proposito, vedere Panoramica sulla sicurezza e conformità in Teams.

Accesso condizionale

Teams si basa principalmente su Exchange e SharePoint per gli scenari di produttività di base, tra cui riunioni, calendari, chat di interoperabilità e condivisione di file. I criteri di accesso condizionale impostati per queste app cloud si applicano a Teams quando un utente accede direttamente a Teams in qualsiasi client. I criteri di accesso condizionale impostati per l'app Teams cloud controllano aspetti come ad esempio, se gli utenti possano accedere ai servizi di Teams da determinate reti.

Chiedersi Azione

Sarà necessario configurare l'accesso condizionale per Teams?

Education (EDU)

I professionisti IT che lavorano nel settore dell'istruzione possono usufruire di Teams for Education, che include numerose funzionalità personalizzate per soddisfare scenari specifici per studenti, istituti di istruzione e il settore nel suo complesso.

Chiedersi Azione
Si useranno modelli di Teams specifici per il settore istruzione? Per altre informazioni su Teams for Education, vedere Domande frequenti sulla governance di Microsoft Education per amministratori.
Verrà distribuita la ricerca per ambito? Per configurare Teams for Education, vedere Guida introduttiva - Amministratori di Teams for Education.
Teams verrà integrato con il servizio School Data Sync per eseguire il provisioning degli account utente? Risorse di Teams per l'istruzione per amministratori

Considerazioni su Government - GCC

L'uso di Office 365 for Government - GCC (Government Community Cloud) è appropriato per le esigenze dei professionisti IT che si occupano di distribuzioni di Office 365 in entità governative federali, statali, locali, comunali e territoriali degli Stati Uniti o altre entità che gestiscono dati soggetti a requisiti e normative.

Chiedersi Azione
Sarà necessario distribuire Teams in un ambiente Office 365 Government - GCC? Per considerazioni sulla distribuzione, vedere Pianificare le distribuzioni di Office 365 Government - GCC.

Passaggi successivi