Ottenere i client per Microsoft Teams

Microsoft Teams dispone di client per PC (Windows, Mac e Linux), Web e dispositivi mobili (Android e iOS). Per questi client è necessaria una connessione Internet attiva e la modalità offline non è supportata.

Nota

Per informazioni dettagliate sulle funzionalità di ogni client su piattaforme diverse, vedere Funzionalità di Teams per piattaforma.

Dal 29 novembre 2018 non è più possibile usare l'app Microsoft Teams per Windows 10 S (anteprima) disponibile in Microsoft Store. In alternativa, sui dispositivi che eseguono la modalità S di Windows 10 si può scaricare e installare il client desktop di Teams. Per scaricare il client desktop, passare alla pagina https://teams.microsoft.com/downloads. Le build MSI del client desktop di Teams non sono ancora disponibili per i dispositivi che eseguono Windows 10 in modalità S.

Per altre informazioni, vedere Ti presentiamo Windows 10 in modalità S.

Client desktop

Suggerimento

Guardare la sessione seguente per informazioni sui vantaggi offerti dal client desktop per Windows e su come pianificare ed eseguire la distribuzione: Teams Windows Desktop Client (client desktop di Teams per Windows).

Il client desktop di Microsoft Teams è un'applicazione autonoma ed è anche disponibile in Microsoft 365 Apps for enterprise. Teams è disponibile per le versioni a 32 e 64 bit di Windows (8.1 o successiva), ARM64 per Windows 10 su ARM e per Windows Server (2012 R2 o versione successiva) e anche per macOS e Linux (nei formati .deb e .rpm). In Windows, Teams richiede .NET Framework 4.5 o versione successiva. Se non è disponibile, il programma di installazione di Teams offrirà la possibilità di installarlo. In Linux, i gestori di pacchetti come apt e yum cercheranno di installare automaticamente tutti i requisiti. Se questo non avviene, prima di installare Team su Linux sarà necessario installare i requisiti segnalati.

I client desktop supportano le comunicazioni in tempo reale (audio, video e condivisione del contenuto) per riunioni del team, chiamate di gruppo e chiamate private tra due persone.

I client desktop possono essere scaricati e installati direttamente dagli utenti finali dalla pagina https://teams.microsoft.com/downloads, se hanno le autorizzazioni locali appropriate. I diritti di amministratore non sono necessari per installare il client di Teams in un PC, ma lo sono per installarlo in un Mac.

Nota

Per ulteriori dettagli sull’installazione di Teams in un Chromebook, vedere Come installare ed eseguire Microsoft Office in un Chromebook.

Gli amministratori IT possono usare il proprio metodo preferito per distribuire i file di installazione nei computer dell'organizzazione. Alcuni esempi sono Microsoft Endpoint Configuration Manager in Windows o Jamf Pro in macOS. Per ottenere il pacchetto MSI per la distribuzione in Windows, vedere Installare Microsoft Teams con MSI.

Nota

La distribuzione del client tramite questi meccanismi è solo per l'installazione iniziale dei client Microsoft Teams e non per aggiornamenti futuri.

Windows

L'installazione di Microsoft Teams per Windows include programmi di installazione scaricabili con architettura a 32 bit e a 64 bit.

Nota

L'architettura (a 32 bit o a 64 bit) di Microsoft Teams è indipendente dall'architettura di Windows e di Office installata.

Il client Windows viene distribuito nella cartella AppData, all'interno del profilo dell'utente. La distribuzione nel profilo locale dell'utente consente di installare il client senza bisogno di diritti elevati. Il client Windows utilizza le posizioni seguenti:

  • %LocalAppData%\Microsoft\Teams

  • %LocalAppData%\Microsoft\TeamsMeetingAddin

  • %AppData%\Microsoft\Teams

  • %LocalAppData%\SquirrelTemp

Quando gli utenti avviano per la prima volta una chiamata usando il client di Microsoft Teams, potrebbe comparire un avviso relativo alle impostazioni di Windows Firewall in cui si chiede di consentire la comunicazione. Si potrebbe anche indicare agli utenti di ignorare il messaggio, perché la chiamata funzionerà anche se l'avviso viene ignorato.

Screenshot di una finestra di dialogo Avviso di sicurezza di Windows.

Nota

La configurazione di Windows Firewall verrà modificata anche se il messaggio viene ignorato selezionando "Annulla". Verranno create due regole in entrata per teams.exe, con l'azione Consenti per i protocolli TCP e UDP.

Se vuoi evitare che Teams chieda agli utenti di creare regole di firewall quando gli utenti effettuano la prima chiamata da Teams, usare Sample PowerShell script - inbound firewall rule qui sotto.

Mac

Gli utenti Mac possono installare Teams con un file di installazione PKG per i computer che eseguono macOS. Per installare il client Mac è necessario l'accesso amministrativo. Il client macOS viene installato nella cartella /Applicazioni.

Installare Teams usando il file PKG

  1. Nella pagina di download di Teams, in Mac fare clic su Scarica.
  2. Fare doppio clic sul file PKG.
  3. Seguire la procedura guidata per completare l'installazione.
  4. Teams verrà installato nella cartella /Applicazioni. Si tratta di un'installazione a livello di computer.

Nota

Durante l'installazione verranno richieste le credenziali di amministratore. L'utente deve immettere le credenziali di amministratore, indipendentemente dal fatto di esserlo o meno.

Se un utente ha un'installazione DMG di Teams e vuole sostituirla con l'installazione PKG, deve procedere come segue:

  1. Uscire dall'app Teams.
  2. Disinstallare l'app Teams.
  3. Installare il file PKG.

Gli amministratori IT possono usare la distribuzione gestita di Teams per distribuire i file di installazione in tutti i Mac dell'organizzazione, ad esempio Jamf Pro.

Nota

Se si verificano problemi durante l'installazione del file PKG, inviare una segnalazione a Microsoft. Nella sezione Feedback alla fine di questo articolo fare clic su Feedback sul prodotto.

Linux

Gli utenti potranno installare pacchetti Linux nativi nei formati .deb e .rpm. Installando il pacchetto DEB o RPM verrà installato automaticamente il repository del pacchetto.

  • DEB https://packages.microsoft.com/repos/ms-teams stable main
  • RPM https://packages.microsoft.com/yumrepos/ms-teams

La chiave di firma per abilitare l'aggiornamento automatico usando il gestore pacchetti del sistema viene installata automaticamente. Tuttavia, è disponibile anche in: https://packages.microsoft.com/keys/microsoft.asc. Microsoft Teams viene aggiornato mensilmente. Se il repository è stato installato correttamente, il gestore pacchetti del sistema dovrebbe gestire l'aggiornamento automatico esattamente come per gli altri pacchetti presenti nel sistema.

Nota

Se si trova un bug, inviarlo usando Report a Problem all'interno del client. Per problemi noti, vedere Supportare Teams nell'organizzazione. Per il supporto di Teams per Linux è possibile usare il canale di supporto del forum per Linux su Microsoft Q&A. Assicurarsi di usare il tag teams-linux quando si pubblicano le domande.

Installare Teams usando il pacchetto DEB

  1. Scaricare il pacchetto da https://aka.ms/getteams.
  2. Installare usando uno dei metodi seguenti:
    • Aprire lo strumento di gestione dei pacchetti appropriato e seguire il processo guidato di installazione delle app di Linux.
    • Se si preferisce usare Terminale, digitare: sudo dpkg -i **teams download file**

È possibile avviare Teams tramite Attività o tramite Terminale digitando teams.

Installare Team usando il pacchetto RPM

  1. Scaricare il pacchetto da https://aka.ms/getteams.
  2. Installare usando uno dei metodi seguenti:
    • Aprire lo strumento di gestione dei pacchetti appropriato e seguire il processo guidato di installazione delle app di Linux.
    • Se si preferisce usare Terminale, digitare: sudo yum install **teams download file**

È possibile avviare Teams tramite Attività o tramite Terminale digitando teams.

Eseguire l'installazione manualmente dalla riga di comando

Installare manualmente nelle distribuzioni Debian e Ubuntu:

curl https://packages.microsoft.com/keys/microsoft.asc | sudo apt-key add -

sudo sh -c 'echo "deb [arch=amd64] https://packages.microsoft.com/repos/ms-teams stable main" > /etc/apt/sources.list.d/teams.list'

sudo apt update
sudo apt install teams

Installare manualmente nelle distribuzioni basate su RHEL, Fedora e CentOS:

sudo rpm --import https://packages.microsoft.com/keys/microsoft.asc

sudo sh -c 'echo -e "[teams]\nname=teams\nbaseurl=https://packages.microsoft.com/yumrepos/ms-teams\nenabled=1\ngpgcheck=1\ngpgkey=https://packages.microsoft.com/keys/microsoft.asc" > /etc/yum.repos.d/teams.repo'

sudo dnf check-update
sudo dnf install teams

In alternativa, per usare yum anziché dnf:

yum check-update
sudo yum install teams

Installare manualmente nelle distribuzioni basate su openSUSE:

sudo rpm --import https://packages.microsoft.com/keys/microsoft.asc

sudo sh -c 'echo -e "[teams]\nname=teams\nbaseurl=https://packages.microsoft.com/yumrepos/ms-teams\nenabled=1\nautorefresh=1\nkeeppackages=0\ntype=rpm-md\ngpgcheck=1\ngpgkey=https://packages.microsoft.com/keys/microsoft.asc" > /etc/zypp/repos.d/teams.repo'

sudo zypper refresh
sudo zypper install teams

Client Web

Il client Web (https://teams.microsoft.com) è un client completo di tutte le funzionalità che è possibile usare da più browser. Il client Web supporta le chiamate e le riunioni tramite webRTC, quindi non sono necessari plug-in o download per eseguire Teams in un Web browser. Il browser deve essere configurato in modo da consentire i cookie di terze parti.

Teams supporta completamente i browser Internet seguenti, con le eccezioni segnalate per le chiamate e le riunioni. Questa tabella si applica ai sistemi operativi in esecuzione nei computer desktop.

Browser Chiamate: audio, video e condivisione Riunioni: audio, video e condivisione 1 2 3
Internet Explorer 11 Non supportato Le riunioni sono supportate solo se includono le coordinate PSTN. Per partecipare a una riunione in Internet Explorer 11 senza coordinate PSTN, gli utenti devono scaricare il client desktop di Teams.

Video: non supportato

Condivisione: solo condivisione in entrata (non in uscita)

Le app e servizi di Microsoft 365 non supporteranno Internet Explorer 11 a partire dal 17 agosto 2021 (Microsoft Teams non supporterà Internet Explorer 11, a partire dal 30 novembre 2020). Altre informazioni. Si noti che Internet Explorer 11 rimarrà un browser supportato. Internet Explorer 11 è un componente del sistema operativo Windows e segue i criteri del ciclo di vita per il prodotto in cui è installato.
Microsoft Edge, RS2 o versioni successive Completamente supportato, tranne la condivisione in uscita 4 Completamente supportato, tranne la condivisione in uscita
Microsoft Edge (basato su Chromium), l'ultima versione più due versioni precedenti Supporto completo Supporto completo
Google Chrome, l'ultima versione più due versioni precedenti Supporto completo Supporto completo

La condivisione è supportata senza plug-in o estensioni in Chrome versione 72 o successiva.
Safari 14+ Chiamate 1:1 non supportate. Chiamata di gruppo completamente supportate.

Video: completamente supportato

Condivisione: completamente supportato 
Riunioni: completamente supportate

Video: completamente supportato

Condivisione: completamente supportato 
Safari 13.1+ Chiamate 1:1 non supportate. Chiamate di gruppo supportate con supporto completo per l'audio.

Video: solo in entrata

Condivisione: completamente supportato 
Le riunioni sono supportate con supporto completo per l'audio.

Video: solo in entrata

Condivisione: completamente supportato 
Firefox, l'ultima versione più due versioni precedenti Non supportato Le riunioni sono supportate solo se includono le coordinate PSTN. Per partecipare a una riunione in Firefox senza coordinate PSTN, gli utenti devono scaricare il client desktop di Teams.

Video: non supportato

Condivisione: solo condivisione in entrata (non in uscita) 
Versioni di Safari precedenti alla 13 Non supportato Le riunioni sono supportate solo se includono le coordinate PSTN. Per partecipare a una riunione in Safari senza coordinate PSTN, gli utenti devono scaricare il client desktop di Teams.

Video: non supportato

Condivisione: solo condivisione in entrata (non in uscita)

Safari è abilitato in anteprima nelle versioni superiori alla 11.1. In fase di anteprima sono stati riscontrati problemi noti con la funzionalità Intelligent Tracking Prevention di Safari.

1 Per concedere e assumere il controllo del contenuto condiviso durante la condivisione, entrambe le parti devono usare il client desktop di Teams. Il controllo non è supportato se una delle parti esegue Teams in un browser. Ciò è dovuto a una limitazione tecnica che si prevede di risolvere.

2 Esegui sfocatura dello sfondo non è disponibile quando si esegue Teams in un browser. Questa funzionalità è disponibile solo per il client desktop di Teams.

3 Le riunioni di Teams sui browser sono limitate a un singolo feed video in entrata di un interlocutore attivo.

4 Microsoft Edge RS2 o la versione successiva non supporta l'invio di traffico audio e video in tempo reale tramite proxy HTTP.

Nota

Se il sistema operativo può eseguire il browser supportato, Teams è supportato nei computer desktop. Ad esempio, eseguendo Firefox nel sistema operativo Linux è possibile usare Teams.

Per i sistemi operativi per dispositivi mobili, è consigliabile eseguire l'app di Teams, disponibile negli store Android e iOS. L'esecuzione di Teams con un sistema operativo per dispositivi mobili è supportata, ma molte funzionalità non sono disponibili.

Il client Web rileva la versione del browser al momento della connessione a https://teams.microsoft.com. Se viene rilevata una versione del browser non supportata, blocca l'accesso all'interfaccia Web e invita l'utente a scaricare il client desktop o l'app per dispositivi mobili.

Client per dispositivi mobili

Le app Microsoft Teams per dispositivi mobili sono disponibili per Android e iOS. Sono pensate per gli utenti che partecipano a conversazioni basate su chat mentre sono in movimento e consentono l'esecuzione di chiamate audio peer-to-peer. Per le app per dispositivi mobili, visitare Google Play Store e l'App Store di Apple. L'app per Windows Phone è stata ritirata il 20 luglio 2018 e potrebbe non funzionare più.

Ecco come ottenere Teams per Android in Cina.

Le piattaforme supportate dalle app Microsoft Teams per dispositivi mobili sono le seguenti:

  • Android: il supporto è limitato alle ultime quattro versioni principali di Android. Quando viene rilasciata una nuova versione principale di Android, sono ufficialmente supportate la nuova versione e le tre versioni precedenti.

  • iOS: il supporto è limitato alle ultime due versioni principali di iOS. Quando viene rilasciata una nuova versione principale di iOS, sono ufficialmente supportate la nuova versione e la versione precedente.

Nota

Perché Teams funzioni come previsto, la versione per dispositivi mobili deve essere disponibile al pubblico.

Le app per dispositivi mobili vengono distribuite e aggiornate solo tramite l'app store della piattaforma corrispondente. La distribuzione delle app per dispositivi mobili tramite MDM o sideload non è supportata da Microsoft. Dopo l'installazione in una piattaforma mobile supportata, l'app Teams per dispositivi mobili sarà supportata purché la versione rientri entro tre mesi dalla versione corrente.

Icona che descrive un punto decisionale. Punto decisionale Ci sono limitazioni che impediscono agli utenti di installare il client di Microsoft Teams appropriato nei dispositivi?
Icona che descrive i passaggi successivi. Passaggi successivi Se l'organizzazione limita l'installazione di software, accertarsi che la procedura sia compatibile con Microsoft Teams. Nota: i diritti di amministratore non sono necessari per l'installazione del client in un PC ma sono necessari per l'installazione in un Mac.

Gestione degli aggiornamenti del client

I client vengono aggiornati automaticamente dal servizio Microsoft Teams e non è necessario alcun intervento da parte dell'amministratore IT. Se è disponibile un aggiornamento, il client lo scarica automaticamente e, quando l'app resta inattiva per un certo periodo di tempo, avvia il processo di aggiornamento.

Configurazioni lato client

Attualmente non sono disponibili opzioni supportate per configurare il client tramite amministrazione del tenant, PowerShell, oggetti Criteri di gruppo o il Registro di sistema.

Impostazioni di notifica

Per gli amministratori IT non sono attualmente disponibili opzioni per configurare le impostazioni di notifica sul lato client. Tutte le opzioni di notifica sono impostate dall'utente. La figura seguente illustra le impostazioni predefinite del client.

Screenshot delle impostazioni di notifica.

Script di PowerShell di esempio - regola di firewall in ingresso

Questo script di esempio, che deve essere eseguito nei computer client nel contesto di un account amministratore con privilegi elevati, creerà una nuova regola del firewall in entrata per ogni cartella utente trovata in c:\Users. Questa regola impedisce all'applicazione di chiedere agli utenti di creare regole del firewall quando effettuano la loro prima chiamata da Teams.

<#
.SYNOPSIS
   Creates firewall rules for Teams.
.DESCRIPTION
   (c) Microsoft Corporation 2018. All rights reserved. Script provided as-is without any warranty of any kind. Use it freely at your own risks.
   Must be run with elevated permissions. Can be run as a GPO Computer Startup script, or as a Scheduled Task with elevated permissions.
   The script will create a new inbound firewall rule for each user folder found in c:\users.
   Requires PowerShell 3.0.
#>

#Requires -Version 3

$users = Get-ChildItem (Join-Path -Path $env:SystemDrive -ChildPath 'Users') -Exclude 'Public', 'ADMINI~*'
if ($null -ne $users) {
    foreach ($user in $users) {
        $progPath = Join-Path -Path $user.FullName -ChildPath "AppData\Local\Microsoft\Teams\Current\Teams.exe"
        if (Test-Path $progPath) {
            if (-not (Get-NetFirewallApplicationFilter -Program $progPath -ErrorAction SilentlyContinue)) {
                $ruleName = "Teams.exe for user $($user.Name)"
                "UDP", "TCP" | ForEach-Object { New-NetFirewallRule -DisplayName $ruleName -Direction Inbound -Profile Domain -Program $progPath -Action Allow -Protocol $_ }
                Clear-Variable ruleName
            }
        }
        Clear-Variable progPath
    }
}