Gestire l'ATC di rete

Si applica a: Azure Stack HCI, versione 21H2

Questo articolo illustra come gestire l'ATC di rete dopo la distribuzione. Network ATC semplifica la distribuzione e la gestione della configurazione di rete per i cluster Azure Stack HCI. Usare Windows PowerShell per gestire Network ATC.

Aggiungere un nodo server

È possibile aggiungere nodi a un cluster. Ogni nodo del cluster riceve la stessa finalità, migliorando l'affidabilità del cluster. Il nuovo nodo server deve soddisfare tutti i requisiti elencati nella sezione Requisiti e procedure consigliate della rete host con Network ATC.

In questa attività si aggiungeranno nodi aggiuntivi al cluster e si osserverà come viene applicata una configurazione di rete coerente in tutti i nodi del cluster.

  1. Usare il Add-ClusterNode cmdlet per aggiungere i nodi aggiuntivi (non configurati) al cluster. È necessario solo l'accesso di gestione al cluster in questo momento. Ogni nodo del cluster deve avere tutti i PC con lo stesso nome.

    Add-ClusterNode -Cluster HCI01
    Get-ClusterNode
    
  2. Controllare lo stato in tutti i nodi del cluster usando il -ClusterName parametro .

    Get-NetIntentStatus -ClusterName HCI01
    

    Nota

    Se uno dei server aggiunti al cluster manca una scheda di rete presente negli altri server, Get-NetIntentStatus segnala l'errore PhysicalAdapterNotFound.

  3. Controllare lo stato del provisioning di tutti i nodi usando Get-NetIntentStatus. Il cmdlet segnala la configurazione per entrambi i nodi. Si noti che il provisioning potrebbe richiedere una quantità di tempo simile a quella del nodo originale.

    Get-NetIntentStatus -ClusterName HCI01
    

È anche possibile aggiungere più nodi al cluster contemporaneamente.

Modificare le VLAN predefinite per sistemi di archiviazione o gestione

È possibile usare le VLAN predefinite specificate da Network ATC o usare valori specifici per l'ambiente. A tale scopo, usare il parametro -ManagementVLAN e -StorageVLAN in Add-NetIntent

Add-NetIntent -Name MyIntent -ClusterName HCI01 -StorageVLANs 101, 102 -ManagementVLAN 10

Aggiungere o rimuovere schede di rete da una finalità

Questa attività consente di aggiornare le schede di rete assegnate a una finalità. Se sono state apportate modifiche alle schede fisiche nel cluster, è possibile usare Update-NetIntentAdapter per aggiornare le finalità pertinenti.

In questo esempio sono stati installati due nuovi adattatori, pNIC03 e pNIC04, che devono essere usati nella finalità denominata "Cluster_Compute".

  1. In uno dei nodi del cluster eseguire Get-NetAdapter per verificare che entrambe le schede siano presenti e segnalano lo stato "Up" in ogni nodo del cluster.

    Get-NetAdapter -Name pNIC03, pNIC04 -CimSession (Get-ClusterNode).Name | Select Name, PSComputerName
    
  2. Eseguire il comando seguente per aggiornare la finalità in modo da includere le schede di rete precedenti e nuove.

     Update-NetIntentAdapter -Name Cluster_Compute -AdapterName pNIC01,pNIC02,pNIC03,pNIC04 -ClusterName HCI01
    
  3. Verificare che le schede di rete siano state aggiunte correttamente alla finalità.

    Get-NetIntent -Name Cluster_Compute -ClusterName HCI01
    

Aggiornare o sostituire le impostazioni di rete

Questa attività consente di eseguire l'override della configurazione predefinita già distribuita. In questo esempio viene modificata la prenotazione della larghezza di banda predefinita per SMB diretto.

Importante

È consigliabile usare le impostazioni predefinite, basate sulle procedure consigliate di Microsoft.

  1. Ottenere un elenco dei possibili cmdlet di override. I caratteri jolly vengono usati per visualizzare le opzioni disponibili:

    Get-Command -Noun NetIntent*Over* -Module NetworkATC
    
  2. Creare un oggetto override per la configurazione QoS (DCB Quality of Service):

    $QosOverride = New-NetIntentQosPolicyOverrides
    $QosOverride
    
  3. Modificare la percentuale di larghezza di banda per SMB diretto:

    $QosOverride.BandwidthPercentage_SMB = 25
    $QosOverride
    

    Nota

    I valori vengono visualizzati solo per le proprietà di cui si esegue l'override.

  4. Inviare la richiesta di finalità specificando l'override:

    Set-NetIntent -Name Cluster_ComputeStorage -QosPolicyOverrides $QosOverride
    
  5. Attendere il completamento dello stato del provisioning:

    Get-NetIntentStatus -Name Cluster_ComputeStorage | Format-Table IntentName, Host, ProvisioningStatus, ConfigurationStatus
    
  6. Verificare che l'override sia stato impostato correttamente in tutti i nodi del cluster. Nell'esempio la classe di traffico SMB_Direct è stata sottoposta a override con una percentuale di larghezza di banda del 25%:

    Get-NetQosTrafficClass -Cimsession (Get-ClusterNode).Name | Select PSComputerName, Name, Priority, Bandwidth
    

Testare l'atc di rete nelle macchine virtuali

L'esecuzione di Azure Stack HCI all'interno delle macchine virtuali è utile per gli ambienti di test. A tale scopo, aggiungere un override della proprietà adapter alla finalità che disabilita la proprietà Della scheda NetworkDirect :

$AdapterOverride = New-NetIntentAdapterPropertyOverrides
$AdapterOverride.NetworkDirect = 0
Add-NetIntent -Name MyIntent -AdapterName vmNIC01, vmNIC02 -Management -Compute -Storage -AdapterPropertyOverrides $AdapterOverride

Nota

Assicurarsi di avere più CPU virtuali in ogni macchina virtuale.

Rimuovere una finalità

A volte è possibile rimuovere tutte le finalità e ricominciare, ad esempio per testare una configurazione diversa. Anche se è possibile rimuovere le finalità usando il cmdlet Remove-NetIntent, questa operazione non pulisce i commutatori virtuali e le configurazioni DCB/NetQoS create per le finalità. Network ATC fa un punto di non distruggere le cose nel sistema, che in genere è una buona cosa, ma significa che è necessario eseguire alcuni passaggi manuali per ricominciare.

Per rimuovere tutte le finalità di rete ed eliminare i commutatori virtuali e le configurazioni NetQoS create da Network ATC per queste finalità, eseguire lo script seguente in una sessione di PowerShell in esecuzione localmente in uno dei server del cluster (non è importante quale).

$clusname = Get-Cluster
$clusternodes = Get-ClusterNode    
$intents = Get-NetIntent -ClusterName $clusname

foreach ($intent in $intents)
{
    Remove-NetIntent -Name $intent.IntentName -ClusterName $clusname
}

foreach ($intent in $intents)
{
    foreach ($clusternode in $clusternodes)
    {
        Remove-VMSwitch -Name "*$($intent.IntentName)*" -ComputerName $clusternode -ErrorAction SilentlyContinue -Force
    }
}

foreach ($clusternode in $clusternodes)
{    
    New-CimSession -ComputerName $clusternode -Name $clusternode
    $CimSession = Get-CimSession
    Get-NetQosTrafficClass -CimSession $CimSession | Remove-NetQosTrafficClass -CimSession $CimSession
    Get-NetQosPolicy -CimSession $CimSession | Remove-NetQosPolicy -Confirm:$false -CimSession $CimSession
    Get-NetQosFlowControl -CimSession $CimSession | Disable-NetQosFlowControl -CimSession $CimSession
    Get-CimSession | Remove-CimSession
}

Per rimuovere la configurazione in una distribuzione per nodo, copiare e incollare i comandi seguenti in ogni nodo per rimuovere tutte le finalità esistenti e il relativo vSwitch:

$intents = Get-NetIntent
foreach ($intent in $intents)
{
    Remove-NetIntent -Name $intent.IntentName
    Remove-VMSwitch -Name "*$($intent.IntentName)*" -ErrorAction SilentlyContinue -Force
}

Get-NetQosTrafficClass | Remove-NetQosTrafficClass
Get-NetQosPolicy | Remove-NetQosPolicy -Confirm:$false
Get-NetQosFlowControl | Disable-NetQosFlowControl

Attività di post-distribuzione

Sono disponibili diverse attività da completare seguendo una distribuzione di Network ATC, tra cui:

  • Aggiungere indirizzi IP DHCP o statici alle schede di archiviazione: Usare DHCP nelle VLAN di archiviazione o impostare indirizzi IP statici usando il cmdlet NetIPAdress. Non è possibile usare gli indirizzi APIPA (Automatic Private IP Addressing) assegnati alle schede che non possono ottenere un indirizzo da un server DHCP.

  • Impostare i limiti di larghezza di banda SMB: Se la migrazione in tempo reale usa SMB diretto (RDMA), configurare un limite di larghezza di banda per garantire che la migrazione in tempo reale non utilizzi tutta la larghezza di banda usata da Spazi di archiviazione diretta e clustering di failover.

  • Configurazione del cluster esteso: Per aggiungere Stretch S2D al sistema gestito ATC, è necessario aggiungere manualmente la configurazione appropriata (incluse le schede di interfaccia di rete virtuali e così via) dopo che ATC ha implementato la finalità specificata. Esistono anche le limitazioni seguenti:

    • Tutti i nodi del cluster devono usare la stessa finalità.
    • Non è disponibile alcun provisioning automatico per la replica di archiviazione.

Convalidare la correzione automatica

Network ATC garantisce che la configurazione distribuita rimanga invariata in tutti i nodi del cluster. In questa sezione facoltativa si modificherà la configurazione (senza override) emulando una modifica accidentale della configurazione e si osserverà come l'affidabilità del sistema venga migliorata correggendo la proprietà non configurata correttamente.

  1. Controllare il valore MTU (JumboPacket) esistente dell'adattatore:

    Get-NetAdapterAdvancedProperty -Name pNIC01, pNIC02, vSMB* -RegistryKeyword *JumboPacket -Cimsession (Get-ClusterNode).Name
    
  2. Modificare una delle MTU dell'adattatore fisico senza specificare un override. Questo emula una modifica accidentale o una "deriva della configurazione" che deve essere risolta.

    Set-NetAdapterAdvancedProperty -Name pNIC01 -RegistryKeyword *JumboPacket -RegistryKeyword *JumboPacket -RegistryValue 4088
    
  3. Verificare che il valore MTU (JumboPacket) esistente dell'adattatore sia stato modificato:

    Get-NetAdapterAdvancedProperty -Name pNIC01, pNIC02, vSMB* -RegistryKeyword *JumboPacket -Cimsession (Get-ClusterNode).Name
    
  4. Ripetere la configurazione. Questo passaggio viene eseguito solo per accelerare la correzione. Network ATC correggerà automaticamente questa configurazione.

    Set-NetIntentRetryState -ClusterName HCI01 -Name Cluster_ComputeStorage
    
  5. Verificare che la verifica coerenza sia stata completata:

    Get-NetIntentStatus -ClusterName HCI01 -Name Cluster_ComputeStorage
    
  6. Verificare che il valore MTU (JumboPacket) dell'adattatore sia stato restituito al valore previsto:

    Get-NetAdapterAdvancedProperty -Name pNIC01, pNIC02, vSMB* -RegistryKeyword *JumboPacket -Cimsession (Get-ClusterNode).Name
    

Per altri esempi di convalida, vedere la demo network ATC.

Passaggi successivi