hub di Azure Stack hotfix 1.2005.48.137

Riepilogo

  • È stato risolto un problema nel cmdlet Reset-CloudAdminPassword .
  • Aggiornamento del controller di rete per correggere i bug nell'allocazione di indirizzi VIP pa e nelle perdite IP-MAC.

Correzioni di cui è stato eseguito il rollup dalle versioni precedenti degli hotfix

  • È stata rimossa la registrazione troppo dettagliata dalle macchine Load Balancer software.
  • Correzione per altri scenari di schede di interfaccia di rete fantasma durante l'eliminazione di un gruppo di risorse.
  • Aggiunta del banner per avvisare gli utenti quando un certificato scadrà a breve.
  • Correzione per altri scenari di schede di interfaccia di rete fantasma durante l'eliminazione di un gruppo di risorse.
  • Correzione di un problema per cui, in rari casi, i peering reti virtuali sono stati eliminati.
  • È stata migliorata la disponibilità di RdAgent rimuovendo i file RdAgent vuoti.
  • Miglioramento dell'affidabilità dell'aggiornamento dal 2005 al 2008.
  • Durante l'eliminazione di un gruppo di risorse, sono stati descritti alcuni scenari di interfaccia di rete fantasma.
  • Maggiore affidabilità del watchdog del processo.
  • Correzione di bug che aumentano l'utilizzo della memoria nell'infrastruttura.
  • Applicazione di patch all'endpoint Hyper-V mancante, che consente alle operazioni del piano di controllo del calcolo di chiamare l'endpoint appropriato.
  • Correzione di un bug per cui i log del runner BCDR compilano le cartelle MASLogs negli host fisici.
  • Aggiunta del monitoraggio per WMI e della correzione.
  • Logica idempotente migliorata per la gestione dei TPM non funzionanti.
  • Correzione di un problema per cui la disinstallazione di alcune estensioni ha messo le estensioni distribuite in precedenza in uno stato di errore.
  • Risolto un problema per cui i certificati del nodo partner richiesti da nchostagent potrebbero essere eliminati.
  • Correzione delle schede di interfaccia di rete delle macchine virtuali che ricevevano un identificatore hardware diverso dopo la deallocazione e il riavvio della macchina virtuale.
  • È stato risolto un problema a causa del quale la distribuzione delle macchine virtuali dell'infrastruttura può non riuscire dopo l'applicazione di un hotfix.
  • È stato risolto un problema a causa del quale non è possibile caricare una partizione di dati BLOB secondaria in alcuni casi di errore.
  • Correzione di un bug nel sistema di integrità locale che aumentava potenzialmente l'utilizzo della memoria nell'infrastruttura.
  • File binari correlati a SDN con patch nei nodi fisici.
  • Correzione di uno stato non valido Archiviazione provider di risorse per gli account di archiviazione migrati dal 1910 con stato sospeso.
  • Miglioramento della resilienza delle operazioni di provisioning, estensione e immagine delle macchine virtuali.
  • Aggiunta di UNA CORREZIONE per recuperare i dettagli di registrazione correnti, pulizia degli oggetti non obsoleti per Remove-Registration.
  • Maggiore affidabilità della raccolta di log per i ruoli SDN tramite la raccolta nella condivisione file.
  • Correzione di un problema che genera erroneamente un avviso: "Nodo inaccessibile per la selezione host della macchina virtuale".
  • Rimozione dell'interfaccia di ripristino non valida per i servizi di seedring.
  • Maggiore affidabilità della rete SDN nei nodi fisici.
  • Runner winrm disabilitato
  • Correzione di un controllo dei bug e applicazione di protezione con chiave esterna nei volumi condivisi del cluster.
  • Correzione di un problema a causa del quale un account di archiviazione potrebbe essere parzialmente ripristinato a causa di un race condition KVS nel processo di utilizzo in background di SRP.
  • È stato risolto un problema a causa del quale non era in corso la pulizia di una subnet virtuale se il tunnel è stato spostato in una macchina virtuale GW diversa e quindi la subnet VGW è stata eliminata.
  • È stato risolto un problema che poteva causare l'esito negativo della registrazione e della rotazione dei segreti interni.
  • Correzione di un problema nella rotazione interna dei segreti, che potrebbe causare un errore nell'aggiornamento successivo.
  • Aggiunta di impostazioni specifiche della memoria alle impostazioni di dump di arresto anomalo del sistema.
  • È stato SQL macchine virtuali per ridurre il potenziale problema di accesso al database che ha interessato l'accesso al portale.
  • Correzione del problema di invalidamento dell'handle SMB attivato dall'evento di errore ESENT 59 in TableServer.
  • Incluso il test AzsInfraRoleSummary Test-Azurestack come UpdateReadiness.
  • Correzione dell'utilizzo di memoria ERCS durante l'aggiornamento della patch & .
  • Includere il certificato di identità del provider di distribuzione nella rotazione dei segreti interni.
  • Maggiore stabilità del controller di rete.
  • Maggiore conservazione dei log del controller di rete per facilitare la diagnosi.
  • Aggiunta di Get-NetView come parte della raccolta Get-AzureStackLog per impostazione predefinita.
  • È stato risolto un problema a causa del quale i download del marketplace potevano non riuscire a causa di un errore di convalida del certificato.
  • Miglioramento della logica di commutazione binaria healthAgent.
  • Miglioramento del ribilanciamento dei volumi condivisi del cluster dopo Patch & Update (PnU).
  • È stato usato ADSI per recuperare i membri del gruppo locale in HealthAgent.
  • Aggiunta dei record mancanti, quando le macchine virtuali WASP non riescono a sincronizzare record e zone usando il cmdlet DNS durante la scalabilità orizzontale e verticale.
  • Maggiore affidabilità del servizio di archiviazione durante la PnU.
  • Rimozione della convalida della quota ip pubblico che ha causato un problema durante la creazione di un servizio di bilanciamento del carico interno.
  • Maggiore affidabilità dell'eliminazione delle macchine virtuali: assicurarsi che le nuove macchine virtuali che non è stato possibile creare o aggiungere completamente al cluster siano eliminate.
  • Controllare e applicare le protezione con chiave nei volumi condivisi del cluster.
  • È stato risolto un problema di accesso negato che causava l'esito negativo delle operazioni di aggiornamento e amministrazione.
  • Correzione di WhsFaultScanner per il nuovo avvio quando si blocca per assicurarsi che gli avvisi vengano generati correttamente per gli utenti.
  • Correzione del bug di orchestrazione che impediva la emissione di eventi di telemetria di rigenerazione dell'archiviazione.
  • Correzione di un problema che influisce sull'affidabilità del download degli aggiornamenti successivi.
  • È stata migliorata la possibilità di diagnosticare gli errori in base ai dati di telemetria dell'agente di orchestrazione.
  • Correzione delle race condition SRP durante lo spostamento degli account di archiviazione di sistema nella sottoscrizione interna del sistema durante la PnU 2005.
  • Correzione dell'errore di ridimensionamento delle unità di tempo nelle metriche di latenza del server
  • È stato SQL macchine virtuali per ridurre il potenziale problema di accesso al database che ha interessato l'accesso al portale.
  • Correzione di un problema a causa del quale è stata ripristinata la configurazione del periodo di conservazione per gli account di archiviazione eliminati.
  • Maggiore affidabilità del servizio BLOB e tabelle di archiviazione.
  • Risolto il problema nel cmdlet SEND SEND-AzureStackDiagnosticLog .
  • Aumento del tempo di ripristino di HRP quando si verifica un errore di aggiornamento.

Informazioni sugli hotfix

Per applicare questo hotfix, è necessario disporre della versione 1.2005.6.53 o successiva.

Importante

Come descritto nelle note sulla versione per l'aggiornamento 2005, assicurarsi di fare riferimento all'elenco di controllo dell'attività di aggiornamento sull'esecuzione di Test-AzureStack (con i parametri specificati) e risolvere eventuali problemi operativi rilevati, inclusi tutti gli avvisi e gli errori. Esaminare anche gli avvisi attivi e risolvere eventuali avvisi che richiedono un'azione.

Informazioni sui file

Scaricare i file seguenti. Seguire quindi le istruzioni nella pagina Applica aggiornamenti Azure Stack nel sito Web Microsoft Docs per applicare questo aggiornamento Azure Stack.

Scaricare ora il file ZIP.

Scaricare ora il file XML dell'hotfix.

Altre informazioni

hub di Azure Stack aggiornare le risorse

Applicare gli aggiornamenti in Azure Stack

Monitorare gli aggiornamenti Azure Stack usando l'endpoint con privilegi