Condivisione esterna di Office 365 e Collaborazione B2B di Azure Active Directory

La condivisione esterna in Office 365, con OneDrive, SharePoint Online, gruppi unificati e così via, e quella tramite Collaborazione B2B di Azure Active Directory (Azure AD) tecnicamente si equivalgono. Tutti i tipi di condivisione esterna, ad eccezione di OneDrive/SharePoint Online, inclusi gli utenti guest nei gruppi di Office 365, fanno già uso delle API di invito di Collaborazione B2B di Azure AD per la condivisione.

La gestione degli inviti di OneDrive/SharePoint Online è separata. Il supporto per la condivisione esterna in OneDrive/SharePoint Online è iniziato prima dello sviluppo del supporto di Azure AD. Nel tempo la condivisione esterna di OneDrive/SharePoint Online ha accumulato diverse funzionalità e milioni di utenti, che fanno uso del modello di condivisione incorporato nel prodotto. Rimangono tuttavia alcune sottili differenze di funzionamento tra la condivisione esterna di OneDrive/SharePoint Online e quella di Collaborazione B2B di Azure AD:

  • OneDrive/SharePoint consente di aggiungere utenti alla directory dopo che gli utenti hanno riscattato gli inviti. Prima del riscatto l'utente non è quindi visibile nel portale di Azure AD. Se nel frattempo un altro sito invita un utente, viene generato un nuovo invito. Quando invece si usa Collaborazione B2B di Azure AD, gli utenti vengono aggiunti immediatamente all'invito e sono quindi visibili ovunque.

  • L'esperienza di riscatto in OneDrive/SharePoint Online è diversa da quella in Collaborazione B2B di Azure Active Directory. Dopo che un utente ha riscattato un invito, le esperienze sono simili.

  • Gli utenti invitati di Collaborazione B2B di Azure AD possono essere selezionati nelle finestre di dialogo di condivisione di OneDrive/SharePoint Online. Dopo avere riscattato gli inviti, gli utenti invitati di OneDrive/SharePoint Online vengono visualizzati anche in Azure AD.

  • Per gestire la condivisione esterna in OneDrive/SharePoint Online con Collaborazione B2B di Azure AD, configurare l'impostazione relativa alla condivisione esterna in OneDrive/SharePoint Online su Only allow sharing with external users already in the directory (Consenti la condivisione solo con gli utenti esterni già nella directory). Gli utenti possono accedere a siti condivisi esternamente e scegliere tra i collaboratori esterni che l'amministratore ha aggiunto. L'amministratore può aggiungere i collaboratori esterni tramite le API di invito di Collaborazione B2B.

Impostazione relativa alla condivisione esterna di Online OneDrive/SharePoint

Passaggi successivi

Vedere gli altri articoli su Azure AD B2B Collaboration.