Informazioni di riferimento per l'esplorazione del portale di Azure

Siti Web di Azure è ora denominato App Web del servizio app. Stiamo aggiornando tutta la documentazione per evidenziare questo cambiamento di nome e per fornire istruzioni per il Portale di Azure. Fino al completamento di tale processo, è possibile usare questo documento come guida per lavorare con le app Web nel portale di Azure.

Nota

Sebbene in questo articolo si faccia riferimento alle app Web, è applicabile anche ad app per le API e app per dispositivi mobili.

Il futuro del portale di Azure classico

Sebbene le modifiche di personalizzazione siano visibili anche nel portale di Azure classico, è in corso la sostituzione di quest'ultimo con il portale di Azure. Il portale classico verrà eventualmente eliminato e tutte le nuove attività correlate allo sviluppo verranno spostate e proseguiranno nel portale di Azure. Tutte le nuove funzionalità per app Web in arrivo verranno ospitate nel portale di Azure. Iniziare subito a usare il portale di Azure per sfruttare i vantaggi offerti dalle ultime e migliori app Web.

Differenze del layout tra il portale di Azure classico e il portale di Azure

Nel portale classico, tutti i servizi di Azure sono elencati nella parte sinistra. La navigazione nel portale classico segue una struttura ad albero, in cui si inizia dal servizio e si naviga all'interno di ogni elemento. Questa struttura funziona bene quando si gestiscono componenti indipendenti. Le applicazioni create in Azure, tuttavia, sono una raccolta di servizi interconnessi e questa struttura ad albero non risulta ideale per lavorare con raccolte di servizi.

Il portale di Azure semplifica la creazione di applicazioni end-to-end con componenti provenienti da più servizi. Il portale è organizzato in esplorazioni. Un'esplorazione è una serie di pannelli, ovvero contenitori per i diversi componenti. La configurazione della scalabilità automatica per un'app Web, ad esempio, è un'esplorazione che ospita diversi pannelli, come illustrato nell'esempio seguente: il pannello del sito Web (con il titolo non ancora aggiornato alla nuova terminologia), il pannello Impostazioni e il pannello Aumenta istanze. In questo esempio la scalabilità automatica viene configurata secondo l'uso della CPU ed è pertanto presente anche un pannello Percentuale CPU . I componenti all'interno dei pannelli sono denominati parti e sono simili ai riquadri.

La creazione di app Web resta un'operazione semplicissima. La figura seguente illustra il portale classico e il portale affiancati e dimostra che ben poco è cambiato quanto al numero di passaggi necessari per creare un'app Web e renderla operativa.

Nel portale è possibile scegliere tra i tipi di app Web più comuni, comprese applicazioni note da raccolte come WordPress. Per un elenco completo delle applicazioni disponibili, visitare Azure Marketplace.

Per creare un'app Web si specificano l'URL, il piano di servizio app e la posizione nel portale esattamente come avviene nel portale classico.

Nel portale è inoltre possibile definire altre impostazioni comuni. Ad esempio i gruppi di risorse semplificano la visualizzazione e la gestione delle risorse di Azure correlate.

Tutte le impostazioni e funzionalità sono ora raggruppate logicamente in un unico riquadro, da cui è possibile avviare una navigazione.

Ad esempio, è possibile creare domini personalizzati facendo clic su Domini personalizzati ed SSL nel pannello Impostazioni.

Per impostare una notifica di monitoraggio, fare clic su Richieste ed errori e quindi su Aggiungi avviso.

Per abilitare la diagnostica, fare clic su Log di diagnostica nel pannello Impostazioni.

Per configurare le impostazioni dell'applicazione, fare clic su Impostazioni dell'applicazione nel pannello Impostazioni.

Oltre al nome del marchio, alcuni altri elementi nel portale sono stati rinominati o raggruppati in modo diverso per semplificarne l'individuazione. Ad esempio, quella riportata di seguito è una schermata della pagina corrispondente a quella delle impostazioni dell'app (Configura) nel portale classico.

Altre risorse

Nota

Per iniziare a usare il servizio app di Azure prima di registrarsi per ottenere un account Azure, andare a Prova il servizio app, dove è possibile creare un'app Web iniziale temporanea nel servizio app. Non è necessario fornire una carta di credito né impegnarsi in alcun modo.

Modifiche apportate