WordPress di livello aziendale in Azure

Il Servizio app di Azure rende disponibile un ambiente scalabile, sicuro e facile da usare per siti WordPress di importanza critica e su vasta scala. Anche Microsoft gestisce siti di livello aziendale come i blog di Office e Bing. Questo articolo illustra come usare la funzionalità App Web del Servizio app di Microsoft Azure per stabilire e mantenere un sito WordPress di livello aziendale, basato sul cloud, in grado di gestire un numero elevato di visitatori.

Architettura e pianificazione

Un'installazione di base di WordPress prevede solo due requisiti:

  • Database MySQL: questo requisito è disponibile tramite ClearDB in Azure Marketplace. In alternativa, è possibile gestire l'installazione di MySQL su macchine virtuali di Azure tramite Windows o Linux.

    Nota

    ClearDB prevede diverse configurazioni di MySQL. Ciascuna configurazione presenta diverse caratteristiche di prestazioni. Per informazioni sulle offerte disponibili tramite Azure Store, vedere Azure Store oppure direttamente il sito Web di ClearDB.

  • PHP 5.2.4 o versioni successive: il Servizio app di Azure fornisce attualmente le versioni PHP 5.4, 5.5 e 5.6.

    Nota

    Si raccomanda di eseguire sempre l'ultima versione di PHP in modo da disporre delle correzioni per la protezione più recenti.

Distribuzione di base

Con i soli requisiti di base, è possibile creare una soluzione di base all'interno di un'area di Azure.

Un'app Web di Azure e il database MySQL ospitati in un'unica area di Azure

Anche se questa soluzione offre un aumento delle istanze per l'applicazione tramite la creazione di più istanze delle app Web del sito, tutti i componenti sono ospitati all'interno dei data center di una specifica area geografica. I visitatori residenti all'esterno di quest'area possono riscontrare tempi di risposta rallentati quando usano il sito. Se si verifica un blocco dei data center nell'area, anche l'applicazione viene interrotta.

Distribuzione in più aree

Con Gestione traffico di Azure, è possibile ridimensionare il sito WordPress in più aree geografiche, fornendo ai visitatori un unico URL. Tutti i visitatori accedono tramite Gestione traffico e vengono quindi instradati in un'area in base alla configurazione del bilanciamento del carico.

Un'app Web di Azure, ospitata in più aree, con l'uso del router CDBR a disponibilità elevata per il routing a MySQL tra le aree

All'interno di ogni area il sito WordPress viene ancora ridimensionato tra più istanze delle app Web, ma la scalabilità è specifica per l'area, ossia può essere diversa per le aree a traffico elevato rispetto a quelle a traffico ridotto.

Per replicare e instradare il traffico a più database MySQL, è possibile usare router ClearDB a disponibilità elevata (CDBR) (mostrati a sinistra) o MySQL Cluster Carrier Grade Edition (CGE).

Distribuzione in più aree con memorizzazione nella cache e archiviazione di contenuti multimediali

Se il sito accetta caricamenti o ospita file multimediali, usare l'archiviazione BLOB di Azure. Se sono necessarie soluzioni di memorizzazione nella cache, valutare Cache Redis, Memcache Cloud, MemCachier o una delle altre offerte disponibili in Azure Store.

Un'app Web di Azure, ospitata in più aree, con l'uso del router CDBR a disponibilità elevata per MySQL, con cache gestita, archiviazione BLOB e rete per la distribuzione di contenuti

L'archiviazione BLOB è distribuita geograficamente in più aree per impostazione predefinita, quindi non è necessario occuparsi della replica dei file in tutti i siti. È anche possibile abilitare la rete per la distribuzione di contenuti di Azure per l'archiviazione BLOB, che distribuisce i file ai nodi finali più vicini ai visitatori.

Pianificazione

Requisiti aggiuntivi

Per Opzione
Caricare o archiviare file di grandi dimensioni Plug-in di WordPress per l'uso dell'archiviazione BLOB
Inviare posta elettronica SendGrid e il plug-in di WordPress per l'uso di SendGrid
Nomi di dominio personalizzati Configurare un nome di dominio personalizzato nel Servizio app di Azure
HTTPS Abilitare HTTPS per un'app Web nel Servizio app di Azure
Convalida di preproduzione Configurare ambienti di gestione temporanea per le app Web nel Servizio app di Azure

Con il passaggio di un'app Web dalla gestione temporanea alla produzione viene trasferita anche la configurazione di WordPress. Assicurarsi che tutte le impostazioni siano aggiornate in base ai requisiti dell'app di produzione prima di passare dalla gestione temporanea alla produzione.

Monitoraggio e risoluzione dei problemi Abilitare la registrazione diagnostica per le app Web nel Servizio app di Azure e Monitorare le app Web nel Servizio app di Azure
Distribuire il sito Distribuire un'app Web nel Servizio app di Azure

Disponibilità e ripristino di emergenza

Per Opzione
Bilanciare il carico dei siti o distribuire geograficamente i siti Instradare il traffico con Gestione traffico di Azure
Backup e ripristino Eseguire il backup di un'app Web nel Servizio app di Azure e Ripristinare un'app Web nel Servizio app di Azure

Prestazioni

Le prestazioni nel cloud si ottengono prevalentemente tramite la memorizzazione nella cache e l'aumento delle istanze. È tuttavia necessario considerare anche la memoria, la larghezza di banda e altri attributi dell'hosting delle app Web.

Per Opzione
Identificare le funzionalità delle istanze del servizio app Dettagli dei prezzi, incluse le funzionalità dei livelli del Servizio app
Memorizzare risorse nella cache Cache Redis, Memcache Cloud, MemCachier, o una delle altre offerte di memorizzazione nella cache disponibili in Azure Store
Scalare l'applicazione Ridimensionare un'app Web nel Servizio app di Azure e Routing ClearDB a disponibilità elevata. Se si sceglie di ospitare e gestire un'installazione personalizzata di MySQL, tenere presente MySQL Cluster CGE per la scalabilità orizzontale.

Migrazione

Sono disponibili due metodi per eseguire la migrazione di un sito WordPress esistente nel Servizio app di Azure:

  • Esportazione di WordPress: questo metodo consente di esportare il contenuto del blog. È quindi possibile importare il contenuto in un nuovo sito WordPress nel Servizio app di Azure tramite il plug-in WordPress Importer.

    Nota

    Questa procedura consente di eseguire la migrazione del contenuto, ma non di eventuali plug-in, temi o altre personalizzazioni. È necessario reinstallare questi componenti manualmente.

  • Migrazione manuale: eseguire il backup del sito e del database, quindi eseguire il ripristino manuale in un'app Web nel Servizio app di Azure e database MySQL associato. Questo metodo è utile per eseguire la migrazione di siti altamente personalizzati in quanto evita la necessità di installare manualmente plug-in, temi o altre personalizzazioni.

Istruzioni dettagliate

Creare un sito WordPress

  1. Usare Azure Marketplace per creare un database MySQL delle dimensioni identificate nella sezione Architettura e pianificazione nell'area o nelle aree in cui si ospiterà il sito.
  2. Seguire la procedura descritta in Creare un'app WordPress nel Servizio app di Azure per creare una nuova app Web WordPress. Durante la creazione dell'app Web, selezionare Utilizzare un database MySQL esistente e scegliere il database creato nel passaggio 1.

Se si esegue la migrazione di un sito WordPress esistente, vedere Eseguire la migrazione di un sito WordPress esistente in Azure dopo aver creato una nuova app Web.

Eseguire la migrazione di un sito WordPress esistente in Azure

Come accennato nella sezione Architettura e pianificazione esistono due modi per eseguire la migrazione di un sito Web WordPress:

  • Esportazione e importazione, per i siti senza molte personalizzazioni o nel caso in cui si vogliano trasferire solo i contenuti.
  • Backup e ripristino, per i siti con molte personalizzazioni in cui si vuole trasferire tutto.

Usare una delle sezioni seguenti per eseguire la migrazione del sito.

Metodo di esportazione e importazione

  1. Usare la funzione di esportazione di WordPress per esportare il sito esistente.
  2. Creare un'app Web seguendo la procedura riportata nella sezione Creare un sito WordPress.
  3. Accedere al sito WordPress nel portale di Azure e fare clic su Plug-in > Aggiungi nuovo. Cercare e installare il plug-in WordPress Importer.
  4. Dopo l'installazione del plug-in, fare clic su Strumenti > Importa e quindi selezionare WordPress per usare il plug-in WordPress Importer.
  5. Nella pagina per importare WordPress fare clic sull'opzione per scegliere il file. Passare al file WXR esportato dal sito WordPress esistente e quindi scegliere l'opzione per caricare il file e importare.
  6. Fare clic su Submit. Viene visualizzata la conferma della corretta esecuzione dell'importazione.
  7. Dopo aver completato tutti questi passaggi, riavviare il sito dal relativo pannello dei Servizi app nel portale di Azure.

Dopo l'importazione del sito, può essere necessario eseguire i passaggi seguenti per abilitare impostazioni non contenute nel file di importazione.

Se si usano... Effettuare l'operazione seguente:
Collegamenti permanenti Nel dashboard di WordPress del nuovo sito fare clic su Impostazioni > Permalinks (Collegamenti permanenti) e quindi aggiornare la struttura dei collegamenti permanenti.
Collegamenti a immagini/file multimediali Per aggiornare i collegamenti al nuovo percorso, usare il plug-in Velvet Blues Update URLs , uno strumento di ricerca e sostituzione oppure eseguire l'operazione manualmente nel database.
Temi Passare ad Aspetto > Tema e aggiornare il tema del sito come necessario.
Menu Se il tema supporta i menu, nei collegamenti alla home page potrebbe ancora essere incorporata la vecchia sottodirectory. Passare ad Aspetto > Menu e aggiornarli.

Metodo di backup e ripristino

  1. Eseguire il backup dell'attuale sito WordPress usando le informazioni riportate nella pagina sui backup di WordPress.
  2. Eseguire il backup dell'attuale database usando le informazioni riportate nella pagina sul backup del database.
  3. Creare un database e ripristinare il backup.

    1. Acquistare un nuovo database da Azure Marketplace oppure impostare un database MySQL in una macchina virtuale Windows o Linux.
    2. Usando un client MySQL, come MySQL Workbench, connettersi al nuovo database e importare il database WordPress.
    3. Aggiornare il database per cambiare le voci di dominio in base al nuovo dominio del Servizio app di Azure, ad esempio mywordpress.azurewebsites.net. Usare lo script di ricerca e sostituzione per database WordPress per cambiare in modo sicuro tutte le istanze.
  4. Creare un'app Web nel portale di Azure e pubblicare il backup di WordPress.

    1. Creare un'app Web nel portale di Azure con un database mediante Nuovo > Web e dispositivi mobili > Azure Marketplace > App Web > App Web e SQL (o App Web e MySQL) -> Crea. Configurare tutte le impostazioni necessarie per creare un'app Web vuota.
    2. Nel backup di WordPress individuare il file wp-config.php e aprirlo in un editor. Sostituire le voci seguenti con le informazioni del nuovo database MySQL:

      • DB_NAME: nome utente del database.
      • DB_USER: nome utente per accedere al database.
      • DB_PASSWORD: password utente.

        Dopo aver cambiato queste voci, salvare e chiudere il file wp-config.php.

    3. Fare riferimento alle informazioni disponibili in Distribuire un'app Web nel Servizio app di Azure per abilitare il metodo di distribuzione che si desidera usare, quindi distribuire il backup di WordPress nell'app Web nel Servizio app di Azure.
  5. Dopo la distribuzione del sito WordPress, dovrebbe essere possibile accedere al nuovo sito (come app Web di Servizio app) usando l'URL *.azurewebsite.net.

Configurare il sito

Dopo la creazione o la migrazione del sito WordPress, usare le informazioni seguenti per migliorare le prestazioni o abilitare altre funzionalità.

Per Opzione
Impostare la modalità del piano e le dimensioni del servizio app e abilitare la scalabilità Ridimensionare un'app Web nel Servizio app di Azure.
Abilitare connessioni di database permanenti Per impostazione predefinita, WordPress non usa connessioni di database permanenti, che potrebbero causare rallentamenti dopo numerose connessioni. Per abilitare le connessioni permanenti, installare il plug-in di aggiornamento delle connessioni permanenti.
Migliorare le prestazioni
Usare i BLOB per l'archiviazione
  1. Creare un account di Archiviazione di Azure.

  2. Leggere come usare la rete CDN per distribuire geograficamente i dati archiviati in BLOB.

  3. Installare e configurare il plug-in di archiviazione di Azure per WordPress.

    Per informazioni dettagliate su installazione e configurazione del plug-in, vedere il manuale dell'utente.

Abilitare la posta elettronica Abilitare SendGrid con Azure Store. Installare il plug-in SendGrid per WordPress.
Configurare un nome di dominio personalizzato Configurare un nome di dominio personalizzato nel Servizio app di Azure.
Abilitare HTTPS per un nome di dominio personalizzato Abilitare HTTPS per un'app Web nel Servizio app di Azure.
Bilanciare il carico o distribuire geograficamente il sito Instradare il traffico con Gestione traffico di Azure. Se si usa un dominio personalizzato, vedere Configurare un nome di dominio personalizzato nel Servizio app di Azure per informazioni sull'uso di Gestione traffico con nomi di dominio personalizzati.
Abilitare i backup automatici Eseguire il backup di un'app Web nel Servizio app di Azure.
Abilitare la registrazione diagnostica Abilitare la registrazione diagnostica per le app Web nel Servizio app di Azure.

Passaggi successivi

Nota

Per iniziare a usare il Servizio app di Azure prima di registrarsi per ottenere un account Azure, andare a Prova il Servizio app, dove è possibile creare un'app Web iniziale temporanea nel Servizio app. Non è necessario fornire una carta di credito né impegnarsi in alcun modo.

Modifiche apportate

Per una guida relativa al passaggio da siti Web al Servizio App, vedere Servizio app di Azure e i servizi di Azure esistenti.