Caricare un certificato di gestione dell'API di gestione di Azure

I certificati di gestione consentono di eseguire l'autenticazione con il modello di distribuzione classico fornito da Azure. Molti programmi e strumenti (ad esempio Visual Studio o Azure SDK) usano questi certificati per automatizzare la configurazione e la distribuzione di vari servizi di Azure.

Avviso

Fare attenzione. Questi tipi di certificati consentono a chiunque esegua l'autenticazione di gestire la sottoscrizione a cui sono associati.

Se servono altre informazioni sui certificati di Azure, compresa la creazione di un certificato autofirmato, vedere Panoramica sui certificati per i servizi cloud di Azure.

È anche possibile usare Azure Active Directory per autenticare il codice client per scopi di automazione.

Creare un certificato di gestione

Dopo aver creato un certificato di gestione (file con estensione cer solo con la chiave pubblica), è possibile caricarlo nel portale. Quando il certificato è disponibile nel portale, chiunque disponga di un certificato corrispondente (chiave privata) può connettersi tramite l'API di gestione e accedere alle risorse per la sottoscrizione associata.

  1. Accedere al Portale di Azure.
  2. Fare clic su Altri servizi in fondo all'elenco dei servizi di Azure e quindi selezionare Sottoscrizioni nel gruppo di servizi Generale.

    Menu Sottoscrizioni

  3. Assicurarsi di selezionare la sottoscrizione corretta a cui si vuole associare il certificato.

  4. Dopo aver selezionato la sottoscrizione corretta, selezionare Certificati di gestione nel gruppo Impostazioni.

    Impostazioni

  5. Fare clic sul pulsante Upload (Carica).

    Caricamento nella pagina Certificati

  6. Compilare le informazioni della finestra di dialogo e fare clic su Carica.

    Impostazioni

Passaggi successivi

Ora che è disponibile un certificato di gestione associato a una sottoscrizione, è possibile (dopo avere installato il certificato corrispondente in locale) connettersi a livello di codice all'API REST del modello di distribuzione classico e automatizzare le varie risorse di Azure che possono essere associate a tale sottoscrizione.