Guida introduttiva: Indirizzare cache di Azure per Redis eventi all'endpoint Web con il portale di Azure

La griglia di eventi di Azure è un servizio di gestione degli eventi per il cloud. In questa guida introduttiva si userà il portale di Azure per creare un'istanza di cache di Azure per Redis, sottoscrivere eventi per tale istanza, attivare un evento e visualizzare i risultati. In genere, si inviano eventi a un endpoint che elabora i dati dell'evento e intraprende azioni. Tuttavia, per semplificare questa guida introduttiva, si invieranno eventi a un'app Web che raccoglierà e visualizza i messaggi.

Se non si ha una sottoscrizione di Azure, creare un account gratuito prima di iniziare.

Al termine, i dati dell'evento sono stati inviati all'app Web.

Griglia di eventi di Azure ridimensionamento del visualizzatore in formato JSON.

Creare un'istanza cache di Azure per Redis cache

  1. Per creare una cache, accedere al portale di Azure e selezionare Crea una risorsa.

    L'opzione Crea una risorsa evidenziata nel riquadro di spostamento sinistro.

  2. Nella pagina Nuovo selezionare Database e quindi Cache di Azure per Redis.

    L'opzione Database evidenziata in Nuovo e l'opzione Cache di Azure per Redis evidenziata.

  3. Nella pagina Nuova cache Redis configurare le impostazioni per la nuova cache.

    Impostazione Valore consigliato Descrizione
    Nome DNS Immettere un nome univoco globale. Il nome della cache deve essere una stringa compresa tra 1 e 63 caratteri contenente solo numeri, lettere o trattini. Il nome deve iniziare e terminare con un numero o una lettera e non può contenere trattini consecutivi. Il nome host dell'istanza della cache sarà <DNS name>.redis.cache.windows.net.
    Sottoscrizione Nell'elenco a discesa selezionare la sottoscrizione. Sottoscrizione in cui creare la nuova istanza della cache di Azure per Redis.
    Gruppo di risorse Nell'elenco a discesa selezionare un gruppo di risorse oppure scegliere Crea nuovo e immettere il nome di un nuovo gruppo di risorse. Nome del gruppo di risorse in cui creare la cache e altre risorse. L'inserimento di tutte le risorse di un'app in un unico gruppo di risorse ne semplifica la gestione o l'eliminazione.
    Posizione Nell'elenco a discesa selezionare una località. Selezionare un'area in prossimità di altri servizi che useranno la cache.
    Piano tariffario Nell'elenco a discesa selezionare un piano tariffario. Il piano tariffario determina le dimensioni, le prestazioni e le funzionalità disponibili per la cache. Per altre informazioni, vedere la panoramica su Cache Redis di Azure.
  4. Selezionare la scheda Rete o fare clic sul pulsante Rete nella parte inferiore della pagina.

  5. Nella scheda Rete selezionare il metodo di connettività.

  6. Fare clic sul pulsante Avanti: Avanzate oppure fare clic sulla scheda Avanti: Avanzate nella parte inferiore della pagina.

  7. Nella scheda Avanzate per un'istanza della cache Basic o Standard selezionare l'interruttore Abilita se si vuole abilitare una porta non TLS. È anche possibile selezionare la versione di Redis da usare, ovvero 4 oppure 6 (anteprima).

    Redis versione 4 o 6.

  8. Nella scheda Avanzate per l'istanza della cache Premium configurare le impostazioni per la porta non TLS, il clustering e la persistenza dei dati. È anche possibile selezionare la versione di Redis da usare, ovvero 4 oppure 6 (anteprima).

  9. Fare clic sul pulsante Avanti: Tag o fare clic sulla scheda Avanti: Tag nella parte inferiore della pagina.

  10. Facoltativamente, nella scheda Tag immettere il nome e il valore se si vuole categorizzare la risorsa.

  11. Selezionare Rivedi e crea. Si viene reindirizzati alla scheda Rivedi e crea in cui Azure convalida la configurazione.

  12. Quando viene visualizzato il messaggio di convalida verde, selezionare Crea.

La creazione della cache richiede un po' di tempo. È possibile monitorare lo stato di avanzamento nella pagina Panoramica della cache di Azure per Redis. Quando l'elemento Stato indica In esecuzione, la cache è pronta per l'uso.

Creare un endpoint del messaggio

Prima di sottoscrivere gli eventi per l'istanza della cache, creare l'endpoint per il messaggio di evento. L'endpoint richiede in genere azioni basate sui dati degli eventi. Per semplificare questa guida introduttiva, si distribuirà un'app Web predefinita che visualizza i messaggi di evento. La soluzione distribuita include un piano di servizio app, un'app Web del servizio app e codice sorgente da GitHub.

  1. Selezionare Distribuisci in Azure in GitHub README per distribuire la soluzione nella sottoscrizione.

Pulsante Distribuisci in Azure.

  1. Nella pagina Distribuzione personalizzata procedere come segue:

    1. Per Gruppo di risorse selezionare il gruppo di risorse creato durante la creazione dell'istanza della cache. Eliminando il gruppo di risorse, sarà più facile eseguire la pulizia dopo aver completato l'esercitazione.
    2. Per Nome sito immettere un nome per l'app Web.
    3. Per Nome piano di hosting immettere un nome per il piano del servizio app da usare per l'hosting dell'app Web.
    4. Selezionare la casella di controllo Accetto le condizioni riportate sopra.
    5. Selezionare Acquisto.
    Impostazione Valore consigliato Descrizione
    Sottoscrizione Nell'elenco a discesa selezionare la sottoscrizione. Sottoscrizione in cui creare questa app Web.
    Gruppo di risorse Nell'elenco a discesa selezionare un gruppo di risorse oppure scegliere Crea nuovo e immettere il nome di un nuovo gruppo di risorse. L'inserimento di tutte le risorse di un'app in un unico gruppo di risorse ne semplifica la gestione o l'eliminazione.
    Nome del sito Immettere un nome per l'app Web. Questo valore non può essere omesso.
    Nome del piano di hosting Immettere un nome per il piano di servizio app da usare per ospitare l'app Web. Questo valore non può essere omesso.
  2. Selezionare Avvisi (icona della campana) nel portale e quindi Vai al gruppo di risorse.

    portale di Azure di distribuzione.

  3. Nell'elenco di risorse della pagina Gruppo di risorse selezionare l'app Web creata. In questo elenco verranno visualizzati anche il piano di servizio app e l'istanza della cache.

  4. Nella pagina Servizio app per l'app Web selezionare l'URL per passare al sito Web. Il file deve essere nel formato https://<your-site-name>.azurewebsites.net.

  5. Verificare che venga visualizzato il sito ma che al suo interno non sono stati ancora pubblicati eventi.

    Sito vuoto del Visualizzatore griglia di eventi.

Abilitare il provider di risorse di Griglia di eventi

Se è la prima volta che si usa Griglia di eventi nella sottoscrizione di Azure, è necessario registrare il provider di risorse di Griglia di eventi.

Nel portale di Azure:

  1. Scegliere Sottoscrizioni dal menu sinistro.
  2. Selezionare la sottoscrizione in uso per Griglia di eventi.
  3. Nel menu sinistro, in Impostazioni, scegliere Provider di risorse.
  4. Cercare Microsoft.EventGrid.
  5. Se non è registrato, selezionare Registra.

La registrazione può richiedere qualche minuto. Selezionare Aggiorna per aggiornare lo stato. Quando lo Stato è Registrato, è possibile continuare.

Sottoscrivere l'istanza cache di Azure per Redis

In questo passaggio si sottoscriverà un argomento per indicare a Griglia di eventi quali eventi tenere traccia e dove inviare gli eventi.

  1. Nel portale passare all'istanza della cache creata in precedenza.

  2. Nella pagina cache di Azure per Redis selezionare Eventi nel menu a sinistra.

  3. Selezionare Web Hook. Vengono inviati eventi all'app di visualizzazione tramite un webhook per l'endpoint.

    portale di Azure eventi.

  4. Nella pagina Crea sottoscrizione eventi immettere quanto segue:

    Impostazione Valore consigliato Descrizione
    Nome Specificare un nome per la sottoscrizione di eventi. Il valore deve avere una lunghezza compresa tra 3 e 64 caratteri. Può contenere solo lettere, numeri e trattini.
    Tipi di evento Nell'elenco a discesa selezionare i tipi di evento di cui si vuole eseguire il push nella destinazione. Per questa guida introduttiva verrà ridimensionata l'istanza della cache. L'applicazione di patch, il ridimensionamento, l'importazione e l'esportazione sono le opzioni disponibili.
    Tipo di endpoint Selezionare Web Hook. Gestore eventi per ricevere gli eventi.
    Endpoint Fare clic su Seleziona un endpoint e immettere l'URL dell'app Web e aggiungere all'URL home page api/updates (ad esempio, ) e quindi selezionare Conferma https://cache.azurewebsites.net/api/updates selezione. Si tratta dell'URL dell'app Web creata in precedenza.
  5. A questo punto, nella pagina Crea sottoscrizione di eventi selezionare Crea per creare la sottoscrizione di eventi.

  6. Visualizzare nuovamente l'app Web e notare che all'app è stato inviato un evento di convalida della sottoscrizione. Selezionare l'icona a forma di occhio per espandere i dati dell'evento. Griglia di eventi invia l'evento di convalida in modo che l'endpoint possa verificare che voglia ricevere i dati dell'evento. L'app Web include il codice per convalidare la sottoscrizione.

    Griglia di eventi di Azure Visualizzatore.

Inviare un evento all'endpoint

A questo punto, attivare un evento per vedere come la griglia di eventi distribuisce il messaggio nell'endpoint. Verrà ridimensionata l'istanza cache di Azure per Redis.

  1. Nell'portale di Azure passare all'istanza cache di Azure per Redis e selezionare Ridimensiona nel menu a sinistra.

  2. Selezionare il piano tariffario desiderato nella pagina Scalabilità e fare clic su Seleziona.

    Il passaggio a un piano tariffario diverso è soggetto alle restrizioni seguenti:

    • Non è possibile passare da un piano tariffario superiore a uno inferiore.
      • Non è possibile passare da una cache Premium a una cache Standard o Basic.
      • Non è possibile passare da una cache Standard a una cache Basic.
    • È possibile passare da una cache Basic a una cache Standard, ma non è possibile modificare contemporaneamente la dimensione. Se occorre una dimensione diversa, è possibile eseguire successivamente un'operazione di ridimensionamento in base ai propri requisiti.
    • Non è possibile passare direttamente da una cache Basic a una cache Premium. È innanzitutto necessario passare da Basic a Standard con una prima operazione di ridimensionamento e quindi da Standard a Premium con una successiva operazione.
    • Non è possibile passare da una dimensione maggiore alla dimensione C0 (250 MB) .

    Mentre è in corso il ridimensionamento della cache in base al nuovo piano tariffario, nel pannello Cache Redis di Azure viene visualizzato lo stato Ridimensionamento. Al termine dell'operazione, lo stato passa da Ridimensionamento a In esecuzione.

  3. È stato attivato l'evento e Griglia di eventi ha inviato il messaggio all'endpoint configurato al momento della sottoscrizione. Il messaggio è in formato JSON e contiene una matrice con uno o più eventi. Nell'esempio seguente il messaggio JSON contiene una matrice con un solo evento. Visualizzare l'app Web e notare che è stato ricevuto un evento ScalingCompleted.

    Griglia di eventi di Azure del visualizzatore di applicazioni in formato JSON.

Pulire le risorse

Se si prevede di continuare a lavorare con questo evento, non pulire le risorse create in questa guida introduttiva. In caso contrario, eliminare le risorse create in questa guida introduttiva.

Selezionare il gruppo di risorse e quindi fare clic su Elimina gruppo di risorse.

Passaggi successivi

Ora che si è appreso come creare argomenti personalizzati e sottoscrizioni di eventi, è possibile approfondire le operazioni possibili con Griglia di eventi: