Gestire l'app per le funzioniManage your function app

In Funzioni di Azure un'app per le funzioni fornisce il contesto di esecuzione per le singole funzioni.In Azure Functions, a function app provides the execution context for your individual functions. I comportamenti dell'app per le funzioni si applicano a tutte le funzioni ospitate da un'app per le funzioni specifica.Function app behaviors apply to all functions hosted by a given function app. Tutte le funzioni in un'app per le funzioni devono essere della stessa lingua.All functions in a function app must be of the same language.

Le singole funzioni in un'app per le funzioni vengono distribuite insieme e vengono ridimensionate insieme.Individual functions in a function app are deployed together and are scaled together. Tutte le funzioni nella stessa app per le funzioni condividono le risorse, per ogni istanza, di ridimensionamento dell'app per le funzioni.All functions in the same function app share resources, per instance, as the function app scales.

Le stringhe di connessione, le variabili di ambiente e altre impostazioni dell'applicazione sono definite separatamente per ogni app per le funzioni.Connection strings, environment variables, and other application settings are defined separately for each function app. Tutti i dati che devono essere condivisi tra app per le funzioni devono essere archiviati esternamente in un archivio permanente.Any data that must be shared between function apps should be stored externally in a persisted store.

Questo articolo descrive come configurare e gestire le app per le funzioni.This article describes how to configure and manage your function apps.

Suggerimento

Molte opzioni di configurazione possono essere gestite anche tramite l' Interfaccia della riga di comando di Azuredella riga di comando di Azure.Many configuration options can also be managed by using the Azure CLI.

Inizia nel portale di AzureGet started in the Azure portal

Innanzitutto passare al portale di Azure e accedere all'account di Azure.To begin, go to the Azure portal and sign in to your Azure account. Nella barra di ricerca nella parte superiore del portale digitare il nome dell'app per le funzioni e selezionarla dall'elenco.In the search bar at the top of the portal, type the name of your function app and select it from the list. Dopo aver selezionato l'app per le funzioni, viene visualizzata la pagina seguente:After selecting your function app, you see the following page:

Panoramica dell'app per le funzioni nel portale di Azure

È possibile passare a tutti gli elementi necessari per gestire l'app per le funzioni dalla pagina Panoramica, in particolare le impostazioni dell'applicazione e le funzionalità della piattaforma .You can navigate to everything you need to manage your function app from the overview page, in particular the Application settings and Platform features.

Impostazioni dell'applicazioneApplication settings

La scheda Impostazioni applicazione mantiene le impostazioni usate dall'app per le funzioni.The Application Settings tab maintains settings that are used by your function app. Queste impostazioni vengono archiviate crittografate ed è necessario selezionare Mostra valori per visualizzare i valori nel portale.These settings are stored encrypted, and you must select Show values to see the values in the portal. È anche possibile accedere alle impostazioni dell'applicazione usando l'interfaccia della riga di comando di Azure.You can also access application settings by using the Azure CLI.

PortalePortal

Per aggiungere un'impostazione nel portale, selezionare nuova impostazione applicazione e aggiungere la nuova coppia chiave-valore.To add a setting in the portal, select New application setting and add the new key-value pair.

Impostazioni dell'app per le funzioni nella portale di Azure.

Interfaccia della riga di comando di AzureAzure CLI

Il az functionapp config appsettings list comando restituisce le impostazioni dell'applicazione esistenti, come nell'esempio seguente:The az functionapp config appsettings list command returns the existing application settings, as in the following example:

az functionapp config appsettings list --name <FUNCTION_APP_NAME> \
--resource-group <RESOURCE_GROUP_NAME>

Il az functionapp config appsettings set comando aggiunge o aggiorna un'impostazione dell'applicazione.The az functionapp config appsettings set command adds or updates an application setting. Nell'esempio seguente viene creata un'impostazione con una chiave CUSTOM_FUNCTION_APP_SETTING denominata e un 12345valore:The following example creates a setting with a key named CUSTOM_FUNCTION_APP_SETTING and a value of 12345:

az functionapp config appsettings set --name <FUNCTION_APP_NAME> \
--resource-group <RESOURCE_GROUP_NAME> \
--settings CUSTOM_FUNCTION_APP_SETTING=12345

Usare le impostazioni dell'applicazioneUse application settings

I valori delle impostazioni dell'app di funzione possono anche essere letti nel codice come variabili di ambiente.The function app settings values can also be read in your code as environment variables. Per altre informazioni, vedere la sezione Variabili di ambiente negli argomenti di riferimento specifici del linguaggio seguenti:For more information, see the Environment variables section of these language-specific reference topics:

Quando si sviluppa un'app per le funzioni in locale, è necessario mantenere le copie locali di questi valori nel file di progetto local. Settings. JSON.When you develop a function app locally, you must maintain local copies of these values in the local.settings.json project file. Per altre informazioni, vedere file di impostazioni locali.To learn more, see Local settings file.

Funzionalità della piattaformaPlatform features

Scheda delle funzionalità della piattaforma per l'app per le funzioni.

Le app per le funzioni vengono eseguite e gestite dalla piattaforma Servizio app di Azure.Function apps run in, and are maintained, by the Azure App Service platform. Di conseguenza, le app per le funzioni hanno accesso alla maggior parte delle funzionalità di piattaforma di hosting Web di base di Azure.As such, your function apps have access to most of the features of Azure's core web hosting platform. Nella scheda Funzionalità della piattaforma è possibile accedere a molte funzionalità della piattaforma del servizio app che è possibile usare nelle app per le funzioni.The Platform features tab is where you access the many features of the App Service platform that you can use in your function apps.

Nota

Non tutte le funzionalità del servizio app sono disponibili quando un'app per le funzioni viene eseguita nel piano di hosting a consumo.Not all App Service features are available when a function app runs on the Consumption hosting plan.

Il resto di questo articolo è incentrato sulle funzionalità del servizio app seguenti nell'portale di Azure utili per le funzioni:The rest of this article focuses on the following App Service features in the Azure portal that are useful for Functions:

Per altre informazioni su come usare le impostazioni del servizio app, vedere Configurare le impostazioni di del servizio app di Azure.For more information about how to work with App Service settings, see Configure Azure App Service Settings.

Editor del servizio appApp Service Editor

Editor del servizio app

L'editor del servizio app è un editor avanzato, disponibile nel portale, che si può usare per modificare i file di configurazione JSON e i file del codice nello stesso modo.The App Service editor is an advanced in-portal editor that you can use to modify JSON configuration files and code files alike. Quando si sceglie questa opzione, viene aperta una scheda separata del browser con un editor di base.Choosing this option launches a separate browser tab with a basic editor. Ciò consente di realizzare l'integrazione con l'archivio Git, eseguire il codice e il relativo debug e modificare le impostazioni dell'app per le funzioni.This enables you to integrate with the Git repository, run and debug code, and modify function app settings. Questo editor fornisce un ambiente di sviluppo avanzato per le funzioni rispetto all'editor di funzioni incorporato.This editor provides an enhanced development environment for your functions compared with the built-in function editor.

Si consiglia di provare a sviluppare le funzioni nel computer locale.We recommend that you consider developing your functions on your local computer. Quando si sviluppa in locale e si esegue la pubblicazione in Azure, i file di progetto sono di sola lettura nel portale.When you develop locally and publish to Azure, your project files are read-only in the portal. Per altre informazioni, vedere codice e test di funzioni di Azure in locale.To learn more, see Code and test Azure Functions locally.

ConsoleConsole

Console dell'app per le funzioni

La console nel portale è uno strumento ideale per gli sviluppatori quando si desidera interagire con l'app per le funzioni dalla riga di comando.The in-portal console is an ideal developer tool when you prefer to interact with your function app from the command line. I comandi comuni includono la creazione e lo spostamento di file e directory, nonché l'esecuzione di script e file batch.Common commands include directory and file creation and navigation, as well as executing batch files and scripts.

Quando si sviluppa localmente, è consigliabile usare il Azure Functions Core Tools e l'interfaccia della riga di comando di Interfaccia della riga di comando di Azure.When developing locally, we recommend using the Azure Functions Core Tools and the Azure CLI.

Strumenti avanzati (Kudu)Advanced tools (Kudu)

Configurare Kudu

Gli strumenti avanzati per il servizio app, noto anche come Kudu, consentono l'accesso alle funzionalità amministrative avanzate dell'app per le funzioni.The advanced tools for App Service (also known as Kudu) provide access to advanced administrative features of your function app. Dalla Kudu è possibile gestire informazioni di sistema, impostazioni dell'app, variabili di ambiente, estensioni del sito, intestazioni HTTP e variabili del server.From Kudu, you manage system information, app settings, environment variables, site extensions, HTTP headers, and server variables. È anche possibile avviare Kudu selezionando l'endpoint SCM per l'app per le funzioni, ad esempiohttps://<myfunctionapp>.scm.azurewebsites.net/You can also launch Kudu by browsing to the SCM endpoint for your function app, like https://<myfunctionapp>.scm.azurewebsites.net/

Centro distribuzioneDeployment Center

Quando si usa una soluzione di controllo del codice sorgente per sviluppare e gestire il codice delle funzioni, centro distribuzione consente di compilare e distribuire dal controllo del codice sorgente.When you use a source control solution to develop and maintain your functions code, Deployment Center lets you build and deploy from source control. Il progetto viene compilato e distribuito in Azure quando si effettuano gli aggiornamenti.Your project is built and deployed to Azure when you make updates. Per altre informazioni, vedere tecnologie di distribuzione in funzioni di Azure.For more information, see Deployment technologies in Azure Functions.

Condivisione di risorse tra le originiCross-origin resource sharing

Per impedire l'esecuzione di codice dannoso sul client, i browser moderni bloccano le richieste dalle applicazioni Web alle risorse in esecuzione in un dominio separato.To prevent malicious code execution on the client, modern browsers block requests from web applications to resources running in a separate domain. La condivisione di risorse tra le origini (CORS) consente a un' Access-Control-Allow-Origin intestazione di dichiarare quali origini sono autorizzate a chiamare gli endpoint nell'app per le funzioni.Cross-origin resource sharing (CORS) lets an Access-Control-Allow-Origin header declare which origins are allowed to call endpoints on your function app.

PortalePortal

Quando si configura l'elenco di origini consentite per l'app Access-Control-Allow-Origin per le funzioni, l'intestazione viene aggiunta automaticamente a tutte le risposte dagli endpoint HTTP nell'app per le funzioni.When you configure the Allowed origins list for your function app, the Access-Control-Allow-Origin header is automatically added to all responses from HTTP endpoints in your function app.

Configurare l'elenco CORS dell'app per le funzioni

Quando si usa il*carattere jolly (), tutti gli altri domini vengono ignorati.When the wildcard (*) is used, all other domains are ignored.

Usare il az functionapp cors add comando per aggiungere un dominio all'elenco delle origini consentite.Use the az functionapp cors add command to add a domain to the allowed origins list. Nell'esempio seguente viene aggiunto il dominio contoso.com:The following example adds the contoso.com domain:

az functionapp cors add --name <FUNCTION_APP_NAME> \
--resource-group <RESOURCE_GROUP_NAME> \
--allowed-origins https://contoso.com

Usare il az functionapp cors show comando per elencare le origini consentite correnti.Use the az functionapp cors show command to list the current allowed origins.

AutenticazioneAuthentication

Configurare l'autenticazione per un'app per le funzioni

Quando le funzioni usano un trigger HTTP, è possibile richiedere innanzitutto l'autenticazione delle chiamate.When functions use an HTTP trigger, you can require calls to first be authenticated. Il servizio app supporta l'autenticazione Azure Active Directory e l'accesso con i provider di social networking, ad esempio Facebook, Microsoft e Twitter.App Service supports Azure Active Directory authentication and sign-in with social providers, such as Facebook, Microsoft, and Twitter. Per informazioni dettagliate sulla configurazione di specifici provider di autenticazione, vedere Autenticazione e autorizzazione nel servizio app di Azure.For details on configuring specific authentication providers, see Azure App Service authentication overview.

Passaggi successiviNext steps