Query di log in Monitoraggio di Azure

I log di Monitoraggio di Azure si basano su Esplora dati di Azure e le query di log vengono scritte usando lo stesso linguaggio di query Kusto (KQL). Si tratta di un linguaggio avanzato progettato per la semplicità di lettura e creazione, quindi è possibile iniziare a scrivere query con alcune linee guida di base.

Le aree in Monitoraggio di Azure in cui verranno usate le query includono quanto segue:

  • Log Analytics. Strumento principale nella portale di Azure per la modifica delle query di log e l'analisi interattiva dei risultati. Anche se si prevede di usare una query di log in un altro punto di Monitoraggio di Azure, in genere si scrive e si testa la query in Log Analytics prima di copiarla nel percorso finale.
  • Regole di avviso del log. Identificare in modo proattivo i problemi dei dati nell'area di lavoro. Ogni regola di avviso si basa su una query di log che viene eseguita automaticamente a intervalli regolari. I risultati vengono esaminati per determinare se è necessario creare un avviso.
  • Cartelle di lavoro. Includere i risultati delle query di log usando visualizzazioni diverse nei report visivi interattivi nel portale di Azure.
  • Dashboard di Azure. Aggiungere i risultati di qualsiasi query in un dashboard di Azure che consente di visualizzare i dati di log e metrica insieme e, facoltativamente, condividerli con altri utenti di Azure.
  • App per la logica. Usare i risultati di una query di log in un flusso di lavoro automatizzato usando App per la logica.
  • PowerShell. Usare i risultati di una query di log in uno script di PowerShell da una riga di comando o da un runbook Automazione di Azure che usa Invoke-AzOperationalInsightsQuery.
  • API log di Monitoraggio di Azure. Recuperare i dati di log dall'area di lavoro da qualsiasi client API REST. La richiesta dell'API include una query eseguita su Monitoraggio di Azure per determinare i dati da recuperare.
  • Azure Monitor Query SDK. Recuperare i dati di log dall'area di lavoro tramite una libreria client idiotica per .NET, Java, JavaScript o Python.

Introduzione

Il modo migliore per iniziare a scrivere query di log usando KQL sfrutta le esercitazioni e gli esempi disponibili.

  • Esercitazione su Log Analytics: esercitazione sull'uso delle funzionalità di Log Analytics, che è lo strumento che verrà usato nel portale di Azure per modificare ed eseguire query. Consente anche di scrivere semplici query senza utilizzare direttamente il linguaggio di query. Se non si è usato Log Analytics in precedenza, iniziare da qui per comprendere lo strumento che verrà usato con le altre esercitazioni e altri esempi.
  • KQL esercitazione: guidata illustra i concetti di base KQL e gli operatori comuni. Questo è il posto migliore per iniziare a velocizzare il linguaggio stesso e la struttura delle query di log.
  • Query di esempio : descrizione delle query di esempio disponibili in Log Analytics. È possibile usare le query senza modifiche o usarle come esempi per apprendere KQL.
  • Esempi di query : query di esempio che illustrano diversi concetti.

Documentazione di riferimento

La documentazione per KQL che include le informazioni di riferimento per tutti i comandi e gli operatori è disponibile nella documentazione di Azure Esplora dati. Anche quando si ha esperienza con KQL, si userà comunque regolarmente il riferimento per analizzare nuovi comandi e scenari che non sono stati usati in precedenza.

Differenze di lingua

Anche se Monitoraggio di Azure usa la stessa KQL di Azure Esplora dati, esistono alcune differenze. La documentazione KQL specifica gli operatori che non sono supportati da Monitoraggio di Azure o che hanno funzionalità diverse. Gli operatori specifici di Monitoraggio di Azure sono documentati nel contenuto di Monitoraggio di Azure. Le sezioni seguenti forniscono un elenco delle differenze tra le versioni della lingua per riferimento rapido.

Istruzioni non supportate in Monitoraggio di Azure

Funzioni non supportate in Monitoraggio di Azure

Operatori non supportati in Monitoraggio di Azure

Plug-in non supportati in Monitoraggio di Azure

Operatori aggiuntivi in Monitoraggio di Azure

Gli operatori seguenti supportano specifiche funzionalità di Monitoraggio di Azure e non sono disponibili all'esterno di Monitoraggio di Azure.

Passaggi successivi