Ripristinare file in un computer di Windows Server o in un client Windows con il modello di distribuzione di Resource Manager

Questo articolo illustra come ripristinare i dati da un insieme di credenziali di backup. Per ripristinare i dati, usare la procedura di ripristino guidato dei dati nell'agente di Servizi di ripristino di Microsoft Azure (MARS). Quando si ripristinano dati, è possibile:

  • Ripristinare i dati nello stesso computer in cui sono stati eseguiti i backup.
  • Ripristinare i dati in un'altra macchina.

A gennaio 2017 Microsoft ha rilasciato un aggiornamento in anteprima all'agente MARS. Insieme alle correzioni di bug, questo aggiornamento abilita la funzione di ripristino istantaneo, che consente di montare uno snapshot del punto di ripristino scrivibile come volume di ripristino. È quindi possibile esplorare il volume di ripristino e i file di copia in un computer locale, ripristinando quindi i file in modo selettivo.

Nota

Se si vuole usare questa funzione per ripristinare i dati, è necessario l'aggiornamento di Backup di Azure di gennaio 2017. È necessario anche che i dati di backup siano protetti in insiemi di credenziali nelle impostazioni locali elencate nell'articolo del supporto tecnico. Consultare l'aggiornamento di Azure Backup di gennaio 2017 per un elenco aggiornato delle impostazioni locali che supportano la funzione di ripristino istantaneo. Il ripristino istantaneo non è attualmente disponibile in tutte le impostazioni locali.

È disponibile per l'uso negli insiemi di credenziali di Servizi di ripristino nel portale di Azure e negli insiemi di credenziali di Backup nel portale classico. Se si vuole usare la funzione di ripristino istantaneo, scaricare l'aggiornamento di MARS e seguire le procedure relative al ripristino istantaneo.

Nota

Azure offre due modelli di distribuzione per creare e usare le risorse: Gestione risorse e la distribuzione classica. Questo articolo illustra il modello di distribuzione Resource Manager, che Microsoft consiglia di usare per le nuove distribuzioni in sostituzione del modello di distribuzione classica.

Usare la funzione di ripristino istantaneo per ripristinare i dati sullo stesso computer

Se un file è stato eliminato accidentalmente e lo si vuole ripristinare nello stesso computer in cui è stato eseguito il backup, la seguente procedura permette di recuperarlo.

  1. Aprire lo snap-in di Backup di Microsoft Azure . Se non si sa dove è stato installato lo snap-in, cercare Backup di Microsoft Azure nel computer o nel server.

    L'applicazione desktop dovrebbe essere visualizzata nei risultati della ricerca.

  2. Fare clic su Ripristina dati per avviare la procedura guidata.

    Ripristina dati

  3. Nel riquadro Guida introduttiva selezionare l'opzione This server (Questo server) (<server name>) e fare clic su Avanti per ripristinare i dati nello stesso server o computer.

    Scegliere l'opzione This server (Questo server) per ripristinare i dati nello stesso computer

  4. Nel riquadro Seleziona modalità di ripristino selezionare Singoli file e cartelle e fare clic su Avanti.

    Ricerca dei file

  5. Nel riquadro Seleziona volume e data selezionare il volume che contiene i file e/o le cartelle da ripristinare.

    Nel calendario selezionare un punto di ripristino. È possibile ripristinare da qualsiasi punto di ripristino. Le date in grassetto indicano la disponibilità di almeno un punto di ripristino. Dopo aver selezionato una data, se sono disponibili più punti di ripristino, scegliere quello appropriato dall'elenco a discesa Ora.

    Volume e dati

  6. Dopo aver selezionato il punto di ripristino, fare clic su Monta.

    Backup di Azure monta il punto di ripristino locale e lo usa come volume di ripristino.

  7. Nel riquadro Cerca e ripristina file fare clic su Sfoglia per aprire Esplora risorse e individuare i file e le cartelle desiderati.

    Opzioni di ripristino

  8. In Esplora risorse copiare i file e/o le cartelle che si desidera ripristinare e incollarle in qualsiasi posizione locale nel server o nel computer. È possibile aprire o trasmettere i file direttamente dal volume di ripristino e verificare che vengano ripristinate le versioni corrette.

    Copiare e incollare file e cartelle dal volume montato alla posizione locale

  9. Dopo aver terminato il ripristino di file e/o cartelle, fare clic su Smonta nel riquadro Cerca e ripristina file. Fare clic su per confermare che si desidera smontare il volume.

    Smontare il volume e confermare

    Importante

    Se non si fa clic su Smonta, il volume di ripristino resterà montato per 6 ore. Il tempo di montaggio viene tuttavia esteso fino a un massimo di 24 ore in caso di copia dei file in corso. Mentre il volume è montato, non vengono eseguite operazioni di backup. Qualsiasi operazione di backup pianificata durante il periodo in cui il volume è montato verrà eseguita dopo lo smontaggio del volume di ripristino.

Usare il ripristino immediato per ripristinare i dati in un altro computer

Se l'intero server viene perso, è comunque possibile recuperare dati da Backup di Azure in un computer diverso. I passaggi seguenti illustrano il flusso di lavoro.

Include la terminologia utilizzata in questi passaggi:

  • Computer di origine : il computer di origine da cui è stato eseguito il backup e che non è attualmente disponibile.
  • Computer di destinazione : il computer in cui i dati vengono ripristinati.
  • Insieme di credenziali di esempio: l'insieme di credenziali dei servizi di ripristino in cui il computer di origine e il computer di destinazione sono registrati.

Nota

Non è possibile ripristinare i backup in un computer di destinazione che esegue una versione precedente del sistema operativo. Ad esempio, un backup eseguito su un computer con Windows 7 può essere ripristinato in un computer con Windows 8 o versioni successive. Un backup eseguito su un computer con Windows 8 non può essere ripristinato in un computer con Windows 7.

  1. Aprire lo snap-in di Backup di Microsoft Azure nel Computer di destinazione.

  2. Assicurarsi che il computer di destinazione e il computer di origine siano registrati nello stesso insieme di credenziali dei servizi di ripristino.

  3. Fare clic su Ripristina dati per aprire il ripristino guidato dei dati.

    Ripristina dati

  4. Nel riquadro Guida introduttiva selezionare Another server (Un altro server)

    Un altro server

  5. Specificare il file dell'insieme di credenziali che corrisponde all'insieme di credenziali di esempio, quindi fare clic su Avanti.

    Se il file dell'insieme di credenziali non è valido (o è scaduto), è necessario scaricarne uno nuovo dall'insieme di credenziali di esempio nel Portale di Azure. Dopo aver specificato un insieme di credenziali valido, viene visualizzato il nome dell'insieme di credenziali di backup corrispondente.

  6. Nel riquadro Seleziona server di backup selezionare il computer di origine dall'elenco dei computer visualizzati e specificare la passphrase. Quindi fare clic su Next.

    Elenco di computer

  7. Nel riquadro Seleziona modalità di ripristino selezionare Singoli file e cartelle e fare clic su Avanti.

    Search

  8. Nel riquadro Seleziona volume e data selezionare il volume che contiene i file e/o le cartelle da ripristinare.

    Nel calendario selezionare un punto di ripristino. È possibile ripristinare da qualsiasi punto di ripristino. Le date in grassetto indicano la disponibilità di almeno un punto di ripristino. Dopo aver selezionato una data, se sono disponibili più punti di ripristino, scegliere quello appropriato dall'elenco a discesa Ora.

    Ricerca di elementi

  9. Fare clic su Monta per montare localmente il punto di ripristino come volume di ripristino sul computer di destinazione.

  10. Nel riquadro Cerca e ripristina file fare clic su Sfoglia per aprire Esplora risorse e individuare i file e le cartelle desiderati.

    Crittografia

  11. In Esplora risorse copiare i file e/o le cartelle dal volume di ripristino e incollarli nella posizione del computer di destinazione. È possibile aprire o trasmettere i file direttamente dal volume di ripristino e verificare che vengano ripristinate le versioni corrette.

    Crittografia

  12. Dopo aver terminato il ripristino di file e/o cartelle, fare clic su Smonta nel riquadro Cerca e ripristina file. Fare clic su per confermare che si desidera smontare il volume.

    Crittografia

    Importante

    Se non si fa clic su Smonta, il volume di ripristino resterà montato per 6 ore. Il tempo di montaggio viene tuttavia esteso fino a un massimo di 24 ore in caso di copia dei file in corso. Mentre il volume è montato, non vengono eseguite operazioni di backup. Qualsiasi operazione di backup pianificata durante il periodo in cui il volume è montato verrà eseguita dopo lo smontaggio del volume di ripristino.

Risoluzione dei problemi

Se il montaggio del volume di ripristino non è stato completato da Backup di Azure diversi minuti dopo il clic su Monta o ha esito negativo con uno o più errori, seguire questa procedura per avviare normalmente il ripristino.

  1. Annullare il processo di montaggio in corso se è in esecuzione da diversi minuti.

  2. Verificare di usare l'ultima versione dell'agente di Backup di Azure. Per trovare le informazioni relative alla versione dell'agente di Backup di Azure, fare clic su Informazioni su Agente di Servizi di ripristino di Microsoft Azure nel riquadro Azioni della console di Backup di Microsoft Azure e verificare che il numero in Versione sia uguale o superiore alla versione indicata in questo articolo. È possibile scaricare l'ultima versione da qui.

  3. Passare a Gestione dispositivi -> Controller di archiviazione e verificare di poter individuare Iniziatore iSCSI Microsoft. Se si riesce a individuarlo, andare direttamente al passaggio 7 seguente.

  4. Se non si riesce a individuare il servizio iniziatore iSCSI Microsoft come illustrato nel passaggio 3, verificare se in Gestione dispositivi -> Controller di archiviazione è presente una voce Dispositivo sconosciuto con ID hardware ROOT\ISCSIPRT.

  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Dispositivo sconosciuto e scegliere Aggiornamento software driver.

  6. Aggiornare il driver selezionando l'opzione Cerca automaticamente un driver aggiornato. Al termine dell'aggiornamento, Dispositivo sconosciuto verrà modificato in Iniziatore iSCSI Microsoft, come illustrato di seguito.

    Crittografia

  7. Passare a Gestione attività -> Servizi (computer locale) -> Servizio iniziatore iSCSI Microsoft.

    Crittografia

  8. Riavviare il servizio iniziatore iSCSI Microsoft. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul servizio e scegliere Arresta, quindi fare di nuovo clic con il pulsante destro del mouse e scegliere Avvia.

  9. Riprovare il ripristino istantaneo.

Se il ripristino ha ancora esito negativo, riavviare il server o il client. Se un riavvio non è auspicabile o il ripristino non riesce anche dopo il riavvio del server, provare a eseguire il ripristino da un altro computer e contattare il supporto di Azure inviando una richiesta di supporto dal portale di Azure.

Passaggi successivi