Risolvere i problemi relativi al backup delle macchine virtuali di Azure

È possibile risolvere gli errori rilevati durante l'uso di Backup di Azure con le informazioni elencate nella tabella seguente.

Individuazione

Operazione di backup Dettagli errore Soluzione alternativa
Individuazione Non è stato possibile individuare nuovi elementi. Si è verificato un errore interno del backup di Microsoft Azure. Attendere alcuni minuti e ripetere l'operazione. Ripetere il processo di individuazione dopo 15 minuti.
Individuazione Non è stato possibile individuare nuovi elementi. Un'altra operazione di individuazione è già in corso. Attendere fino al completamento dell'operazione di individuazione corrente. None

Registra

Operazione di backup Dettagli errore Soluzione alternativa
Registra Il numero di dischi dati collegati alla macchina virtuale ha superato il limite supportato. Scollegare alcuni dischi dati in questa macchina virtuale e ripetere l'operazione. Il backup di Azure supporta un massimo di 16 dischi dati collegati a una macchina virtuale di Azure per il backup None
Registra Microsoft Azure Backup ha rilevato un errore interno. Attendere qualche minuto prima di ripetere l'operazione. Se il problema persiste, contattare il supporto tecnico Microsoft. È possibile che questo errore sia provocato da una delle configurazioni non supportate seguenti per le macchine virtuali con archiviazione con ridondanza locale Premium.
Il backup delle macchine virtuali di Archiviazione Premium può essere eseguito usando l'insieme di credenziali di Servizi di ripristino. Altre informazioni
Registra Registrazione non riuscita con timeout dell'operazione dell'agente di installazione Controllare se la versione del sistema operativo della macchina virtuale è supportata.
Registra L'esecuzione del comando non è riuscita. In questo elemento è già in corso un'altra operazione. Attendere il completamento dell'operazione precedente. None
Registra Le macchine virtuali con dischi rigidi virtuali archiviati nel servizio di archiviazione Premium non sono supportate per il backup None
Registra L'agente di macchine virtuali non è presente nella macchina virtuale. Installare i prerequisiti necessari, l'agente della macchina virtuale e ripetere l'operazione. Altre informazioni sull'installazione dell'agente di VM e su come convalidare l'installazione dell'agente di VM.

Backup

Operazione di backup Dettagli errore Soluzione alternativa
Backup Non è stato possibile comunicare con l'agente di macchine virtuali per ottenere lo stato dello snapshot. Timeout della sottoattività della macchina virtuale snapshot. Per risolvere il problema, vedere la Guida alla risoluzione dei problemi. Questo errore viene generato se si verifica un problema con l'agente di VM o se l'accesso di rete all'infrastruttura di Azure è bloccato in qualche modo. Vedere altre informazioni sul debug dei problemi di snapshot della macchina virtuale.
Se l'agente di macchine virtuali non causa alcun problema, riavviare la macchina virtuale. Talvolta, uno stato della macchina virtuale non corretto genera problemi che vengono corretti riavviando la macchina virtuale.
Backup Il backup non è riuscito e si è verificato un errore interno. Attendere qualche minuto prima di ripetere l'operazione. Se il problema persiste, contattare il supporto tecnico Microsoft. Verificare se esiste un problema temporaneo durante l'accesso alla risorsa di archiviazione della macchina virtuale. Verificare lo stato di Azure per vedere se esiste un problema in corso relativo a calcolo/archiviazione/rete nell'area. Riprovare il backup dopo aver risolto il problema.
Backup Non è stato possibile eseguire l'operazione perché la macchina virtuale non esiste più. Il backup non può essere eseguito perché la macchina virtuale configurata per il backup è stata eliminata. Arrestare gli altri backup passando alla visualizzazione Elementi protetti, selezionare l'elemento protetto e fare clic su Arresta protezione. È possibile conservare i dati selezionando l'opzione Conserva i dati di backup. Sarà successivamente possibile riprendere la protezione per questa macchina virtuale facendo clic su Configura protezione dalla vista Elementi registrati
Backup Non è stato possibile installare l'estensione Servizi di ripristino di Azure nell'elemento selezionato. L'agente di VM è un prerequisito dell'estensione Servizi di ripristino di Azure. Installare l'agente di VM di Azure e riavviare l'operazione di registrazione.
  1. Controllare se l'agente di VM è stato installato correttamente.
  2. Assicurarsi che il flag sul file di configurazione della VM sia impostato correttamente.
Altre informazioni sull'installazione dell'agente di VM e su come convalidare l'installazione dell'agente di VM.
Backup L'esecuzione del comando non è riuscita. In questo elemento è attualmente in corso un'altra operazione. Attendere il completamento dell'operazione precedente, quindi riprovare. È in esecuzione un processo di backup o ripristino esistente per la VM e non è possibile avviare un nuovo processo mentre è in esecuzione il processo esistente.
Backup L'installazione dell'estensione non è riuscita con un errore che indica che il servizio COM+ non può comunicare con Microsoft Distributed Transaction Coordinator Questo errore in genere indica che il servizio COM+ non è in esecuzione. Per informazioni su come correggere l'errore, contattare il supporto tecnico Microsoft.
Backup L'operazione di snapshot non è riuscita con un errore dell'operazione del Servizio Copia Shadow del volume che indica che l'unità è bloccata da Crittografia unità BitLocker. Sbloccare l'unità dal Pannello di controllo. Disattivare BitLocker per tutte le unità della macchina virtuale e verificare se il problema relativo al Servizio Copia Shadow del volume è stato risolto
Backup Le macchine virtuali con dischi rigidi virtuali archiviati nel servizio di archiviazione Premium non sono supportate per il backup None
Backup La macchina virtuale di Azure non è stata trovata. Questo errore si verifica quando viene rilevata la macchina virtuale primaria ma i criteri di backup continuano a cercare una macchina virtuale per il backup. Per correggere l'errore:
  1. Ricreare la macchina virtuale con lo stesso nome e lo stesso nome del gruppo di risorse [nome del servizio cloud],
    OPPURE
  2. Disabilitare la protezione per questa macchina virtuale in modo che non vengano attivati backup successivi.
Backup L'agente di macchine virtuali non è presente nella macchina virtuale. Installare i prerequisiti necessari, l'agente della macchina virtuale e ripetere l'operazione. Altre informazioni sull'installazione dell'agente di VM e su come convalidare l'installazione dell'agente di VM.

Processi

Operazione Dettagli errore Soluzione alternativa
Annulla processo L'annullamento non è supportato per questo tipo di processo. Attendere il completamento del processo. None
Annulla processo Il processo non si trova in uno stato annullabile. Attendere il completamento del processo.
OPPURE
Il processo selezionato non si trova in uno stato annullabile. Attendere il completamento del processo.
È probabile che il processo sia quasi completato. Attendere il completamento del processo
Annulla processo Non è possibile annullare il processo perché non è in corso. L'annullamento è supportato solo per i processi in corso. Tentare l'annullamento solo per un processo in corso. Questo errore è causato da uno stato temporaneo. Attendere un minuto e ripetere l'operazione di annullamento.
Annulla processo Non è stato possibile annullare il processo. Attendere il completamento del processo. None

Ripristino

Operazione Dettagli errore Soluzione alternativa
Ripristino Ripristino non riuscito con errore interno del cloud
  1. Il servizio cloud in cui si sta tentando di eseguire il ripristino è configurato con le impostazioni DNS. Verificare
    $deployment = Get-AzureDeployment -ServiceName "ServiceName" -Slot "Production" Get-AzureDns -DnsSettings $deployment.DnsSettings
    Se è presente un indirizzo configurato, significa che le impostazioni DNS sono configurate.
  2. Il servizio cloud che si sta tentando di ripristinare è configurato con ReservedIP e le macchine virtuali esistenti nel servizio cloud sono in stato di arresto.
    È possibile controllare che il servizio cloud disponga di IP riservato tramite i cmdlet di PowerShell seguenti:
    $deployment = Get-AzureDeployment -ServiceName "servicename" -Slot "Production" $dep.ReservedIPName
  3. Si sta tentando di ripristinare una macchina virtuale con le configurazioni di rete speciali seguenti nello stesso servizio cloud.
    - Macchine virtuali con configurazione del servizio di bilanciamento del carico (interno ed esterno)
    - Macchine virtuali con più indirizzi IP riservati
    - Macchine virtuali con più schede di rete
    Selezionare un nuovo servizio cloud nell'interfaccia utente o consultare le considerazioni sul riprisitno per le macchine virtuali con configurazioni di rete speciali
Ripristino Il nome DNS selezionato è già in uso. Specificare un nome DNS diverso e riprovare. Il nome DNS fa riferimento al nome del servizio cloud, che in genere termina con .cloudapp.net. Questo nome deve essere univoco. Se si verifica questo errore, è necessario scegliere un altro nome di macchina virtuale durante il ripristino.

Questo errore viene visualizzato solo dagli utenti del portale di Azure. L'operazione di ripristino tramite PowerShell riesce perché ripristina solo i dischi e non crea la macchina virtuale. L'errore viene restituito quando la macchina virtuale viene creata in modo esplicito dall'utente dopo l'operazione di ripristino dei dischi.
Ripristino La configurazione di rete virtuale specificata non è corretta. Specificare un'altra configurazione di rete virtuale e riprovare. None
Ripristino Il servizio cloud specificato usa un indirizzo IP riservato che non corrisponde alla configurazione della macchina virtuale in fase di ripristino. Specificare un altro servizio cloud che non usa un indirizzo IP riservato o scegliere un altro punto di ripristino da cui eseguire l'operazione. None
Ripristino Il servizio cloud ha raggiunto il limite consentito per il numero di endpoint di input. Ripetere l'operazione specificando un altro servizio cloud o usando un endpoint esistente. None
Ripristino L'insieme di credenziali di backup e l'account di archiviazione di destinazione si trovano in due aree diverse. Assicurarsi che l'account di archiviazione specificato nell'operazione di ripristino si trovi nella stessa area di Azure dell'insieme di credenziali di backup. None
Ripristino L'account di archiviazione specificato per l'operazione di ripristino non è supportato. Sono supportati solo gli account di archiviazione dei piani Basic/Standard con le impostazioni di replica con ridondanza locale o ridondanza geografica. Selezionare un account di archiviazione supportato None
Ripristino Il tipo di account di archiviazione specificato per l'operazione di ripristino non è online. Assicurarsi che l'account di archiviazione specificato nell'operazione di ripristino sia online Questo problema può essere provocato da un errore temporaneo nel servizio di archiviazione di Azure o da un'interruzione del servizio. Scegliere un altro account di archiviazione.
Ripristino È stata raggiunta la quota del gruppo di risorse. Eliminare alcuni gruppi di risorse dal portale di Azure o contattare il supporto tecnico di Azure per richiedere un aumento dei limiti. None
Ripristino La subnet selezionata non esiste. Selezionare una subnet esistente None

Criterio

Operazione Dettagli errore Soluzione alternativa
Crea criteri Non è stato possibile creare i criteri. Per continuare con la configurazione dei criteri, ridurre le opzioni di conservazione. None

Agente di macchine virtuali

Configurazione dell'agente di VM

L'agente di VM è in genere già presente nelle VM create dalla raccolta di Azure. Nelle macchine virtuali di cui viene eseguita la migrazione da data center locali non è installato l'agente di VM. Per queste VM è necessario installare esplicitamente l'agente di VM. Altre informazioni sull' installazione dell'agente di VM in una VM esistente.

Per VM di Windows:

Per le macchine virtuali Linux:

Aggiornamento dell'agente di VM

Per VM di Windows:

  • L'aggiornamento dell'agente di VM è semplice quanto la reinstallazione dei file binari dell'agente di VM. È tuttavia necessario assicurarsi che non siano in esecuzione operazioni di backup durante l'aggiornamento dell'agente di VM.

Per le macchine virtuali Linux:

Convalida dell'installazione dell'agente di VM

Come controllare la versione dell'agente di VM nelle macchine virtuali di Windows:

  1. Accedere alla macchina virtuale di Azure e passare alla cartella C:\WindowsAzure\Packages. che dovrebbe includere il file WaAppAgent.exe.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file, scegliere Proprietà e quindi selezionare la scheda Dettagli. Il campo Versione prodotto deve essere 2.6.1198.718 o superiore.