Panoramica delle API e degli strumenti di Batch

L'elaborazione dei carichi di lavoro paralleli con Azure Batch è in genere eseguita a livello di codice usando una delle API Batch. L'applicazione o il servizio client può usare le API Batch per comunicare con il servizio Batch. Con le API Batch, è possibile creare e gestire pool di nodi di calcolo, che siano macchine virtuali o servizi cloud. È quindi possibile programmare processi e attività da eseguire in tali nodi.

È possibile elaborare in modo efficiente carichi di lavoro su larga scala per l'organizzazione oppure offrire ai clienti un front-end di servizio perché possano eseguire processi e attività, su richiesta o in base a una pianificazione, in uno, centinaia o anche migliaia di nodi. È anche possibile usare il servizio Azure Batch nell'ambito di un flusso di lavoro più ampio, gestito da strumenti come Azure Data Factory.

Suggerimento

Per approfondire l'API Batch e le relative funzionalità, vedere Panoramica delle funzionalità di Batch per sviluppatori.

Account Azure per lo sviluppo Batch

Di seguito sono riportati gli account da usare in Microsoft Azure per lo sviluppo di soluzioni Batch.

  • Account e sottoscrizione di Azure: se non si ha già una sottoscrizione di Azure, è possibile attivare i vantaggi dell'abbonamento a MSDN oppure iscriversi per ottenere un account Azure gratuito. Quando si crea un account, viene creata una sottoscrizione predefinita.
  • Account Batch: le risorse di Azure Batch, inclusi pool, nodi di calcolo, processi e attività, sono associate a un account Azure Batch. Quando l'applicazione esegue una richiesta sul servizio Batch, autentica la richiesta usando il nome dell'account Azure Batch, l'URL dell'account e la chiave di accesso. È possibile creare un account Batch nel portale di Azure.
  • Account di archiviazione: Batch include il supporto predefinito per l'uso di file in Archiviazione di Azure. Quasi tutti gli scenari di Batch usano l'archivio BLOB di Azure per lo staging dei programmi eseguiti e dei dati elaborati dalle attività e per l'archiviazione dei dati di output generati. Per creare un account di archiviazione, vedere Informazioni sugli account di archiviazione di Azure.

API di servizio Batch

Le applicazioni e i servizi possono rilasciare chiamate API REST dirette o usare una o più delle librerie client seguenti per eseguire e gestire i carichi di lavoro di Azure Batch.

API Informazioni di riferimento sulle API Scaricare Esercitazione Esempi di codice Altre informazioni
Batch REST MSDN N/D - - Versioni supportate
Batch .NET docs.microsoft.com NuGet Esercitazione GitHub Note sulla versione
Batch Python readthedocs.io PyPI Esercitazione GitHub File Leggimi
Batch Node.js github.io npm - - File Leggimi
Batch Java github.io Maven - File Leggimi File Leggimi

API per la gestione di Batch

Le API di Azure Resource Manager per Batch forniscono l'accesso a livello di codice agli account Batch. Usando queste API, è possibile gestire a livello di codice gli account Batch, le quote e i pacchetti dell'applicazione.

API Informazioni di riferimento sulle API Scaricare Esercitazione Esempi di codice
REST di Resource Manager per Batch docs.microsoft.com N/D - GitHub
.NET di Resource Manager per Batch docs.microsoft.com NuGet Esercitazione GitHub

Strumenti da riga di comando di Batch

Questi strumenti da riga di comando forniscono le stesse funzionalità delle API del servizio Batch e di gestione di Batch:

Altri strumenti per lo sviluppo di applicazioni

Di seguito sono riportati alcuni strumenti aggiuntivi che possono risultare utili per la compilazione e il debug di applicazioni e servizi Batch:

  • Portale di Azure: nei pannelli per Batch del portale di Azure si possono creare, monitorare ed eliminare pool, processi e attività di Batch. È possibile visualizzare informazioni sullo stato di queste e altre risorse mentre si eseguono i processi, nonché scaricare file dai nodi di calcolo dei pool. È ad esempio possibile scaricare il file stderr.txt di un'attività non riuscita durante la risoluzione dei problemi. Si possono anche scaricare i file desktop remoto (RDP) che possono essere usati per accedere ai nodi di calcolo.
  • Azure Batch Explorer: Batch Explorer offre funzionalità per la gestione delle risorse di Batch simili al portale di Azure, ma in un'applicazione client WPF (Windows Presentation Foundation) autonoma. È una delle applicazioni Batch .NET di esempio disponibili in GitHub e può essere compilata con Visual Studio 2015 o versioni successive ed essere usata per esplorare e gestire le risorse nell'account Batch durante lo sviluppo e il debug delle soluzioni Batch. È possibile visualizzare i dettagli di attività, pool e processi, scaricare file dai nodi di calcolo e connettersi in remoto ai nodi usando i file desktop remoto (RDP) scaricabili con Batch Explorer.
  • Microsoft Azure Storage Explorer: anche se non è uno strumento di Azure Batch in senso stretto, Storage Explorer è un altro strumento utile per lo sviluppo e il debug delle soluzioni Batch.

Risorse aggiuntive

Passaggi successivi