Eseguire l'override del comportamento HTTP con il motore regole della rete CDN di Azure

Importante

Questa è una funzionalità della rete CDN Premium di Azure fornita da Verizon e non è disponibile con prodotti della rete CDN Standard di Azure. Per un confronto delle funzionalità della rete CDN, vedere Panoramica della rete per la distribuzione di contenuti (rete CDN) di Azure.

Panoramica

Il motore regole consente di personalizzare la modalità con cui vengono gestite le richieste HTTP, come ad esempio il blocco della distribuzione di determinati tipi di contenuto, la definizione di un criterio di memorizzazione nella cache e la modifica della intestazioni HTTP. Questa esercitazione illustra la creazione di una regola che modifica il comportamento di memorizzazione nella cache degli asset della rete CDN. Nella sezione "Vedere anche" sono disponibili anche contenuti video.

Suggerimento

Per informazioni dettagliate sulla sintassi, vedere le informazioni di riferimento sul motore regole.

Esercitazione

  1. Dal pannello del profilo della rete CDN fare clic sul pulsante Gestisci .

    Pulsante Gestisci pannello del profilo di rete CDN

    Si aprirà il portale di gestione della rete CDN.

  2. Fare clic sulla scheda HTTP Large (HTTP esteso) e quindi su Motore regole.

    Vengono visualizzate le opzioni per una nuova regola.

    Opzioni delle regole della nuova rete CDN

    Importante

    L'ordine in cui sono elencate più regole influisce sulla modalità di gestione. Una regola successiva potrebbe seguire l’override delle azioni specificate da una regola precedente.

  3. Inserire un nome per la casella di testo Nome / Descrizione .
  4. Identificare il tipo di richieste che a cui verrà applicata la regola. Per impostazione predefinita, viene selezionata la condizione corrispondente Sempre . Si utilizzerà Sempre per questa esercitazione, quindi lasciarla selezionata.

    Condizione di corrispondenza della rete CDN

    Suggerimento

    Vi sono molti tipi di condizioni di corrispondenza disponibili nell'elenco a discesa. Facendo clic sull'icona blu delle informazioni a sinistra della condizione di corrispondenza viene illustrata la condizione selezionata in modo dettagliato.

    Per l'elenco completo e dettagliato delle espressioni condizionali, vedere l'articolo relativo alle espressioni condizionali del motore regole.

    Per l'elenco completo e dettagliato delle condizioni di corrispondenza, vedere l'articolo relativo alle condizioni di corrispondenza del motore regole.

  5. Fare clic sul pulsante + accanto a Funzionalità per aggiungere una nuova funzionalità. Nell'elenco a discesa a sinistra, selezionare Forza interna Max-Age. Nella casella di testo che viene visualizzata, inserire 300. Lasciare i valori predefiniti restanti.

    Funzionalità della rete CDN

    Nota

    Come con le condizioni di corrispondenza, fare clic sull'icona blu delle informazioni a sinistra della nuova funzionalità per visualizzare i dettagli su questa funzionalità. Nel caso di Force Internal Max-Age (Forza validità massima interna), viene eseguito l'override delle intestazioni Cache-Control ed Expires dell'asset per controllare quando il nodo perimetrale della rete CDN aggiornerà l'asset dall'origine. L’esempio di 300 secondi indica che il nodo edge della rete CDN memorizza l’asset nella cache per 5 minuti prima di aggiornare la risorsa dall'origine.

    Per l'elenco completo e dettagliato delle funzionalità, vedere l'articolo contenente informazioni dettagliate sulle funzionalità del motore regole.

  6. Fare clic sul pulsante Aggiungi per salvare la nuova regola. La nuova regola ora è in attesa di approvazione. Dopo l'approvazione, lo stato viene modificato da Pending XML (XML in sospeso) a Active XML (XML attivo).

    Importante

    La propagazione delle modifiche delle regole in tutta la rete CDN può durare fino a 90 minuti.

Vedere anche