Introduzione al trigger di ricorrenza

Usando il trigger di ricorrenza è possibile creare potenti flussi di lavoro nel cloud.

Ad esempio, è possibile:

  • Pianificare un flusso di lavoro per eseguire una stored procedure SQL ogni giorno.
  • Inviare un messaggio di posta elettronica con il riepilogo di tutti i tweet dell'ultima settimana riguardanti un determinato hashtag.

Per informazioni su come iniziare a usare un trigger di ricorrenza in un'app per la logica, vedere Creare un'app per la logica.

Usare un trigger di ricorrenza

Un trigger è un evento che può essere usato per avviare il flusso di lavoro definito in un'app per la logica. Altre informazioni sui trigger.

Ecco una sequenza di esempio di come configurare un trigger di ricorrenza in un'app per la logica:

  1. Aggiungere il trigger di ricorrenza come primo passaggio di un'app per la logica.
  2. Specificare i parametri per l'intervallo di ricorrenza.

L'app per la logica avvia ora un'esecuzione dopo ogni intervallo di tempo.

Trigger HTTP

Dettagli del trigger

Il trigger di ricorrenza ha le proprietà seguenti che è possibile configurare.

Attiva un'app per la logica dopo un intervallo di tempo specificato. Un asterisco (*) indica che è un campo obbligatorio.

Nome visualizzato Nome proprietà Descrizione
Frequenza* frequency L'unità di tempo: Second, Minute, Hour, Day o Year.
Intervallo* interval Intervallo della frequenza specificata per la ricorrenza.
Fuso orario timeZone Se viene fornito un valore startTime senza una differenza dall'ora UTC, verrà usato tale valore timeZone.
Ora di inizio startTime Ora di inizio nel formato ISO 8601.


Passaggi successivi

Provare ora a usare la piattaforma e creare un'app per la logica. È possibile esplorare gli altri connettori disponibili nelle app per la logica esaminando l' elenco di API.