Introduzione ai registri per contenitori Docker privati in Azure

Registro contenitori di Azure è un servizio gestito di registri Docker basato sull'applicazione open source Docker Registry 2.0. Creare e gestire registri contenitori di Azure per archiviare e gestire immagini contenitore Docker private. È possibile usare i registri contenitori in Azure con la pipeline di sviluppo e distribuzione di contenitori esistente e attingere alle competenze della community Docker.

Per informazioni su Docker e sui contenitori, vedere il manuale dell'utente di Docker.

Casi d'uso

Effettuare il pull di immagini da un registro contenitori di Azure a varie destinazioni di distribuzione:

Gli sviluppatori possono anche effettuare il push in un registro contenitori nell'ambito di un flusso di lavoro di sviluppo di contenitori, ad esempio specificando come destinazione un Registro di sistema del contenitore da uno strumento di distribuzione e integrazione continua, quali Visual Studio Team Services o Jenkins.

Concetti chiave

  • Registro. Creare uno o più registri contenitori nella sottoscrizione di Azure. Ogni registro è supportato da un account di archiviazione di Azure standard nella stessa località. Sfruttare l'archiviazione locale con prossimità di rete delle immagini contenitore creando un registro nella stessa località di Azure delle distribuzioni. Il nome completo di un registro ha il formato myregistry.azurecr.io.

    Per controllare l'accesso a un registro contenitori si usa un'entità servizio supportata da Azure Active Directory o un account amministratore specificato. Per l'autenticazione al registro, eseguire il comando docker login standard.

  • Registro gestito: è possibile scegliere di creare un registro gestito o un registro supportato dall'account di archiviazione personale durante la creazione di un registro. I registri gestiti offrono funzionalità aggiuntive in tre SKU, ovvero Basic, Standard e Premium. Le immagini in questi SKU vengono archiviate negli account di archiviazione di Azure gestiti dal servizio Registro contenitori di Azure, migliorando l'affidabilità e offrendo nuove funzionalità. Le nuove funzionalità includono l'integrazione webhook, l'autenticazione nel repository con Azure Active Directory e il supporto della funzionalità di eliminazione.

  • Repository. Un registro contiene uno o più repository, costituiti da gruppi di immagini contenitore. Registro contenitori di Azure supporta spazi dei nomi dei repository multilivello. Con gli spazi dei nomi multilivello è possibile raggruppare raccolte di immagini correlate a un'app specifica oppure una raccolta di app per team operativi o di sviluppo specifici. ad esempio:

    • myregistry.azurecr.io/aspnetcore:1.0.1 rappresenta un'immagine a livello aziendale
    • myregistry.azurecr.io/warrantydept/dotnet-build rappresenta un'immagine usata per creare app .NET, condivisa nel reparto garanzia
    • myregistry.azurecr.io/warrantydept/customersubmissions/web rappresenta un'immagine Web, raggruppata nell'app customersubmissions, di proprietà del reparto garanzia
  • Immagine. Ogni immagine archiviata in un repository è uno snapshot di sola lettura di un contenitore Docker. I registri contenitori di Azure possono includere immagini sia Windows che Linux. L'utente controlla i nomi delle immagini per tutte le distribuzioni di contenitori. Usare i comandi di Docker standard per effettuare il pull e il push di immagini da e verso un repository.

  • Contenitore. Un contenitore definisce e racchiude un'applicazione software e le relative dipendenze in un file system completo, con codice, runtime, strumenti di sistema e librerie. I contenitori Docker vengono eseguiti in base alle immagini Windows o Linux di cui si effettua il pull da un registro contenitori. I contenitori eseguiti in un singolo computer condividono il kernel del sistema operativo. I contenitori Docker sono completamente portatili in tutte le principali distribuzioni Linux, MacOS e Windows.

Passaggi successivi