Pool di agenti DC/OS per il servizio contenitore di Azure

I cluster DC/OS nel servizio contenitore di Azure contengono nodi di agenti in due pool, uno pubblico e uno privato. Un'applicazione può essere distribuita indifferentemente in uno dei due pool, ma ciò influisce sull'accessibilità tra i computer nel servizio contenitore. I computer possono essere esposti a Internet (pubblico) o rimanere interni (privato). Questo articolo descrive brevemente il motivo per cui esistono i pool pubblici e i pool privati.

  • Agenti privati: i nodi di agenti privati vengono eseguiti tramite una rete non instradabile, accessibile unicamente dalla zona di amministrazione o attraverso il router perimetrale della zona pubblica. Per impostazione predefinita, il DC/OS avvia le applicazioni in nodi di agenti privati.

  • Agenti pubblici: i nodi di agenti pubblici eseguono app e servizi DC/OS attraverso una rete accessibile pubblicamente.

Per altre informazioni sulla sicurezza della rete DC/OS, vedere la documentazione di DC/OS.

Distribuire pool di agenti

I pool di agenti DC/OS del servizio contenitore di Azure vengono creati come segue:

  • Il pool privato contiene il numero di nodi di agenti che si specifica quando si distribuisce il cluster DC/OS.

  • Il pool pubblico contiene inizialmente un numero predeterminato di nodi di agenti. Questo pool viene aggiunto automaticamente quando viene eseguito il provisioning del cluster DC/OS.

I pool pubblico e privato sono set di scalabilità di macchine virtuali di Azure. È possibile ridimensionare questi pool dopo la distribuzione.

Uso dei pool di agenti

Per impostazione predefinita, Marathon distribuisce le nuove applicazioni in nodi di agenti privati . Per distribuire l'applicazione nei nodi pubblici, è necessario farlo in modo esplicito mentre la si crea. Selezionare la scheda Optional (Facoltativo) e immettere slave_public come valore di Accepted Resource Roles (Ruoli risorsa accettati). Questo processo è documentato qui e nella documentazione di DC\OS.

Passaggi successivi