Azure Cosmos DB: risorse e note sulla versione di DocumentDB Java SDK

Download dell'SDKMaven
Documentazione sull'APIDocumentazione di riferimento API Java
Contribuire all'SDKGitHub
IntroduzioneIntroduzione a SDK Java
Esercitazione sull'app WebSviluppo di applicazioni Web con Azure Cosmos DB
Runtime attualmente supportatoJDK 7

Note sulla versione

1.12.0

  • Correzioni di bug importanti per richiedere l'elaborazione durante le suddivisioni delle partizioni.
  • Risolto un problema relativo ai livelli di coerenza Strong e BoundedStaleness.

1.11.0

  • Aggiunta del supporto per un nuovo livello di coerenza denominato ConsistentPrefix.
  • Risolto un bug nella raccolta in modalità di sessione di lettura.

1.10.0

  • Supporto abilitato per la raccolta partizionata con valore ridotto di 2.500 UR/s e riduzione con incrementi di 100 UR/s.
  • Correzione di un bug nell'assembly nativo che può causare l'eccezione NullRef in alcune query.

1.9.6

  • Correzione di un bug nella configurazione del motore di query che può generare eccezioni per le query in modalità Gateway.
  • Correzione di alcuni bug nel contenitore della sessione che possono generare un'eccezione "Risorsa proprietario non trovata" per le richieste immediatamente dopo la creazione della raccolta.

1.9.5

  • Aggiunta del supporto per le query di aggregazione (COUNT, MIN, MAX, SUM e AVG). Vedere Supporto dell'aggregazione.
  • Aggiunta del supporto per la modifica del feed.
  • Aggiunta del supporto per informazioni sulla quota della raccolta tramite RequestOptions.setPopulateQuotaInfo.
  • Aggiunta del supporto per la registrazione dello script della procedura archiviata tramite RequestOptions.setScriptLoggingEnabled.
  • Risoluzione di un bug in cui una query in modalità DirectHttps rischiava di bloccarsi in presenza di errori di limitazione.
  • Risoluzione di un bug in modalità di coerenza di sessione.
  • Risoluzione di un bug che potrebbe causare l'eccezione NullReferenceException in HttpContext quando la frequenza delle richieste è elevata.
  • Miglioramento delle prestazioni della modalità DirectHttps.

1.9.4

  • Aggiunta del supporto del proxy basato su istanza di client semplice con l'API ConnectionPolicy.setProxy().
  • Aggiunta dell'API DocumentClient.close() per arrestare correttamente l'istanza di DocumentClient.
  • Miglioramento delle prestazioni delle query nella modalità di connettività diretta, tramite derivazione del piano di query dall'assembly nativo invece che dal gateway.
  • Impostare FAIL_ON_UNKNOWN_PROPERTIES = false in modo che gli utenti non debbano definire JsonIgnoreProperties in POJO.
  • Refactoring della registrazione per usare SLF4J.
  • Risoluzione di altri bug nel lettore di coerenza.

1.9.3

  • Risoluzione di un bug nella gestione della connessione per impedire perdite di connessione nella modalità di connettività diretta.
  • Risoluzione di un bug nella query TOP in cui è possibile che venga generata un'eccezione NullReferenece.
  • Miglioramento delle prestazioni tramite la riduzione del numero di chiamate di rete per le cache interne.
  • Aggiunta del codice di stato, di ActivityID e dell'URI della richiesta in DocumentClientException per una migliore risoluzione dei problemi.

1.9.2

  • Risoluzione di un problema nella gestione della connessione per una migliore stabilità.

1.9.1

  • Aggiunta del supporto per il livello di coerenza BoundedStaleness.
  • Aggiunta del supporto per la connettività diretta per le operazioni CRUD delle raccolte partizionate.
  • Risoluzione di un bug in una query di un database con SQL.
  • Risoluzione di un bug nella cache della sessione in cui i token di sessione possono essere impostati in modo non corretto.

1.9.0

  • Aggiunta del supporto per le query in parallelo nelle raccolte partizionate.
  • Aggiunta del supporto per le query TOP/ORDER BY nelle raccolte partizionate.
  • Aggiunta del supporto per la coerenza assoluta.
  • Aggiunta del supporto per le richieste basate su nomi quando si utilizza la connettività diretta.
  • Correzione rendere ActivityId coerente tra tutti i tentativi di richiesta.
  • Correzione del bug correlato alla cache di sessione quando si ricrea una raccolta con lo stesso nome.
  • Aggiunta Polygon e LineString DataTypes quando si specifica il criterio di indicizzazione per la raccolta criteri per le query spaziali di geo-fencing.
  • Risoluzione dei problemi con Java Doc per Java 1.8.

1.8.1

  • Risolto un bug in PartitionKeyDefinitionMap per memorizzare nella cache le raccolte a partizione singola ed evitare richieste aggiuntive di chiavi di partizione da recuperare.
  • Risolto un bug per non eseguire un nuovo tentativo se viene fornito un valore di chiave di partizione errato.

1.8.0

  • Aggiunta del supporto per gli account di database con più aree.
  • Aggiunta del supporto per la ripetizione automatica delle richieste limitate con la possibilità di personalizzare il numero massimo di tentativi e il relativo tempo di attesa massimo. Vedere RetryOptions e ConnectionPolicy.getRetryOptions().
  • IPartitionResolver basato su codice di partizionamento personalizzato è stato deprecato. Usare le raccolte partizionate per un'archiviazione e una velocità effettiva superiori.

1.7.1

  • Aggiunta del supporto per il criterio di ripetizione per la limitazione.

1.7.0

  • Aggiunta del supporto per la durata (TTL) relativa ai documenti.

1.6.0

1.5.1

  • Risolto un bug in HashPartitionResolver per generare valori hash in little endian per coerenza con altri SDK.

1.5.0

  • Aggiungi resolver per partizioni hash e a intervalli come supporto per applicazioni di partizionamento orizzontale in più partizioni.

1.4.0

  • Implementazione di Upsert. Nuovi metodi upsertXXX aggiunti per supportare la funzionalità Upsert.
  • Implementazione del routing basato su ID. Nessuna modifica API pubblica, tutte modifiche interne.

1.3.0

  • Versione ignorata per riportare il numero di versione in allineamento con altri SDK

1.2.0

  • Supporta l'indice geospaziale
  • Convalida la proprietà id per tutte le risorse. Gli ID per le risorse non possono contenere i caratteri ?, /, #, \, o terminare con uno spazio.
  • Aggiunge la nuova intestazione "stato di trasformazione dell'indice" a ResourceResponse.

1.1.0

  • Implementa criteri di indicizzazione V2

1.0.0

  • SDK con disponibilità generale

Date di rilascio e di ritiro

Microsoft invierà una notifica almeno 12 mesi prima del ritiro di un SDK per agevolare la transizione a una versione più recente o supportata.

Le nuove caratteristiche e funzionalità e le ottimizzazioni vengono aggiunte solo all'SDK corrente, è quindi consigliabile eseguire sempre l'aggiornamento alla versione più recente dell'SDK quanto prima.

Qualsiasi richiesta inviata a Cosmos DB con un SDK ritirato verrà rifiutata dal servizio.

Avviso

Tutte le versioni dell'SDK DocumentDB per Java precedenti alla versione 1.0.0 verranno ritirate il 29 febbraio 2016.


Versione Data di rilascio Data di ritiro
1.12.0 11 luglio 2017 ---
1.11.0 10 maggio 2017 ---
1.10.0 11 marzo 2017 ---
1.9.6 21 febbraio 2017 ---
1.9.5 31 gennaio 2017 ---
1.9.4 24 novembre 2016 ---
1.9.3 30 ottobre 2016 ---
1.9.2 28 ottobre 2016 ---
1.9.1 26 ottobre 2016 ---
1.9.0 03 ottobre 2016 ---
1.8.1 30 giugno 2016 ---
1.8.0 14 giugno 2016 ---
1.7.1 30 aprile 2016 ---
1.7.0 27 aprile 2016 ---
1.6.0 29 marzo 2016 ---
1.5.1 31 dicembre 2015 ---
1.5.0 04 dicembre 2015 ---
1.4.0 05 ottobre 2015 ---
1.3.0 05 ottobre 2015 ---
1.2.0 05 agosto 2015 ---
1.1.0 09 luglio 2015 ---
1.0.1 12 maggio 2015 ---
1.0.0 07 aprile 2015 ---
0.9.5-prelease 09 marzo 2015 29 febbraio 2016
0.9.4-prelease 17 febbraio 2015 29 febbraio 2016
0.9.3-prelease 13 gennaio 2015 29 febbraio 2016
0.9.2-prelease 19 dicembre 2014 29 febbraio 2016
0.9.1-prelease 19 dicembre 2014 29 febbraio 2016
0.9.0-prelease 10 dicembre 2014 29 febbraio 2016

Domande frequenti

1. In che modo i clienti verranno avvisati circa l'SDK in fase di ritiro?

Microsoft invierà una notifica anticipata 12 mesi prima fine del supporto dell'SDK in fase di ritiro per agevolare la transizione a un SDK supportato. I clienti verranno anche informati tramite vari canali di comunicazione, ad esempio il portale di gestione di Azure, il centro sviluppatori e comunicazioni dirette indirizzate agli amministratori dei servizi indicati.

2. I clienti potranno creare applicazioni usando la versione dell'SDK di Azure Cosmos DB "in fase di ritiro" durante il periodo di 12 mesi?

Sì, durante il periodo di tolleranza di 12 mesi ai clienti sarà garantito l'accesso completo per creare, distribuire e modificare applicazioni tramite la versione dell'SDK di Azure Cosmos DB "in fase di ritiro". Durante il periodo di tolleranza di 12 mesi, i clienti sono invitati a eseguire la migrazione a una versione supportata più recente dell'SDK di Azure Cosmos DB.

3. I clienti potranno creare e modificare applicazioni usando una versione dell'SDK di Azure Cosmos DB ritirata dopo il periodo di notifica di 12 mesi?

Dopo il periodo di notifica di 12 mesi, l'SDK verrà ritirato. La piattaforma Azure Cosmos DB non consentirà alcun tentativo di accesso ad Azure Cosmos DB da applicazioni che usano una versione di SDK ritirata. Inoltre, Microsoft non fornirà più il supporto tecnico per la versione di SDK ritirata.

4. Cosa accade alle applicazioni in esecuzione del cliente che usano una versione non supportata dell'SDK di Azure Cosmos DB?

Qualsiasi tentativo di connessione al servizio Azure Cosmos DB con una versione di SDK ritirata verrà rifiutato.

5. Le nuove funzioni e funzionalità verranno applicate anche a tutti gli SDK non ritirati?

Le nuove funzioni e funzionalità verranno aggiunte solo alle nuove versioni. Se si usa una versione di SDK precedente non ritirata, le richieste inviate ad Azure Cosmos DB continueranno a funzionare come in precedenza, ma non sarà possibile accedere alle nuove funzionalità.

6. Come si deve procedere se non è possibile aggiornare l'applicazione prima della data del ritiro?

Si consiglia di effettuare l'aggiornamento alla versione di SDK più recente quanto prima. Una volta che un SDK è stato contrassegnato per il ritiro, l'utente ha a disposizione 12 mesi per aggiornare l'applicazione. Se, per qualunque motivo, non è possibile completare l'aggiornamento dell'applicazione entro questo periodo di tempo, contattare il team di Cosmos DB e richiedere assistenza prima della data prevista per il ritiro.

Vedere anche

Per altre informazioni su Cosmos DB, vedere la pagina del servizio Microsoft Azure Cosmos DB.