Stimare le UR/sec usando Azure Cosmos DB Capacity Planner - API SQL

SI APPLICA A: API SQL

Nota

Se si pianifica una migrazione dei dati al database di Azure Cosmos e tutto ciò che si sa è il numero di vcore e server nel cluster di database partizionato e replicato esistente, leggere anche informazioni sulla stima delle unità richiesta tramite vCore o vCPU

La configurazione dei database e dei contenitori di Azure Cosmos con la giusta quantità di velocità effettiva con provisioning o unità richiesta (UR/sec) per il carico di lavoro è essenziale per ottimizzare i costi e le prestazioni. Questo articolo descrive come usare Azure Cosmos DB Capacity Planner per ottenere una stima delle UR/sec necessarie e dei costi del carico di lavoro quando si usa l'API SQL. Se si usa l'API per MongoDB, vedere l'articolo come usare il calcolatore della capacità con MongoDB .

Modalità di Capacity Planner

Modalità Descrizione
Basic Fornisce una stima rapida e generale delle UR/sec e dei costi. Questa modalità presuppone le impostazioni predefinite di Azure Cosmos DB per l'indicizzazione di criteri, coerenza e altri parametri.

Usare la modalità di base per una stima rapida e generale quando si valuta un potenziale carico di lavoro da eseguire in Azure Cosmos DB. Per altre informazioni, vedere come stimare i costi con la modalità di base.
Avanzato Fornisce una stima più dettagliata delle UR/sec e dei costi, con la possibilità di ottimizzare più impostazioni, ovvero criteri di indicizzazione, livello di coerenza e altri parametri che influiscono sul costo e sulla velocità effettiva.

Usare la modalità avanzata quando si stimano le UR/sec per un nuovo progetto o si vuole ottenere una stima più dettagliata. Per altre informazioni, vedere come stimare i costi con la modalità avanzata.

Stimare la velocità effettiva e i costi di cui è stato effettuato il provisioning usando la modalità di base

Per ottenere una stima rapida per il carico di lavoro usando la modalità di base, passare a Capacity Planner. Immettere i parametri seguenti in base al carico di lavoro:

Input Descrizione
API Scegliere SQL API (Core)
Numero di aree Azure Cosmos DB è disponibile in tutte le aree di Azure. Selezionare il numero di aree necessarie per il carico di lavoro. È possibile associare un numero qualsiasi di aree all'account Cosmos. Per altri dettagli, vedere Distribuzione globale in Azure Cosmos DB.
Multi-region writes (Scritture in più aree) Se si abilitano le scritture in più aree, l'applicazione può leggere e scrivere in qualsiasi area di Azure. Se si disabilitano le scritture in più aree, l'applicazione può scrivere dati in una singola area.

Abilitare le scritture in più aree se si prevede di avere un carico di lavoro attivo-attivo che richiede scritture a bassa latenza in aree diverse. Ad esempio, un carico di lavoro IOT che scrive i dati nel database in volumi elevati in aree diverse.

Le scritture in più aree garantiscono la disponibilità in lettura e scrittura del 99,999%. Le scritture in più aree richiedono una maggiore velocità effettiva rispetto alle singole aree di scrittura. Per altre informazioni, vedere il modo in cui le UR sono diverse per l'articolo singole e più aree di scrittura .
Totale dati archiviati nell'archivio transazionale Totale dei dati stimati archiviati (GB) nell'archivio transazionale in una singola area.
Usare l'archivio analitico Scegliere se si vuole usare l'archivio analitico. Immettere i dati totali archiviati nell'archivio analitico, che rappresenta i dati stimati archiviati (GB) nell'archivio analitico in una singola area.
Dimensioni dell'elemento Dimensioni stimate dell'elemento di dati (ad esempio, documento), comprese tra 1 KB e 2 MB.
Query/sec Numero di query previste al secondo per area. L'addebito medio di UR per l'esecuzione di una query è stimato a 10 UR.
Letture punto/sec Numero di operazioni di lettura punto previste al secondo per area. Le letture dei punti sono la ricerca chiave/valore su un singolo ID elemento e una chiave di partizione. Per altre informazioni sulle letture dei punti, vedere l'articolo sulle opzioni per leggere i dati .
Crea/sec Numero di operazioni di creazione previste al secondo per area.
Aggiornamenti/sec Numero di operazioni di aggiornamento previste al secondo per area. Quando si sceglie l'indicizzazione automatica, le UR/sec stimate per l'operazione di aggiornamento vengono calcolate come una proprietà modificata per ogni aggiornamento.
Eliminazioni/sec Numero di operazioni di eliminazione previste al secondo per area.

Dopo aver compilato i dettagli necessari, selezionare Calcola. La scheda Stima costi mostra il costo totale per l'archiviazione e la velocità effettiva di cui è stato effettuato il provisioning. È possibile espandere il collegamento Mostra dettagli in questa scheda per ottenere la suddivisione della velocità effettiva necessaria per richieste CRUD e query diverse. Ogni volta che si modifica il valore di qualsiasi campo, selezionare Calcola per ricalcolare il costo stimato.

Capacity planner basic mode

Stimare la velocità effettiva e i costi di cui è stato effettuato il provisioning usando la modalità avanzata

La modalità avanzata consente di fornire più impostazioni che influisce sulla stima delle UR/sec. Per usare questa opzione, passare a Capacity Planner e accedere allo strumento con un account usato per Azure. L'opzione di accesso è disponibile nell'angolo destro.

Dopo aver eseguito l'accesso, è possibile visualizzare più campi rispetto ai campi in modalità di base. Immettere gli altri parametri in base al carico di lavoro.

Input Descrizione
API Azure Cosmos DB è un servizio multimodelto e multi-API. Scegliere SQL(Core) API.
Numero di aree Azure Cosmos DB è disponibile in tutte le aree di Azure. Selezionare il numero di aree necessarie per il carico di lavoro. È possibile associare un numero qualsiasi di aree all'account Cosmos. Per altri dettagli, vedere Distribuzione globale in Azure Cosmos DB.
Multi-region writes (Scritture in più aree) Se si abilitano le scritture in più aree, l'applicazione può leggere e scrivere in qualsiasi area di Azure. Se si disabilitano le scritture in più aree, l'applicazione può scrivere dati in una singola area.

Abilitare le scritture in più aree se si prevede di avere un carico di lavoro attivo-attivo che richiede scritture a bassa latenza in aree diverse. Ad esempio, un carico di lavoro IOT che scrive i dati nel database in volumi elevati in aree diverse.

Le scritture in più aree garantiscono la disponibilità in lettura e scrittura del 99,999%. Le scritture in più aree richiedono una maggiore velocità effettiva rispetto alle singole aree di scrittura. Per altre informazioni, vedere il modo in cui le UR sono diverse per l'articolo singole e più aree di scrittura .
Coerenza predefinita Azure Cosmos DB supporta 5 livelli di coerenza, per consentire agli sviluppatori di bilanciare il compromesso tra coerenza, disponibilità e compromessi di latenza. Per altre informazioni, vedere l'articolo Livelli di coerenza .

Per impostazione predefinita, Azure Cosmos DB usa la coerenza delle sessioni, che garantisce la possibilità di leggere le proprie scritture in una sessione.

La scelta di decadimento sicuro o ristretto richiederà il doppio delle UR/sec necessarie per le letture, rispetto alla sessione, al prefisso coerente e alla coerenza finale. La coerenza assoluta con le scritture in più aree non è supportata e per impostazione predefinita verrà automaticamente eseguita la scrittura a singola area con coerenza assoluta.
Criterio di indicizzazione Per impostazione predefinita, Azure Cosmos DB indicizza tutte le proprietà in tutti gli elementi per query flessibili ed efficienti (esegue il mapping ai criteri di indicizzazione automatica).

Se si sceglie di disattivare, nessuna delle proprietà viene indicizzata. Ciò comporta l'addebito minimo per le UR per le scritture. Selezionare disattivato il criterio se si prevede di eseguire operazioni di lettura punto (ricerche chiave valore) e/o scritture e nessuna query.

Se si sceglie Automatico, Azure Cosmos DB indicizza automaticamente tutti gli elementi mentre vengono scritti.

I criteri di indicizzazione personalizzati consentono di includere o escludere proprietà specifiche dall'indice per ridurre la velocità effettiva di scrittura e l'archiviazione. Per altre informazioni, vedere gli articoli criteri di indicizzazione e criteri di indicizzazione di esempio .
Totale dati archiviati nell'archivio transazionale Totale dei dati stimati archiviati (GB) nell'archivio transazionale in una singola area.
Usare l'archivio analitico Scegliere se si vuole usare l'archivio analitico. Immettere i dati totali archiviati nell'archivio analitico, che rappresenta i dati stimati archiviati (GB) nell'archivio analitico in una singola area.
Modalità carico di lavoro Selezionare l'opzione Stabile se il volume del carico di lavoro è costante.

Selezionare l'opzione Variabile se il volume del carico di lavoro cambia nel tempo. Ad esempio, durante un giorno specifico o un mese. Se si sceglie l'opzione del carico di lavoro variabile, è disponibile l'impostazione seguente:
  • Percentuale di tempo al picco: percentuale di tempo in un mese in cui il carico di lavoro richiede una velocità effettiva massima (massima).


Ad esempio, se si ha un carico di lavoro con attività elevate durante le ore lavorative dalle 9:00 alle 18:00, la percentuale di tempo di picco è: 45 ore al picco / 730 ore / mese = ~6%.

Con gli intervalli di picco e off-peak, è possibile ottimizzare i costi a livello di codice ridimensionando la velocità effettiva con provisioning verso l'alto e verso il basso di conseguenza.
Dimensioni dell'elemento Dimensioni dell'elemento di dati (ad esempio, documento), compreso tra 1 KB e 2 MB. È possibile aggiungere stime per più elementi di esempio.

È anche possibile Upload documento di esempio (JSON) per una stima più accurata.

Se il carico di lavoro ha più tipi di elementi (con contenuto JSON diverso) nello stesso contenitore, è possibile caricare più documenti JSON e ottenere la stima. Usare il pulsante Aggiungi nuovo elemento per aggiungere più documenti JSON di esempio.
Numero di proprietà Numero medio di proprietà per ogni elemento.
Letture punto/sec Numero di operazioni di lettura punto previste al secondo per area. Le letture dei punti sono la ricerca chiave/valore su un singolo ID elemento e una chiave di partizione. Le operazioni di lettura dei punti sono diverse dalle operazioni di lettura delle query. Per altre informazioni sulle letture dei punti, vedere l'articolo sulle opzioni per leggere i dati . Se la modalità del carico di lavoro è Variabile, è possibile specificare il numero previsto di operazioni di lettura punto al picco e all'esterno del picco.
Crea/sec Numero di operazioni di creazione previste al secondo per area.
Aggiornamenti/sec Numero di operazioni di aggiornamento previste al secondo per area.
Eliminazioni/sec Numero di operazioni di eliminazione previste al secondo per area.
Query/sec Numero di query previste al secondo per area. Per una stima accurata, usare il costo medio delle query o immettere le UR/s usate dalle statistiche delle query in portale di Azure.
Addebito medio di UR/sec per query Per impostazione predefinita, il costo medio delle query/sec per area è stimato a 10 UR/sec. È possibile aumentarlo o ridurlo in base agli addebiti delle UR/sec in base all'addebito stimato per le query.

È anche possibile usare il pulsante Salva stima per scaricare un file CSV contenente la stima corrente.

Capacity planner advanced mode

I prezzi mostrati in Azure Cosmos DB Capacity Planner sono stime basate sui prezzi pubblici per la velocità effettiva e l'archiviazione. Tutti i prezzi sono visualizzati in dollari statunitensi. Per visualizzare tutte le tariffe per area, vedere la pagina dei prezzi di Azure Cosmos DB.

Passaggi successivi