Effettuare il provisioning dei gruppi di distribuzione

Azure Pipelines | Azure DevOps Server 2020 | Azure DevOps Server 2019 | TFS 2018

Un gruppo di distribuzione è un set logico di computer di destinazione della distribuzione in cui sono installati agenti. I gruppi di distribuzione rappresentano gli ambienti fisici. ad esempio l'ambiente "Dev", "Test" o "Production". In effetti, un gruppo di distribuzione è semplicemente un altro raggruppamento di agenti, molto simile a un pool di agenti.

I gruppi di distribuzione sono disponibili solo con le pipeline di versione classica e sono diversi dai processi di distribuzione. Un processo di distribuzione è una raccolta di passaggi correlati alla distribuzione definiti in un file YAML per eseguire un'attività specifica.

Con i gruppi di distribuzione è possibile:

  • Specificare il contesto di sicurezza e le destinazioni di runtime per gli agenti. Quando si crea un gruppo di distribuzione, si aggiungono utenti e si conservino le autorizzazioni appropriate per amministrare, gestire, visualizzare e usare il gruppo.

  • Consente di visualizzare i log in tempo reale per ogni server durante la distribuzione e di scaricare i log per tutti i server per tenere traccia delle distribuzioni nei singoli computer.

  • Consente di usare i tag del computer per limitare la distribuzione a set specifici di server di destinazione.

Creare un gruppo di distribuzione

Un gruppo di distribuzione è un set di macchine virtuali con agenti di distribuzione. Ogni macchina virtuale del gruppo di distribuzione interagisce con Azure Pipelines per coordinare le attività di distribuzione.

  1. All'interno del progetto selezionare Pipelines > Gruppi di distribuzione.

    Accedere ai gruppi di distribuzione

  2. Selezionare Aggiungi un gruppo di distribuzione.

    Aggiungere nuovi gruppi di distribuzione

  3. Immettere un Nome gruppo di distribuzione e quindi selezionare Crea. Verrà generato uno script di registrazione. Selezionare il Tipo di destinazione da registrare e quindi selezionare Usa un token di accesso personale nello script per l'autenticazione. Selezionare infine Copia script negli Appunti.

    Creare un gruppo di distribuzione - Script generato

  4. Accedere a ognuno dei computer di destinazione ed eseguire lo script da un prompt dei comandi di PowerShell con privilegi elevati per registrarlo come server di destinazione. Quando viene richiesto di immettere i tag per l'agente, premere Y e immettere i tag che verranno utilizzati per filtrare i subset dei server.

    Registrare i server dei gruppi di distribuzione

Dopo aver impostato i server di destinazione, lo script dovrebbe restituire il messaggio seguente: Service vstsagent.{organization-name}.{computer-name} started successfully .

I tag assegnati ai server di destinazione consentono di limitare la distribuzione a server specifici in un processo del gruppo di distribuzione. Un tag è limitato a 256 caratteri, ma non è previsto alcun limite al numero di tag che è possibile usare.

Nota

Un pool di distribuzione è un set di server di destinazione disponibili per l'organizzazione (con ambito organizzazione). Quando si crea un nuovo pool di distribuzione per i progetti nell'organizzazione, viene eseguito automaticamente il provisioning di un gruppo di distribuzione corrispondente per ogni progetto. I gruppi di distribuzione avranno gli stessi server di destinazione del pool di distribuzione.

Configurare gli agenti nei gruppi di distribuzione

Ogni server di destinazione nel gruppo di distribuzione richiede un agente di distribuzione. È possibile installare un agente nei server di destinazione in tre modi diversi:

È possibile forzare l'aggiornamento degli agenti nei server di destinazione alla versione più recente senza doverli ridistribuire scegliendo il comando Aggiorna destinazioni dal menu di scelta rapida per un gruppo di distribuzione.

Monitorare lo stato della versione per i gruppi di distribuzione

Quando è in esecuzione una pipeline di versione, è possibile visualizzare i log in tempo reale per ogni server di destinazione nel gruppo di distribuzione. Al termine della distribuzione, è possibile scaricare i file di log per ogni server per esaminare le distribuzioni ed eseguire il debug di eventuali problemi.

Log delle versioni dei gruppi di distribuzione

Condividere un gruppo di distribuzione con altri progetti

I gruppi di distribuzione possono essere condivisi con altri progetti nella stessa organizzazione. Seguire questa procedura per effettuare il provisioning del gruppo di distribuzione per altri progetti:

  1. All'interno del progetto selezionare Pipelines > Gruppi di distribuzione.

  2. Selezionare il gruppo di distribuzione e quindi selezionare Gestisci.

    Gestire i gruppi di distribuzione

  3. Selezionare un progetto dall'elenco e quindi selezionare Salva.

    Condividere un gruppo di distribuzione con un progetto

  4. Si noterà ora che è presente un nuovo gruppo di distribuzione nel progetto appena incluso.

    Nuovo gruppo di distribuzione condiviso

Distribuire automaticamente nei nuovi server di destinazione

Quando vengono aggiunti nuovi server di destinazione a un gruppo di distribuzione, è possibile configurare l'ambiente per distribuire automaticamente l'ultima versione corretta nelle nuove destinazioni.

Nella definizione della pipeline di versione selezionare l'icona post-distribuzione e quindi abilitare il trigger Ridistribuzione automatica. Selezionare gli eventi e l'azione come illustrato di seguito.

Distribuire automaticamente nei nuovi server di destinazione