Aggiornare la distribuzione alla versione più recente di Azure DevOps Server

Azure DevOps Server 2020 | Azure DevOps Server 2019 | TFS 2018 - TFS 2015

Nota

Azure DevOps Server è stato precedentemente denominato Visual Studio Team Foundation Server .

Questo articolo fornisce informazioni generali per l'aggiornamento di una distribuzione locale a TFS 2018, Azure DevOps Server 2019 o Azure DevOps Server 2020. Il processo di aggiornamento generale è il seguente:

  • Preparare l'ambiente. I nuovi requisiti di sistema potrebbero richiedere un aggiornamento all'hardware o al software. In entrambi i modi, un aggiornamento è un buon momento per valutare se l'ambiente corrente soddisfa le proprie esigenze o se ha senso apportare modifiche.

  • Aspettarsi il meglio, prepararsi per il peggiore. Anche se Azure DevOps Server aggiornamenti sono affidabili, è sempre opportuno prepararsi per uno scenario peggiore. Assicurarsi di avere a disposizione un set completo e coerente di backup del database.

    Nota

    Se si esegue l'aggiornamento sul posto e non si passa a un nuovo hardware, prendere in considerazione un'esecuzione asciutta dell'aggiornamento in un ambiente di pre-produzione.

  • Eseguire l'aggiornamento di. Al termine della preparazione, installare la nuova versione. Ottenere i file binari ed eseguire il processo di installazione per aggiornare i server.

    Suggerimento

    In alcuni casi potrebbe essere necessario disinstallare la versione precedente di Azure DevOps Server e installare la versione più recente del Azure DevOps Server per lo stesso computer. In questi casi, il programma di installazione visualizza un avviso ed è necessario seguire le istruzioni nel messaggio di avviso.

  • Configurare le nuove funzionalità. Potrebbe essere necessario configurare ogni progetto per ottenere l'accesso alle nuove funzionalità rese disponibili. Non è necessario eseguire tutte le configurazioni immediatamente, ma alcune funzionalità non sono disponibili fino a quando non vengono configurate. In base al progetto, usare la procedura guidata Configura funzionalità per apportare modifiche o apportare modifiche manualmente aggiornando i file di definizione XML.

Percorsi di aggiornamento supportati

Per le versioni precedenti Azure DevOps server locali, la matrice di aggiornamento seguente illustra i passaggi necessari per eseguire l'aggiornamento in base alla versione da cui si esegue l'aggiornamento. Assicurarsi di selezionare la versione del contenuto corrispondente alla versione del server a cui si vuole eseguire l'aggiornamento.

Azure DevOps matrice del percorso di aggiornamento 2020 per tutte le versioni precedenti.

Azure DevOps matrice del percorso di aggiornamento 2019 per tutte le versioni precedenti.

Matrice del percorso di aggiornamento di TFS 2018 per tutte le versioni precedenti.

Prima di eseguire l'aggiornamento a Azure DevOps Server 2020

Quando si aggiorna la distribuzione locale a Azure DevOps Server 2020, è necessario tenere presente che l'aggiornamento da TFS 2015 e versioni successive è supportato solo. Se si usa TFS 2013 o versioni precedenti, è prima necessario eseguire l'aggiornamento a TFS 2015.

Prima di eseguire l'aggiornamento Azure DevOps Server 2019

Quando si aggiorna la distribuzione locale a Azure DevOps Server 2019, è necessario tenere presenti i due elementi seguenti che influiscono sulla personalizzazione del rilevamento del lavoro e sulla creazione di report.

Disponibilità del modello di processo di ereditarietà per le nuove raccolte di progetti

Azure DevOps Server 2019 offre il supporto per l'uso del modello di processo di ereditarietà per personalizzare l'esperienza di rilevamento del lavoro. È possibile accedere a questa funzionalità solo creando una nuova raccolta di progetti. Le raccolte di progetti esistenti supporteranno solo il modello di processo XML locale.

Se si sceglie il modello di processo di ereditarietà per le nuove raccolte di progetti, si sceglie automaticamente anche il servizio di analisi per supportare la creazione di report. Non sarà possibile aggiungere SQL Server Reporting Services ai progetti aggiunti nelle nuove raccolte di progetti. Se si sceglie il modello di processo XML locale per le nuove raccolte di progetti, è possibile accedere sia al servizio di analisi che SQL Server Reporting Services. Questo vale anche per le raccolte esistenti che si aggiornano.

È quindi opportuno prendere in considerazione i requisiti di personalizzazione e creazione di report per il rilevamento del lavoro quando si passa a nuove raccolte di progetti. Per altre informazioni su queste opzioni, vedere gli articoli seguenti:

Deprecazione della procedura guidata Configura funzionalità

In passato è stata usata la procedura guidata Configura funzionalità per aggiornare i modelli di processo predefiniti con gli aggiornamenti apportati. Questa funzionalità non è più supportata in Azure DevOps Server 2019.

Per informazioni sugli aggiornamenti apportati ai processi di sistema predefiniti, vedere Modifiche apportate ai modelli di processo.

Prima di eseguire l'aggiornamento a TFS 2018

A partire da TFS 2017.2, il tag del form dell'elemento di lavoro precedente è deprecato e non è più supportato. Se si aggiorna il server e si dispone di una raccolta in cui il nuovo form elemento di lavoro non è abilitato, durante la convalida potrebbe essere visualizzato l'avviso seguente:

[VS403364]: This release introduces major updates to the work item form layout and functionality and deprecates legacy custom controls. Consequently, the upgrade process will update all work item type definitions to use the new work item form WebLayout element and remove all custom controls. For more information and recommended upgrade steps, see the Deployment Guide.

Per altre informazioni, vedere Gestire un aggiornamento di TFS 2018dal modulo precedente al nuovo modulo .

Prima di eseguire l'aggiornamento a TFS 2017

Esaminare le opzioni quando si esegue l'aggiornamento da TFS 2008 o TFS 2010. Scegliere tra le opzioni descritte in base a quanto è stato personalizzato il processo di rilevamento del lavoro.

Complessità

L'Azure DevOps di una distribuzione locale può variare in base alle specifiche della distribuzione esistente. I fattori che influenzano la complessità e la durata dell'aggiornamento includono:

  • Numero di server distribuiti
  • Configurazione della distribuzione, integrazione con Reporting, SharePoint Products o Project Server
  • Dimensioni dei database
  • Versione dell'aggiornamento.

In tutti i casi, il processo generale è logicamente lo stesso. Assicurarsi che l'ambiente sia pronto. Quindi preparare ed eseguire l'aggiornamento.

Tempo di inattività

La Azure DevOps locale è offline per la durata dell'aggiornamento. I tempi di aggiornamento possono variare in base alle dimensioni della distribuzione. Per mantenere gli aggiornamenti molto veloci, pulire i dati non necessari. È anche utile se si è al passo con le versioni più recenti di Azure DevOps Server.