Aggiungere una VM in un lab in Azure DevTest Labs

Se è già stata creata la prima VM, l'operazione è stata eseguita con un'immagine di marketplace precaricata. Se ora si vuole aggiungere le macchine virtuali successive al lab, è anche possibile scegliere una base che sia un'immagine personalizzata o una formula. Questa esercitazione illustra l'uso del portale di Azure per aggiungere una VM in un lab in DevTest Labs.

Questo articolo descrive anche come gestire gli elementi per una VM nel lab.

Passaggi per aggiungere una VM a un lab in Azure DevTest Labs

  1. Accedere al portale di Azure.
  2. Selezionare Altri servizi e quindi DevTest Labs dall'elenco.
  3. Nell'elenco di lab selezionare il lab in cui si vuole creare la nuova VM.
  4. Nel pannello Panoramica del lab selezionare + Aggiungi.

    Pulsante Aggiungi VM

  5. Nel pannello Scegli una base selezionare una base per la macchina virtuale.

  6. Nel pannello Macchina virtuale immettere un nome per la nuova macchina virtuale nella casella di testo Nome macchina virtuale.

    Pannello Lab VM (VM lab)

  7. Immettere un Nome utente a cui vengono concessi privilegi di amministratore nella macchina virtuale.

  8. Se si vuole usare una password archiviata nell'archivio segreto, selezionare Use a saved secret (Usa un segreto salvato) e specificare un valore chiave corrispondente al segreto (password). In alternativa, immettere una password nel campo di testo Digita un valore.
  9. Il tipo di disco della macchina virtuale determina il tipo di disco di archiviazione consentito per le macchine virtuali nel lab.
  10. Selezionare Dimensioni macchina virtuale e uno degli elementi predefiniti che specificano le memorie centrali del processore, la dimensione della RAM e le dimensioni dell'unità disco rigido della VM da creare.
  11. Selezionare Elementi e dall'elenco di elementi selezionare e configurare gli elementi da aggiungere all'immagine di base. Nota: se non si ha familiarità con DevTest Labs o con la configurazione di elementi, vedere la sezione Aggiungere un elemento esistente in una macchina virtuale e tornare qui al termine dell'operazione.
  12. Selezionare Impostazioni avanzate per configurare le opzioni di rete e le opzioni relative alla scadenza della VM.

    Per impostare un'opzione di scadenza, scegliere l'icona del calendario per specificare una data in cui la macchina virtuale verrà eliminata automaticamente. Per impostazione predefinita, la macchina virtuale non scadrà.

  13. Se si vuole visualizzare o copiare il modello di Azure Resource Manager, vedere la sezione Salvare il modello di Azure Resource Manager e tornare qui al termine dell'operazione.
  14. Selezionare Crea per aggiungere la macchina virtuale specificata al lab.
  15. Il pannello lab consente di visualizzare lo stato di creazione della VM prima come Creazione, poi come Esecuzione dopo aver avviato la VM.
Nota

L'argomento Add a claimable VM (Aggiungere una macchina virtuale a disposizione degli utenti) illustra come rendere disponibile una macchina virtuale per l'uso da parte di qualsiasi utente nel laboratorio.

Aggiungere un elemento esistente in una macchina virtuale

Durante la creazione di una macchina virtuale, è possibile aggiungere elementi esistenti. Ogni lab include elementi del repository pubblico degli elementi di DevTest Labs ed elementi creati e aggiunti al repository degli elementi personale.

  • Gli elementi di Azure DevTest Labs consentono di specificare le azioni eseguite quando viene eseguito il provisioning della macchina virtuale, ad esempio, l'esecuzione di script Windows PowerShell, comandi Bash e installazione del software.
  • Gli elementi parametri consentono di personalizzare l'elemento per un determinato scenario

Per istruzioni sulla creazione di elementi, vedere l'articolo contenente informazioni su Creare elementi personalizzati per le macchine virtuali di DevTest Labs.

  1. Accedere al portale di Azure.
  2. Selezionare Altri servizi e quindi DevTest Labs dall'elenco.
  3. Nell'elenco di lab selezionare il lab contenente la VM che si vuole usare.
  4. Selezionare Macchine virtuali.
  5. Selezionare la VM desiderata.
  6. Selezionare Elementi.
  7. Selezionare Apply artifacts (Applica elementi).
  8. In Apply artifacts (Applica elementi) selezionare l'elemento da aggiungere alla VM.
  9. Nel pannello Aggiungi elemento immettere i valori dei parametri obbligatori e i parametri facoltativi necessari.
  10. Selezionare Aggiungi per aggiungere l'elemento e tornare al pannello Apply artifacts (Applica elementi).
  11. Continuare ad aggiungere gli elementi necessari per la macchina virtuale.
  12. Dopo aver aggiunto gli elementi, è possibile modificare l'ordine in cui vengono eseguiti. È anche possibile tornare indietro per visualizzare o modificare un elemento.
  13. Una volta aggiunti tutti gli elementi, selezionare Applica

Modificare l'ordine di esecuzione degli elementi

Per impostazione predefinita, le azioni degli elementi vengono eseguite nell'ordine in cui vengono aggiunte alla macchina virtuale. La procedura seguente descrive come modificare l'ordine in cui vengono eseguiti gli elementi.

  1. Nella parte superiore del pannello Apply artifacts (Applica elementi) selezionare il collegamento che indica il numero di elementi aggiunti alla VM.

    Numero di elementi aggiunti alla macchina virtuale

  2. Nel pannello Selected artifacts (Elementi selezionati) trascinare e rilasciare gli elementi nell'ordine desiderato. Nota: se si verificano problemi di trascinamento dell'elemento, assicurarsi di trascinare dal lato sinistro dell'elemento.
  3. Selezionare OK al termine dell'operazione.

visualizzare o modificare un elemento

I passaggi seguenti illustrano come visualizzare o modificare i parametri di un elemento:

  1. Nella parte superiore del pannello Apply artifacts (Applica elementi) selezionare il collegamento che indica il numero di elementi aggiunti alla VM.

    Numero di elementi aggiunti alla macchina virtuale

  2. Nel pannello Selected Artifacts (Elementi selezionati) selezionare l'elemento che si vuole visualizzare o modificare.
  3. Nel pannello Aggiungi elemento apportare le modifiche necessarie e selezionare OK per chiudere il pannello Aggiungi elemento.
  4. Selezionare OK per chiudere il pannello Selected Artifacts (Elementi selezionati).

Save Azure Resource Manager template

Un modello di Azure Resource Manager permette di definire una distribuzione ripetibile in modo dichiarativo. I passaggi seguenti illustrano come salvare il modello di Azure Resource Manager per la VM da creare. Dopo il salvataggio è possibile usare il modello di Azure Resource Manager per distribuire nuove macchine virtuali con Azure PowerShell.

  1. Nel pannello Macchina virtuale selezionare View ARM Template (Visualizza modello ARM).
  2. Nel pannello Visualizza modello Azure Resource Manager selezionare il testo del modello.
  3. Copiare il testo selezionato negli Appunti.
  4. Selezionare OK per chiudere il pannello View Azure Resource Manager Template (Visualizza modello di Azure Resource Manager).
  5. Aprire un editor di testo.
  6. Incollare il testo del modello dagli Appunti.
  7. Salvare il file per usarlo in seguito.

Introduzione ad Azure DevTest Labs

Non si è ancora provato Azure? Creare un account Azure gratuito

Si usa già Azure? Fare clic sul pulsante seguente per creare un lab in DevTest Labs.

Iniziare a usare Azure DevTest Labs in pochi minuti

Passaggi successivi