Elaborare i dati dall'hub eventi usando Analisi di flusso di Azure

Il servizio Analisi di flusso di Azure semplifica l'inserimento, il processo e l'analisi dei dati di streaming da Hub eventi di Azure, consentendo informazioni dettagliate potenti per eseguire azioni in tempo reale. Questa integrazione consente di creare rapidamente una pipeline di analisi del percorso frequente. È possibile usare il portale di Azure per visualizzare i dati in ingresso e scrivere una query di Analisi di flusso. Una volta pronta la query, è possibile spostarla in produzione in pochi clic.

Vantaggi principali

Ecco i vantaggi principali dell'integrazione di analisi di flusso di Azure e di Hub eventi di Azure:

  • Dati di anteprima: è possibile visualizzare in anteprima i dati in ingresso da un hub eventi nella portale di Azure.
  • Testare la query: preparare una query di trasformazione e testarla direttamente nella portale di Azure. Per la sintassi del linguaggio di query, vedere Documentazione del linguaggio di query di Analisi di flusso .
  • Distribuire la query in produzione : è possibile distribuire la query in produzione creando e avviando un processo di Analisi di flusso di Azure.

Flusso end-to-end

Importante

Se non si è membri di ruoliproprietario o collaboratore a livello di sottoscrizione di Azure, è necessario essere un membro del ruolo Test query di Analisi di flusso a livello di sottoscrizione di Azure per completare correttamente i passaggi in questa sezione. Questo ruolo consente di eseguire prima query di test senza creare un processo di analisi di flusso. Per istruzioni sull'assegnazione di un ruolo a un utente, vedere Assegnare ruoli AD agli utenti.

  1. Accedere al portale di Azure.

  2. Passare allo spazio dei nomi hub eventi e quindi passare all'hub eventi, con i dati in ingresso.

  3. Selezionare Elabora dati nella pagina dell'hub eventi.

    Process data tile

  4. Selezionare Esplora nel riquadro Abilita informazioni dettagliate in tempo reale dal riquadro eventi .

    Select Stream Analytics

  5. Viene visualizzata una pagina di query con valori già impostati per i campi seguenti:

    1. Hub eventi come input per la query.

    2. Esempio di query SQL con l'istruzione SELECT.

    3. Alias di output per fare riferimento ai risultati del test della query.

      Query editor

      Nota

      Quando si usa questa funzionalità per la prima volta, questa pagina richiede l'autorizzazione per creare un gruppo di consumer e un criterio per l'hub eventi per visualizzare in anteprima i dati in ingresso.

  6. Selezionare Crea nel riquadro Anteprima input , come illustrato nell'immagine precedente.

  7. Verrà visualizzato immediatamente uno snapshot dei dati in ingresso più recenti in questa scheda.

    • Il tipo di serializzazione nei dati viene rilevato automaticamente (JSON/CSV). È possibile modificarlo manualmente anche in JSON/CSV/AVRO.

    • È possibile visualizzare in anteprima i dati in ingresso nel formato di tabella o nel formato non elaborato.

    • Se i dati visualizzati non sono correnti, selezionare Aggiorna per visualizzare gli eventi più recenti.

      Ecco un esempio di dati nel formato tabella: Results in the table format

      Ecco un esempio di dati nel formato non elaborato:

      Results in the raw format

  8. Selezionare Query di test per visualizzare lo snapshot dei risultati del test della query nella scheda Risultati test . È anche possibile scaricare i risultati.

    Test query results

  9. Scrivere una query personalizzata per trasformare i dati. Vedere Informazioni di riferimento sul linguaggio di query di Analisi di flusso.

  10. Dopo aver testato la query e si vuole spostarla in produzione, selezionare Distribuisci query. Per distribuire la query, creare un processo di Analisi di flusso di Azure in cui è possibile impostare un output per il processo e avviare il processo. Per creare un processo di Analisi di flusso, specificare un nome per il processo e selezionare Crea.

    Create an Azure Stream Analytics job

    Nota

    È consigliabile creare un gruppo di consumer e un criterio per ogni nuovo processo di Analisi di flusso di Azure creato dalla pagina Hub eventi. I gruppi di consumer consentono solo cinque lettori simultanei, quindi fornire un gruppo di consumer dedicato per ogni processo eviterà eventuali errori che potrebbero verificarsi al superamento di tale limite. Un criterio dedicato consente di ruotare la chiave o revocare le autorizzazioni senza influire sulle altre risorse.

  11. Il processo di Analisi di flusso viene ora creato in cui la query è uguale a quella testata e l'input è l'hub eventi.

  12. Per completare la pipeline, impostare l'output della query e selezionare Avvia per avviare il processo.

    Nota

    Prima di avviare il processo, non dimenticare di sostituire gli outputalias dal nome di output creato in Analisi di flusso di Azure.

    Set output and start the job

Limitazioni note

Durante il test della query, i risultati del test richiedono circa 6 secondi per il caricamento. Stiamo lavorando per migliorare le prestazioni dei test. Tuttavia, quando viene distribuito in produzione, Analisi di flusso di Azure avrà latenza subseconda.

Unità di streaming

Per impostazione predefinita, il processo di Analisi di flusso di Azure è impostato su tre unità di streaming(SUS). Per modificare questa impostazione, selezionare Ridimensiona nel menu a sinistra nella pagina Processo di Analisi di flusso nella portale di Azure. Per altre informazioni sulle unità di streaming, vedere Informazioni e modifica delle unità di streaming.

Scale streaming units

Passaggi successivi

Per altre informazioni sulle query di Analisi di flusso, vedere Linguaggio di query di Analisi di flusso