Azure Information Protection l'assegnazione di etichette unificata client-versione e criteri di supportoAzure Information Protection unified labeling client - Version release history and support policy

Si applica a: Azure Information Protection, Windows 10, Windows 8.1, Windows 8, windows server 2019, windows server 2016, windows Server 2012 R2, windows Server 2012Applies to: Azure Information Protection, Windows 10, Windows 8.1, Windows 8, Windows Server 2019, Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012

Istruzioni per: Azure Information Protection client di etichetta unificata per WindowsInstructions for: Azure Information Protection unified labeling client for Windows

È possibile scaricare il Azure Information Protection Unified Labeling client dall' area download Microsoft.You can download the Azure Information Protection unified labeling client from the Microsoft Download Center.

Dopo un breve ritardo di genere in un paio di settimane, la versione di disponibilità generale più recente è inclusa anche nel catalogo di Microsoft Update con il nome di un prodotto Microsoft Azure Information Protection > Microsoft Azure Information Protection Unified Labeling cliente la classificazione degli aggiornamenti.After a short delay of typically a couple of weeks, the latest general availability version is also included in the Microsoft Update Catalog with a product name of Microsoft Azure Information Protection > Microsoft Azure Information Protection Unified Labeling Client, and the classification of Updates. L'inserimento nel catalogo significa che è possibile aggiornare il client tramite WSUS o Configuration Manager o altri meccanismi di distribuzione del software che usano Microsoft Update.This inclusion in the catalog means that you can upgrade the client by using WSUS or Configuration Manager, or other software deployment mechanisms that use Microsoft Update.

Per altre informazioni, vedere upgradeing and maintaining the Azure Information Protection Unified Labeling client.For more information, see Upgrading and maintaining the Azure Information Protection unified labeling client.

Informazioni e tempistiche di manutenzioneServicing information and timelines

Ogni versione disponibile a livello generale del client Azure Information Protection Unified Labeling è supportata per un massimo di sei mesi dopo il rilascio della versione GA successiva.Each general availability (GA) version of the Azure Information Protection unified labeling client is supported for up to six months after the release of the subsequent GA version. La documentazione non include informazioni sulle versioni non supportate del client.The documentation does not include information about unsupported versions of the client. Le correzioni e le nuove funzionalità sono sempre valide per l'ultima versione disponibile a livello generale e non verranno applicate alle versioni precedenti.Fixes and new functionality are always applied to the latest GA version and will not be applied to older GA versions.

Le versioni di anteprima non devono essere distribuite agli utenti finali nelle reti di produzione,Preview versions should not be deployed for end users on production networks. ma è possibile usare la versione di anteprima più recente per visualizzare e provare le nuove funzionalità e correzioni che saranno disponibili nella prossima versione disponibile a livello generale.Instead, use the latest preview version to see and try new functionality or fixes that are coming in the next GA version. Non sono supportate le versioni di anteprima non aggiornate.Preview versions that are not current are not supported.

Versioni di disponibilità generale non più supportate:General availability versions that are no longer supported:
Versione clientClient version Data di rilascioDate released
2.0.779.02.0.779.0 05/01/201905/01/2019
2.0.778.02.0.778.0 04/16/201904/16/2019

Il formato della data usato in questa pagina è mese/giorno/anno.The date format used on this page is month/day/year.

Informazioni sulla versioneRelease information

Usare le informazioni seguenti per visualizzare le novità o le modifiche apportate a una versione supportata del client Azure Information Protection Unified Labeling per Windows.Use the following information to see what’s new or changed for a supported release of the Azure Information Protection unified labeling client for Windows. La versione più recente è elencata per prima.The most current release is listed first. Il formato della data usato in questa pagina è mese/giorno/anno.The date format used on this page is month/day/year.

Nota

Le correzioni secondarie non sono elencate, quindi se si verifica un problema con il client di etichettatura unificata, è consigliabile verificare se è stato risolto con la versione GA più recente.Minor fixes are not listed so if you experience a problem with the unified labeling client, we recommend that you check whether it is fixed with the latest GA release. Se il problema persiste, controllare la versione di anteprima corrente (se disponibile).If the problem remains, check the current preview version (if available).

Per il supporto tecnico, vedere le informazioni riportate in Opzioni di supporto e risorse per la community.For technical support, see the Support options and community resources information. È anche possibile rivolgersi al team di Azure Information Protection nel sito di Yammer.We also invite you to engage with the Azure Information Protection team, on their Yammer site.

Il client sta sostituendo il client di Azure Information Protection (classico).This client is replacing the Azure Information Protection client (classic). Per confrontare caratteristiche e funzionalità con il client classico, vedere confrontare i client di assegnazione di etichette per i computer Windows.To compare features and functionality with the classic client, see Compare the the labeling clients for Windows computers.

Versione 2.6.101.0 (anteprima)Version 2.6.101.0 (preview)

Rilasciato 1/15/2020Released 1/15/2020

Nuove funzionalità:New features:

CorrezioniFixes:

  • Lo scanner supporta ora distribuzioni separate per il database e il servizio, mentre i diritti sysadmin sono necessari solo per la distribuzione del database.Scanner now supports separate deployments for database and the service, while Sysadmin rights are needed only for database deployment.
  • Nei casi in cui gli utenti hanno tentato di aprire i file TIFF protetti e i file TIFF creati da RightFax, i file TIFF sono ora aperti e rimangono stabili come previsto.In instances where users attempted unsuccessfully to open protected TIFF files, and TIFF files created by RightFax, the TIFF files now open and remain stable as expected.
  • Sono stati risolti i danneggiamenti precedenti dei file txt e PDF protetti.Previous corruptions of protected txt and PDF files are resolved.
  • È stata corretta l'assegnazione di etichette incoerenti tra automatico e manuale in log Analytics.Inconsistent labeling between Automatic and Manual in Log Analytics was corrected.
  • Sono stati risolti problemi di ereditarietà imprevisti identificati tra i nuovi messaggi di posta elettronica e l'ultimo messaggio di posta elettronica aperto.Unexpected inheritance issues identified between new emails and a user's last opened email is now resolved.
  • La protezione dei file con estensione msg come. msg. Pfile ora funziona come previsto.Protection of .msg files as .msg.pfiles now works as expected.
  • Le autorizzazioni di comproprietario aggiunte dalle impostazioni definite dall'utente di Office sono ora applicate come previsto.Co-owner permissions added from Office user defined settings is now applied as expected.
  • Quando si immette la giustificazione del downgrade delle autorizzazioni, non è più possibile immettere il testo quando sono già selezionate altre opzioni.When entering permissions downgrade justification, text can no longer be entered when other options are already selected.

Versione 2.5.33.0Version 2.5.33.0

Rilasciata: 10/23/2019Released: 10/23/2019

Nuove funzionalità:New features:

  • Versione di anteprima dello scannerper ispezionare ed etichettare i documenti archivi dati locali.Preview version of the scanner, to inspect and label documents on-premises data stores. Con questa versione dello scanner:With this version of the scanner:

    • Più scanner possono condividere lo stesso database di SQL Server quando si configurano gli scanner per l'uso dello stesso profilo dello scanner.Multiple scanners can share the same SQL Server database when you configure the scanners to use the same scanner profile. Questa configurazione facilita la gestione di più scanner e comporta tempi di analisi più rapidi.This configuration makes it easier to manage multiple scanners, and results in faster scanning times. Quando si usa questa configurazione, è sempre necessario attendere il completamento dell'installazione di uno scanner prima di installare un altro scanner con lo stesso profilo.When you use this configuration, always wait for a scanner to finish installing before installing another scanner with the same profile.

    • È necessario specificare un profilo quando si installa lo scanner e il database dello scanner è denominato AIPScannerUL_<profile_name > .You must specify a profile when you install the scanner and the scanner database is named AIPScannerUL_<profile_name>. Il parametro profile è obbligatorio anche per set-AIPScanner.The Profile parameter is also mandatory for Set-AIPScanner.

    • È possibile impostare un'etichetta predefinita su tutti i documenti, anche se i documenti sono già etichettati.You can set a default label on all documents, even if documents are already labeled. Nel profilo scanner o nelle impostazioni del repository, impostare l'opzione rietichettare i file su on con la nuova casella di controllo Imponi etichetta predefinita selezionata.In the scanner profile or repository settings, set the Relabel files option to On with the new Enforce default label checkbox selected.

    • È possibile rimuovere le etichette esistenti da tutti i documenti e questo Act include la rimozione della protezione se è stata precedentemente applicata da un'etichetta.You can remove existing labels from all documents and this act includes removing protection if it was previously applied by a label. La protezione applicata indipendentemente da un'etichetta viene mantenuta.Protection applied independently from a label is preserved. Questa configurazione dello scanner viene eseguita nel profilo dello scanner o nelle impostazioni del repository con le impostazioni seguenti:This scanner configuration is achieved in the scanner profile or repository settings with the following settings:

      • Etichettare i file in base al contenuto: disattivatoLabel files based on content: Off
      • Etichetta predefinita: NoneDefault label: None
      • Rietichettare i file: on con la casella di controllo Imponi etichetta predefinita selezionataRelabel files: On with the Enforce default label checkbox selected
    • Come per lo scanner del client classico, per impostazione predefinita lo scanner protegge i file di Office e i file PDF.As with the scanner from the classic client, by default, the scanner protects Office files and PDF files. È possibile proteggere altri tipi di file quando si usa un' impostazione avanzata di PowerShell.You can protect other files types when you use a PowerShell advanced setting.

    • Gli ID evento per i cicli dello scanner che iniziano e terminano non vengono scritti nel registro eventi di Windows.Event IDs for the scanner cycles starting and finishing are not written to the Windows event log. Usare invece il portale di Azure per queste informazioni.Instead, use the Azure portal for this information.

    • Problema noto: le etichette nuove e rinominate non sono disponibili per la selezione come etichetta predefinita per le impostazioni del profilo dello scanner o del repository.Known issue: New and renamed labels aren't available to select as a default label for the scanner profile or repository settings. Soluzioni alternative:Workarounds:

      • Per le nuove etichette: nella portale di Azure aggiungere l'etichetta che si vuole usare per i criteri globali o un criterio con ambito.For new labels: In the Azure portal, add the label you want to use to the global policy or a scoped policy.
      • Per le etichette rinominate: chiudere e riaprire il portale di Azure.For renamed labels: Close and reopen the Azure portal.

    È possibile aggiornare gli scanner dal client di Azure Information Protection (versione classica).You can upgrade scanners from the Azure Information Protection client (classic). Dopo l'aggiornamento, che crea un nuovo database, lo scanner ripete l'analisi di tutti i file la prima volta che viene eseguito.After the upgrade, which creates a new database, the scanner rescans all files the first time it runs. Per istruzioni, vedere aggiornamento dello scanner Azure Information Protection dalla guida dell'amministratore.For instructions, see Upgrading the Azure Information Protection scanner from the admin guide.

    Per altre informazioni, vedere il post di Blog sull'annuncio: Unified Labeling AIP scanner Preview introduce la scalabilità orizzontale e altro ancora.For additional information, see the blog post announcement: Unified labeling AIP scanner preview brings scaling out and more!

  • Il cmdlet di PowerShell set-AIPAuthentication dispone di nuovi parametri (AppID, AppSecret, TenantId, DelegatedUsere OnBehalfOf) per quando si desidera assegnare etichette ai file in modo non interattivo e anche una nuova procedura per registrare un'app in Azure ad.The PowerShell cmdlet Set-AIPAuthentication has new parameters (AppId, AppSecret, TenantId, DelegatedUser, and OnBehalfOf) for when you want to label files non-interactively, and also a new procedure to register an app in Azure AD. Gli scenari di esempio includono lo scanner e gli script di PowerShell automatici per etichettare i documenti.Example scenarios include the scanner and automated PowerShell scripts to label documents. Per istruzioni, vedere come etichettare i file in modo non interattivo dalla guida dell'amministratore.For instructions, see How to label files non-interactively from the admin guide.

    Si noti che DelegatedUser è un nuovo parametro dall'ultima versione di anteprima del client Unified Labeling e che le autorizzazioni API per l'app registrata sono state modificate di conseguenza.Note that DelegatedUser is a new parameter since the last preview version of the unified labeling client, and that the API permissions for the registered app have consequently changed.

  • Nuova impostazione avanzata Criteri etichette di PowerShell per modificare i tipi di file da proteggere.New PowerShell label policy advanced setting to change which file types to protect.

  • Nuova impostazione avanzata Criteri etichette di PowerShell per estendere le regole di migrazione delle etichette alle proprietà di SharePoint.New PowerShell label policy advanced setting to extend your label migration rules to SharePoint properties.

  • I tipi di informazioni riservate personalizzate corrispondenti vengono inviati a Azure Information Protection Analytics.Matched custom sensitive information types are sent to Azure Information Protection analytics.

  • L'etichetta applicata Visualizza il colore configurato per l'etichetta, se è stato configurato un colore.The applied label displays the configured color for the label, if a color has been configured.

  • Quando si aggiungono o si modificano le impostazioni di protezione in un'etichetta, il client riapplica l'etichetta con le impostazioni di protezione più recenti quando il documento viene salvato successivamente.When you add or change protection settings to a label, the client reapplies the label with these latest protection settings when the document is next saved. Analogamente, lo scanner riapplica l'etichetta con le impostazioni di protezione più recenti quando il documento viene successivamente sottoposto a scansione in modalità di applicazione.Similarly, the scanner reapplies the label with these latest protection settings when the document is next scanned in enforce mode.

  • Supporto per i computer disconnessi esportando i file da un client e copiarli manualmente nel computer disconnesso.Support for disconnected computers by exporting files from one client and manually copying them to the disconnected computer. Si noti che questa configurazione è supportata per l'assegnazione di etichette con Esplora file, PowerShell e lo scanner.Note that this configuration is supported for labeling with File Explorer, PowerShell, and the scanner. Questa configurazione non è supportata per l'assegnazione di etichette alle app di Office.This configuration is not supported for labeling with Office apps.

  • Nuovo cmdlet Export-AIPLogsper raccogliere tutti i file di log da%LocalAppData%\Microsoft\MSIP\Logs e salvarli in un singolo file compresso con formato zip.New cmdlet, Export-AIPLogs, to gather all log files from %localappdata%\Microsoft\MSIP\Logs and saves them to a single, compressed file that has a .zip format. Questo file può quindi essere inviato a supporto tecnico Microsoft se viene richiesto di inviare i file di log per consentire l'analisi di un problema segnalato.This file can then be sent to Microsoft Support if you are requested to send log files to help investigate a reported issue.

CorrezioniFixes:

  • È possibile apportare modifiche a un file protetto tramite Esplora file e fare clic con il pulsante destro del mouse dopo la rimozione di una password per il file.You can successfully make changes to a protected file using File Explorer and right-click after a password for the file has been removed.

  • È possibile aprire correttamente i file protetti in modo nativo nel Visualizzatore senza richiedere il diritto di utilizzoSalva con nome, Esporta (Export).You can successfully open natively protected files in the viewer without requiring the Save As, Export (EXPORT) usage right.

  • Le etichette e le impostazioni dei criteri si aggiornano come previsto senza dover eseguire Clear-AIPAuthenticationo eliminare manualmente la cartella%LocalAppData%\Microsoft\MSIP\mip.Labels and policy settings refresh as expected without having to run Clear-AIPAuthentication, or manually delete the %LocalAppData%\Microsoft\MSIP\mip folder.

Modifiche aggiuntiveAdditional changes

  • Reimposta impostazioni ora elimina le cartelle>%LocalAppData%\Microsoft\MSIP\mip\ <ProcessName. exe anziché la cartella%LocalAppData%\Microsoft\MSIP\mip\ <ProcessName> \mip.Reset Settings now deletes the %LocalAppData%\Microsoft\MSIP\mip\<ProcessName.exe> folders instead of the %LocalAppData%\Microsoft\MSIP\mip\<ProcessName> \mip folder.

  • Get-AIPFileStatus include ora l'ID contenuto per un documento protetto.Get-AIPFileStatus now includes the content ID for a protected document.

Versione 2.2.21.0Version 2.2.21.0

Rilasciata: 09/03/2019Released: 09/03/2019

Supportato tramite 04/23/2020Supported through 04/23/2020

CorrezioniFixes:

  • Quando si usa l'impostazione avanzata OutlookDefaultLabel per impostare un'etichetta predefinita diversa per Outlook e l'etichetta specificata non include etichette secondarie per i criteri di etichetta, l'etichetta viene applicata correttamente.When you use the advanced setting OutlookDefaultLabel to set a different default label for Outlook, and the label you specify doesn't have any sublabels for the label policy, the label is correctly applied.

  • Quando il client di Azure Information Protection viene usato in un'app di Office, un utente con un account Active Directory non configurato per Single Sign-On viene richiesto di eseguire l'autenticazione per Azure Information Protection.When the Azure Information Protection client is used in an Office app, a user with an Active Directory account that isn't configured for single sign-on is prompted to authenticate for Azure Information Protection. Una volta eseguita l'autenticazione, lo stato del client passa correttamente a online, che consente la funzionalità di etichettatura.After successfully authenticating, the client status correctly changes to online, which enables labeling functionality.

Versione 2.2.19.0Version 2.2.19.0

Rilasciata: 08/06/2019Released: 08/06/2019

Supportato tramite 03/03/2020Supported through 03/03/2020

CorrezioniFixes:

  • Il client può scaricare il proprio criterio e visualizzare le etichette di riservatezza correnti.The client can successfully download its policy and display the current sensitivity labels. Questa correzione è necessaria dopo l'aggiornamento da una versione precedente e non sono stati configurati tipi di informazioni personalizzate nell'etichettatura Center.This fix is required after upgrading from a previous version and you haven't configured any custom information types in your labeling center.

  • Miglioramenti di prestazioni e stabilità generali.General performance and stability improvements.

Versione 2.2.14.0Version 2.2.14.0

Rilasciata: 07/15/2019Released: 07/15/2019

Supportato tramite 02/06/2020Supported through 02/06/2020

Nuove funzionalità:New features:

CorrezioniFixes:

  • Supporto per le corrispondenze di contenuto per Analytics e set-AIPFileClassification con il parametro DiscoveryInfoTypes .Support for content matches for analytics and Set-AIPFileClassification with the DiscoveryInfoTypes parameter.

  • Dopo aver modificato le impostazioni locali alternative in Windows, è comunque possibile applicare un'etichetta con protezione a un documento PDF.After you change to an alternative locale in Windows, you can still apply a label with protection to a PDF document.

  • Quando un'etichetta viene rimossa dal contenuto, la protezione viene anche rimossa solo quando è stata applicata come parte della configurazione dell'etichetta.When a label is removed from content, protection is also removed only when it was applied as part of the label configuration. Se la protezione è stata applicata indipendentemente dall'etichetta, tale protezione viene mantenuta.If the protection was applied independently from the label, that protection is preserved. Un utente, ad esempio, ha applicato autorizzazioni personalizzate a un file.For example, a user applied custom permissions to a file.

  • Quando viene configurata l'assegnazione automatica di etichette, l'etichetta viene applicata la prima volta che un documento viene salvato.When automatic labeling is configured, the label applies the first time a document is saved.

  • L'etichetta predefinita supporta le etichette secondarie.Default labeling supports sublabels.

Passaggi successiviNext steps

Non si è certi che questo sia il client giusto da installare?Not sure if this is the right client to install? Vedere scegliere il client di assegnazione di etichette da usare per i computer Windows.See Choose which labeling client to use for Windows computers.

Per ulteriori informazioni sull'installazione e sull'utilizzo del client:For more information about installing and using this client: