Guida introduttiva: Inviare dati di telemetria da un dispositivo Plug and Play IoT a hub IoT di Azure

Si applica a: Sviluppatori di applicazioni dispositivi

Browse code

In questa guida introduttiva si apprenderà un flusso di lavoro di sviluppo di applicazioni di base Azure IoT. Usare l'interfaccia della riga di comando di Azure e IoT Explorer per creare un hub Azure IoT e un dispositivo. Usare quindi un esempio di SDK del dispositivo Azure IoT per eseguire un controller di temperatura, connetterlo in modo sicuro all'hub e inviare dati di telemetria. L'applicazione di esempio del controller di temperatura viene eseguita nel computer locale e genera dati del sensore simulati da inviare a hub IoT.

Prerequisiti

Questa guida introduttiva viene eseguita in Windows, Linux e Raspberry Pi. È stato testato nelle versioni del sistema operativo e del dispositivo seguenti:

  • Windows 10
  • Ubuntu 20.04 LTS
  • Raspberry Pi OS (Raspbian) versione 10, in esecuzione su un modello Raspberry Pi 3 B+

Installare i prerequisiti seguenti nel computer di sviluppo, ad eccezione del caso indicato per Raspberry Pi:

  • Se non si dispone di sottoscrizione di Azure, crearne una gratuitamente prima di iniziare.
  • Git.
  • Azure IoT Explorer: utilità basata su GUI multipiattaforma per monitorare e gestire Azure IoT. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile installare IoT Explorer in un altro computer. Se non si vuole installare IoT Explorer, è possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per eseguire la stessa procedura.
  • Interfaccia della riga di comando di Azure. Sono disponibili due opzioni per l'esecuzione dei comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure in questa guida introduttiva:
    • Usare l'Cloud Shell di Azure, una shell interattiva che esegue i comandi dell'interfaccia della riga di comando nel browser. Questa opzione è consigliata perché non è necessario installare nulla. Se si usa Cloud Shell per la prima volta, accedere alla portale di Azure. Seguire la procedura descritta in Cloud Shell avvio rapido per Avviare Cloud Shell e selezionare l'ambiente Bash.
    • Facoltativamente, eseguire l'interfaccia della riga di comando di Azure nel computer locale. Se l'interfaccia della riga di comando di Azure è già installata, eseguire az upgrade per aggiornare l'interfaccia della riga di comando e le estensioni alla versione corrente. Per installare l'interfaccia della riga di comando di Azure, vedere Installare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile usare Azure Cloud Shell o installare l'interfaccia della riga di comando di Azure in un altro computer.

Installare i prerequisiti rimanenti per il sistema operativo.

Sistema operativo Linux o Raspberry Pi

Per completare questa guida introduttiva in Linux o Raspberry Pi OS, installare il software seguente:

Installare GCC, Git, cmake e le dipendenze necessarie usando il apt-get comando:

sudo apt-get update
sudo apt-get install -y git cmake build-essential curl libcurl4-openssl-dev libssl-dev uuid-dev

Verificare che la versione di cmake sia superiore alla 2.8.12 e che la versione di GCC sia superiore alla 4.4.7.

cmake --version
gcc --version

Windows

Per completare questa guida introduttiva in Windows, installare Visual Studio 2019 e aggiungere i componenti necessari per lo sviluppo C e C++.

  1. Per i nuovi utenti, installare Visual Studio (Community, Professional o Enterprise) 2019. Scaricare l'edizione da installare e avviare il programma di installazione.

    Nota

    Per gli utenti esistenti Visual Studio 2019, selezionare Windows Start, digitare Programma di installazione di Visual Studio e avviare il programma di installazione.

  2. Nella scheda Carichi di lavoro del programma di installazione selezionare il carico di lavoro Sviluppo desktop con C++ .
  3. Eseguire l'installazione.

Creare un hub IoT

In questa sezione viene usata l'interfaccia della riga di comando di Azure per creare un hub IoT e un gruppo di risorse. Un gruppo di risorse di Azure è un contenitore logico in cui le risorse di Azure vengono distribuite e gestite. Un hub IoT funge da hub messaggi centrale per la comunicazione bidirezionale tra l'applicazione IoT e i dispositivi.

Per creare un hub IoT e un gruppo di risorse:

  1. Avviare l'interfaccia della riga di comando di Azure:

    • Se si usa Cloud Shell, selezionare il pulsante Prova nell'interfaccia della riga di comando per avviare Cloud Shell in una finestra del browser diviso. In alternativa, è possibile aprire la Cloud Shell in una scheda del browser separata.
    • Se si usa l'interfaccia della riga di comando di Azure in locale, aprire una console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash e accedere all'interfaccia della riga di comando di Azure.

    Per eseguire i comandi dell'interfaccia della riga di comando nella parte restante di questa guida introduttiva: copiare la sintassi del comando, incollarla nella finestra Cloud Shell o nella console dell'interfaccia della riga di comando, modificare i valori delle variabili e premere INVIO.

  2. Eseguire az extension add per installare o aggiornare l'estensione azure-iot alla versione corrente.

    az extension add --upgrade --name azure-iot
    
  3. Eseguire il comando az group create per creare un gruppo di risorse. Il comando seguente crea un gruppo denominato MyResourceGroup nella posizione eastus.

    Nota

    Facoltativamente, è possibile impostare una posizione alternativa. Per visualizzare i percorsi disponibili, eseguire az account list-locations. Questa esercitazione usa eastus come illustrato nel comando di esempio.

    az group create --name MyResourceGroup --location eastus
    
  4. Eseguire il comando az iot hub create per creare un hub IoT. La creazione di un hub IoT potrebbe richiedere alcuni minuti.

    YourIotHubName. Sostituire questo segnaposto e le parentesi graffe circostanti nel comando seguente, usando il nome scelto per l'hub IoT. Un nome dell'hub IoT deve essere univoco a livello globale in Azure. Usare il nome dell'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva ovunque venga visualizzato il segnaposto.

    az iot hub create --resource-group MyResourceGroup --name {YourIoTHubName}
    

    Suggerimento

    Dopo aver creato un hub IoT, si userà Azure IoT Explorer per interagire con l'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva. IoT Explorer è un'applicazione GUI che consente di connettersi a un hub IoT esistente e aggiungere, gestire e monitorare i dispositivi. Per altre informazioni, vedere Installare e usare Azure IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile continuare a usare i comandi dell'interfaccia della riga di comando.

Configurare IoT Explorer

Nella parte restante di questa guida introduttiva si userà IoT Explorer per registrare un dispositivo nell'hub IoT e per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo. In questa sezione viene configurato IoT Explorer per connettersi all'hub IoT appena creato e per leggere i modelli plug and play dal repository del modello pubblico.

Nota

È anche possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per registrare un dispositivo. Usare il comando az iot hub device-identity create --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per registrare un nuovo dispositivo e il comando az iot hub device-identity connection-string show --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per ottenere la stringa di connessione primaria per il dispositivo. Dopo aver annotato la stringa di connessione del dispositivo, è possibile passare avanti per Eseguire l'esempio di dispositivo.

Per aggiungere una connessione all'hub IoT:

  1. Eseguire il comando az iot hub connection-string show per ottenere la stringa di connessione per l'hub IoT.

    az iot hub connection-string  show --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Copiare la stringa di connessione senza le virgolette circostanti.

  3. In Esplora Azure IoT selezionare Hub IoT nel menu a sinistra, quindi selezionare + Aggiungi connessione.

  4. Incollare la stringa di connessione nella casella Stringa di connessione.

  5. Selezionare Salva.

    Screenshot of adding a connection in IoT Explorer

  6. Se la connessione ha esito positivo, Esplora IoT passa alla visualizzazione Dispositivi .

Per aggiungere il repository del modello pubblico:

  1. In IoT Explorer selezionare Home per tornare alla visualizzazione home.

  2. Nel menu a sinistra selezionare Plug and Play IoT Impostazioni, quindi selezionare +Aggiungi e selezionare Repository pubblico dal menu a discesa.

  3. Viene visualizzata una voce per il repository del modello pubblico in https://devicemodels.azure.com.

    Screenshot of adding the public model repository in IoT Explorer

  4. Selezionare Salva.

Registrare un dispositivo

In questa sezione viene creata una nuova istanza del dispositivo e la si registra con l'hub IoT creato. Si useranno le informazioni di connessione per il dispositivo appena registrato per connettere in modo sicuro il dispositivo in una sezione successiva.

Per registrare un dispositivo:

  1. Nella visualizzazione home in IoT Explorer selezionare hub IoT.

  2. Verrà visualizzata la connessione aggiunta in precedenza. Selezionare Visualizza dispositivi in questo hub sotto le proprietà di connessione.

  3. Selezionare + Nuovo e immettere un ID dispositivo per il dispositivo; ad esempio , mydevice. Lasciare invariate tutte le altre proprietà.

  4. Selezionare Crea.

    Screenshot of Azure IoT Explorer device identity

  5. Usare i pulsanti di copia per copiare e annotare il campo Stringa di connessione primaria . Questa stringa di connessione sarà necessaria in un secondo momento.

Eseguire l'esempio del dispositivo

In questa sezione si usa L'SDK C per inviare messaggi da un dispositivo all'hub IoT. Si eseguirà un esempio che implementa un controller di temperatura con due sensori di termostato.

Compilare l'esempio

  1. Aprire una nuova console per installare l'SDK del dispositivo C Azure IoT ed eseguire l'esempio di codice. Per Windows, selezionare Start, digitare Prompt dei comandi per sviluppatori per VS 2019 e aprire la console. Per Linux e Raspberry Pi OS aprire un terminale per i comandi Bash.

    Nota

    Se si usa un'installazione locale dell'interfaccia della riga di comando di Azure, è ora possibile che siano aperte due finestre della console. Assicurarsi di immettere i comandi in questa sezione nella console appena aperta, non quella usata per l'interfaccia della riga di comando.

  2. Passare a una cartella locale in cui si vuole clonare il repository di esempio.

  3. Clonare l'SDK del dispositivo Azure IoT C nel computer locale:

    git clone https://github.com/Azure/azure-iot-sdk-c.git
    
  4. Passare alla cartella radice dell'SDK ed eseguire il comando seguente per aggiornare le dipendenze:

    cd azure-iot-sdk-c
    git submodule update --init
    

    Il completamento dell'operazione richiede alcuni minuti.

  5. Per compilare l'SDK e gli esempi, eseguire i comandi seguenti:

    cmake -Bcmake -Duse_prov_client=ON -Dhsm_type_symm_key=ON -Drun_e2e_tests=OFF
    cmake --build cmake
    
  6. Impostare le variabili di ambiente seguenti per abilitare il dispositivo per connettersi a Azure IoT.

    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING. Per il valore della variabile, usare la stringa di connessione del dispositivo salvata nella sezione precedente.
    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE. Per la variabile, usare il valore connectionStringletterale stringa .

    CMD

    set IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING=<your connection string here>
    set IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE=connectionString
    

    Nota

    Per Windows CMD non sono presenti virgolette che circondano i valori stringa per ogni variabile.

    Bash

    export IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING="<your connection string here>"
    export IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE="connectionString"
    

Eseguire il codice

  1. Eseguire il codice di esempio usando il comando appropriato per la console.

    CMD

    cmake\iothub_client\samples\pnp\pnp_temperature_controller\Debug\pnp_temperature_controller.exe
    

    Bash

    cmake/iothub_client/samples/pnp/pnp_temperature_controller/pnp_temperature_controller
    

    Nota

    Questo esempio di codice usa Azure IoT Plug and Play, che consente di integrare i dispositivi intelligenti nelle soluzioni senza alcuna configurazione manuale. Per impostazione predefinita, la maggior parte degli esempi in questa documentazione usa Plug and Play IoT. Per altre informazioni sui vantaggi di IoT PnP e sui casi per l'uso o meno, vedere What is Plug and Play IoT?.To learn about the vantaggi of IoT PnP, and case for using it, see What is Plug and Play IoT?.

L'esempio si connette in modo sicuro all'hub IoT come dispositivo registrato e inizia a inviare messaggi di telemetria. L'output di esempio viene visualizzato nella console.

Visualizzare i dati di telemetria

È possibile visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile visualizzare i dati di telemetria usando l'interfaccia della riga di comando di Azure.

Per visualizzare i dati di telemetria in Esplora Azure IoT:

  1. Dall'hub Iot in IoT Explorer selezionare Visualizza dispositivi in questo hub e quindi selezionare il dispositivo dall'elenco.

  2. Nel menu a sinistra per il dispositivo selezionare Telemetria.

  3. Verificare che l'opzione Usa hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

  4. Visualizzare i dati di telemetria come il dispositivo invia messaggi al cloud.

    Screenshot of device telemetry in IoT Explorer

  5. Selezionare Arresta per terminare gli eventi di ricezione.

Per leggere i dati di telemetria inviati da singoli componenti del dispositivo, è possibile usare le funzionalità plug and play in IoT Explorer. Ad esempio, il controller di temperatura in questa guida introduttiva include due termostati: termostato1 e termostato2. Per visualizzare la temperatura segnalata da termostato1:

  1. Nel dispositivo in IoT Explorer selezionare Plug and Play IoT componenti dal menu a sinistra. Selezionare quindi termostato1 dall'elenco dei componenti.

  2. Nel riquadro dei componenti termostato1 selezionare Telemetria dal menu in alto.

  3. Nel riquadro Telemetria seguire la stessa procedura eseguita in precedenza. Assicurarsi che l'opzione Usa l'hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

Per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con l'interfaccia della riga di comando di Azure:

  1. Eseguire il comando az iot hub monitor-events per monitorare gli eventi inviati dal dispositivo all'hub IoT. Usare i nomi creati in precedenza in Azure IoT per il dispositivo e l'hub IoT.

    az iot hub monitor-events --output table --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Visualizzare i dettagli della connessione e l'output di telemetria nella console.

    Starting event monitor, filtering on device: mydevice, use ctrl-c to stop...
    event:
      component: ''
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;1
      module: ''
      origin: mydevice
      payload: '{"workingSet":1251}'
    
    event:
      component: thermostat1
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;1
      module: ''
      origin: mydevice
      payload: '{"temperature":22.00}'
    

Browse code

In questa guida introduttiva si apprenderà un flusso di lavoro di sviluppo di applicazioni di base Azure IoT. Usare l'interfaccia della riga di comando di Azure e IoT Explorer per creare un hub Azure IoT e un dispositivo. Usare quindi un esempio di SDK del dispositivo Azure IoT per eseguire un controller di temperatura, connetterlo in modo sicuro all'hub e inviare dati di telemetria. L'applicazione di esempio del controller di temperatura viene eseguita nel computer locale e genera dati del sensore simulati da inviare a hub IoT.

Prerequisiti

Questa guida introduttiva viene eseguita in Windows, Linux e Raspberry Pi. È stato testato nelle versioni del sistema operativo e del dispositivo seguenti:

  • Windows 10
  • Ubuntu 20.04 LTS
  • Raspberry Pi OS (Raspbian) versione 10, in esecuzione su un modello Raspberry Pi 3 B+

Installare i prerequisiti seguenti nel computer di sviluppo, ad eccezione del caso indicato per Raspberry Pi:

  • Se non si dispone di sottoscrizione di Azure, crearne una gratuitamente prima di iniziare.

  • Git.

  • .NET Core SDK 3.1. Assicurarsi di installare .NET SDK, non solo il runtime. Per controllare la versione di .NET SDK e il runtime installati nel computer, eseguire dotnet --info.

    • Per Windows e Linux (ad eccezione di Raspberry Pi), seguire le istruzioni per installare .NET Core SDK 3.1 nella piattaforma.
    • Per Raspberry Pi, è necessario seguire le istruzioni per installare manualmente l'SDK. Questo perché in Debian, gestione pacchetti installa .NET SDK è supportato solo per l'architettura x64.
  • Azure IoT Explorer: utilità basata su GUI multipiattaforma per monitorare e gestire Azure IoT. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile installare IoT Explorer in un altro computer. Se non si vuole installare IoT Explorer, è possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per eseguire la stessa procedura.

  • Interfaccia della riga di comando di Azure. Sono disponibili due opzioni per l'esecuzione dei comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure in questa guida introduttiva:

    • Usare l'Cloud Shell di Azure, una shell interattiva che esegue i comandi dell'interfaccia della riga di comando nel browser. Questa opzione è consigliata perché non è necessario installare nulla. Se si usa Cloud Shell per la prima volta, accedere alla portale di Azure. Seguire la procedura descritta in Cloud Shell avvio rapido per Avviare Cloud Shell e selezionare l'ambiente Bash.
    • Facoltativamente, eseguire l'interfaccia della riga di comando di Azure nel computer locale. Se l'interfaccia della riga di comando di Azure è già installata, eseguire az upgrade per aggiornare l'interfaccia della riga di comando e le estensioni alla versione corrente. Per installare l'interfaccia della riga di comando di Azure, vedere Installare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile usare Azure Cloud Shell o installare l'interfaccia della riga di comando di Azure in un altro computer.

Creare un hub IoT

In questa sezione viene usata l'interfaccia della riga di comando di Azure per creare un hub IoT e un gruppo di risorse. Un gruppo di risorse di Azure è un contenitore logico in cui le risorse di Azure vengono distribuite e gestite. Un hub IoT funge da hub messaggi centrale per la comunicazione bidirezionale tra l'applicazione IoT e i dispositivi.

Per creare un hub IoT e un gruppo di risorse:

  1. Avviare l'interfaccia della riga di comando di Azure:

    • Se si usa Cloud Shell, selezionare il pulsante Prova nell'interfaccia della riga di comando per avviare Cloud Shell in una finestra del browser diviso. In alternativa, è possibile aprire la Cloud Shell in una scheda del browser separata.
    • Se si usa l'interfaccia della riga di comando di Azure in locale, aprire una console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash e accedere all'interfaccia della riga di comando di Azure.

    Per eseguire i comandi dell'interfaccia della riga di comando nella parte restante di questa guida introduttiva: copiare la sintassi del comando, incollarla nella finestra Cloud Shell o nella console dell'interfaccia della riga di comando, modificare i valori delle variabili e premere INVIO.

  2. Eseguire az extension add per installare o aggiornare l'estensione azure-iot alla versione corrente.

    az extension add --upgrade --name azure-iot
    
  3. Eseguire il comando az group create per creare un gruppo di risorse. Il comando seguente crea un gruppo denominato MyResourceGroup nella posizione eastus.

    Nota

    Facoltativamente, è possibile impostare una posizione alternativa. Per visualizzare i percorsi disponibili, eseguire az account list-locations. Questa esercitazione usa eastus come illustrato nel comando di esempio.

    az group create --name MyResourceGroup --location eastus
    
  4. Eseguire il comando az iot hub create per creare un hub IoT. La creazione di un hub IoT potrebbe richiedere alcuni minuti.

    YourIotHubName. Sostituire questo segnaposto e le parentesi graffe circostanti nel comando seguente, usando il nome scelto per l'hub IoT. Un nome dell'hub IoT deve essere univoco a livello globale in Azure. Usare il nome dell'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva ovunque venga visualizzato il segnaposto.

    az iot hub create --resource-group MyResourceGroup --name {YourIoTHubName}
    

    Suggerimento

    Dopo aver creato un hub IoT, si userà Azure IoT Explorer per interagire con l'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva. IoT Explorer è un'applicazione GUI che consente di connettersi a un hub IoT esistente e aggiungere, gestire e monitorare i dispositivi. Per altre informazioni, vedere Installare e usare Azure IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile continuare a usare i comandi dell'interfaccia della riga di comando.

Configurare IoT Explorer

Nella parte restante di questa guida introduttiva si userà IoT Explorer per registrare un dispositivo nell'hub IoT e per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo. In questa sezione viene configurato IoT Explorer per connettersi all'hub IoT appena creato e per leggere i modelli plug and play dal repository del modello pubblico.

Nota

È anche possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per registrare un dispositivo. Usare il comando az iot hub device-identity create --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per registrare un nuovo dispositivo e il comando az iot hub device-identity connection-string show --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per ottenere la stringa di connessione primaria per il dispositivo. Dopo aver annotato la stringa di connessione del dispositivo, è possibile passare avanti per Eseguire l'esempio di dispositivo.

Per aggiungere una connessione all'hub IoT:

  1. Eseguire il comando az iot hub connection-string show per ottenere la stringa di connessione per l'hub IoT.

    az iot hub connection-string  show --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Copiare la stringa di connessione senza le virgolette circostanti.

  3. In Esplora Azure IoT selezionare Hub IoT nel menu a sinistra, quindi selezionare + Aggiungi connessione.

  4. Incollare la stringa di connessione nella casella Stringa di connessione.

  5. Selezionare Salva.

    Screenshot of adding a connection in IoT Explorer

  6. Se la connessione ha esito positivo, Esplora IoT passa alla visualizzazione Dispositivi .

Per aggiungere il repository del modello pubblico:

  1. In IoT Explorer selezionare Home per tornare alla visualizzazione home.

  2. Nel menu a sinistra selezionare Plug and Play IoT Impostazioni, quindi selezionare +Aggiungi e selezionare Repository pubblico dal menu a discesa.

  3. Viene visualizzata una voce per il repository del modello pubblico in https://devicemodels.azure.com.

    Screenshot of adding the public model repository in IoT Explorer

  4. Selezionare Salva.

Registrare un dispositivo

In questa sezione viene creata una nuova istanza del dispositivo e la si registra con l'hub IoT creato. Si useranno le informazioni di connessione per il dispositivo appena registrato per connettere in modo sicuro il dispositivo in una sezione successiva.

Per registrare un dispositivo:

  1. Nella visualizzazione home in IoT Explorer selezionare hub IoT.

  2. Verrà visualizzata la connessione aggiunta in precedenza. Selezionare Visualizza dispositivi in questo hub sotto le proprietà di connessione.

  3. Selezionare + Nuovo e immettere un ID dispositivo per il dispositivo; ad esempio , mydevice. Lasciare invariate tutte le altre proprietà.

  4. Selezionare Crea.

    Screenshot of Azure IoT Explorer device identity

  5. Usare i pulsanti di copia per copiare e annotare il campo Stringa di connessione primaria . Questa stringa di connessione sarà necessaria in un secondo momento.

Eseguire l'esempio del dispositivo

In questa sezione si userà L'SDK C# per inviare messaggi da un dispositivo all'hub IoT. Si eseguirà un esempio che implementa un controller di temperatura con due sensori di termostato.

  1. Aprire una nuova console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash. Nella procedura seguente si userà questa console per installare Node.js SDK e usare Node.js codice di esempio.

    Nota

    Se si usa un'installazione locale dell'interfaccia della riga di comando di Azure, è ora possibile che siano aperte due finestre della console. Assicurarsi di immettere i comandi in questa sezione nella console appena aperta, non quella usata per l'interfaccia della riga di comando.

  2. Clonare i Microsoft Azure esempi IoT per C# (.NET) nel computer locale:

    git clone https://github.com/Azure-Samples/azure-iot-samples-csharp.git
    
  3. Passare alla directory di esempio:

    Windows

    cd azure-iot-samples-csharp\iot-hub\Samples\device\PnpDeviceSamples\TemperatureController
    

    Sistema operativo Linux o Raspberry Pi

    cd azure-iot-samples-csharp/iot-hub/Samples/device/PnpDeviceSamples/TemperatureController
    
  4. Installare l'SDK C# Azure IoT e le dipendenze necessarie:

    dotnet restore
    

    Questo comando installa le dipendenze appropriate come specificato nel file TemperatureController.csproj .

  5. Impostare entrambe le variabili di ambiente seguenti per consentire al dispositivo di connettersi a Azure IoT.

    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING. Per il valore della variabile, usare la stringa di connessione del dispositivo salvata nella sezione precedente.
    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE. Per la variabile, usare il valore connectionStringletterale stringa .

    CMD (Windows)

    set IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING=<your connection string here>
    set IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE=connectionString
    

    Nota

    Per Windows CMD non sono presenti virgolette che circondano i valori stringa per ogni variabile.

    PowerShell

    $env:IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING='<your connection string here>'
    $env:IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE='connectionString'
    

    Bash

    export IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING="<your connection string here>"
    export IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE="connectionString"
    
  6. Eseguire l'esempio di codice:

    dotnet run
    

    Nota

    Questo esempio di codice usa Azure IoT Plug and Play, che consente di integrare i dispositivi intelligenti nelle soluzioni senza alcuna configurazione manuale. Per impostazione predefinita, la maggior parte degli esempi in questa documentazione usa Plug and Play IoT. Per altre informazioni sui vantaggi di IoT PnP e sui casi per l'uso o meno, vedere What is Plug and Play IoT?.To learn about the vantaggi of IoT PnP, and case for using it, see What is Plug and Play IoT?.

L'esempio si connette in modo sicuro all'hub IoT come dispositivo registrato e inizia a inviare messaggi di telemetria. L'output di esempio viene visualizzato nella console.

Visualizzare i dati di telemetria

È possibile visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile visualizzare i dati di telemetria usando l'interfaccia della riga di comando di Azure.

Per visualizzare i dati di telemetria in Esplora Azure IoT:

  1. Dall'hub Iot in IoT Explorer selezionare Visualizza dispositivi in questo hub e quindi selezionare il dispositivo dall'elenco.

  2. Nel menu a sinistra per il dispositivo selezionare Telemetria.

  3. Verificare che l'opzione Usa hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

  4. Visualizzare i dati di telemetria come il dispositivo invia messaggi al cloud.

    Screenshot of device telemetry in IoT Explorer

  5. Selezionare Arresta per terminare gli eventi di ricezione.

Per leggere i dati di telemetria inviati da singoli componenti del dispositivo, è possibile usare le funzionalità plug and play in IoT Explorer. Ad esempio, il controller di temperatura in questa guida introduttiva include due termostati: termostato1 e termostato2. Per visualizzare la temperatura segnalata da termostato1:

  1. Nel dispositivo in IoT Explorer selezionare Plug and Play IoT componenti dal menu a sinistra. Selezionare quindi termostato1 dall'elenco dei componenti.

  2. Nel riquadro dei componenti termostato1 selezionare Telemetria dal menu in alto.

  3. Nel riquadro Telemetria seguire la stessa procedura eseguita in precedenza. Assicurarsi che l'opzione Usa l'hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

Per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con l'interfaccia della riga di comando di Azure:

  1. Eseguire il comando az iot hub monitor-events per monitorare gli eventi inviati dal dispositivo all'hub IoT. Usare i nomi creati in precedenza in Azure IoT per il dispositivo e l'hub IoT.

    az iot hub monitor-events --output table --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Visualizzare i dettagli della connessione e l'output di telemetria nella console.

    Starting event monitor, filtering on device: mydevice, use ctrl-c to stop...
    event:
      component: thermostat1
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 39.8
    
    event:
      component: thermostat2
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 36.7
    
  3. Selezionare CTRL+C per il monitoraggio finale.

Browse code

In questa guida introduttiva si apprenderà un flusso di lavoro di sviluppo di applicazioni di base Azure IoT. Usare l'interfaccia della riga di comando di Azure e IoT Explorer per creare un hub Azure IoT e un dispositivo. Usare quindi un esempio di SDK del dispositivo Azure IoT per eseguire un controller di temperatura, connetterlo in modo sicuro all'hub e inviare dati di telemetria. L'applicazione di esempio del controller di temperatura viene eseguita nel computer locale e genera dati del sensore simulati da inviare a hub IoT.

Prerequisiti

Questa guida introduttiva viene eseguita in Windows, Linux e Raspberry Pi. È stato testato nelle versioni del sistema operativo e del dispositivo seguenti:

  • Windows 10
  • Ubuntu 20.04 LTS
  • Raspberry Pi OS (Raspbian) versione 10, in esecuzione su un modello Raspberry Pi 3 B+

Installare i prerequisiti seguenti nel computer di sviluppo, ad eccezione del caso indicato per Raspberry Pi:

  • Se non si dispone di sottoscrizione di Azure, crearne una gratuitamente prima di iniziare.
  • Git.
  • Azure IoT Explorer: utilità basata su GUI multipiattaforma per monitorare e gestire Azure IoT. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile installare IoT Explorer in un altro computer. Se non si vuole installare IoT Explorer, è possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per eseguire la stessa procedura.
  • Interfaccia della riga di comando di Azure. Sono disponibili due opzioni per l'esecuzione dei comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure in questa guida introduttiva:
    • Usare l'Cloud Shell di Azure, una shell interattiva che esegue i comandi dell'interfaccia della riga di comando nel browser. Questa opzione è consigliata perché non è necessario installare nulla. Se si usa Cloud Shell per la prima volta, accedere alla portale di Azure. Seguire la procedura descritta in Cloud Shell avvio rapido per Avviare Cloud Shell e selezionare l'ambiente Bash.
    • Facoltativamente, eseguire l'interfaccia della riga di comando di Azure nel computer locale. Se l'interfaccia della riga di comando di Azure è già installata, eseguire az upgrade per aggiornare l'interfaccia della riga di comando e le estensioni alla versione corrente. Per installare l'interfaccia della riga di comando di Azure, vedere Installare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile usare Azure Cloud Shell o installare l'interfaccia della riga di comando di Azure in un altro computer.

Installare i prerequisiti rimanenti per il sistema operativo.

Windows

Per completare questa guida introduttiva in Windows, installare il software seguente:

  • Java edizione Standard Development Kit 8 o versioni successive. È possibile scaricare il JDK Java 8 (LTS) per più piattaforme da Scarica build Zulu di OpenJDK. Nel programma di installazione selezionare l'opzione Aggiungi al percorso .

  • Apache Maven 3. Dopo aver estratto il download in una cartella locale, aggiungere il percorso completo alla cartella Maven /bin alla variabile di ambiente WindowsPATH.

Sistema operativo Linux o Raspberry Pi

Per completare questa guida introduttiva in Linux o Raspberry Pi OS, installare il software seguente:

Nota

I passaggi in questa sezione si basano sulle distribuzioni Ubuntu/Debian linux. Il sistema operativo Raspberry Pi si basa su Debian. Se si usa una distribuzione Linux diversa, è necessario modificare di conseguenza i passaggi.

  • OpenJDK (Open Java Development Kit) 8 o versioni successive. È possibile usare il java -version comando per verificare la versione di Java installata nel sistema. Assicurarsi che JDK sia installato, non solo il runtime Java (JRE).

    1. Per installare OpenJDK per il sistema, immettere i comandi seguenti:

      Per installare la versione predefinita di OpenJDK per il sistema (OpenJDK 11 per Ubuntu 20.04 e Raspberry Pi OS 10 al momento della scrittura):

      sudo apt update
      sudo apt install default-jdk
      

      In alternativa, è possibile specificare una versione del JDK da installare. Ad esempio:

      sudo apt update
      sudo apt install openjdk-8-jdk
      
    2. Se il sistema dispone di più versioni di Java installate, è possibile usare i comandi seguenti per configurare le versioni predefinite (auto) di Java e del compilatore Java.

      update-java-alternatives --list          #list the Java versions installed
      sudo update-alternatives --config java   #set the default Java version
      sudo  update-alternatives --config javac #set the default Java compiler version
      
    3. Impostare la JAVA_HOME variabile di ambiente sul percorso dell'installazione di JDK. Questa è in genere una sottodirectory con versione nella directory /usr/lib/jvm .

      export JAVA_HOME=$(readlink -f /usr/bin/java | sed "s:bin/java::")
      

      Importante

      Questo comando imposta la variabile nell'ambiente JAVA_HOME shell corrente. È consigliabile aggiungere il comando al ~/.bashrc file o /etc/profile per renderlo disponibile ogni volta che si apre una nuova shell.

    4. Verificare che la versione di Java JDK (e JRE) sia installata, che la versione del compilatore Java corrisponda alla versione JDK e che la JAVA_HOME variabile di ambiente sia impostata correttamente.

      java -version
      javac -version
      echo $JAVA_HOME
      
  • Apache Maven 3. È possibile usare il mvn --version comando per verificare la versione di Maven installata nel sistema.

    1. Per installare Maven, immettere i comandi seguenti:

      sudo apt-get update
      sudo apt-get install maven
      
    2. Immettere il comando seguente per verificare l'installazione.

      mvn --version
      

Creare un hub IoT

In questa sezione viene usata l'interfaccia della riga di comando di Azure per creare un hub IoT e un gruppo di risorse. Un gruppo di risorse di Azure è un contenitore logico in cui le risorse di Azure vengono distribuite e gestite. Un hub IoT funge da hub messaggi centrale per la comunicazione bidirezionale tra l'applicazione IoT e i dispositivi.

Per creare un hub IoT e un gruppo di risorse:

  1. Avviare l'interfaccia della riga di comando di Azure:

    • Se si usa Cloud Shell, selezionare il pulsante Prova nell'interfaccia della riga di comando per avviare Cloud Shell in una finestra del browser diviso. In alternativa, è possibile aprire la Cloud Shell in una scheda del browser separata.
    • Se si usa l'interfaccia della riga di comando di Azure in locale, aprire una console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash e accedere all'interfaccia della riga di comando di Azure.

    Per eseguire i comandi dell'interfaccia della riga di comando nella parte restante di questa guida introduttiva: copiare la sintassi del comando, incollarla nella finestra Cloud Shell o nella console dell'interfaccia della riga di comando, modificare i valori delle variabili e premere INVIO.

  2. Eseguire az extension add per installare o aggiornare l'estensione azure-iot alla versione corrente.

    az extension add --upgrade --name azure-iot
    
  3. Eseguire il comando az group create per creare un gruppo di risorse. Il comando seguente crea un gruppo denominato MyResourceGroup nella posizione eastus.

    Nota

    Facoltativamente, è possibile impostare una posizione alternativa. Per visualizzare i percorsi disponibili, eseguire az account list-locations. Questa esercitazione usa eastus come illustrato nel comando di esempio.

    az group create --name MyResourceGroup --location eastus
    
  4. Eseguire il comando az iot hub create per creare un hub IoT. La creazione di un hub IoT potrebbe richiedere alcuni minuti.

    YourIotHubName. Sostituire questo segnaposto e le parentesi graffe circostanti nel comando seguente, usando il nome scelto per l'hub IoT. Un nome dell'hub IoT deve essere univoco a livello globale in Azure. Usare il nome dell'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva ovunque venga visualizzato il segnaposto.

    az iot hub create --resource-group MyResourceGroup --name {YourIoTHubName}
    

    Suggerimento

    Dopo aver creato un hub IoT, si userà Azure IoT Explorer per interagire con l'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva. IoT Explorer è un'applicazione GUI che consente di connettersi a un hub IoT esistente e aggiungere, gestire e monitorare i dispositivi. Per altre informazioni, vedere Installare e usare Azure IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile continuare a usare i comandi dell'interfaccia della riga di comando.

Configurare IoT Explorer

Nella parte restante di questa guida introduttiva si userà IoT Explorer per registrare un dispositivo nell'hub IoT e per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo. In questa sezione viene configurato IoT Explorer per connettersi all'hub IoT appena creato e per leggere i modelli plug and play dal repository del modello pubblico.

Nota

È anche possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per registrare un dispositivo. Usare il comando az iot hub device-identity create --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per registrare un nuovo dispositivo e il comando az iot hub device-identity connection-string show --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per ottenere la stringa di connessione primaria per il dispositivo. Dopo aver annotato la stringa di connessione del dispositivo, è possibile passare avanti per Eseguire l'esempio di dispositivo.

Per aggiungere una connessione all'hub IoT:

  1. Eseguire il comando az iot hub connection-string show per ottenere la stringa di connessione per l'hub IoT.

    az iot hub connection-string  show --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Copiare la stringa di connessione senza le virgolette circostanti.

  3. In Esplora Azure IoT selezionare Hub IoT nel menu a sinistra, quindi selezionare + Aggiungi connessione.

  4. Incollare la stringa di connessione nella casella Stringa di connessione.

  5. Selezionare Salva.

    Screenshot of adding a connection in IoT Explorer

  6. Se la connessione ha esito positivo, Esplora IoT passa alla visualizzazione Dispositivi .

Per aggiungere il repository del modello pubblico:

  1. In IoT Explorer selezionare Home per tornare alla visualizzazione home.

  2. Nel menu a sinistra selezionare Plug and Play IoT Impostazioni, quindi selezionare +Aggiungi e selezionare Repository pubblico dal menu a discesa.

  3. Viene visualizzata una voce per il repository del modello pubblico in https://devicemodels.azure.com.

    Screenshot of adding the public model repository in IoT Explorer

  4. Selezionare Salva.

Registrare un dispositivo

In questa sezione viene creata una nuova istanza del dispositivo e la si registra con l'hub IoT creato. Si useranno le informazioni di connessione per il dispositivo appena registrato per connettere in modo sicuro il dispositivo in una sezione successiva.

Per registrare un dispositivo:

  1. Nella visualizzazione home in IoT Explorer selezionare hub IoT.

  2. Verrà visualizzata la connessione aggiunta in precedenza. Selezionare Visualizza dispositivi in questo hub sotto le proprietà di connessione.

  3. Selezionare + Nuovo e immettere un ID dispositivo per il dispositivo; ad esempio , mydevice. Lasciare invariate tutte le altre proprietà.

  4. Selezionare Crea.

    Screenshot of Azure IoT Explorer device identity

  5. Usare i pulsanti di copia per copiare e annotare il campo Stringa di connessione primaria . Questa stringa di connessione sarà necessaria in un secondo momento.

Eseguire l'esempio del dispositivo

In questa sezione si usa Java SDK per inviare messaggi da un dispositivo all'hub IoT. Si eseguirà un esempio che implementa un controller di temperatura con due sensori di termostato.

  1. Aprire una console per installare l'SDK per dispositivi Java Azure IoT, compilare ed eseguire l'esempio di codice. Questa console verrà usata nella procedura seguente.

    Nota

    Se si usa un'installazione locale dell'interfaccia della riga di comando di Azure, è ora possibile che siano aperte due finestre della console. Assicurarsi di immettere i comandi in questa sezione nella console appena aperta, non quella usata per l'interfaccia della riga di comando.

    Sistema operativo Linux e Raspberry Pi

    Verificare che la variabile di ambiente JAVA_HOME (echo $JAVA_HOME) sia impostata. Per informazioni sull'impostazione JAVA_HOME, vedere Prerequisiti linux/Raspberry Pi.

  2. Clonare l'SDK del dispositivo Java Azure IoT nel computer locale:

    git clone https://github.com/Azure/azure-iot-sdk-java.git
    
  3. Passare alla cartella radice dell'SDK ed eseguire il comando seguente per compilare l'SDK e aggiornare gli esempi.

    cd azure-iot-sdk-java
    mvn install -T 2C -DskipTests
    

    Questa operazione richiede diversi minuti.

  4. Impostare le variabili di ambiente seguenti per abilitare il dispositivo per connettersi a Azure IoT.

    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING. Per il valore della variabile, usare la stringa di connessione del dispositivo salvata nella sezione precedente.
    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE. Per la variabile, usare il valore connectionStringletterale stringa .

    CMD

    set IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING=<your connection string here>
    set IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE=connectionString
    

    Nota

    Per Windows CMD non sono presenti virgolette che circondano i valori stringa per ogni variabile.

    Bash

    export IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING="<your connection string here>"
    export IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE="connectionString"
    
  5. Passare alla directory di esempio.

    CMD

    cd device\iot-device-samples\pnp-device-sample\temperature-controller-device-sample
    

    Bash

    cd device/iot-device-samples/pnp-device-sample/temperature-controller-device-sample
    
  6. Eseguire l'esempio di codice.

    mvn exec:java -Dexec.mainClass="samples.com.microsoft.azure.sdk.iot.device.TemperatureController"
    

    Nota

    Questo esempio di codice usa Azure IoT Plug and Play, che consente di integrare i dispositivi intelligenti nelle soluzioni senza alcuna configurazione manuale. Per impostazione predefinita, la maggior parte degli esempi in questa documentazione usa Plug and Play IoT. Per altre informazioni sui vantaggi di IoT PnP e sui casi per l'uso o meno, vedere What is Plug and Play IoT?.To learn about the vantaggi of IoT PnP, and case for using it, see What is Plug and Play IoT?.

L'esempio si connette in modo sicuro all'hub IoT come dispositivo registrato e inizia a inviare messaggi di telemetria. L'output di esempio viene visualizzato nella console.

Visualizzare i dati di telemetria

È possibile visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile visualizzare i dati di telemetria usando l'interfaccia della riga di comando di Azure.

Per visualizzare i dati di telemetria in Esplora Azure IoT:

  1. Dall'hub Iot in IoT Explorer selezionare Visualizza dispositivi in questo hub e quindi selezionare il dispositivo dall'elenco.

  2. Nel menu a sinistra per il dispositivo selezionare Telemetria.

  3. Verificare che l'opzione Usa hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

  4. Visualizzare i dati di telemetria come il dispositivo invia messaggi al cloud.

    Screenshot of device telemetry in IoT Explorer

  5. Selezionare Arresta per terminare gli eventi di ricezione.

Per leggere i dati di telemetria inviati da singoli componenti del dispositivo, è possibile usare le funzionalità plug and play in IoT Explorer. Ad esempio, il controller di temperatura in questa guida introduttiva include due termostati: termostato1 e termostato2. Per visualizzare la temperatura segnalata da termostato1:

  1. Nel dispositivo in IoT Explorer selezionare Plug and Play IoT componenti dal menu a sinistra. Selezionare quindi termostato1 dall'elenco dei componenti.

  2. Nel riquadro dei componenti termostato1 selezionare Telemetria dal menu in alto.

  3. Nel riquadro Telemetria seguire la stessa procedura eseguita in precedenza. Assicurarsi che l'opzione Usa l'hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

Per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con l'interfaccia della riga di comando di Azure:

  1. Eseguire il comando az iot hub monitor-events per monitorare gli eventi inviati dal dispositivo all'hub IoT. Usare i nomi creati in precedenza in Azure IoT per il dispositivo e l'hub IoT.

    az iot hub monitor-events --output table --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Visualizzare i dettagli della connessione e l'output di telemetria nella console.

    Starting event monitor, filtering on device: mydevice, use ctrl-c to stop...
    event:
      component: thermostat1
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 24.1
    
    event:
      component: thermostat2
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 33.3
    

Browse code

In questa guida introduttiva si apprenderà un flusso di lavoro di sviluppo di applicazioni di base Azure IoT. Usare l'interfaccia della riga di comando di Azure e IoT Explorer per creare un hub Azure IoT e un dispositivo. Usare quindi un esempio di SDK del dispositivo Azure IoT per eseguire un controller di temperatura, connetterlo in modo sicuro all'hub e inviare dati di telemetria. L'applicazione di esempio del controller di temperatura viene eseguita nel computer locale e genera dati del sensore simulati da inviare a hub IoT.

Prerequisiti

Questa guida introduttiva viene eseguita in Windows, Linux e Raspberry Pi. È stato testato nelle versioni del sistema operativo e del dispositivo seguenti:

  • Windows 10
  • Ubuntu 20.04 LTS
  • Raspberry Pi OS (Raspbian) versione 10, in esecuzione su un modello Raspberry Pi 3 B+

Installare i prerequisiti seguenti nel computer di sviluppo, ad eccezione del caso indicato per Raspberry Pi:

  • Se non si dispone di sottoscrizione di Azure, crearne una gratuitamente prima di iniziare.
  • Git.
  • Node.js versione 12 o successiva. Per controllare la versione del nodo eseguire node --version.
  • Azure IoT Explorer: utilità basata su GUI multipiattaforma per monitorare e gestire Azure IoT. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile installare IoT Explorer in un altro computer. Se non si vuole installare IoT Explorer, è possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per eseguire la stessa procedura.
  • Interfaccia della riga di comando di Azure. Sono disponibili due opzioni per l'esecuzione dei comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure in questa guida introduttiva:
    • Usare l'Cloud Shell di Azure, una shell interattiva che esegue i comandi dell'interfaccia della riga di comando nel browser. Questa opzione è consigliata perché non è necessario installare nulla. Se si usa Cloud Shell per la prima volta, accedere alla portale di Azure. Seguire la procedura descritta in Cloud Shell avvio rapido per Avviare Cloud Shell e selezionare l'ambiente Bash.
    • Facoltativamente, eseguire l'interfaccia della riga di comando di Azure nel computer locale. Se l'interfaccia della riga di comando di Azure è già installata, eseguire az upgrade per aggiornare l'interfaccia della riga di comando e le estensioni alla versione corrente. Per installare l'interfaccia della riga di comando di Azure, vedere Installare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile usare Azure Cloud Shell o installare l'interfaccia della riga di comando di Azure in un altro computer.

Creare un hub IoT

In questa sezione si usa l'interfaccia della riga di comando di Azure per creare un hub IoT e un gruppo di risorse. Un gruppo di risorse di Azure è un contenitore logico in cui le risorse di Azure vengono distribuite e gestite. Un hub IoT funge da hub messaggi centrale per la comunicazione bidirezionale tra l'applicazione IoT e i dispositivi.

Per creare un hub IoT e un gruppo di risorse:

  1. Avviare l'interfaccia della riga di comando di Azure:

    • Se si usa Cloud Shell, selezionare il pulsante Prova nei comandi dell'interfaccia della riga di comando per avviare Cloud Shell in una finestra split browser. In alternativa, è possibile aprire il Cloud Shell in una scheda del browser separata.
    • Se si usa l'interfaccia della riga di comando di Azure in locale, aprire una console come Windows CMD, PowerShell o Bash e accedere all'interfaccia della riga di comando di Azure.

    Per eseguire i comandi dell'interfaccia della riga di comando nella parte restante di questa guida introduttiva: copiare la sintassi dei comandi, incollarla nella finestra Cloud Shell o nella console dell'interfaccia della riga di comando, modificare i valori delle variabili e premere INVIO.

  2. Eseguire az extension add per installare o aggiornare l'estensione azure-iot alla versione corrente.

    az extension add --upgrade --name azure-iot
    
  3. Eseguire il comando az group create per creare un gruppo di risorse. Il comando seguente crea un gruppo denominato MyResourceGroup nella posizione eastus.

    Nota

    Facoltativamente, è possibile impostare una posizione alternativa. Per visualizzare i percorsi disponibili, eseguire az account list-locations. Questa esercitazione usa eastus come illustrato nel comando di esempio.

    az group create --name MyResourceGroup --location eastus
    
  4. Eseguire il comando az iot hub create per creare un hub IoT. La creazione di un hub IoT potrebbe richiedere alcuni minuti.

    YourIotHubName. Sostituire questo segnaposto e le parentesi graffe circostanti nel comando seguente, usando il nome scelto per l'hub IoT. Un nome dell'hub IoT deve essere univoco a livello globale in Azure. Usare il nome dell'hub IoT nella parte restante di questa guida introduttiva ovunque venga visualizzato il segnaposto.

    az iot hub create --resource-group MyResourceGroup --name {YourIoTHubName}
    

    Suggerimento

    Dopo aver creato un hub IoT, si userà Azure IoT Explorer per interagire con l'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva. IoT Explorer è un'applicazione gui che consente di connettersi a un hub IoT esistente e di aggiungere, gestire e monitorare i dispositivi. Per altre informazioni, vedere Installare e usare Azure IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile continuare a usare i comandi dell'interfaccia della riga di comando.

Configurare IoT Explorer

Nella parte restante di questa guida introduttiva si userà IoT Explorer per registrare un dispositivo nell'hub IoT e per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo. In questa sezione viene configurato IoT Explorer per connettersi all'hub IoT appena creato e leggere i modelli plug and play dal repository di modelli pubblici.

Nota

È anche possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per registrare un dispositivo. Usare il comando az iot hub device-identity create --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per registrare un nuovo dispositivo e il comando az iot hub device-identity connection-string show --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per ottenere la stringa di connessione primaria per il dispositivo. Dopo aver annotato la stringa di connessione del dispositivo, è possibile passare direttamente a Esegui l'esempio di dispositivo.

Per aggiungere una connessione all'hub IoT:

  1. Eseguire il comando az iot hub connection-string show per ottenere la stringa di connessione per l'hub IoT.

    az iot hub connection-string  show --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Copiare la stringa di connessione senza le virgolette circostanti.

  3. In Azure IoT Explorer selezionare Hub IoT nel menu a sinistra e quindi selezionare + Aggiungi connessione.

  4. Incollare la stringa di connessione nella casella Stringa di connessione.

  5. Selezionare Salva.

    Screenshot of adding a connection in IoT Explorer

  6. Se la connessione ha esito positivo, IoT Explorer passa alla visualizzazione Dispositivi .

Per aggiungere il repository del modello pubblico:

  1. In IoT Explorer selezionare Home per tornare alla visualizzazione home.

  2. Nel menu a sinistra selezionare Plug and Play IoT Impostazioni, quindi selezionare +Aggiungi e selezionare Repository pubblico dal menu a discesa.

  3. Viene visualizzata una voce per il repository del modello pubblico all'indirizzo https://devicemodels.azure.com.

    Screenshot of adding the public model repository in IoT Explorer

  4. Selezionare Salva.

Registrare un dispositivo

In questa sezione viene creata una nuova istanza del dispositivo e registrata con l'hub IoT creato. Si useranno le informazioni di connessione per il dispositivo appena registrato per connettere il dispositivo in modo sicuro in una sezione successiva.

Per registrare un dispositivo:

  1. Nella visualizzazione home in IoT Explorer selezionare Hub IoT.

  2. Verrà visualizzata la connessione aggiunta in precedenza. Selezionare Visualizza dispositivi in questo hub sotto le proprietà di connessione.

  3. Selezionare + Nuovo e immettere un ID dispositivo per il dispositivo; ad esempio mydevice. Lasciare invariate tutte le altre proprietà.

  4. Selezionare Crea.

    Screenshot of Azure IoT Explorer device identity

  5. Usare i pulsanti di copia per copiare e annotare il campo Stringa di connessione primaria . Questa stringa di connessione sarà necessaria in un secondo momento.

Eseguire l'esempio del dispositivo

In questa sezione si userà Node.js SDK per inviare messaggi da un dispositivo all'hub IoT. Si eseguirà un esempio che implementa un controller di temperatura con due sensori termostato.

  1. Aprire una nuova console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash. Nei passaggi seguenti si userà questa console per installare Node.js SDK e usare Node.js codice di esempio.

    Nota

    Se si usa un'installazione locale dell'interfaccia della riga di comando di Azure, è possibile che siano aperte due finestre della console. Assicurarsi di immettere i comandi in questa sezione nella console appena aperta, non quella usata per l'interfaccia della riga di comando.

  2. Clonare gli esempi di dispositivo SDK Azure IoT Node.js nel computer locale:

    git clone https://github.com/Azure/azure-iot-sdk-node
    
  3. Passare alla directory di esempio:

    Windows

    cd azure-iot-sdk-node\device\samples\javascript
    

    Sistema operativo Linux o Raspberry Pi

    cd azure-iot-sdk-node/device/samples/javascript
    
  4. Installare Azure IoT Node.js SDK e le dipendenze necessarie:

    npm install
    

    Questo comando installa le dipendenze appropriate come specificato nel file package.json nella directory degli esempi del dispositivo.

  5. Impostare entrambe le variabili di ambiente seguenti per consentire al dispositivo di connettersi a Azure IoT.

    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING. Per il valore della variabile, usare la stringa di connessione del dispositivo salvata nella sezione precedente.
    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE. Per la variabile, usare il valore connectionStringstringa letterale .

    CMD (Windows)

    set IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING=<your connection string here>
    set IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE=connectionString
    

    Nota

    Per Windows CMD non sono presenti virgolette che circondano i valori stringa per ogni variabile.

    PowerShell

    $env:IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING='<your connection string here>'
    $env:IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE='connectionString'
    

    Bash

    export IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING="<your connection string here>"
    export IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE="connectionString"
    
  6. Eseguire l'esempio di codice seguente:

    node pnp_temperature_controller.js
    

    Nota

    Questo esempio di codice usa Azure IoT Plug and Play, che consente di integrare i dispositivi intelligenti nelle soluzioni senza alcuna configurazione manuale. Per impostazione predefinita, la maggior parte degli esempi in questa documentazione usa Plug and Play IoT. Per altre informazioni sui vantaggi di IoT PnP e sui casi per l'uso o meno, vedere Che cos'è Plug and Play IoT?.

L'esempio si connette in modo sicuro all'hub IoT quando il dispositivo registrato e inizia a inviare messaggi di telemetria. L'output di esempio viene visualizzato nella console.

Visualizzare i dati di telemetria

È possibile visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile visualizzare i dati di telemetria usando l'interfaccia della riga di comando di Azure.

Per visualizzare i dati di telemetria in Azure IoT Explorer:

  1. Nell'hub IoT in IoT Explorer selezionare Visualizza dispositivi in questo hub e quindi selezionare il dispositivo dall'elenco.

  2. Nel menu a sinistra del dispositivo selezionare Telemetria.

  3. Verificare che l'opzione Usa hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

  4. Visualizzare i dati di telemetria man mano che il dispositivo invia messaggi al cloud.

    Screenshot of device telemetry in IoT Explorer

  5. Selezionare Arresta per terminare la ricezione di eventi.

Per leggere i dati di telemetria inviati da singoli componenti del dispositivo, è possibile usare le funzionalità plug and play in IoT Explorer. Ad esempio, il controller di temperatura in questa guida introduttiva include due termostati: termostato1 e termostato2. Per visualizzare la temperatura segnalata da termostato1:

  1. Nel dispositivo in IoT Explorer selezionare Plug and Play IoT componenti dal menu a sinistra. Selezionare quindi termostato1 dall'elenco dei componenti.

  2. Nel riquadro dei componenti termostato1 selezionare Telemetria dal menu in alto.

  3. Nel riquadro Telemetria seguire la stessa procedura eseguita in precedenza. Assicurarsi che l'opzione Usa l'hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

Per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con l'interfaccia della riga di comando di Azure:

  1. Eseguire il comando az iot hub monitor-events per monitorare gli eventi inviati dal dispositivo all'hub IoT. Usare i nomi creati in precedenza in Azure IoT per il dispositivo e l'hub IoT.

    az iot hub monitor-events --output table --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Visualizzare i dettagli della connessione e l'output di telemetria nella console.

    Starting event monitor, filtering on device: mydevice, use ctrl-c to stop...
    event:
      component: thermostat1
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 70.5897683228018
    
    event:
      component: thermostat2
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 52.87582619316418
    

Browse code

In questa guida introduttiva si apprenderà un flusso di lavoro di sviluppo di applicazioni di base Azure IoT. Usare l'interfaccia della riga di comando di Azure e IoT Explorer per creare un hub Azure IoT e un dispositivo. Usare quindi un esempio di SDK del dispositivo Azure IoT per eseguire un controller di temperatura, connetterlo in modo sicuro all'hub e inviare dati di telemetria. L'applicazione di esempio del controller di temperatura viene eseguita nel computer locale e genera dati del sensore simulati da inviare a hub IoT.

Prerequisiti

Questa guida introduttiva viene eseguita in Windows, Linux e Raspberry Pi. È stato testato nelle versioni del sistema operativo e del dispositivo seguenti:

  • Windows 10
  • Ubuntu 20.04 LTS
  • Raspberry Pi OS (Raspbian) versione 10, in esecuzione su un modello Raspberry Pi 3 B+

Installare i prerequisiti seguenti nel computer di sviluppo, ad eccezione del caso indicato per Raspberry Pi:

  • Se non si dispone di sottoscrizione di Azure, crearne una gratuitamente prima di iniziare.
  • Git.
  • Python versione 3.7 o successiva. Per controllare la versione di Python, eseguire python3 --version.
  • Azure IoT Explorer: utilità basata su GUI multipiattaforma per monitorare e gestire Azure IoT. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile installare IoT Explorer in un altro computer. Se non si vuole installare IoT Explorer, è possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per eseguire la stessa procedura.
  • Interfaccia della riga di comando di Azure. Sono disponibili due opzioni per l'esecuzione dei comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure in questa guida introduttiva:
    • Usare l'Cloud Shell di Azure, una shell interattiva che esegue i comandi dell'interfaccia della riga di comando nel browser. Questa opzione è consigliata perché non è necessario installare nulla. Se si usa Cloud Shell per la prima volta, accedere alla portale di Azure. Seguire la procedura descritta in Cloud Shell avvio rapido per Avviare Cloud Shell e selezionare l'ambiente Bash.
    • Facoltativamente, eseguire l'interfaccia della riga di comando di Azure nel computer locale. Se l'interfaccia della riga di comando di Azure è già installata, eseguire az upgrade per aggiornare l'interfaccia della riga di comando e le estensioni alla versione corrente. Per installare l'interfaccia della riga di comando di Azure, vedere Installare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Se si usa Raspberry Pi come piattaforma di sviluppo, è consigliabile usare Azure Cloud Shell o installare l'interfaccia della riga di comando di Azure in un altro computer.

Creare un hub IoT

In questa sezione viene usata l'interfaccia della riga di comando di Azure per creare un hub IoT e un gruppo di risorse. Un gruppo di risorse di Azure è un contenitore logico in cui le risorse di Azure vengono distribuite e gestite. Un hub IoT funge da hub messaggi centrale per la comunicazione bidirezionale tra l'applicazione IoT e i dispositivi.

Per creare un hub IoT e un gruppo di risorse:

  1. Avviare l'interfaccia della riga di comando di Azure:

    • Se si usa Cloud Shell, selezionare il pulsante Prova nell'interfaccia della riga di comando per avviare Cloud Shell in una finestra del browser diviso. In alternativa, è possibile aprire la Cloud Shell in una scheda del browser separata.
    • Se si usa l'interfaccia della riga di comando di Azure in locale, aprire una console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash e accedere all'interfaccia della riga di comando di Azure.

    Per eseguire i comandi dell'interfaccia della riga di comando nella parte restante di questa guida introduttiva: copiare la sintassi del comando, incollarla nella finestra Cloud Shell o nella console dell'interfaccia della riga di comando, modificare i valori delle variabili e premere INVIO.

  2. Eseguire az extension add per installare o aggiornare l'estensione azure-iot alla versione corrente.

    az extension add --upgrade --name azure-iot
    
  3. Eseguire il comando az group create per creare un gruppo di risorse. Il comando seguente crea un gruppo denominato MyResourceGroup nella posizione eastus.

    Nota

    Facoltativamente, è possibile impostare una posizione alternativa. Per visualizzare i percorsi disponibili, eseguire az account list-locations. Questa esercitazione usa eastus come illustrato nel comando di esempio.

    az group create --name MyResourceGroup --location eastus
    
  4. Eseguire il comando az iot hub create per creare un hub IoT. La creazione di un hub IoT potrebbe richiedere alcuni minuti.

    YourIotHubName. Sostituire questo segnaposto e le parentesi graffe circostanti nel comando seguente, usando il nome scelto per l'hub IoT. Un nome dell'hub IoT deve essere univoco a livello globale in Azure. Usare il nome dell'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva ovunque venga visualizzato il segnaposto.

    az iot hub create --resource-group MyResourceGroup --name {YourIoTHubName}
    

    Suggerimento

    Dopo aver creato un hub IoT, si userà Azure IoT Explorer per interagire con l'hub IoT nel resto di questa guida introduttiva. IoT Explorer è un'applicazione GUI che consente di connettersi a un hub IoT esistente e aggiungere, gestire e monitorare i dispositivi. Per altre informazioni, vedere Installare e usare Azure IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile continuare a usare i comandi dell'interfaccia della riga di comando.

Configurare IoT Explorer

Nella parte restante di questa guida introduttiva si userà IoT Explorer per registrare un dispositivo nell'hub IoT e per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo. In questa sezione viene configurato IoT Explorer per connettersi all'hub IoT appena creato e per leggere i modelli plug and play dal repository del modello pubblico.

Nota

È anche possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per registrare un dispositivo. Usare il comando az iot hub device-identity create --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per registrare un nuovo dispositivo e il comando az iot hub device-identity connection-string show --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName} per ottenere la stringa di connessione primaria per il dispositivo. Dopo aver annotato la stringa di connessione del dispositivo, è possibile passare avanti per Eseguire l'esempio di dispositivo.

Per aggiungere una connessione all'hub IoT:

  1. Eseguire il comando az iot hub connection-string show per ottenere la stringa di connessione per l'hub IoT.

    az iot hub connection-string  show --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Copiare la stringa di connessione senza le virgolette circostanti.

  3. In Esplora Azure IoT selezionare Hub IoT nel menu a sinistra, quindi selezionare + Aggiungi connessione.

  4. Incollare la stringa di connessione nella casella Stringa di connessione.

  5. Selezionare Salva.

    Screenshot of adding a connection in IoT Explorer

  6. Se la connessione ha esito positivo, Esplora IoT passa alla visualizzazione Dispositivi .

Per aggiungere il repository del modello pubblico:

  1. In IoT Explorer selezionare Home per tornare alla visualizzazione home.

  2. Nel menu a sinistra selezionare Plug and Play IoT Impostazioni, quindi selezionare +Aggiungi e selezionare Repository pubblico dal menu a discesa.

  3. Viene visualizzata una voce per il repository del modello pubblico in https://devicemodels.azure.com.

    Screenshot of adding the public model repository in IoT Explorer

  4. Selezionare Salva.

Registrare un dispositivo

In questa sezione viene creata una nuova istanza del dispositivo e la si registra con l'hub IoT creato. Si useranno le informazioni di connessione per il dispositivo appena registrato per connettere in modo sicuro il dispositivo in una sezione successiva.

Per registrare un dispositivo:

  1. Nella visualizzazione home in IoT Explorer selezionare hub IoT.

  2. Verrà visualizzata la connessione aggiunta in precedenza. Selezionare Visualizza dispositivi in questo hub sotto le proprietà di connessione.

  3. Selezionare + Nuovo e immettere un ID dispositivo per il dispositivo; ad esempio , mydevice. Lasciare invariate tutte le altre proprietà.

  4. Selezionare Crea.

    Screenshot of Azure IoT Explorer device identity

  5. Usare i pulsanti di copia per copiare e annotare il campo Stringa di connessione primaria . Questa stringa di connessione sarà necessaria in un secondo momento.

Eseguire l'esempio del dispositivo

In questa sezione si usa Python SDK per inviare messaggi da un dispositivo all'hub IoT. Si eseguirà un esempio che implementa un controller di temperatura con due sensori di termostato.

  1. Aprire una nuova console, ad esempio Windows CMD, PowerShell o Bash. Nella procedura seguente si userà questa console per installare Python SDK e usare il codice di esempio Python.

    Nota

    Se si usa un'installazione locale dell'interfaccia della riga di comando di Azure, è ora possibile che siano aperte due finestre della console. Assicurarsi di immettere i comandi in questa sezione nella console appena aperta, non quella usata per l'interfaccia della riga di comando.

  2. Clonare gli esempi di dispositivo Python SDK Azure IoT nel computer locale:

    git clone https://github.com/Azure/azure-iot-sdk-python
    
  3. Passare alla directory di esempio:

    Windows

    cd azure-iot-sdk-python\azure-iot-device\samples\pnp
    

    Sistema operativo Linux o Raspberry Pi

    cd azure-iot-sdk-python/azure-iot-device/samples/pnp
    
  4. Installare l'SDK Python Azure IoT:

    pip3 install azure-iot-device
    
  5. Impostare le variabili di ambiente seguenti per abilitare il dispositivo per connettersi a Azure IoT.

    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING. Per il valore della variabile, usare la stringa di connessione del dispositivo salvata nella sezione precedente.
    • Impostare una variabile di ambiente denominata IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE. Per la variabile, usare il valore connectionStringletterale stringa .

    CMD (Windows)

    set IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING=<your connection string here>
    set IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE=connectionString
    

    Nota

    Per Windows CMD non sono presenti virgolette che circondano i valori stringa per ogni variabile.

    PowerShell

    $env:IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING='<your connection string here>'
    $env:IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE='connectionString'
    

    Bash

    export IOTHUB_DEVICE_CONNECTION_STRING="<your connection string here>"
    export IOTHUB_DEVICE_SECURITY_TYPE="connectionString"
    
  6. Eseguire il codice per il file di esempio seguente.

    python3 temp_controller_with_thermostats.py
    

    Nota

    Questo esempio di codice usa Azure IoT Plug and Play, che consente di integrare i dispositivi intelligenti nelle soluzioni senza alcuna configurazione manuale. Per impostazione predefinita, la maggior parte degli esempi in questa documentazione usa Plug and Play IoT. Per altre informazioni sui vantaggi di Plug and Play IoT e casi per l'uso o meno, vedere Informazioni Plug and Play IoT?.

L'esempio si connette in modo sicuro all'hub IoT come dispositivo registrato e inizia a inviare messaggi di telemetria. L'output di esempio viene visualizzato nella console.

Visualizzare i dati di telemetria

È possibile visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con IoT Explorer. Facoltativamente, è possibile visualizzare i dati di telemetria usando l'interfaccia della riga di comando di Azure.

Per visualizzare i dati di telemetria in Esplora Azure IoT:

  1. Dall'hub Iot in IoT Explorer selezionare Visualizza dispositivi in questo hub e quindi selezionare il dispositivo dall'elenco.

  2. Nel menu a sinistra per il dispositivo selezionare Telemetria.

  3. Verificare che l'opzione Usa hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

  4. Visualizzare i dati di telemetria come il dispositivo invia messaggi al cloud.

    Screenshot of device telemetry in IoT Explorer

  5. Selezionare Arresta per terminare gli eventi di ricezione.

Per leggere i dati di telemetria inviati da singoli componenti del dispositivo, è possibile usare le funzionalità plug and play in IoT Explorer. Ad esempio, il controller di temperatura in questa guida introduttiva include due termostati: termostato1 e termostato2. Per visualizzare la temperatura segnalata da termostato1:

  1. Nel dispositivo in IoT Explorer selezionare Plug and Play IoT componenti dal menu a sinistra. Selezionare quindi termostato1 dall'elenco dei componenti.

  2. Nel riquadro dei componenti termostato1 selezionare Telemetria dal menu in alto.

  3. Nel riquadro Telemetria seguire la stessa procedura eseguita in precedenza. Assicurarsi che l'opzione Usa l'hub eventi predefinito sia impostata su e quindi selezionare Avvia.

Per visualizzare i dati di telemetria del dispositivo con l'interfaccia della riga di comando di Azure:

  1. Eseguire il comando az iot hub monitor-events per monitorare gli eventi inviati dal dispositivo all'hub IoT. Usare i nomi creati in precedenza in Azure IoT per il dispositivo e l'hub IoT.

    az iot hub monitor-events --output table --device-id mydevice --hub-name {YourIoTHubName}
    
  2. Visualizzare i dettagli della connessione e l'output di telemetria nella console.

    Starting event monitor, filtering on device: mydevice, use ctrl-c to stop...
    event:
      component: thermostat1
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 29
    
    event:
      component: thermostat2
      interface: dtmi:com:example:TemperatureController;2
      module: ''
      origin: mydevice
      payload:
        temperature: 48
    

Pulire le risorse

Se le risorse di Azure create in questa Guida introduttiva non sono più necessarie, è possibile usare l'interfaccia della riga di comando di Azure per eliminarle.

Importante

L'eliminazione di un gruppo di risorse è irreversibile. Il gruppo di risorse e tutte le risorse in esso contenute vengono eliminati in modo permanente. Assicurarsi di non eliminare accidentalmente il gruppo di risorse sbagliato o le risorse errate.

Per eliminare un gruppo di risorse per nome:

  1. Eseguire il comando az group delete. Questo comando rimuove il gruppo di risorse, il hub IoT e la registrazione del dispositivo creata.

    az group delete --name MyResourceGroup
    
  2. Eseguire il comando az group list per verificare che il gruppo di risorse sia stato eliminato.

    az group list
    

Passaggi successivi

In questa guida introduttiva si è appreso un flusso di lavoro di applicazione di base Azure IoT per la connessione sicura di un dispositivo al cloud e l'invio di dati di telemetria da dispositivo a cloud. L'interfaccia della riga di comando di Azure è stata usata per creare un hub Azure IoT e un'istanza del dispositivo. È stato quindi usato un SDK del dispositivo Azure IoT per creare un controller di temperatura, connetterlo all'hub e inviare dati di telemetria. È stata usata anche l'interfaccia della riga di comando di Azure per monitorare i dati di telemetria.

Come passaggio successivo, esplorare gli articoli seguenti per altre informazioni sulla creazione di soluzioni del dispositivo con Azure IoT.