Configurare l'SQL di database per le app per la logica Standard in App per la logica di Azure a tenant singolo (anteprima)

Importante

Questa funzionalità è disponibile in anteprima ed è soggetta alle Condizioni per l'utilizzo supplementari per Microsoft Azure preview.

Quando si sceglie il tipo di risorsa App per la logica (Standard) per creare flussi di lavoro eseguiti in App per la logica di Azure a tenant singolo, ambiente del servizio app v3 o all'esterno di Azure, è anche necessario creare un account Archiviazione di Azure per salvare elementi, stati e dati di runtime correlati al flusso di lavoro. Tuttavia, se si vuole maggiore flessibilità e controllo sull'ambiente di runtime, la velocità effettiva, la scalabilità, le prestazioni e la gestione dei flussi di lavoro dell'app per la logica, è possibile usare il provider SQL Archiviazione anziché Archiviazione di Azure per le transazioni di archiviazione correlate al flusso di lavoro.

Questo articolo offre una panoramica dei motivi per cui è consigliabile usare l'archiviazione SQL come provider di archiviazione primario per App per la logica di Azure come alternativa a Archiviazione di Azure e illustra come configurare SQL per l'archiviazione durante la creazione di app per la logica nel portale di Azure o durante la distribuzione di app per la logica da Visual Studio Code.

Se non si ha una nuova versione delle app per la logica, vedere la documentazione seguente:

Perché usare SQL

Come opzione di archiviazione alternativa disponibile per la App per la logica di Azure a tenant singolo, SQL offre i vantaggi seguenti:

Vantaggi Descrizione
Portabilità SQL ha molti fattori di forma, tra cui macchine virtuali, Piattaforma come servizio (PaaS) e contenitori. È possibile eseguire i database SQL quasi ovunque si vogliano eseguire flussi di lavoro di app per la logica.
Controllo SQL controllo granulare su velocità effettiva, prestazioni e scalabilità del database durante determinati periodi o per carichi di lavoro specifici. SQL prezzi si basano sull'utilizzo della CPU e sulla velocità effettiva, che offre prezzi più prevedibili rispetto Archiviazione di Azure in cui i costi sono basati su ogni operazione.
Usare asset esistenti Se si ha familiarità con gli strumenti Microsoft, è possibile usare gli asset per le integrazioni moderne con SQL. È possibile riutilizzare gli asset nelle distribuzioni locali tradizionali e nelle moderne implementazioni cloud con i vantaggi di Azure Hybrid. SQL fornisce anche strumenti maturi e ben supportati, ad esempio SQL Server Management Studio (SSMS), interfacce della riga di comando e SDK.
Conformità SQL offre più opzioni rispetto Archiviazione di Azure eseguire il backup, il ripristino, il failover e la compilazione in esuberi. È possibile applicare gli stessi meccanismi di livello aziendale delle altre applicazioni aziendali all'archiviazione dell'app per la logica.

Quando usare SQL

La tabella seguente descrive alcuni motivi per cui è consigliabile usare SQL:

Scenario Consigliare il provider di archiviazione
Si vogliono eseguire flussi di lavoro di app per la logica in Azure con maggiore controllo sulla velocità effettiva e sulle prestazioni di archiviazione. Usare SQL provider di archiviazione come provider Archiviazione di Azure non fornisce strumenti per ottimizzare la velocità effettiva e le prestazioni.
Si vogliono eseguire flussi di lavoro dell'app per la logica in locale, che è possibile Azure Arc app per la logica abilitate. Usare SQL come provider di archiviazione in modo da poter scegliere dove ospitare il database SQL, ad esempio in locale in una macchina virtuale, in un contenitore o in più cloud. È consigliabile eseguire i flussi di lavoro delle app per la logica vicino ai sistemi da integrare o ridurre la dipendenza dal cloud.
Si vogliono costi di archiviazione prevedibili. Usare SQL come provider di archiviazione quando si vuole un maggiore controllo sulla scalabilità dei costi. SQL i costi sono basati su ogni operazione di calcolo e input-output al secondo (IOPs). Archiviazione di Azure i costi sono basati sul numero di operazioni, che potrebbero funzionare meglio per i carichi di lavoro di piccole dimensioni che vengono ridimensionati a zero.
È preferibile usare SQL rispetto Archiviazione di Azure. SQL è un ecosistema noto e affidabile che è possibile usare per applicare la stessa governance e la stessa gestione nelle operazioni in background delle app per la logica.
Si vuole riutilizzare gli ambienti SQL esistenti. Usare SQL come provider di archiviazione se si è già proprietari SQL licenze da riutilizzare o modernizzare nel cloud. È anche possibile usare i vantaggi di Azure Hybrid per le integrazioni dell'app per la logica.
Tutti gli altri elementi Usare Archiviazione di Azure come provider di archiviazione predefinito.

Prerequisiti

  • Un account Azure e una sottoscrizione attiva. Se non è già disponibile, iscriversi per un account gratuito.

  • Un SQL da usare con l'app per la logica. Tuttavia, prima di configurare l'ambiente, seguire questa procedura:

    1. Creare un'SQL server.

      I tipi supportati includono SQL Server, database SQL Azure,Azure SQL Istanza gestitae altri.

      • Se il server SQL è ospitato in Azure usando uno dei tipi supportati, assicurarsi di configurare le autorizzazioni seguenti:

        1. In portale di Azurepassare alla risorsa SQL server.

        2. Nel menu di spostamento delle risorse in Sicurezza selezionare Firewall e reti virtuali.

        3. Nel riquadro visualizzato selezionare in Consenti a servizi e risorse di Azure di accedere al server.

        4. Salvare le modifiche.

      • Se il server SQL non è ospitato in Azure, assicurarsi che eventuali firewall o impostazioni di rete nel server consentano ai servizi e alle risorse di Azure di accedere al server e al database.

      • Se si usa SQL Express per lo sviluppo locale, connettersi all'istanza denominata predefinita  localhost\SQLExpress .

    2. Creare o usare un database esistente.

      È necessario disporre di un database utilizzabile prima di poter configurare il SQL Archiviazione provider.

    3. È ora possibile seguire la procedura per configurare l'ambiente SQL in questo articolo.

  • Per lo sviluppo locale, Visual Studio Code installato nel computer locale.

    Nota

    Assicurarsi di installare la versione più recente per il Azure Functions Core Tools per garantire SQL supporto tramite la versione di Microsoft Installer (MSI), ovvero func-cli-X.X.XXXX-x*.msi . Per altre informazioni sui Visual Studio Code di installazione, vedere Creare flussi di lavoro di integrazione con App per la logica di Azure singolo tenant (Standard) in Visual Studio Code.

Configurare l'ambiente SQL locale

  1. Prima di configurare il SQL Archiviazione, completare i passaggi necessari in Prerequisiti.

  2. Configurare le autorizzazioni per il SQL server.

    Attualmente, il provider SQL Archiviazione supporta l'autenticazione SQL nelle stringhe di connessione. È anche possibile usare l'Windows per lo sviluppo e il test locali. Al momento, il supporto per Azure Active Directory (Azure AD) e le identità gestite non è disponibile.

    È necessario usare un'identità che abbia le autorizzazioni per creare e gestire gli elementi correlati al flusso di lavoro nel database di SQL destinazione. Ad esempio, un amministratore ha tutte le autorizzazioni necessarie per creare e gestire questi elementi. L'elenco seguente descrive gli elementi che il runtime App per la logica di Azure a tenant singolo tenta di creare usando la stringa di connessione SQL specificata. Assicurarsi che l'identità usata nella stringa SQL di connessione abbia le autorizzazioni necessarie per creare gli elementi seguenti:

    • Creare ed eliminare gli schemi seguenti:  dtdc , e  dq .
    • Aggiungere, modificare ed eliminare tabelle in questi schemi.
    • Aggiungere, modificare ed eliminare tipi di tabella definiti dall'utente in questi schemi.

    Per altre informazioni sulle autorizzazioni di destinazione, vedere SQL server nel motore di database.

  3. Connessione da SQL.

    • Assicurarsi che il database SQL consenta l'accesso necessario per lo sviluppo.

    • Se si usa azure SQL database, completare i requisiti seguenti:

    • Se si usa Azure SQL Istanza gestita, consentire ai servizi di Azure ( ) di connettersi al logicapp database SQL tramite endpoint pubblici protetti.

Configurare le SQL durante la creazione nel portale di Azure

Quando si crea l'app per la logica usando il tipo di risorsa App per la logica (Standard) in Azure, è possibile configurare SQL come provider di archiviazione.

  1. Nel portale di Azureaccedere con l'account Azure.

  2. Nella casella portale di Azure di ricerca immettere logic apps e selezionare App per la logica.

    Screenshot che mostra la casella portale di Azure di ricerca con il termine di ricerca "App per la logica" e la categoria "App per la logica" selezionata.

  3. Nella pagina App per la logica selezionare Aggiungi.

  4. Nella scheda Informazioni di base della pagina Crea app per la logica specificare le informazioni seguenti sulla risorsa dell'app per la logica:

    Proprietà Obbligatoria valore Descrizione
    Sottoscrizione <nome sottoscrizione di Azure> Sottoscrizione di Azure da usare per l'app per la logica.
    Gruppo di risorse <Azure-resource-group-name> Gruppo di risorse di Azure in cui creare l'app per la logica e le risorse correlate. Questo nome di risorsa deve essere univoco tra le aree e può contenere solo lettere, numeri, trattini ( ), caratteri di sottolineatura ( _ ), parentesi - ( ()) e punti (.).

    In questo esempio viene creato un gruppo di risorse denominato Fabrikam-Workflows-RG .

    Tipo Standard Questo tipo di risorsa dell'app per la logica viene eseguito nell'ambiente App per la logica di Azure a tenant singolo e usa il modello di utilizzo, fatturazione e prezzi Standard.
    Nome dell'app per la logica <logic-app-name> Nome da usare per l'app per la logica. Questo nome di risorsa deve essere univoco tra le aree e può contenere solo lettere, numeri, trattini ( ), caratteri di sottolineatura ( _ ), parentesi - ( ()) e punti (.).

    Questo esempio crea un'app per la logica denominata Fabrikam-Workflows .

    Nota: il nome dell'app per la logica ottiene automaticamente il suffisso , perché la risorsa app per la logica .azurewebsites.net (Standard) è basata sul runtime App per la logica di Azure a tenant singolo, che usa il modello di estendibilità Funzioni di Azure ed è ospitata come estensione nel runtime Funzioni di Azure. Funzioni di Azure usa la stessa convenzione di denominazione delle app.

    Pubblica <ambiente di distribuzione> Destinazione di distribuzione per l'app per la logica. Per impostazione predefinita, il flusso di lavoro è selezionato per la distribuzione in App per la logica di Azure. Azure crea una risorsa dell'app per la logica vuota in cui è necessario aggiungere il primo flusso di lavoro.

    Nota: attualmente, l'opzione Contenitore Docker richiede un percorso personalizzato in un cluster Kubernetes abilitato per Azure Arc, che è possibile usare con app per la logica abilitate per Azure Arc (anteprima). I percorsi delle risorse per l'app per la logica, il percorso personalizzato e il cluster devono essere tutti uguali.

    Area <Area di Azure> Percorso da usare per creare il gruppo di risorse e le risorse. Questo esempio distribuisce l'app per la logica di esempio in Azure e usa Stati Uniti occidentali.

    - Se è stato selezionato Docker Container, selezionare la posizione personalizzata.

    - Per eseguire la distribuzione in una risorsa ASEv3, che deve esistere per prima, selezionare tale risorsa di ambiente nell'elenco Area.

    L'esempio seguente mostra la pagina Crea app per la logica con la scheda Informazioni di base:

    Screenshot che mostra la portale di Azure e la pagina "Crea app per la logica" con la scheda "Informazioni di base".

  5. Quando si è pronti, selezionare Avanti: Hosting . Nella scheda Hosting specificare le informazioni seguenti sulla soluzione di archiviazione e sul piano di hosting da usare per l'app per la logica.

    Proprietà Obbligatoria valore Descrizione
    Tipo di archiviazione SQL e Archiviazione di Azure Tipo di archiviazione da usare per i dati e gli elementi correlati al flusso di lavoro.

    - Se in precedenza è stata selezionata una località personalizzata come area, selezionare SQL.

    - Se in precedenza è stata selezionata un'area di Azure o una località ASEv3, selezionare SQL e Archiviazione di Azure.

    Nota: se si esegue la distribuzione in un'area di Azure, è comunque necessario un account Archiviazione di Azure, usato per completare l'hosting una sola volta della configurazione dell'app per la logica nella piattaforma App per la logica di Azure. La definizione, lo stato, la cronologia di esecuzione e altri elementi di runtime del flusso di lavoro vengono archiviati nel database SQL dati.

    Per le distribuzioni in una posizione personalizzata ospitata in un cluster Azure Arc, è necessario SQL come provider di archiviazione.

    Account di archiviazione <Azure-storage-account-name> Account Archiviazione di Azure da usare per le transazioni di archiviazione.

    Questo nome di risorsa deve essere univoco in tutte le aree e deve contenere da 3 a 24 caratteri con solo numeri e lettere minuscole. Selezionare un account esistente o crearne uno nuovo.

    Nell'esempio viene creato un nuovo account di archiviazione denominato fabrikamstorageacct.

    SQL stringa di connessione <sql-connection-string> La SQL di connessione, che attualmente supporta solo l'autenticazione SQL, non OAuth o l'autenticazione dell'identità gestita.

    Nota: assicurarsi di immettere una stringa di connessione corretta portale di Azure convalidare automaticamente questa stringa.

    Tipo di piano <piano di hosting> Piano di hosting da usare per la distribuzione dell'app per la logica.

    Per altre informazioni, vedere Piani di hosting e piani tariffari.

    Piano Windows <plan-name> Nome del piano da usare. Selezionare un nome di piano esistente o specificare un nome per un nuovo piano.

    Questo esempio usa il nome Fabrikam-Service-Plan.

    SKU e dimensioni <piano tariffario> Piano tariffario da usare per l'app per la logica. La selezione influisce su prezzi, calcolo, memoria e archiviazione utilizzati dall'app per la logica e i flussi di lavoro.

    Per modificare il piano tariffario predefinito, selezionare Modifica dimensioni. È quindi possibile selezionare altri piani tariffari, in base al carico di lavoro necessario.

    Per altre informazioni, vedere Piani di hosting e piani tariffari.

    L'esempio seguente mostra la pagina Crea app per la logica con la scheda Hosting:

    Screenshot che mostra la portale di Azure e la pagina "Crea app per la logica" con la scheda "Hosting".

  6. Completare i passaggi di creazione rimanenti in Creare un flusso di lavoro di integrazione con App per la logica di Azure (Standard)a tenant singolo nel portale di Azure .

Al termine, la nuova risorsa dell'app per la logica e il flusso di lavoro sono in tempo reale in Azure e usa il database SQL come provider di archiviazione.

Configurare le SQL per lo sviluppo locale in Visual Studio Code

La procedura seguente illustra come configurare SQL come provider di archiviazione per lo sviluppo e i test locali in Visual Studio Code:

  1. Configurare l'ambiente di sviluppo per l'uso con App per la logica di Azure.

    1. Soddisfare i prerequisiti per lavorare in Visual Studio Code con l'estensione App per la logica di Azure (Standard).

    2. Configurare la Visual Studio Code per l'utilizzo con l'estensione App per la logica di Azure (Standard).

    3. In Visual Studio Code connettersi all'account Azure e creare un progetto di app per la logica vuoto.

  2. In Visual Studio Code aprire il riquadro Esplora risorse, se non è già aperto.

  3. Nel riquadro Esplora risorse, nella radice del progetto di app per la logica, spostare il puntatore del mouse su qualsiasi area vuota sotto tutti i file e le cartelle del progetto, aprire il menu di scelta rapida e selezionare Usa archiviazione SQL per il progetto app per la logica.

    Screenshot che mostra Visual Studio Code, il riquadro Esplora risorse e il puntatore del mouse nella radice del progetto in un'area vuota, il menu di scelta rapida aperto e l'opzione "Use SQL storage for your Logic App project" selezionata.

  4. Quando viene visualizzata la richiesta, immettere la SQL di connessione. È possibile scegliere di usare un'SQL Express locale o qualsiasi altro database SQL esistente.

    Screenshot che mostra Visual Studio Code richiesta SQL stringa di connessione.

    Dopo la conferma, Visual Studio Code l'impostazione seguente nel file local.settings.json del progetto. È possibile aggiornare questa impostazione in qualsiasi momento.

    Screenshot che mostra Visual Studio Code progetto di app per la logica e apre il file "local.settings.json" con l SQL impostazione della stringa di connessione.

Configurare i SQL durante la distribuzione da Visual Studio Code

È possibile pubblicare direttamente il progetto di app per la logica Visual Studio Code in Azure. Questa azione distribuisce il progetto di app per la logica usando il tipo di risorsa App per la logica   (Standard).

  • Se si pubblica il progetto come nuova risorsa dell'app per la logica (Standard) in Azure e si vuole usare SQL come provider di archiviazione, immettere la stringa di connessione SQL quando si pubblica l'app. Per i passaggi completi, seguire Configurare SQL per la distribuzione di nuove app per la logica.

  • Se le impostazioni di SQL sono già state impostate, è possibile pubblicare il progetto di app per la logica in una risorsa dell'app per la logica (Standard) già distribuita in Azure. Questa azione sovrascrive l'app per la logica esistente.

    Nota

    Le SQL Express non funzionano con le app per la logica distribuite e ospitate in Azure.

Configurare le SQL per la nuova distribuzione di risorse di App per la logica (Standard)

  1. Nella barra Visual Studio Code attività selezionare l'icona di Azure.

  2. Sulla barra degli strumenti del riquadro Azure: App per la logica (Standard)   selezionare Distribuisci in App per la logica.

    Screenshot che mostra il riquadro "Azure: App per la logica (Standard)" e l'icona "Distribuisci in app per la logica" selezionata.

  3. Se richiesto, selezionare la sottoscrizione di Azure da usare per la distribuzione dell'app per la logica.

  4. Nell'elenco visualizzato Visual Studio Code selezionare l'opzione avanzata Crea nuova app per la logica (Standard) in Azure Advanced. In caso contrario, non viene richiesto di configurare SQL.

    Screenshot che mostra l'opzione di distribuzione "Crea nuova app per la logica (Standard) in Azure Advanced" selezionata.

  5. Quando richiesto, specificare un nome univoco globale per la nuova app per la logica, ovvero il nome da usare per la risorsa App per la logica   (Standard). In questo esempio viene utilizzato  Fabrikam-Workflows-App .

    Screenshot che mostra la richiesta di un nome univoco globale da usare per l'app per la logica.

  6. Selezionare un percorso per l'app per la logica. È anche possibile iniziare a digitare per filtrare l'elenco.

    • Per eseguire la distribuzione in Azure, selezionare l'area di Azure in cui si vuole eseguire la distribuzione. Se in precedenza è stata creata una risorsa ambiente del servizio app v3 (ASEv3) e si vuole distribuirvi, selezionare asEv3.

    • Per eseguire la distribuzione Azure Arc app per la logica abilitate, selezionare il percorso personalizzato configurato in precedenza.

    Nell'esempio seguente viene illustrato l'elenco di località filtrato in Stati Uniti occidentali.

    Screenshot che mostra la richiesta di selezionare un percorso di distribuzione con le aree di Azure disponibili e la posizione personalizzata per Azure Arc distribuzione.

  7. Selezionare il tipo di piano di hosting per la nuova app per la logica.

    1. Se è stato selezionato asEv3 come percorso dell'app, selezionare Piano di servizio app e quindi selezionare la risorsa ASEv3. In caso contrario, selezionare Workflow Standard.

      Screenshot che mostra la richiesta di selezionare "Workflow Standard" o "Piano di servizio app".

    2. Creare un nome per il piano o selezionare un piano esistente.

      Questo esempio seleziona Crea nuovo piano di servizio app in quanto non sono disponibili piani esistenti.

      Screenshot che mostra la richiesta di creare un nome per il piano di hosting con l'opzione "Crea nuovo piano di servizio app" selezionata.

  8. Specificare un nome per il piano di hosting e quindi selezionare un piano tariffario per il piano selezionato.

    Per altre informazioni, vedere Piani di hosting e piani tariffari.

  9. Quando viene richiesto un gruppo di risorse di Azure, per ottenere prestazioni ottimali, selezionare lo stesso gruppo di risorse di Azure del progetto per la distribuzione.

    Nota

    Anche se è possibile creare o usare un gruppo di risorse diverso, questa operazione potrebbe influire sulle prestazioni. Se si crea o si sceglie un gruppo di risorse diverso, ma si annulla dopo la visualizzazione della richiesta di conferma, anche la distribuzione viene annullata.

  10. Quando viene richiesto di selezionare un account di archiviazione per l'app per la logica, scegliere una delle opzioni seguenti:

    • Se in precedenza è stata selezionata una posizione personalizzata, selezionare l'SQL predefinita.

    • Se si vuole eseguire la distribuzione in Azure, selezionare l'SQL e Archiviazione di Azure opzione.

      Nota

      Questa opzione è necessaria solo per le distribuzioni di Azure. In Azure è Archiviazione di Azure necessario eseguire un hosting una sola volta della configurazione dell'app per la logica nella App per la logica di Azure piattaforma. Lo stato del flusso di lavoro in corso, la cronologia di esecuzione e altri elementi di runtime vengono archiviati nel database SQL dati.

      Per le distribuzioni in una posizione personalizzata ospitata in un cluster Azure Arc, è necessario SQL come provider di archiviazione.

  11. Quando richiesto, selezionare Crea nuovo account di archiviazione o un account di archiviazione esistente, se disponibile.

    Screenshot che mostra il riquadro "Azure: App per la logica (Standard)" e un prompt per creare o selezionare un account di archiviazione.

  12. Al SQL di conferma dell'archiviazione selezionare Sì. Al prompt della stringa di connessione immettere la SQL di connessione.

    Nota

    Assicurarsi di immettere una stringa di connessione corretta perché Visual Studio Code convalidare automaticamente questa stringa.

    Screenshot che mostra Visual Studio Code richiesta SQL stringa di connessione.

  13. Completare i passaggi di distribuzione rimanenti in Pubblicare in una nuova risorsa dell'app per la logica (Standard).

Al termine, la nuova risorsa dell'app per la logica e il flusso di lavoro sono in tempo reale in Azure e usa il database SQL come provider di archiviazione.

Convalidare le distribuzioni

Dopo aver distribuito la risorsa app per la logica (Standard) in Azure, è possibile verificare se le impostazioni sono corrette:

  1. Nel portale di Azureaprire la risorsa dell'app per la logica.

  2. Nel menu di spostamento delle risorse, in Impostazioni selezionare Configurazione.

  3. Nel riquadro Configurazione, in Impostazioni applicazione, trovare l'impostazione dell'app Workflows.Sql.ConnectionString e verificare che la stringa di connessione SQL sia corretta.

  4. Nell'ambiente SQL verificare che le tabelle SQL create con il nome dello schema che inizia con 'dt' e 'dq'.

Ad esempio, lo screenshot seguente mostra le tabelle create dal runtime App per la logica di Azure tenant singolo per una risorsa dell'app per la logica con un singolo flusso di lavoro:

Screenshot che SQL tabelle create dal runtime App per la logica di Azure tenant singolo.

Il servizio App per la logica di Azure tenant singolo crea anche tipi di tabella definiti dall'utente. Ad esempio, lo screenshot seguente mostra i tipi di tabella definiti dall'utente creati dal runtime App per la logica di Azure tenant singolo per una risorsa dell'app per la logica con un singolo flusso di lavoro:

Screenshot che SQL tipi di tabella definiti dall'utente creati dal runtime di App per la logica di Azure tenant singolo.

Passaggi successivi