Filtri e manifesti dinamiciFilters and dynamic manifests

A partire dalla versione 2.17, servizi multimediali consente di definire i filtri per le risorse.Starting with 2.17 release, Media Services enables you to define filters for your assets. I filtri sono costituiti da regole lato server che consentono ai clienti di eseguire operazioni particolari, come riprodurre solo una sezione di un video (anziché il video intero) oppure specificare solo un sottoinsieme di rendering audio e video, in modo che possa essere gestito dal dispositivo del cliente (anziché tutti i rendering associati all'asset).These filters are server side rules that will allow your customers to choose to do things like: playback only a section of a video (instead of playing the whole video), or specify only a subset of audio and video renditions that your customer's device can handle (instead of all the renditions that are associated with the asset). Il filtro degli asset viene archiviato attraverso manifesti dinamicicreati su richiesta del cliente per trasmettere un video in streaming in base ai filtri specificati.This filtering of your assets is archived through Dynamic Manifests that are created upon your customer's request to stream a video based on specified filter(s).

Questo argomento illustra alcuni scenari comuni in cui l'uso dei filtri può essere particolarmente vantaggioso e contiene collegamenti ad altri argomenti che illustrano come creare filtri a livello di codice. È attualmente possibile creare filtri solo con le API REST.This topics discusses common scenarios in which using filters would be very beneficial to your customers and links to topics that demonstrate how to create filters programmatically (currently, you can create filters with REST APIs only).

PanoramicaOverview

Quando si distribuiscono contenuti ai clienti (eventi in live streaming o video on demand), l'obiettivo è riuscire a trasmettere video di alta qualità a vari tipi di dispositivi in diverse condizioni di rete.When delivering your content to customers (streaming live events or video-on-demand) your goal is to deliver a high quality video to various devices under different network conditions. Per raggiungere questo obiettivo, eseguire queste operazioni:To achieve this goal do the following:

  • Codificare il flusso video a più velocità in bit (velocità in bit adattiva), garantendo in questo modo la qualità e le condizioni di reteencode your stream to multi-bitrate (adaptive bitrate) video stream (this will take care of quality and network conditions) and
  • Usare la funzione di creazione dinamica dei pacchetti di Servizi multimediali per riorganizzare dinamicamente il flusso in nuovi pacchetti creati con protocolli diversi, garantendo in questo modo la trasmissione a diversi tipi di dispositivi.use Media Services Dynamic Packaging to dynamically re-package your stream into different protocols (this will take care of streaming on different devices). Servizi multimediali supporta le tecnologie di streaming a bitrate adattivo seguenti: HTTP Live Streaming (HLS), Smooth Streaming e MPEG-DASH.Media Services supports delivery of the following adaptive bitrate streaming technologies: HTTP Live Streaming (HLS), Smooth Streaming, and MPEG DASH.

File manifestoManifest files

Quando si codifica un asset per lo streaming a velocità in bit adattiva, viene creato un file (playlist) manifesto , ovvero un file basato su testo o XML.When you encode an asset for adaptive bitrate streaming, a manifest (playlist) file is created (the file is text-based or XML-based). Il file manifesto include alcuni metadati di streaming, tra cui il tipo di traccia (audio, video o testo), il nome della traccia, l'ora di inizio e di fine, la velocità in bit (qualità), le lingue della traccia, la finestra di presentazione (finestra scorrevole di durata fissa) e un codec video (FourCC).The manifest file includes streaming metadata such as: track type (audio, video, or text), track name, start and end time, bitrate (qualities), track languages, presentation window (sliding window of fixed duration), video codec (FourCC). Indica inoltre al lettore come recuperare il frammento successivo fornendo informazioni sui successivi frammenti video riproducibili disponibili e il relativo percorso.It also instructs the player to retrieve the next fragment by providing information about the next playable video fragments available and their location. I frammenti (o segmenti) sono i "blocchi" effettivi di un contenuto video.Fragments (or segments) are the actual “chunks” of a video content.

Di seguito è riportato un esempio di file manifesto:Here is an example of a manifest file:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>    
<SmoothStreamingMedia MajorVersion="2" MinorVersion="0" Duration="330187755" TimeScale="10000000">

<StreamIndex Chunks="17" Type="video" Url="QualityLevels({bitrate})/Fragments(video={start time})" QualityLevels="8">
<QualityLevel Index="0" Bitrate="5860941" FourCC="H264" MaxWidth="1920" MaxHeight="1080" CodecPrivateData="0000000167640028AC2CA501E0089F97015202020280000003008000001931300016E360000E4E1FF8C7076850A4580000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="1" Bitrate="4602724" FourCC="H264" MaxWidth="1920" MaxHeight="1080" CodecPrivateData="0000000167640028AC2CA501E0089F97015202020280000003008000001931100011EDC00002CD29FF8C7076850A45800000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="2" Bitrate="3319311" FourCC="H264" MaxWidth="1280" MaxHeight="720" CodecPrivateData="000000016764001FAC2CA5014016EC054808080A00000300020000030064C0800067C28000103667F8C7076850A4580000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="3" Bitrate="2195119" FourCC="H264" MaxWidth="960" MaxHeight="540" CodecPrivateData="000000016764001FAC2CA503C045FBC054808080A000000300200000064C1000044AA0000ABA9FE31C1DA14291600000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="4" Bitrate="1469881" FourCC="H264" MaxWidth="960" MaxHeight="540" CodecPrivateData="000000016764001FAC2CA503C045FBC054808080A000000300200000064C04000B71A0000E4E1FF8C7076850A4580000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="5" Bitrate="978815" FourCC="H264" MaxWidth="640" MaxHeight="360" CodecPrivateData="000000016764001EAC2CA50280BFE5C0548303032000000300200000064C08001E8480004C4B7F8C7076850A45800000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="6" Bitrate="638374" FourCC="H264" MaxWidth="640" MaxHeight="360" CodecPrivateData="000000016764001EAC2CA50280BFE5C0548303032000000300200000064C080013D60000C65DFE31C1DA1429160000000168E9093525" />
<QualityLevel Index="7" Bitrate="388851" FourCC="H264" MaxWidth="320" MaxHeight="180" CodecPrivateData="000000016764000DAC2CA505067E7C054830303200000300020000030064C040030D40003D093F8C7076850A45800000000168E9093525" />

<c t="0" d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="20000000" /><c d="9600000"/>
</StreamIndex>


<StreamIndex Chunks="17" Type="audio" Url="QualityLevels({bitrate})/Fragments(AAC_und_ch2_128kbps={start time})" QualityLevels="1" Name="AAC_und_ch2_128kbps">
<QualityLevel AudioTag="255" Index="0" BitsPerSample="16" Bitrate="125658" FourCC="AACL" CodecPrivateData="1210" Channels="2" PacketSize="4" SamplingRate="44100" />

<c t="0" d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="6965987" /></StreamIndex>


<StreamIndex Chunks="17" Type="audio" Url="QualityLevels({bitrate})/Fragments(AAC_und_ch2_56kbps={start time})" QualityLevels="1" Name="AAC_und_ch2_56kbps">
<QualityLevel AudioTag="255" Index="0" BitsPerSample="16" Bitrate="53655" FourCC="AACL" CodecPrivateData="1210" Channels="2" PacketSize="4" SamplingRate="44100" />

<c t="0" d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="20201361" /><c d="20201360" /><c d="6965987" /></StreamIndex>

</SmoothStreamingMedia>

Manifesti dinamiciDynamic manifests

Esistono scenari in cui il client deve poter disporre di una flessibilità maggiore rispetto a quanto descritto nel file manifesto predefinito dell'asset.There are scenarios when your client needs more flexibility than what's described in the default asset's manifest file. Ad esempio: For example:

  • Per il dispositivo: distribuire solo i rendering specificati e/o le tracce di lingua specificate, se supportate dal dispositivo usato per la riproduzione dei contenuti ("filtro di rendering").Device specific: deliver only the specified renditions and\or specified language tracks that are supported by the device that is used to playback the content ("rendition filtering").
  • Ridurre il manifesto in modo da mostrare solo una sottoclip di un evento live ("filtro di sottoclip").Reduce the manifest to show a sub-clip of a live event ("sub-clip filtering").
  • Tagliare l'inizio di un video ("trimming di un video").Trim the start of a video ("trimming a video").
  • Regolare la finestra di presentazione (DVR) in modo da ottenere una lunghezza limitata della finestra nel lettore ("regolazione finestra presentazione").Adjust Presentation Window (DVR) in order to provide a limited length of the DVR window in the player ("adjusting presentation window") .

Per ottenere questa flessibilità, Servizi multimediali offre manifesti dinamici basati su filtripredefiniti.To achieve this flexibility, Media Services offers Dynamic Manifests based on pre-defined filters. Dopo aver definito i filtri, è possibile usarli per trasmettere solo un determinato rendering o specifici sottoclip di un video.Once you define the filters, your clients could use them to stream a specific rendition or sub-clips of your video. I filtri desiderati dovranno essere specificati nell'URL di streaming.They would specify filter(s) in the streaming URL. È possibile applicare filtri ai protocolli di streaming a bitrate adattivo supportati dalla funzione di creazione dinamica dei pacchetti: HLS, MPEG-DASH e Smooth Streaming.Filters could be applied to adaptive bitrate streaming protocols supported by Dynamic Packaging: HLS, MPEG-DASH, and Smooth Streaming. Ad esempio: For example:

URL MPEG DASH con filtroMPEG DASH URL with filter

http://testendpoint-testaccount.streaming.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(format=mpd-time-csf,filter=MyLocalFilter)

URL Smooth Streaming con filtroSmooth Streaming URL with filter

http://testendpoint-testaccount.streaming.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(filter=MyLocalFilter)

Per altre informazioni su come distribuire i contenuti e gli URL di streaming di compilazione, vedere Informazioni generali sulla distribuzione di contenuti.For more information about how to deliver your content and build streaming URLs, see Delivering content overview.

Nota

Tenere presente che i manifesti dinamici non modificano l'asset e il relativo manifesto predefinito.Note that Dynamic Manifests do not change the asset and the default manifest for that asset. È possibile decidere di richiedere un flusso con o senza filtri.Your client can choose to request a stream with or without filters.

FiltriFilters

Sono disponibili due tipi di filtri di asset:There are two types of asset filters:

  • Filtri globali (possono essere applicati a qualsiasi asset nell'account di Servizi multimediali di Azure e hanno una durata equivalente a quella dell'account).Global filters (can be applied to any asset in the Azure Media Services account, have a lifetime of the account) and
  • Filtri locali (possono essere applicati a uno degli asset a cui è stato associato il filtro in fase di creazione e hanno una durata equivalente a quella dell'asset).Local filters (can only be applied to an asset with which the filter was associated upon creation, have a lifetime of the asset).

I filtri globali e i filtri locali presentano esattamente le stesse proprietàGlobal and local filter types have exactly the same properties. e si differenziano solo per il tipo di scenario in cui sono più appropriati.The main difference between the two is for which scenarios what type of a filer is more suitable. I filtri globali, in genere, sono più adatti per i profili di dispositivo (filtro di rendering), mentre i filtri locali possono essere usati per tagliare un asset specifico.Global filters are generally suitable for device profiles (rendition filtering) where local filters could be used to trim a specific asset.

Scenari comuniCommon scenarios

Come accennato in precedenza, quando si distribuiscono contenuti ai clienti (eventi in live streaming o video on demand), l'obiettivo è riuscire a trasmettere video di alta qualità a vari tipi di dispositivi in diverse condizioni di rete.As was mentioned before, when delivering your content to customers (streaming live events or video-on-demand) your goal is to deliver a high quality video to various devices under different network conditions. Possono tuttavia verificarsi anche altre situazioni in cui è opportuno applicare filtri agli asset e usare manifesti dinamici.In addition, your might have other requirements that involve filtering your assets and using of Dynamic Manifests. Le sezioni seguenti forniscono una breve panoramica di diversi scenari di filtro.The following sections give a short overview of different filtering scenarios.

  • Definizione di un solo sottoinsieme di rendering audio e video che possa essere gestito da determinati dispositivi (anziché tutti i rendering associati all'asset).Specify only a subset of audio and video renditions that certain devices can handle (instead of all the renditions that are associated with the asset).
  • Riproduzione di una sola sezione di un video (anziché del video intero).Playing back only a section of a video (instead of playing the whole video).
  • Regolazione della finestra di presentazione DVRAdjust DVR presentation window.

Filtro di renderingRendition filtering

È possibile scegliere di codificare un asset con più profili di codifica (H.264 Baseline, H.264 High, AACL, AACH, Dolby Digital Plus) e più velocità in bit di qualità.You may choose to encode your asset to multiple encoding profiles (H.264 Baseline, H.264 High, AACL, AACH, Dolby Digital Plus) and multiple quality bitrates. Non tutti i dispositivi, tuttavia, supportano tutti i profili e le velocità in bit dell'asset.However, not all client devices will support all your asset's profiles and bitrates. Solo i dispositivi Android di precedente generazione, ad esempio, supportano il profilo H.264 Baseline+AACL.For example, older Android devices only supports H.264 Baseline+AACL. La trasmissione di contenuti a un dispositivo con una velocità in bit superiore di cui non può trarre vantaggio, inoltre, comporta uno spreco di larghezza di banda e di capacità di elaborazione.Sending higher bitrates to a device which cannot get the benefits, wastes bandwidth and device computation. Per poter visualizzare i contenuti trasmessi, infatti, il dispositivo deve decodificare e ridimensionare tutte le informazioni trasmesse.Such device must decode all the given information, only to scale it down for display.

Con il manifesto dinamico, è possibile creare profili di dispositivo, ad esempio mobile, console, HD/SD e così via, e includere le tracce e la qualità desiderate per ogni profilo.With Dynamic Manifest, you can create device profiles such as mobile, console, HD/SD, etc. and include the tracks and qualities which you want to be a part of each profile.

Esempio di filtro di rendering

Nell'esempio seguente si usa un codificatore per codificare un asset in formato intermedio in sette rendering video ISO MP4 (da 180p a 1080p).In the following example, an encoder was used to encode a mezzanine asset into seven ISO MP4s video renditions (from 180p to 1080p). L'asset così codificato può essere quindi riorganizzato dinamicamente in pacchetti creati con uno dei protocolli di streaming seguenti: HLS, Smooth e MPEG-DASH.The encoded asset can be dynamically packaged into any of the following streaming protocols: HLS, Smooth, and MPEG DASH. Nella parte superiore del diagramma è riportato il manifesto HLS per l'asset senza filtri (contiene tutti i sette rendering),At the top of the diagram, the HLS manifest for the asset with no filters is shown (it contains all seven renditions). mentre in basso a sinistra è riportato il manifesto HLS con applicato un filtro denominato "ott".In the bottom left, the HLS manifest to which a filter named "ott" was applied is shown. Il filtro "ott" indica che devono essere rimosse tutte le velocità in bit inferiori a 1 Mbps. L'applicazione di questo filtro ha generato i due livelli di qualità inferiori rimossi nella risposta.The "ott" filter specifies to remove all bitrates below 1Mbps, which resulted in the bottom two quality levels being stripped off in the response. In basso a destra è riportato invece il manifesto HLS con applicato un filtro denominato "mobile".In the bottom right, the HLS manifest to which a filter named "mobile" was applied is shown. Il filtro "mobile" indica che devono essere rimossi tutti i rendering con risoluzione superiore a 720p. L'applicazione di questo filtro ha generato i due rendering 1080p rimossi.The "mobile" filter specifies to remove renditions where the resolution is larger than 720p, which resulted in the two 1080p renditions being stripped off.

Filtro di rendering

Rimozione delle tracce di linguaRemoving language tracks

Gli asset possono includere più lingue audio, ad esempio inglese, spagnolo, francese e così via. In genere, è l'SDK del lettore a gestire la selezione della traccia audio predefinita e delle tracce audio disponibili per ciascuna selezione utente.Your assets might include multiple audio languages such as English, Spanish, French, etc. Usually, the Player SDK managers default audio track selection and available audio tracks per user selection. Sviluppare questo tipo di SDK, tuttavia, è particolarmente difficile poiché richiede diverse implementazioni nel Player Framework specifico di ogni dispositivo.It is challenging to develop such Player SDKs, it requires different implementations across device-specific player-frameworks. In alcune piattaforme, inoltre, le API del lettore offrono funzionalità limitate (ad esempio non includono funzioni di selezione audio) e non consentono quindi agli utenti di selezionare o modificare la traccia audio predefinita. Con i filtri di asset, è possibile controllare il comportamento mediante la creazione di filtri che includono solo le lingue audio desiderate.Also, on some platforms, Player APIs are limited and do not include audio selection feature where users cannot select or change the default audio track. With asset filters, you can control the behavior by creating filters that only include desired audio languages.

Filtro delle tracce di lingua

Trimming della parte iniziale di un assetTrimming start of an asset

Nella maggior parte degli eventi in live streaming, gli operatori eseguono alcuni test prima dell'evento effettivo.In most live streaming events, operators run some tests before the actual event. Prima dell'inizio dell'evento, ad esempio, possono includere uno slate di questo tipo: "Il programma sta per iniziare".For example, they might include a slate like this before the start of the event: "Program will begin momentarily". Se il programma è l'archiviazione, i test e i dati dello slate sono inoltre archiviati e incluse nella presentazione.If the program is archiving, the test and slate data are also archived and included in the presentation. Queste informazioni, tuttavia, non risultano visibili ai client.However, this information should not be shown to the clients. Con il manifesto dinamico, è possibile creare un filtro di ora di inizio e rimuovere dal manifesto tutti i dati non desiderati.With Dynamic Manifest, you can create a start time filter and remove the unwanted data from the manifest.

Trimming della parte iniziale

Creazione di secondarie (visualizzazioni) da un archivio in tempo realeCreating subclips (views) from a live archive

Molti eventi live hanno una durata molto lunga ed è possibile quindi che un archivio live includa più eventi.Many live events are long running and live archive might include multiple events. Al termine dell'evento in tempo reale, emittenti consigliabile suddividere l'archivio in tempo reale nella logica di programma e le sequenze di arresto.After the live event ends, broadcasters may want to break up the live archive into logical program start and stop sequences. Successivamente, pubblicare separatamente, tali programmi virtuali senza registra l'elaborazione dell'archivio in tempo reale e non la creazione di asset separati (che non intervengano il vantaggio dei frammenti memorizzati nella cache esistenti CDN).Next, publish these virtual programs separately without post processing the live archive and not creating separate assets (which does not get the benefit of the existing cached fragments in the CDNs). Esempi di tali programmi virtuale sono i trimestri di football o gioco basket, punti di baseball professionale o singoli eventi di qualsiasi programma sportive.Examples of such virtual programs are the quarters of a football or basketball game, innings in baseball, or individual events of any sports program.

Con il manifesto dinamico, è possibile creare filtri basati sulle ore di inizio/fine e creare visualizzazioni virtuali all'inizio dell'archivio live.With Dynamic Manifest, you can create filters using start/end times and create virtual views over the top of your live archive.

Filtro di sottoclip

Asset filtrato:Filtered Asset:

Sci

Regolazione della finestra di presentazione (DVR)Adjusting Presentation Window (DVR)

Attualmente, Servizi multimediali di Azure offre un archivio circolare la cui durata può essere configurata tra 5 minuti e 25 ore.Currently, Azure Media Services offers circular archive where the duration can be configured between 5 minutes - 25 hours. Usando i filtri del file manifesto, è possibile creare una finestra DVR in sequenza all'inizio dell'archivio, senza dover eliminare alcun contenuto.Manifest filtering can be used to create a rolling DVR window over the top of the archive, without deleting media. Esistono molti scenari in cui emittenti forniscono una finestra DVR limitata per spostare il bordo in tempo reale e contemporaneamente mantenere una finestra di archiviazione più grande.There are many scenarios where broadcasters want to provide a limited DVR window to move with the live edge and at the same time keep a bigger archiving window. Un emittente, ad esempio, può decidere di usare i dati esterni alla finestra DVR per evidenziare clip oppure fornire finestre DVR diverse per dispositivi diversi.A broadcaster may want to use the data that is out of the DVR window to highlight clips, or he\she may want to provide different DVR windows for different devices. Ad esempio, la maggior parte dei dispositivi mobili non gestire grandi windows DVR (si può avere una finestra DVR 2 minuti per i dispositivi mobili e un'ora per i client desktop).For example, most of the mobile devices don’t handle large DVR windows (you can have a 2-minute DVR window for mobile devices and one hour for desktop clients).

Finestra DVR

Regolazione LiveBackoff (posizione live)Adjusting LiveBackoff (live position)

È possibile usare i filtri del file manifesto anche per rimuovere alcuni secondi dal margine live di un programma live.Manifest filtering can be used to remove several seconds from the live edge of a live program. Applicazione di filtri consente alle emittenti di guardare la presentazione nel punto di pubblicazione di anteprima e creare punti di inserimento dell'annuncio prima i visualizzatori di ricevano il flusso (backup-off da 30 secondi).Filtering allows broadcasters to watch the presentation on the preview publication point and create advertisement insertion points before the viewers receive the stream (backed-off by 30 seconds). Gli emittenti possono quindi inserire questi annunci nel proprio Framework Client in tempo per poter ricevere ed elaborare le informazioni prima dell'opportunità di annuncio.Broadcasters can then push these advertisements to their client frameworks in time for them to received and process the information before the advertisement opportunity.

Oltre al supporto di annuncio, è possibile utilizzare l'impostazione LiveBackoff per regolare la posizione di visualizzatori, in modo che quando i client dello sfasamento e raggiunge il bordo in tempo reale possono comunque ottenere frammenti dal server anziché un HTTP 404 o errore 412.In addition to the advertisement support, the LiveBackoff setting can be used to adjusting the viewers position so that when clients drift and hit the live edge they can still get fragments from server instead of getting an HTTP 404 or 412 error.

livebackoff_filter

Combinazione di più regole in un unico filtroCombining multiple rules in a single filter

È possibile combinare più regole di filtro in un unico filtro.You can combine multiple filtering rules in a single filter. Ad esempio, è possibile definire una regola di intervallo"" per rimuovere Slate da un archivio in tempo reale ed escludere anche a velocità in bit disponibili.As an example you can define a "range rule" to remove slates from a live archive and also filter out available bitrates. Quando si applicano più regole di filtro, il risultato finale è l'intersezione di tutte le regole.When applying multiple filtering rules, the end result is the intersection of all rules.

multiple-rules

Creare filtri a livello di codiceCreate filters programmatically

L'articolo seguente descrive le entità di servizi multimediali che sono correlate ai filtri.The following article discusses Media Services entities that are related to filters. L'articolo viene inoltre illustrato come creare a livello di programmazione i filtri.The article also shows how to programmatically create filters.

Creare filtri con le API REST.Create filters with REST APIs.

Combinazione di più filtri (filtro composizione)Combining multiple filters (filter composition)

È inoltre possibile combinare più filtri in un singolo URL.You can also combine multiple filters in a single URL.

Lo scenario seguente illustra il motivo per cui è possibile combinare filtri:The following scenario demonstrates why you might want to combine filters:

  1. È necessario filtrare le qualità video per dispositivi mobili, come ad esempio Android o iPad (per limitare le qualità video).You need to filter your video qualities for mobile devices such as Android or iPAD (in order to limit video qualities). Per rimuovere le qualità indesiderate, creare un filtro globale adatto per i profili di dispositivo.To remove the unwanted qualities, you would create a global filter suitable for the device profiles. Come accennato in precedenza in questo articolo, è possono utilizzare filtri globali per tutte le attività con lo stesso account di servizi multimediali senza ulteriore associazione.As mentioned earlier in this article, global filters can be used for all your assets under the same media services account without any further association.
  2. Inoltre si desidera tagliare l'ora di inizio e fine di un asset.You also want to trim the start and end time of an asset. A tale scopo, è necessario creare un filtro locale, impostare l'ora di inizio e fine.To achieve this, you would create a local filter and set the start/end time.
  3. Si desidera combinare entrambi questi filtri (senza combinazione, è necessario aggiungere il filtro di qualità per il filtro di taglio che rende più difficile l'utilizzo del filtro).You want to combine both of these filters (without combination, you need to add quality filtering to the trimming filter which makes filter usage more difficult).

Per combinare i filtri, è necessario impostare i nomi dei filtri per il manifesto/playlist URL delimitati dal punto e virgola.To combine filters, you need to set the filter names to the manifest/playlist URL with semicolon delimited. Si supponga di disporre di un filtro denominato MyMobileDevice che filtra le qualità e di un altro filtro denominato MyStartTime per impostare una specifica ora di inizio.Let’s assume you have a filter named MyMobileDevice that filters qualities and you have another named MyStartTime to set a specific start time. È possibile combinarli nel seguente modo:You can combine them like this:

http://teststreaming.streaming.mediaservices.windows.net/3d56a4d-b71d-489b-854f-1d67c0596966/64ff1f89-b430-43f8-87dd-56c87b7bd9e2.ism/Manifest(filter=MyMobileDevice;MyStartTime)

È possibile combinare fino a tre filtri.You can combine up to three filters.

Per altre informazioni, vedere questo blog.For more information, see this blog.

Problemi noti e limitazioniKnow issues and limitations

  • Il manifesto dinamico opera nei limiti dell'intervallo GOP (fotogrammi chiave) e, pertanto, il trimming eredita la precisione del GOP.Dynamic manifest operates in GOP boundaries (Key Frames) hence trimming has GOP accuracy.
  • È possibile usare lo stesso nome di filtro per i filtri globali e locali.You can use same filter name for local and global filters. I filtri locali, tuttavia, hanno la precedenza e sovrascrivono quindi i filtri globali.Note that local filter have higher precedence and will override global filters.
  • Se si aggiorna un filtro, l'endpoint di streaming può impiegare fino a due minuti per aggiornare le regole.If you update a filter, it can take up to 2 minutes for streaming endpoint to refresh the rules. Se il contenuto è stato trasmesso usando dei filtri (e memorizzato nelle cache dei proxy e delle reti CDN), l'aggiornamento dei filtri può determinare un errore del lettore.If the content was served using some filters (and cached in proxies and CDN caches), updating these filters can result in player failures. È consigliabile quindi cancellare la cache dopo aver aggiornato il filtro.It is recommend to clear the cache after updating the filter. Se questa operazione non è consentita, prendere in considerazione la possibilità di usare un filtro diverso.If this option is not possible, consider using a different filter.

Percorsi di apprendimento di Servizi multimedialiMedia Services learning paths

Altre informazioni sui percorsi di apprendimento di Servizi multimediali di Azure:Read about the Azure Media Services learning paths:

Fornire commenti e suggerimentiProvide feedback

Usare il forum di suggerimenti degli utenti per fornire commenti e suggerimenti su come migliorare Servizi multimediali di Azure.Use the User Voice forum to provide feedback and make suggestions on how to improve Azure Media Services. È anche possibile passare direttamente a una delle categorie seguenti:You also can go directly to one of the following categories:

Vedere ancheSee Also

Informazioni generali sulla distribuzione di contenuti ai clientiDelivering Content to Customers Overview