Codificare un asset mediante Media Encoder Standard con il portale di Azure

Nota

Per completare l'esercitazione, è necessario un account Azure. Per informazioni dettagliate, vedere la pagina relativa alla versione di valutazione gratuita di Azure.

Quando si usa Servizi multimediali di Azure, uno degli scenari più frequenti consiste nella distribuzione di contenuti in streaming a velocità in bit adattiva ai client. Servizi multimediali supporta le tecnologie di streaming a bitrate adattivo seguenti: HTTP Live Streaming (HLS), Smooth Streaming e MPEG DASH. Per preparare i video per lo streaming a bitrate adattivo, è necessario codificare il video di origine in file a più bitrate. Per codificare i video, è consigliabile usare il codificatore Media Encoder Standard .

Servizi multimediali include la funzionalità per la creazione dinamica dei pacchetti, che consente di distribuire file MP4 a bitrate multipli nei formati MPEG-DASH, HLS e Smooth Streaming, senza dover ricreare i pacchetti in questi formati di streaming. Con la creazione dinamica dei pacchetti si archiviano e si pagano solo i file in un unico formato di archiviazione e Servizi multimediali crea e fornisce la risposta appropriata in base alle richieste di un client.

Per sfruttare i vantaggi della creazione dinamica dei pacchetti, è necessario codificare il file di origine in un set di file MP4 a bitrate multipli. La procedura per la codifica è descritta più avanti in questa esercitazione.

Per ridimensionare l'elaborazione multimediale, vedere questo argomento.

Eseguire la codifica con il portale di Azure

Questa sezione descrive la procedura per la codifica di contenuti con Media Encoder Standard.

  1. Nel portale di Azure selezionare l'account Servizi multimediali di Azure.
  2. Nella finestra Impostazioni selezionare Asset.
  3. Nella finestra Asset selezionare la risorsa che si vuole codificare.
  4. Fare clic sul pulsante Codifica .
  5. Nella finestra Codifica un asset selezionare il processore "Media Encoder Standard" e un set di impostazioni. Ad esempio, se è noto che il video di input ha una risoluzione di 1920x1080 pixel, è possibile usare il set di impostazioni "Codec video H.264 a bitrate multiplo con risoluzione 1080p". Per altre informazioni sui set di impostazioni, vedere questo articolo. È importante selezionare il set di impostazioni più appropriato per il video di input. Se il video disponibile è a bassa risoluzione (640x360), non usare il set di impostazioni "Codec video H.264 a bitrate multiplo con risoluzione 1080p".

    Per una gestione più semplice, è possibile modificare il nome dell'asset di output e il nome del processo.

    Codificare gli asset

  6. Fare clic su Crea.

Passaggio successivo

È possibile monitorare lo stato del processo di codifica con il portale di Azure, come descritto in questo articolo.

Percorsi di apprendimento di Servizi multimediali

I percorsi di apprendimento di Servizi multimediali di Azure sono disponibili qui:

Fornire commenti e suggerimenti

Usare il forum di suggerimenti degli utenti per fornire commenti e suggerimenti su come migliorare Servizi multimediali di Azure. È anche possibile passare direttamente a una delle categorie seguenti: