Panoramica degli endpoint di streaming

Panoramica

In Servizi multimediali di Microsoft Azure (AMS) un endpoint di streaming rappresenta un servizio di streaming in grado di distribuire contenuti direttamente a un'applicazione di lettore client o a una rete CDN (rete per la distribuzione di contenuti) per la successiva distribuzione. Servizi multimediali fornisce inoltre un'integrazione completa della rete CDN di Azure. Il flusso in uscita da un servizio StreamingEndpoint può essere costituito da un flusso live, da un "video on demand" o da un download progressivo dell'asset associato a un account di Servizi multimediali. Ogni account di Servizi multimediali di Azure include un servizio StreamingEndpoint predefinito. Nell'account è possibile creare altri servizi StreamingEndpoint. Esistono due versioni di servizi StreamingEndpoint, ovvero 1.0 e 2.0. A partire dal 10 gennaio 2017, ogni account di AMS appena creato includerà lo StreamingEndpoint predefinito della versione 2.0. Anche gli altri endpoint di streaming che verranno aggiunti a questo account avranno la versione 2.0. Questa modifica non influisce sugli account esistenti: gli StreamingEndpoint esistenti presenteranno la versione 1.0 e possono passare alla versione 2.0. Questa modifica influenzerà il comportamento, la fatturazione e le funzionalità (per altre informazioni, vedere la sezione Tipologie e versioni di streaming documentata di seguito).

Inoltre, a partire dalla versione 2.15 (rilasciata a gennaio 2017), i Servizi multimediali di Azure hanno aggiunto le proprietà seguenti all'entità endpoint di streaming: CdnProvider, CdnProfile, FreeTrialEndTime, StreamingEndpointVersion. Per una panoramica dettagliata di queste proprietà, vedere questo articolo.

Quando si crea un account dei Servizi multimediali di Azure viene creato un endpoint di streaming standard predefinito nello stato Interrotto. Gli endpoint di streaming predefiniti non possono essere eliminati. In base alla disponibilità della rete CDN di Azure nell'area di destinazione, l'endpoint di streaming predefinito appena creato per impostazione predefinita include anche l'integrazione del provider CDN "StandardVerizon".

Nota

L'integrazione della rete CDN di Azure può essere disabilitata prima di avviare l'endpoint di streaming.

Questo argomento riporta informazioni generali sulle funzionalità principali fornite dagli endpoint di streaming.

Tipologie e versioni di streaming

Tipologia standard o Premium (versione 2.0)

A partire dalla versione dei Servizi multimediali rilasciata a gennaio 2017, ci sono due tipologie di streaming: Standard e Premium. Queste tipologie fanno parte della versione dell'endpoint di streaming "2.0".

Tipo Descrizione
Standard Questa è l'opzione predefinita che viene utilizzata nella maggior parte dei casi.
Con questa opzione, si crea un contratto di servizio predefinito/limitato e i primi 15 giorni dopo l'avvio dell'endpoint di streaming sono gratuiti.
Se si creano più di un endpoint di streaming, solo il primo è gratuito per i primi 15 giorni, gli altri vengono addebitati non appena vengono avviati.
Si noti che la versione di valutazione gratuita è applicabile solo per gli account di servizi multimediali nuovi e per l'endpoint di streaming predefinito. Gli endpoint di streaming esistenti e gli endpoint di streaming creati in seguito non includono il periodo di prova gratuito anche se questi vengono aggiornati alla versione 2.0 o vengono creati con la versione 2.0.
Premium Questa opzione è adatta ai professionisti che hanno bisogno di una maggiore scalabilità o di maggior controllo.
Diversi tipi di contratto di servizio in base alla capacità dell'unità di streaming (SU) premium acquistata, endpoint di streaming live dedicati in un ambiente isolato e nessuna competizione per le risorse.

Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Confronto tra le tipologie di streaming seguente.

Tipologia classica (versione 1.0)

Per gli utenti che hanno creato gli account AMS prima della versione del 10 gennaio 2017, la tipologia di endpoint di streaming disponibile è quella classica. Questa tipologia fa parte della versione dell'endpoint di streaming "1.0".

Se l'endpoint di streaming versione "1.0" ha una o più unità di streaming (SU) premium, si tratta di un endpoint di streaming premium che offre tutte le funzionalità AMS (come le tipologie Standard/Premium) senza richiedere altri passaggi di configurazione.

Nota

Gli endpoint di streaming classici (versione "1.0" e 0 SU), offrono funzionalità limitate e non includono un contratto di servizio. È consigliabile eseguire la migrazione alla tipologia Standard per ottenere una migliore esperienza e usare funzionalità come la creazione dinamica dei pacchetti o la crittografia e le altre funzionalità offerte con la tipologia Standard. Per migrare alla tipologia Standard, andare al Portale di Azure e selezionare Acconsenti esplicitamente al piano Standard. Per altre informazioni, consultare la sezione sulla migrazione.

Tenere presente che questa operazione non può essere sottoposta a rollback e influisce sul prezzo.

Confronto tra le tipologie di streaming

Versioni

Tipo StreamingEndpointVersion ScaleUnits RETE CDN Fatturazione Contratto di servizio
Classico 1.0 0 ND Free ND
Endpoint di streaming Standard 2.0 0 A pagamento
Unità di streaming Premium 1.0 >0 A pagamento
Unità di streaming Premium 2.0 >0 A pagamento

Funzionalità

Funzionalità Standard Premium
Gratis per i primi 15 giorni No
Velocità effettiva Fino a 600 Mbps quando non si usa la rete CDN di Azure. Scalabilità con la rete CDN. 200 Mbps per unità di streaming (SU). Scalabilità con la rete CDN.
Contratto di servizio 99,9 99,9 (200 Mbps per SU).
RETE CDN Rete CDN di Azure, rete CDN di terze parti o nessuna rete CDN. Rete CDN di Azure, rete CDN di terze parti o nessuna rete CDN.
Fatturazione con ripartizione proporzionale Giornaliera Giornaliera
Crittografia dinamica
creazione dinamica dei pacchetti
Scalabilità Scalabilità automatica fino alla velocità effettiva di destinazione. Unità di streaming aggiuntive
Host con filtro IP/G20/personalizzato
Download progressivo
Uso consigliato Consigliato per la maggior parte dei casi di streaming. Uso professionale.
Per esigenze superiori alle funzionalità offerte dalla tipologia Standard. Se si prevede un numero di destinatari simultanei superiore a 50.000 visualizzatori, contattare Microsoft (amsstreaming all'indirizzo microsoft.com).

Migrazione tra le tipologie

Da To Azione
Classico Standard È necessario fornire il consenso esplicito
Classico Premium Scalabilità (unità di streaming aggiuntive)
Standard/Premium Classico Non disponibile (se la versione dell'endpoint di streaming è 1.0. È consentito modificare la tipologia classica impostando Scaleunits su "0")
Standard (con/senza la rete CDN) Premium con le stesse configurazioni Consentito nello stato avviato. (tramite il Portale di Azure)
Premium (con/senza la rete CDN) Standard con le stesse configurazioni Consentito nello stato avvio (tramite il Portale di Azure)
Standard (con/senza la rete CDN) Premium con diverse configurazioni Consentito nello stato interrotto (tramite il Portale di Azure). Non consentito nello stato di esecuzione.
Premium (con/senza la rete CDN) Standard con diverse configurazioni Consentito nello stato interrotto (tramite il Portale di Azure). Non consentito nello stato di esecuzione.
Versione 1.0 con SU >=1 con la rete CDN Standard/Premium con nessuna rete CDN Consentito nello stato interrotto. Non consentito nello stato avviato.
Versione 1.0 con SU >=1 con la rete CDN Standard con/senza la rete CDN Consentito nello stato interrotto. Non consentito nello stato avviato. Verrà eliminata la rete CDN della versione 1.0 e ne verrà creata e avviata una nuova.
Versione 1.0 con SU >=1 con la rete CDN Premium con/senza la rete CDN Consentito nello stato interrotto. Non consentito nello stato avviato. Verrà eliminata la rete CDN della tipologia classica e ne verrà creata e avviata una nuova.

Passaggi successivi

Analizzare i percorsi di apprendimento di Servizi multimediali.

I percorsi di apprendimento di Servizi multimediali di Azure sono disponibili qui:

Fornire commenti e suggerimenti

Usare il forum di suggerimenti degli utenti per fornire commenti e suggerimenti su come migliorare Servizi multimediali di Azure. È anche possibile passare direttamente a una delle categorie seguenti: