Panoramica di Monitoraggio di Azure

Questo articolo fornisce una panoramica del servizio Monitoraggio di Azure in Microsoft Azure. Illustra il funzionamento di Monitoraggio di Azure e fornisce collegamenti a informazioni aggiuntive su come usare Monitoraggio di Azure. Per un'introduzione video, vedere i collegamenti della sezione Passaggi successivi alla fine dell'articolo.

Perché monitorare l'applicazione o il sistema

Le applicazioni cloud sono complesse e hanno molte parti mobili. Il monitoraggio offre la possibilità di garantire il funzionamento e l'integrità dell'applicazione. Consente anche di prevenire i problemi potenziali o di risolvere quelli precedenti. Inoltre, è possibile usare i dati di monitoraggio per ottenere informazioni approfondite sull'applicazione, utili per migliorarne le prestazioni o la manutenibilità oppure per automatizzare azioni che altrimenti richiederebbero un intervento manuale.

Monitoraggio di Azure e altri prodotti per il monitoraggio di Microsoft

Attualmente Monitoraggio di Azure offre metriche e log dell'infrastruttura di livello base per la maggior parte dei servizi in Microsoft Azure, ma in futuro tutti i servizi di Azure inseriranno i dati in Monitoraggio di Azure.

Microsoft offre altri prodotti e servizi con funzionalità di monitoraggio aggiuntive per sviluppatori, DevOps o ITOps, che hanno anche installazioni locali. Per una panoramica e per informazioni sull'integrazione di questi diversi prodotti e servizi, vedere Monitoraggio in Microsoft Azure.

Monitoraggio delle origini: calcolo

Modello di monitoraggio e diagnostica per risorse non di calcolo

I servizi di calcolo includono:

  • Servizi cloud
  • Macchine virtuali
  • Set di scalabilità di macchine virtuali
  • Service Fabric

Applicazione: log di diagnostica, log applicazioni e metriche

Nel modello di calcolo le applicazioni possono essere eseguite nel sistema operativo guest. Le applicazioni creano il proprio set di log e metriche. Monitoraggio di Azure si basa sull'estensione Diagnostica di Azure (Windows o Linux) per raccogliere la maggior parte delle metriche e dei log a livello di applicazione. I tipi includono:

  • Contatori delle prestazioni
  • Log applicazioni
  • Registri eventi di Windows
  • Origine dell'evento .NET
  • Log di IIS
  • ETW basato su manifesto
  • Dump di arresto anomalo del sistema
  • Log degli errori dei clienti

Senza l'estensione Diagnostica, sono disponibili solo alcune metriche, ad esempio Utilizzo CPU.

Metriche delle VM host e guest

Le risorse di calcolo elencate sopra hanno una VM host dedicata e un sistema operativo guest con cui interagiscono. La VM host e il sistema operativo guest sono gli equivalenti della VM radice e della VM guest nel modello di hypervisor Hyper-V. È possibile raccogliere le metriche in entrambi. È anche possibile raccogliere i log di diagnostica nel sistema operativo guest.

Log attività

Nei log attività, in precedenza chiamati log operativi o di controllo, è possibile cercare informazioni relative alla risorsa così come visualizzate dall'infrastruttura di Azure. I log contengono informazioni quali gli orari di creazione ed eliminazione delle risorse. Per altre informazioni, vedere Panoramica del log attività di Azure.

Monitoraggio delle origini: altro

Modello di monitoraggio e diagnostica per risorse di calcolo

Risorsa: log di diagnostica e metriche

Le metriche e i log di diagnostica che è possibile raccogliere variano in base al tipo di risorsa. Ad esempio, App Web fornisce statistiche sull'I/O del disco e sulla percentuale CPU. Tali metriche non esistono invece per una coda del bus di servizio, che invece fornisce metriche come le dimensioni della coda e la velocità effettiva dei messaggi. In Metriche supportate è disponibile un elenco delle metriche che è possibile raccogliere per ogni risorsa.

Metriche delle VM host e guest

Non esiste necessariamente una corrispondenza 1:1 tra la risorsa e una determinata VM host o guest e di conseguenza le metriche della VM non sono disponibili.

Log attività

Il log attività è identico a quello delle risorse di calcolo.

Uso dei dati di monitoraggio

Dopo avere raccolto i dati, è possibile eseguire le operazioni seguenti in Monitoraggio di Azure

Route

È possibile trasmettere i dati di monitoraggio ad altre posizioni in tempo reale.

Tra gli esempi sono inclusi:

  • Invio ad Application Insights per usare strumenti di visualizzazione e analisi più avanzati.
  • Invio a Hub eventi per il routing a strumenti di terze parti.

Archiviare

Alcuni dati di monitoraggio sono già archiviati e disponibili in Monitoraggio di Azure per un periodo di tempo specificato.

  • Le metriche vengono archiviate per 30 giorni.
  • Le voci di log attività vengono archiviate per 90 giorni.
  • I log di diagnostica non vengono archiviati.

Per archiviare i dati per periodi più lunghi di quelli elencati sopra, è possibile usare una risorsa di archiviazione di Azure. I dati di monitoraggio vengono mantenuti nell'account di archiviazione in base ai criteri di conservazione impostati. Viene addebitato un costo per lo spazio occupato dai dati in Archiviazione di Azure.

Ecco alcuni modi in cui usare questi dati:

  • Fare in modo che i dati scritti vengano letti ed elaborati da altri strumenti all'interno o all'esterno di Azure.
  • Scaricare i dati in locale per l'uso in un archivio locale o modificare i criteri di conservazione nel cloud per conservare i dati per lunghi periodi di tempo.
  • Lasciare i dati in Archiviazione di Azure a tempo indeterminato a scopo di archiviazione.

Query

Per accedere ai dati nel sistema o in Archiviazione di Azure, è possibile usare l'API REST di Monitoraggio di Azure, l'interfaccia della riga di comando multipiattaforma, i cmdlet di PowerShell o .NET SDK.

Ecco alcuni esempi:

  • Recuperare i dati per un'applicazione di monitoraggio personalizzata che si è scritta.
  • Creare query personalizzate e inviare i dati a un'applicazione di terze parti.

Visualizzazione

La visualizzazione in grafici dei dati di monitoraggio permette di identificare le tendenze più rapidamente della ricerca sui dati.

Ecco alcuni metodi di visualizzazione:

  • Usare il portale di Azure
  • Instradare i dati ad Application Insights in Azure
  • Instradare i dati a Microsoft Power BI
  • Instradare i dati a uno strumento di visualizzazione di terze parti usando lo streaming live o facendo in modo che lo strumento esegua la lettura da un archivio in Archiviazione di Azure

Automatizzare

È possibile usare i dati di monitoraggio per attivare avvisi o anche interi processi. Tra gli esempi sono inclusi:

  • Usare i dati per la scalabilità automatica delle istanze di calcolo in base al carico dell'applicazione.
  • Inviare messaggi di posta elettronica quando una metrica supera una soglia predeterminata.
  • Chiamare un URL Web (webhook) per eseguire un'azione in un sistema all'esterno di Azure.
  • Avviare un runbook in Automazione di Azure per eseguire varie attività.

Metodi di accesso a Monitoraggio di Azure

In generale, è possibile modificare il rilevamento, il routing e il recupero dei dati usando uno dei metodi seguenti. Non tutti i metodi sono disponibili per tutte le azioni o tutti i tipi di dati.

Passaggi successivi

Altre informazioni su: