Uso delle app App-V in Azure RemoteApp

Importante

Azure RemoteApp verrà sospeso a partire dal 31 agosto 2017. Per i dettagli, vedere l' annuncio .

È possibile usare le applicazioni App-V in una raccolta ibrida di Azure RemoteApp, che richiede l'aggiunta al dominio.

Prima di iniziare, assicurarsi di installare il client App-V 5.1 con gli aggiornamenti più recenti. Sarà necessario creare un' immagine personalizzata che include il client App-V.

L'uso dell'infrastruttura App-V esistente con Azure RemoteApp è una procedura semplice. Poiché in una rete virtuale di Azure viene distribuita una raccolta ibrida con accesso al controller di dominio e le macchine virtuali vengono aggiunte al dominio, è possibile sfruttare i vantaggi offerti dai metodi di distribuzione e dall'infrastruttura App-V esistenti per ospitare facilmente l'applicazione App-V in Azure RemoteApp. Di seguito sono riportate alcune considerazioni da tenere presenti in base al tipo di distribuzione di App-V di cui si dispone:

Opzioni di configurazione Positive Negative
Metodo di distribuzione Streaming (su richiesta) App sempre aggiornata Prima latenza
Montato Più rapido. App già presente nella macchina virtuale Bloat: occupa lo spazio dell'immagine (limite di 127 GB)
Archiviazione percorso app Contenuto condiviso App eseguita nella memoria dell'istanza di Azure RemoteApp Usa la memoria e una buona connessione al server (file) di streaming in cui si trova l'app
Disco (memorizzato nella cache) Esecuzione rapida. Applicazione non dipende dalla disponibilità dell'origine del contenuto Bloat: occupa lo spazio dell'immagine (limite di 127 GB)
Destinazione Utente Richiede un'infrastruttura App-V autonoma completa
Globale (computer) Prepubblicazione o destinazione mediante server di pubblicazione Se si desidera aggiornare l'app (di grandi dimensioni), è necessario aggiornare l'immagine di Azure. Occupa spazio nell'immagine.

Dopo aver creato l'immagine personalizzata e la raccolta ibrida, è possibile pubblicare l'applicazione, assegnare gli utenti e usare le applicazioni App-V esistenti ospitate in Azure RemoteApp distribuite a qualsiasi dispositivo e in qualsiasi luogo.