Passaggio 6: Preparare gli host Hyper-V per la replica in Azure

Usare le istruzioni riportate in questo articolo per preparare gli host Hyper-V locali per l'interazione con Azure Site Recovery.

Dopo la lettura di questo articolo, è possibile inserire commenti nella parte inferiore oppure porre domande tecniche nel forum sui servizi di ripristino di Azure.

Preparare gli host

  • Assicurarsi che gli host Hyper-V soddisfino i prerequisiti.
  • Assicurarsi che gli host possano accedere agli URL necessari:

    *.accesscontrol.windows.net. Usato per il controllo di accesso e la gestione delle identità.

    \*.backup.windowsazure.com. Usato per il coordinamento e il trasferimento dei dati di replica.

    \*.blob.core.windows.net. Usato per l'accesso all'account di archiviazione in cui sono archiviati i dati replicati.

    \*.hypervrecoverymanager.windowsazure.com. Usato per il coordinamento e le operazioni di gestione della replica.

    time.nist.gov e time.windows.com. Usati per controllare la sincronizzazione tra ora di sistema e ora globale.

    URL per Azure Government Cloud:
    - .ugv.hypervrecoverymanager.windowsazure.us
    - .ugv.backup.windowsazure.us
    - .ugi.hypervrecoverymanager.windowsazure.us
    - .ugi.backup.windowsazure.us

  • Se sono presenti regole del firewall basate sull'indirizzo IP, verificare che consentano la comunicazione con Azure.

  • Consentire gli intervalli IP del data center di Azure e la porta HTTPS (443).
  • Consentire gli intervalli di indirizzi IP per l'area di Azure della sottoscrizione e per gli Stati Uniti occidentali (usati per il controllo di accesso e la gestione delle identità).

Durante la distribuzione di Site Recovery, aggiungere gli host Hyper-V che contengono le VM da replicare in un sito Hyper-V. Il provider di Site Recovery e l'agente di Servizi di ripristino sono installati in ogni host. Il sito Hyper-V è registrato nell'insieme di credenziali di Servizi di ripristino.

Passaggi successivi

Andare a Passaggio 7: Creare un insieme di credenziali