Abilitare la riprotezione da Azure a un sito localeReprotect from Azure to an on-premises site

PanoramicaOverview

Questo articolo descrive come eseguire la riprotezione di macchine virtuali di Azure da Azure a un sito locale.This article describes how to reprotect Azure virtual machines from Azure to an on-premises site. Seguire le istruzioni riportate in questo articolo quando si è pronti a eseguire il failback delle macchine virtuali VMware o dei server fisici Windows/Linux dopo aver eseguito il failover dal sito locale in Azure (come descritto in Eseguire la replica di macchine virtuali VMware e server fisici in Azure con Azure Site Recovery).Follow the instructions in this article when you're ready to fail back your VMware virtual machines or Windows/Linux physical servers after they've failed over from the on-premises site to Azure (as described in Replicate VMware virtual machines and physical servers to Azure with Azure Site Recovery).

Avviso

Non è possibile eseguire il failback se è stata completata la migrazione, la macchina virtuale è stata spostata in un altro gruppo di risorse o la macchina virtuale di Azure è stata eliminata.You cannot failback after you have either completed migration, moved a virtual machine to another resource group, or deleted the Azure virtual machine. Se si disabilita la protezione della macchina virtuale, non è possibile eseguire il failback.If you disable protection of the virtual machine, you cannot failback. Se la macchina virtuale è stata creata in Azure, ovvero è nata nel cloud, non è possibile riproteggerla in locale.If the virtual machine was first created in Azure (born in the cloud) then you cannot reprotect it back to on-premises. Prima della riprotezione è necessario che la macchina virtuale sia stata inizialmente protetta in locale e che ne sia stato eseguito il failover in Azure.The machine should have been initially protected on-premises and failed over to Azure before reprotect.

Al termine della riprotezione e dopo l'avvio della replica delle macchine virtuali protette, è possibile avviare un failback nelle macchine virtuali per spostarle nel sito locale.After reprotection finishes and the protected virtual machines are replicating, you can initiate a failback on the virtual machines to bring them to the on-premises site.

Nota

È possibile solo eseguire la riprotezione e il failback in un host ESXi.You can only reprotect and failback to an ESXi host. Non è possibile eseguire il failback della macchina virtuale nell’host Hyper-v o nelle workstation VMware o in qualsiasi altra piattaforma di virtualizzazione.You cannot failback the virtual machine to Hyper-v hosts, or VMware workstations, or any other virtualization platform.

Per inviare commenti o domande è possibile usare la parte inferiore di questo articolo oppure il forum sui Servizi di ripristino di Azure.Post comments or questions at the end of this article or on the Azure Recovery Services Forum.

Per una rapida panoramica, guardare il video seguente che illustra come eseguire il failover da Azure a un sito locale.For a quick overview, watch the following video about how to fail over from Azure to an on-premises site.

PrerequisitiPrerequisites

Importante

Durante il failover in Azure, il sito locale potrebbe non essere accessibile e pertanto il server di configurazione può essere non disponibile o venire arrestato.During failover to Azure, the on-premises site may not be accessible and hence the configuration server may be either un-available or shutdown. Durante la riprotezione e il failback, il server di configurazione locale deve essere in esecuzione e in stato OK connesso.During reprotect and failback, the on-premises configuration server should be running and in a connected OK state.

Quando ci si prepara per la riprotezione di macchine virtuali, eseguire o prendere in considerazione le azioni preliminari seguenti:When you prepare to reprotect virtual machines, take or consider the following prerequisite actions:

  • Se le macchine virtuali in cui si vuole eseguire il failback sono gestite da un server vCenter, verificare di avere le autorizzazioni necessarie per l'individuazione di macchine virtuali nei server vCenter.If a vCenter server manages the virtual machines that you want to fail back to, make sure that you have the required permissions for discovery of virtual machines on vCenter servers.

    Avviso

    Se nella destinazione master o nella macchina virtuale locale sono presenti snapshot, la riprotezione avrà esito negativo.If snapshots are present on the on-premises master target or the virtual machine, reprotection fails. È possibile eliminare gli snapshot nella destinazione master prima di continuare con la protezione.You can delete the snapshots on the master target before you proceed to reprotect. Durante il processo di riprotezione, gli snapshot nella macchina virtuale vengono uniti automaticamente.The snapshots on the virtual machine are automatically merged during a reprotect job.

  • Prima di eseguire il failback, creare due componenti aggiuntivi:Before you fail back, create two additional components:

    • Server di elaborazione: il server di elaborazione riceve dati dalla macchina virtuale protetta in Azure e invia dati al sito locale.Process server: The process server receives data from the protected virtual machine in Azure and sends data to the on-premises site. È necessaria una rete a bassa latenza tra il server di elaborazione e la macchina virtuale protetta.A low-latency network is required between the process server and the protected virtual machine. Di conseguenza, è possibile avere un server di elaborazione locale se si usa una connessione Azure ExpressRoute o un server di elaborazione basato su Azure e una VPN.Thus, you can have an on-premises process server if you're using an Azure ExpressRoute connection or an Azure-based process server and a VPN.

    • Server di destinazione master: il server di destinazione riceve i dati di failback.Master target server: The master target server receives failback data. Nel server di gestione locale creato è installato un server di destinazione master per impostazione predefinita.The on-premises management server that you created has a master target server installed by default. Tuttavia, a seconda del volume di traffico sottoposto a failback, potrebbe essere necessario creare un server di destinazione master separato per il failback.However, depending on the volume of failed-back traffic, you might need to create a separate master target server for failback.

Nota

Le macchine virtuali di un gruppo di replica devono avere tutte lo stesso tipo di sistema operativo, ovvero devono essere tutte Windows o tutte Linux.All virtual machines of a replication group should be of the same operating system type (either all Windows or all Linux). Non è attualmente previsto il supporto per la riprotezione e il failback in locale di un gruppo di replica con sistemi operativi misti.A replication group with mixed operating systems is currently not supported for reprotect and failback to on-premises. Ciò è dovuto al fatto che il server di destinazione master deve avere lo stesso sistema operativo della macchina virtuale e tutte le macchine virtuali di un gruppo di replica devono avere lo stesso server di destinazione master.This is because the master target should be of the same operating system as the virtual machine and all the virtual machines of a replication group should have the same master target.

  • Quando si esegue un failback, è necessario un server di configurazione locale.A configuration server is required on-premises when you fail back. Durante il failback, la macchina virtuale deve esistere nel database del server di configurazione.During failback, the virtual machine must exist in the configuration server database. In caso contrario, il failback ha esito negativo.Otherwise, failback is unsuccessful.

Importante

Assicurarsi di pianificare backup regolari del server di configurazione.Make sure that you take regularly scheduled backups of your configuration server. In caso di emergenza, ripristinare il server con lo stesso indirizzo IP in modo che il failback funzioni.If there's a disaster, restore the server with the same IP address so that failback works.

Avviso

Un gruppo di replica deve avere macchine virtuali solo Windows o solo Linux e non una combinazione dei due sistemi operativi. Ciò è dovuto al fatto che tutte le macchine virtuali in un gruppo di replica usano lo stesso server di destinazione master, che deve essere Linux o Windows a seconda del sistema operativo delle macchine virtuali nel gruppo.A Replication Group should only have either Windows VMs or Linux VMs, and not a mix of both because all VMs in a replictaion group uses the same Master Target server, and Linux VM requires a Linux Master Target server and like wise for Windows VM.

  • Configurare l'impostazione disk.EnableUUID=true nei parametri di configurazione della macchina virtuale di destinazione master in VMware.Set the disk.EnableUUID=true setting in the configuration parameters of the master target virtual machine in VMware. Se questa riga non esiste, aggiungerlaIf this row does not exist, add it. perché questa impostazione è necessaria per fornire un valore UUID coerente al disco della macchina virtuale (VMDK) in modo che venga installato correttamente.This setting is required to provide a consistent UUID to the virtual machine disk (VMDK) so that it mounts correctly.

  • Non è possibile usare Storage vMotion nel server di destinazione master,You cannot use Storage vMotion on the master target server. perché può impedire il completamento del failback.This can cause the failback to fail. La macchina virtuale non viene avviata perché i dischi non risultano disponibili.The virtual machine can't start because the disks are not available to it. Per impedire questo problema, escludere i server di destinazione master dall'elenco di vMotion.To prevent this problem, exclude the master target servers from your vMotion list.

  • Aggiungere una nuova unità al server di destinazione master: un'unità di conservazione.Add a new drive to the master target server: a retention drive. Aggiungere un nuovo disco e formattare l'unità.Add a new disk and format the drive.

Domande frequentiFrequently asked questions

Perché è necessaria una VPN S2S o una connessione ExpressRoute per replicare nuovamente i dati nel sito localeWhy do I need a S2S VPN or an ExpressRoute connection to replicate data back to the on-premises site?

La replica dal sito locale ad Azure può avere luogo tramite Internet o una connessione ExpressRoute con peering pubblico, ma la riprotezione e il failback richiedono una connessione VPN da sito a sito (S2S) per la replica dei dati.Whereas replication from on-premises to Azure can happen over the Internet or an ExpressRoute connection that has public peering, reprotection and failback require a site-to-site (S2S) VPN to replicate data. La rete deve essere configurata per consentire alle macchine virtuali con failover in Azure di raggiungere (ping) il server di configurazione locale.Provide the network so that the failed-over virtual machines in Azure can reach (ping) the on-premises configuration server. È possibile anche distribuire un server di elaborazione nella rete di Azure della macchina virtuale sottoposta a failover.You might also deploy a process server in the Azure network of the failed-over virtual machine. Questo server di elaborazione deve anche poter comunicare con il server di configurazione locale.This process server should also be able to communicate with the on-premises configuration server.

Quando installare un server di elaborazione in AzureWhen should I install a process server in Azure?

Le macchine virtuali in Azure da riproteggere inviano i dati di replica a un server di elaborazione.The virtual machines on Azure that you want to reprotect send replication data to a process server. Configurare la rete in modo che le macchine virtuali in Azure possano raggiungere il server di elaborazione.Set up your network so that the virtual machines on Azure can reach the process server.

È possibile distribuire un server di elaborazione in Azure o usare quello esistente usato per il failover.You can deploy a process server in Azure or use the existing process server that you used during failover. Il punto importante da considerare è la latenza per inviare i dati dalle macchine virtuali in Azure al server di elaborazione.The important point to consider is the latency to send the data from the virtual machines on Azure to the process server.

Se è stata configurata una connessione ExpressRoute, è possibile usare un server di elaborazione locale per inviare i dati, perché la latenza tra la macchina virtuale e il server di elaborazione è bassa.If you have an ExpressRoute connection set up, you can use an on-premises process server to send data because the latency between the virtual machine and the process server is low.

Diagramma dell'architettura per ExpressRoute

Se, tuttavia, è disponibile solo una connessione VPN da sito a sito, è consigliabile distribuire il server di elaborazione in Azure.However, if you have only an S2S VPN, we recommend deploying the process server in Azure.

Diagramma dell'architettura per VPN

Tenere presente che la replica da Azure a locale può avere luogo solo tramite la VPN S2S o tramite il peering privato della rete ExpressRoute.Remember that replication from Azure to on-premises can happen only over the S2S VPN or the private peering of your ExpressRoute network. Assicurarsi che sia presente una larghezza di banda sufficiente nel canale di rete.Ensure that enough bandwidth is available over that network channel.

Per informazioni sull'installazione di un server di elaborazione basato su Azure, vedere Gestire un server di elaborazione in esecuzione in Azure.For information about installing an Azure-based process server, see Manage a process server running in Azure.

Suggerimento

È consigliabile usare un server di elaborazione basato su Azure durante il failback.We recommend using an Azure-based process server during failback. Le prestazioni di replica sono migliori se il server di elaborazione è più vicino alla macchina virtuale di replica (computer su cui viene eseguito il failover in Azure).The replication performance is higher if the process server is closer to the replicating virtual machine (the failed-over machine in Azure). Durante le dimostrazioni o i modelli di verifica, tuttavia, è possibile usare il server di elaborazione locale insieme a ExpressRoute con peering privato per completare più rapidamente il modello di verifica.However, during your proof of concept (POC) or demonstration, you can use the on-premises process server along with ExpressRoute with private peering to complete the POC faster.

Nota

La replica da locale a Azure può verificarsi solo tramite Internet o ExpressRoute con peering pubblico.Replication from on-premises to Azure can happen only over internet or ExpressRoute with public peering. La replica da Azure a locale può verificarsi solo tramite VPN S2S o ExpressRoute con peering privatoReplication from Azure to on-premises can happen only over S2S VPN or ExpressRoute with private peering

Porte da aprire per i diversi componenti in modo che la riprotezione possa funzionareWhat ports should I open on different components so that reprotection can work?

Porte per il failover e il failback

Server di destinazione master da usare per la riprotezioneWhich master target server should I use for reprotection?

Un server di destinazione master locale è necessario per ricevere i dati dal server di elaborazione e quindi scriverli nel disco VMDK della macchina virtuale locale.An on-premises master target server is required to receive data from the process server and then write to the on-premises virtual machine's VMDK. Se si devono proteggere macchine virtuali Windows, è necessario un server di destinazione master Windows.If you are protecting Windows virtual machines, you need a Windows master target server. È possibile usare ancora il server di elaborazione locale e il server di destinazione master .You can reuse the on-premises process server and master target. Per le macchine virtuali Linux, è necessario configurare un server di destinazione master Linux locale aggiuntivo.For Linux virtual machines, you need to set up an additional on-premises Linux master target.

Per informazioni sull'installazione di un server di destinazione master, vedere:For information about installing a master target server, see:

Tipi di archivio dati supportati nell'host ESXi locale durante il failbackWhat datastore types are supported on the on-premises ESXi host during failback?

Azure Site Recovery attualmente supporta il failback solo in un archivio dati VMFS (Virtual Machine File System) o vSAN.Currently, Azure Site Recovery supports failing back only to a virtual machine file system (VMFS) or vSAN datastore. Un archivio dati NFS non è supportato.A NFS datastore is not supported. A causa di questa limitazione, l'input di selezione dell'archivio dati nella schermata di riprotezione risulterà vuoto in caso di database NFS o mostrerà l'archivio dati vSAN ma avrà esito negativo durante il processo.Due to this limitation, the datastore selection input on the reprotect screen is empty in the case of NFS datastores, or it shows the vSAN datastore but fails during the job. Se si prevede di eseguire il failback, è possibile creare un archivio dati VMFS in locale ed eseguire il failback in tale archivio.If you intend to fail back, you can create a VMFS datastore on-premises and fail back to it. Questo failback determinerà un download completo di VMDK.This failback will cause a full download of the VMDK.

Elementi comuni da controllare dopo aver installato il server di destinazione masterCommon things to check after completing installation of the master target server

  • Se la macchina virtuale è presente in locale nel server vCenter, il server di destinazione master deve poter accedere al disco VMDK nella macchina virtuale locale.If the virtual machine is present on-premises on the vCenter server, the master target server needs access to the on-premises virtual machine's VMDK. L'accesso è necessario per scrivere i dati replicati nei dischi della macchina virtuale.Access is needed to write the replicated data to the virtual machine's disks. Assicurarsi che l'archivio dati della macchina virtuale locale sia montato nell'host del server di destinazione master con accesso in lettura/scrittura.Ensure that the on-premises virtual machine's datastore is mounted on the master target's host with read/write access.

  • Se la macchina virtuale non è presente in locale nel server vCenter, il servizio Site Recovery deve creare una nuova macchina virtuale durante la riprotezione.If the virtual machine is not present on-premises on the vCenter server, the Site Recovery service needs to create a new virtual machine during reprotection. Questa macchina virtuale viene creata nell'host ESX in cui si crea il server di destinazione master.This virtual machine is created on the ESX host on which you create the master target. Scegliere con attenzione l'host ESX in modo che la macchina virtuale di failback venga creata nell'host desiderato.Choose the ESX host carefully, so that the failback virtual machine is created on the host that you want.

  • Non è possibile usare Storage vMotion per il server di destinazione master.You cannot use Storage vMotion for the master target server. perché può impedire il completamento del failback.This can cause the failback to fail. La macchina virtuale non viene avviata perché i dischi non risultano disponibili.The virtual machine can't start because the disks are not available to it.

    Avviso

    Se una destinazione master viene sottoposta a un'attività di Storage vMotion dopo la riprotezione, i dischi delle macchine virtuali protette collegati alla destinazione master vengono migrati nella destinazione dell'attività di vMotion.If a master target undergoes a Storage vMotion task after reprotection, the protected virtual machines disks that are attached to the master target migrate to the target of the vMotion task. Se dopo questa operazione si prova a eseguire failback, lo scollegamento del disco non riesce perché non sono stati trovati i dischi.If you try to fail back after this, detachment of the disk fails because the disks are not found. Diventa quindi molto difficile trovare i dischi negli account di archiviazione:It then becomes hard to find the disks in your storage accounts. sarà necessario trovarli manualmente e collegarli alla macchina virtuale.You need to find them manually and attach them to the virtual machine. Dopo aver eseguito questa operazione, è possibile riavviare la macchina virtuale locale.After that, the on-premises virtual machine can be booted.

  • Aggiungere un'unità di conservazione al server di destinazione master Windows esistente.Add a retention drive to your existing Windows master target server. Aggiungere un nuovo disco e formattare l'unità.Add a new disk and format the drive. L'unità di conservazione viene usata per arrestare i punti nel tempo quando la macchina virtuale esegue di nuovo la replica nel sito locale.The retention drive is used to stop the points in time when the virtual machine replicates back to the on-premises site. Di seguito sono elencati alcuni criteri relativi a un'unità di conservazione,Following are some criteria of a retention drive. senza i quali l'unità non sarà elencata per il server di destinazione master.Without these criteria, the drive will not be listed for the master target server.

    • Il volume non viene usato per altri scopi, ad esempio per una destinazione di replica e così via.The volume is not used for any other purpose, such as a target of replication.

    • Il volume non è in modalità di blocco.The volume is not in lock mode.

    • Il volume non è un volume della cache.The volume is not a cache volume. Nel volume non deve esistere un'installazione di destinazione master.The master target installation shouldn't exist on that volume. Il volume di installazione personalizzata per il server di elaborazione e il server di destinazione master non è idoneo per un volume di conservazione.The custom installation volume for the process server and master target is not eligible for a retention volume. Quando il server di elaborazione e il server di destinazione master vengono installati in un volume, si tratta di un volume della cache del server di destinazione master.When the process server and master target are installed on a volume, the volume is a cache volume of the master target.

    • Il file system del volume non è di tipo FAT o FAT32.The file system type of the volume is not FAT or FAT32.

    • La capacità del volume è diversa da zero.The volume capacity is nonzero.

    • Il volume di conservazione predefinito per Windows è il volume R.The default retention volume for Windows is the R volume.

    • Il volume di conservazione predefinito per Linux è /mnt/retention/.The default retention volume for Linux is /mnt/retention.

    Importante

    È necessario aggiungere una nuova unità se si usa un server di elaborazione/server di configurazione esistente o un computer di scala o un server di elaborazione/server di destinazione master.You need to add a new drive if you're using an existing process server/configuration server machine or a scale or a process server/master target server machine. La nuova unità deve soddisfare i requisiti sopra indicati.The new drive should meet the preceding requirements. Se l'unità di conservazione non è presente, non verrà inclusa nell'elenco a discesa di selezione nel portale.If the retention drive is not present, it doesn't appear in the selection drop-down list on the portal. Dopo aver aggiunto un'unità alla destinazione master locale, sono necessari fino a 15 minuti perché l'unità appaia nell'elenco di selezione nel portale.After you add a drive to the on-premises master target, it takes up to 15 minutes for the drive to appear in the selection on the portal. È anche possibile aggiornare il server di configurazione se l'unità non appare dopo 15 minuti.You can also refresh the configuration server if the drive does not appear after 15 minutes.

  • Per una macchina virtuale Linux sottoposta a failover è necessario un server di destinazione master Linux.A Linux failed-over virtual machine requires a Linux master target server. Per una macchina virtuale Windows sottoposta a failover è necessario un server di destinazione master Windows.A Windows failed-over virtual machine requires a Windows master target server.

  • Installare gli strumenti VMware nel server di destinazione master.Install VMware tools on the master target server. Senza gli strumenti VMware, non è possibile rilevare gli archivi dati nell'host ESXi del server di destinazione master.Without the VMware tools, the datastores on the master target's ESXi host cannot be detected.

  • Abilitare il parametro disk.EnableUUID=true nella macchina virtuale del server di destinazione master usando le proprietà di vCenter.Enable the disk.EnableUUID=true parameter on the master target virtual machine by using the vCenter properties.

  • La destinazione master deve avere almeno un archivio dati VMFS collegato.The master target should have at least one VMFS datastore attached. Se non è disponibile, l'input dell'archivio dati nella pagina di riprotezione sarà vuoto e non sarà possibile continuare.If there is none, the Datastore input on the reprotect page will be empty, and you can't proceed.

  • Il server di destinazione master non può avere snapshot dei dischi.The master target server cannot have snapshots on the disks. Se sono presenti snapshot, la riprotezione e il failback non riusciranno.If there are snapshots, reprotection and failback fail.

  • Il server di destinazione master non può avere un controller SCSI Paravirtual.The master target cannot have a Paravirtual SCSI controller. Il controller può essere solo un controller LSI Logic.The controller can only be an LSI Logic controller. Senza un controller LSI Logic, la riprotezione non riuscirà.Without an LSI Logic controller, reprotection fails.

  • In qualsiasi istanza, al server di destinazione master possono essere collegati al massimo 60 dischi.At any given instance, the master target can have atmst 60 disks attached to it. Se le macchine virtuali da riproteggere nel server di destinazione master locale hanno in totale un numero di dischi superiore a 60, la riprotezione nel server di destinazione master avrà esito negativo.If the number of virtual machines being reprotected to the on-premises master target have a sum total number of disks more than 60, then reprotects to the master target will start failing. Verificare di avere slot di disco sufficienti sul server di destinazione master o distribuire altri server.Ensure that you have enough master target disk slots or deploy additional master target servers.

Passaggi della riprotezioneSteps to reprotect

Nota

Dopo l'avvio di una macchina virtuale in Azure, registrare di nuovo l'agente nel server di configurazione può richiedere fino a 15 minuti.After a virtual machine boots in Azure, it takes some time for the agent to register back to the configuration server (up to 15 minutes). Durante questo intervallo, la riprotezione non riesce e un messaggio di errore indica che l'agente non è installato.During this time, reprotection fails, and an error message indicates that the agent is not installed. Attendere alcuni minuti e ripetere l'operazione di riprotezione.Wait for a few minutes, and then try reprotection again.

  1. In Insieme di credenziali > Elementi replicati fare clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale di cui è stato eseguito il failover e scegliere Riproteggi.In Vault > Replicated items, right-click the virtual machine that's been failed over, and then select Re-Protect. È anche possibile fare clic sulla macchina virtuale e selezionare Riproteggi dai pulsanti di comando.You can also click the machine and select Re-Protect from the command buttons.
  2. Nel pannello si noti che la direzione della protezione, Da Azure a locale, è già selezionata.In the blade, notice that the direction of protection, Azure to On-premises, is already selected.
  3. In Server di destinazione master e Server di elaborazione selezionare il server di destinazione master locale e il server di elaborazione.In Master Target Server and Process Server, select the on-premises master target server and the process server.
  4. Per Archivio dati, selezionare l'archivio dati in cui ripristinare i dischi in locale.For Datastore, select the datastore to which you want to recover the disks on-premises. Questa opzione viene usata quando la macchina virtuale locale viene eliminata e devono essere creati nuovi dischi.This option is used when the on-premises virtual machine is deleted, and you need to create new disks. Questa opzione viene ignorata se i dischi esistono già, ma è necessario specificare un valore.This option is ignored if the disks already exist, but you still need to specify a value.
  5. Selezionare l'unità di conservazione.Choose the retention drive.
  6. I criteri di failback vengono selezionati automaticamente.The failback policy is automatically selected.
  7. Fare clic su OK per avviare la riprotezione.Click OK to begin reprotection. Avrà inizio un processo di replica della macchina virtuale da Azure al sito locale.A job begins to replicate the virtual machine from Azure to the on-premises site. È possibile monitorare l'avanzamento nella scheda Processi .You can track the progress on the Jobs tab.

Per eseguire il ripristino in un percorso alternativo (quando viene eliminata la macchina virtuale locale), selezionare l'unità di conservazione e l'archivio dati configurati per il server di destinazione master.If you want to recover to an alternate location (when the on-premises virtual machine is deleted), select the retention drive and datastore that are configured for the master target server. Quando si esegue il failback al sito locale, le macchine virtuali VMware nel piano di protezione di failback usano lo stesso archivio dati del server di destinazione master.When you fail back to the on-premises site, the VMware virtual machines in the failback protection plan use the same datastore as the master target server. Una nuova macchina virtuale viene quindi creata in vCenter.A new virtual machine is then created in vCenter.

Per ripristinare la macchina virtuale di Azure in una macchina virtuale locale esistente, montare gli archivi dati della macchina virtuale locale con accesso in lettura/scrittura sull'host ESXi del server di destinazione master.If you want to recover the virtual machine on Azure to an existing on-premises virtual machine, mount the on-premises virtual machine's datastores with read/write access on the master target server's ESXi host. Finestra di dialogo RiproteggiRe-protect dialog box

È anche possibile eseguire la riprotezione al livello di un piano di ripristino.You can also reprotect at the level of a recovery plan. Un gruppo di replica può essere riprotetto solo tramite un piano di ripristino.A replication group can be reprotected only through a recovery plan. In questo caso, è necessario specificare i valori per ogni computer protetto.When you reprotect by using a recovery plan, you need to provide the values for every protected machine.

Nota

Usare lo stesso server di destinazione master per riproteggere un gruppo di replica.Use the same master target server to reprotect a replication group. Se invece si usa un server di destinazione master diverso, il server non potrà fornire una temporizzazione comune.If you use a different master target server to reprotect a replication group, the server cannot provide a common point in time.

Nota

La macchina virtuale locale viene spenta durante la riprotezione,The on-premises virtual machine is turned off during reprotection. in modo da garantire la coerenza dei dati durante la replica.This helps ensure data consistency during replication. Non accendere la macchina virtuale al termine della riprotezione.Do not turn on the virtual machine after reprotection finishes.

Al termine della riprotezione, la macchina virtuale entrerà in uno stato protetto.After the reprotection succeeds, the virtual machine will enter a protected state.

Passaggi successiviNext steps

È possibile avviare un failback solo dopo che la macchina virtuale è entrata in uno stato protetto.After the virtual machine has entered a protected state, you can initiate a failback.

Il failback arresterà la macchina virtuale in Azure e avvierà la macchina virtuale locale.The failback will shut down the virtual machine in Azure and boot the on-premises virtual machine. Per l'applicazione, quindi, è necessario prevedere un breve tempo di inattività.Expect some downtime for the application. Selezionare un'ora di failback in cui l'inattività dell'applicazione non provocherà conseguenze.Choose a time for failback when the application can tolerate downtime.

Problemi frequentiCommon problems

  • Se è stato usato un modello per creare le macchine virtuali, assicurarsi che ogni macchina virtuale abbia un UUID univoco per i dischi.If you used a template to create your virtual machines, ensure that each virtual machine has its own UUID for the disks. Se l'UUID della macchina virtuale locale è in conflitto con quello del server di destinazione master perché entrambi sono stati creati a partire dallo stesso modello, la riprotezione non riesce.If the on-premises virtual machine's UUID clashes with that of the master target because both were created from the same template, reprotection fails. Distribuire un altro server di destinazione master che non sia stato creato a partire dallo stesso modello.Deploy another master target that has not been created from the same template.

  • Se si esegue l'individuazione di vCenter con utente di sola lettura e la protezione delle macchine virtuali, la protezione funziona e il failover viene eseguito.If you perform a read-only user vCenter discovery and protect virtual machines, protection succeeds, and failover works. Durante la riprotezione, failover ha esito negativo perché non è possibile individuare gli archivi dati.During reprotection, failover fails because the datastores cannot be discovered. Se durante la riprotezione gli archivi dati non vengono elencati, è possibile che si sia verificato questo problema.A symptom is that the datastores aren't listed during reprotection. Per risolverlo, è possibile aggiornare le credenziali di vCenter usando un account appropriato che abbia le autorizzazioni e quindi ripetere il processo.To resolve this problem, you can update the vCenter credential with an appropriate account that has permissions, and retry the job. Per altre informazioni, vedere Eseguire la replica di macchine virtuali VMware e server fisici in Azure con Azure Site Recovery.For more information, see Replicate VMware virtual machines and physical servers to Azure with Azure Site Recovery.

  • Quando si esegue il failback di una macchina virtuale Linux e l'esecuzione è locale, si nota che il pacchetto di gestione reti viene disinstallato dal computer.When you fail back a Linux virtual machine and run it on-premises, you can see that the Network Manager package has been uninstalled from the machine. Tale installazione si verifica perché, quando la macchina virtuale viene ripristinata in Azure, il pacchetto di gestione reti viene rimosso.This uninstallation happens because the Network Manager package is removed when the virtual machine is recovered in Azure.

  • Se per la configurazione di una macchina virtuale Linux viene usato un indirizzo IP statico e viene eseguito il failover in Azure, l'indirizzo IP viene acquisito da DHCP.When a Linux virtual machine is configured with a static IP address and is failed over to Azure, the IP address is acquired from DHCP. Se il failover viene eseguito in locale, la macchina virtuale continua a usare il protocollo DHCP per acquisire l'indirizzo IP.When you fail over to on-premises, the virtual machine continues to use DHCP to acquire the IP address. Se necessario, accedere manualmente al computer e impostare di nuovo l'indirizzo IP su un indirizzo statico.Manually sign in to the machine, and set the IP address back to a static address if necessary. Una macchina virtuale Windows può acquisire ancora l'IP statico.A Windows virtual machine can acquire its static IP again.

  • Se si usa l'edizione gratuita di ESXi 5.5 o di vSphere 6 Hypervisor, è possibile effettuare il failover, ma non eseguire il failback.If you use either ESXi 5.5 free edition or vSphere 6 Hypervisor free edition, failover succeeds, but failback does not succeed. Per abilitare il failback, scegliere l'aggiornamento alla licenza di valutazione del programma.To enable failback, upgrade to either program's evaluation license.

  • Se non è possibile raggiungere il server di configurazione dal server di elaborazione, usare Telnet per verificare la connettività al server di configurazione sulla porta 443.If you cannot reach the configuration server from the process server, use Telnet to check connectivity to the configuration server on port 443. È anche possibile provare a eseguire il ping del server di configurazione dal server di elaborazione.You can also try to ping the configuration server from the process server. Un server di elaborazione deve avere anche un heartbeat quando è connesso al server di configurazione.A process server should also have a heartbeat when it is connected to the configuration server.

  • Se si sta tentando di eseguire il failback a un vCenter alternativo, assicurarsi che il nuovo vCenter e il server di destinazione master vengano rilevati.If you are trying to fail back to an alternate vCenter, make sure that your new vCenter and the master target server are discovered. Come sintomo tipico, gli archivi dati non sono accessibili o visibili nella finestra di dialogo Riproteggi.A typical symptom is that the datastores are not accessible or visible in the Reprotect dialog box.

  • Non è possibile eseguire il failback da Azure a un sito locale di un server Windows Server 2008 R2 SP1 protetto come server locale fisico.A Windows Server 2008 R2 SP1 server that is protected as a physical on-premises server cannot be failed back from Azure to an on-premises site.

Codici errore comuniCommon Error codes

Codice di errore 95226Error code 95226

La riprotezione non è riuscita perché la macchina virtuale di Azure non è in grado di raggiungere il server di configurazione locale.Reprotect failed as the Azure virtual machine was not able to reach the on-premises configuration server.

Ciò si verifica quandoThis happens when

  1. La macchina virtuale di Azure non ha potuto raggiungere il server di configurazione locale e di conseguenza è stato impossibile individuarla e registrarla nel server di configurazione.The Azure virtual machine could not reach the on-premises configuration server and hence could not be discovered and registered to the configuration server.
  2. Il servizio dell'applicazione InMage Scout nella macchina virtuale di Azure che deve essere in esecuzione per comunicare al server di configurazione locale potrebbe non eseguire il failover post.The InMage Scout Application service on the Azure virtual machine that needs to be running to communicate to the on-premises configuration server might not be running post failover.

Per risolvere il problemaTo resolve this issue

  1. È necessario assicurarsi che la rete della macchina virtuale di Azure sia configurata in modo che la macchina virtuale possa comunicare con il server di configurazione locale.You need to ensure that the network of the Azure virtual machine is configured such that the virtual machine can communicate with the on-premises configuration server. A tale scopo, configurare una VPN da sito a sito nel data center locale o configurare una connessione ExpressRoute con peering privato sulla rete virtuale della macchina virtuale di Azure.To do this, either set up a Site to Site VPN back to your on-premises datacenter or configure an ExpressRoute connection with private peering on the virtual network of the Azure virtual machine.
  2. Se si dispone già di una rete configurata in modo che la macchina virtuale di Azure possa comunicare con il server di configurazione locale, accedere alla macchina virtuale e verificare l'opzione 'InMage Scout Application Service'.If you already have a network configured such that the Azure virtual machine can communicate with the on-premises configuration server, then log into the virtual machine and check the 'InMage Scout Application Service'. Se si osserva che InMage Scout Application Service non è in esecuzione, avviare manualmente il servizio e verificare che il tipo di avvio sia impostato su Automatico.If you observe that the InMage Scout Application Service is not running then start the service manually and ensure that the service start type is set to Automatic.

Codice di errore 78052Error code 78052

La riprotezione ha esito negativo e viene visualizzato il messaggio di errore: Non è stato possibile completare l'abilitazione della protezione per la macchina virtuale.Reprotect fails with the error message: Protection couldn't be completed for the virtual machine.

Questa situazione può verificarsi per due motiviThis can happen due to two reasons

  1. La macchina virtuale da riproteggere è Windows Server 2016.The virtual machine you are reprotecting is a Windows Server 2016. Attualmente questo sistema operativo non è supportato per il failback, ma sarà presto supportato.Curently this operating system is not supported for failback, but will be supported very soon.
  2. Esiste già una macchina virtuale con lo stesso nome nel server di destinazione master.There already exists a virtual machine with the same name on the Master target server you are failing back to.

Per risolvere questo problema è possibile selezionare un server di destinazione master diverso in un host diverso, per cui la riprotezione creerà la macchina in un host diverso, in cui i nomi non sono in conflitto.To resolve this issue you can select a different master target server on a different host, so that the reprotect will create the machine on a different host, where the names do not collide. È anche possibile usare vMotion nel server di destinazione master in modo da reindirizzarlo verso un host diverso, in cui non si verificherà il conflitto di nomi.You can also vMotion the master target to a different host where the name collision will not happen. Se la macchina virtuale esistente è una macchina errata, è possibile rinominarla in modo che la nuova macchina virtuale possa essere creata nello stesso host ESXi.If the existing virtual machine is a stray machine, you can just rename it so that the new virtual machine can get created on the same ESXi host.

Codice di errore 78093Error code 78093

La macchina virtuale non è in esecuzione, è bloccata o non è accessibile.The VM is not running, in a hung state or not accessible.

Per la riprotezione di una macchina virtuale su cui è stato eseguito il failover di nuovo in locale, è necessario che la macchina virtuale di Azure sia in esecuzione,To reprotect a failed over virtual machine back to on-premises, you need the Azure virtual machine running. in modo che il servizio di mobilità sia registrato con il server di configurazione locale e possa avviare la replica mediante la comunicazione con il server di processo.This is so that the mobility service registers with the configuration server on-premises and can start replicating by communicating with the process server. Se il computer si trova su una rete non corretta o non è in esecuzione (bloccato o in arresto), il server di configurazione non riesce a raggiungere il servizio di mobilità nella macchina virtuale per avviare la riprotezione.If the machine is on an incorrect network or in not running (hung state or shutdown), then the configuration server cannot reach the mobility service in the virtual machine to begin the reprotect. È possibile riavviare la macchina virtuale in modo che questa riesca a riavviare la comunicazione locale.You can restart the virtual machine so that it can start communicating back on-premises. Riavviare il processo di riprotezione dopo l'avvio della macchina virtuale di AzureRestart the reprotect job after starting the Azure virtual machine

Codice di errore 8061Error code 8061

L'archivio dati non è accessibile dall'host ESXi.The datastore is not accessible from ESXi host.

Fare riferimento ai prerequisiti di destinazione master e agli archivi dati di supporto per il failbackRefer to the master target pre-requisites and the support datastores for failback