Monitorare e risolvere i problemi di protezione per le macchine virtuali e i server fisici

Questa guida al monitoraggio e alla risoluzione dei problemi illustra come tenere traccia dello stato della replica e le tecniche di risoluzione dei problemi per Azure Site Recovery.

Informazioni sui componenti

Distribuzione del sito della macchina virtuale VMware o del server fisico per la replica tra ambiente locale e Azure

Per configurare il ripristino del database tra una macchina virtuale VMware o un server fisico in locale e Azure, è necessario configurare i componenti server di configurazione, server di destinazione master e server di elaborazione nella macchina virtuale o nel server. Quando si abilita la protezione per il server di origine, Azure Site Recovery installa la funzionalità App per dispositivi mobili del Servizio app di Microsoft Azure. Dopo un'interruzione del servizio locale e dopo il failover del server di origine in Azure, i clienti devono configurare un server di elaborazione in Azure e un server di destinazione master locale per ricostruire il server di origine in locale.

Distribuzione del sito VMware o fisico per la replica tra ambiente locale e Azure

Distribuzione del sito Virtual Machine Manager per la replica tra siti locali

Per configurare il ripristino del database tra due sedi locali, è necessario scaricare il provider di Azure Site Recovery e installarlo nel server Virtual Machine Manager. ll provider richiede la connettività a Internet per garantire che tutte le operazioni attivate dal portale di Azure vengano convertite in operazioni locali.

Distribuzione del sito Virtual Machine Manager per la replica tra siti locali

Distribuzione del sito Virtual Machine Manager per la replica tra le sedi locali e Azure

Quando si configura il ripristino del database tra sedi locali e Azure, è necessario scaricare il provider di Azure Site Recovery e installarlo nel server Virtual Machine Manager. È anche necessario installare l'agente di Servizi di ripristino di Azure in ogni host Hyper-V. Per altre informazioni approfondire qui.

Distribuzione del sito Virtual Machine Manager per la replica tra le sedi locali e Azure

Distribuzione del sito Hyper-V per la replica tra sedi locali e Azure

Questo processo è simile alla distribuzione di Virtual Machine Manager. L'unica differenza è rappresentata dal fatto che il provider di Azure Site Recovery e l'agente di Servizi di ripristino di Azure vengono installati nell'host Hyper-V stesso. Altre informazioni. .

Monitorare le operazioni di configurazione, protezione e ripristino

Ogni operazione in Azure Site Recovery viene controllata e monitorata nella scheda Processi. In caso di errori di configurazione, protezione o ripristino, passare alla scheda Processi e controllare se vi sono errori.

Filtro Non riuscito nella scheda Processi

Se si individuano errori nella scheda Processi, fare clic sul processo e fare clic su Dettagli errore per tale processo.

Pulsante Dettagli errore

I dettagli dell'errore sono utili per identificare le possibili cause e includono una raccomandazione per la soluzione del problema.

Finestra di dialogo che mostra i dettagli dell'errore per un processo specifico

Nell'esempio precedente, un'altra operazione in corso sembra essere la causa degli errori nella configurazione della protezione. Risolvere il problema in base alla raccomandazione e quindi fare clic su Riavvia per riavviare l'operazione.

Pulsante Riavvia nella scheda Processi

L'opzione Riavvia non è disponibile per tutte le operazioni. Se l'opzione Riavvia non è disponibile per un'operazione, tornare all'oggetto e ripetere l'operazione. È possibile annullare qualsiasi processo in corso mediante il pulsante Annulla.

Pulsante Annulla

Monitorare l'integrità della replica per le macchine virtuali

È possibile usare il portale di Azure per monitorare in remoto i provider di Azure Site Recovery per ogni entità protetta. Fare clic su Elementi protetti e quindi fare clic su Cloud VMM o Gruppi di protezione. La scheda Cloud VMM è disponibile solo per le distribuzioni basate su Virtual Machine Manager. Per altri scenari, le entità protette sono disponibili nella scheda Gruppi di protezione.

Opzioni Cloud VMM e Gruppi di protezione

Fare clic su un'entità protetta nel rispettivo cloud o gruppo di protezione per visualizzare tutte le operazioni disponibili nel riquadro inferiore.

Opzioni disponibili per un'entità protetta selezionata

Come illustrato nello screenshot precedente, l'integrità della macchina virtuale è Critica. È possibile fare clic sul pulsante Dettagli errore nella parte inferiore per visualizzare l'errore. Risolvere l'errore in base a quanto indicato in Possibili cause e Raccomandazione.

Pulsante Dettagli errore

Errori e raccomandazioni nella finestra di dialogo Dettagli errore

Nota

Se vi sono operazioni attive in corso o non riuscite, passare alla visualizzazione Processi come indicato in precedenza per visualizzare l'errore per un processo specifico.

Risoluzione dei problemi di Hyper-V a livello locale

Connettersi alla console Hyper-V Manager locale, selezionare la macchina virtuale e controllare l'integrità della replica.

Opzione per visualizzare l'integrità della replica nella console Hyper-V Manager

In questo caso Integrità della replica è Critica. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale e quindi scegliere Replica > Visualizza stato di replica per vedere i dettagli.

Stato della replica per una macchina virtuale specifica

Se la replica è in pausa per la macchina virtuale, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale e quindi scegliere Replica > Riprendi replica.

Opzione per riprendere la replica nella console Hyper-V Manager

Se una macchina virtuale esegue la migrazione di un nuovo host Hyper-V all'interno del cluster o di un computer autonomo e l'host Hyper-V è stato configurato con Azure Site Recovery, non ci sono ripercussioni sulla replica per la macchina virtuale. Assicurarsi che il nuovo host Hyper-V soddisfi tutti i prerequisiti e sia configurato tramite Azure Site Recovery.

Registro eventi

Origini eventi Dettagli
Registri applicazioni e servizi/Microsoft/VirtualMachineManager/Server/Admin (server Virtual Machine Manager) Fornisce dati di registrazione utili per la risoluzione di molti problemi diversi di Virtual Machine Manager.
Registri applicazioni e servizi/MicrosoftAzureRecoveryServices/Replication (host Hyper-V) Fornisce dati di registrazione utili per la risoluzione di molti problemi dell'agente di Servizi di ripristino di Microsoft Azure.
Posizione dell'origine evento Replication per l'host Hyper-V
Registri applicazioni e servizi/Microsoft/Azure Site Recovery/Provider/Operational (host Hyper-V) Fornisce dati di registrazione utili per la risoluzione di molti problemi del servizio Azure Site Recovery di Microsoft Azure.
Posizione dell'origine evento Operational per l'host Hyper-V
Registri applicazioni e servizi/Microsoft/Windows/Hyper-V-VMMS/Admin (host Hyper-V) Fornisce dati di registrazione utili per la risoluzione di molti problemi di gestione delle macchine virtuali Hyper-V.
Posizione dell'origine evento Virtual Machine Manager per l'host Hyper-V

Opzioni di registrazione per la replica Hyper-V

Tutti gli eventi relativi alla replica Hyper-V vengono registrati nel registro Hyper-V-VMMS\Admin in Registri applicazioni e servizi\Microsoft\Windows. È anche possibile abilitare un registro analitico per il servizio Virtual Machine Management di Hyper-V. Per abilitare questo registro, rendere i registri analitici e di debug visibili nel Visualizzatore eventi. Aprire il Visualizzatore eventi e quindi fare clic su Visualizza > Visualizza registri analitici e di debug.

Opzione Visualizza registri analitici e di debug

Un registro analitico è visibile in Hyper-V-VMMS.

Registro analitico dell'albero del Visualizzatore eventi

Nel riquadro Azioni fare clic su Attiva registro. Dopo l'attivazione viene visualizzato in Performance Monitor come sessione di traccia eventi in Insiemi agenti di raccolta dati.

Sessioni di traccia eventi nell'albero di Performance Monitor

Per visualizzare le informazioni raccolte, interrompere prima di tutto la sessione di traccia disabilitando il registro. Salvare il registro e aprirlo nuovamente nel Visualizzatore eventi o usare altri strumenti per convertirlo come desiderato.

Contattare il supporto Microsoft

Raccolta registri

Per la protezione del sito di Virtual Machine Manager, vedere Azure Site Recovery log collection using Support Diagnostics Platform (SDP) Tool (Raccolta del log di Azure Site Recovery tramite lo strumento SDP (Support Diagnostics Platform)) per informazioni sulla raccolta dei log necessari.

Per la protezione dei siti di Hyper-V, scaricare lo strumento ed eseguirlo nell'host Hyper-V per raccogliere i log.

Per gli scenari con VMware/server fisico, vedere Azure Site Recovery Log Collection for VMware and Physical site protection (Raccolta dei log di Azure Site Recovery per la protezione di siti VMware e fisici) per informazioni sulla raccolta dei log necessari.

Lo strumento raccoglie i log in locale in una sottocartella con nome casuale in %LocalAppData%\ElevatedDiagnostics.

Procedure di esempio illustrate dalla protezione dei siti Hyper-V.

Aprire un ticket di supporto

Per generare un ticket di supporto per Azure Site Recovery, contattare il supporto di Azure tramite l'URL http://aka.ms/getazuresupport.

Articoli della Knowledge Base

Errori più comuni di Azure Site Recovery e relative soluzioni

Di seguito sono elencati gli errori comuni e le relative soluzioni. Ogni errore è documentato in una pagina separata del wiki.

Generale

Configurazione

Configurazione

Protezione

Ripristino

Server di configurazione, server di elaborazione, server master di destinazione

Risoluzione dei problemi del desktop remoto dopo il failover

Aggiunta di un indirizzo IP pubblico in una macchina virtuale di Resource Manager

Se il pulsante Connetti nel portale è disattivato e non si è connessi ad Azure tramite una connessione Express Route o VPN da sito a sito, per poter usare Desktop remoto o la shell condivisa è necessario creare un indirizzo IP pubblico e assegnarlo alla macchina virtuale. È quindi possibile aggiungere un indirizzo IP pubblico nell'interfaccia di rete della macchina virtuale.

Aggiunta di un indirizzo IP pubblico nell'interfaccia di rete sulla macchina virtuale