Usare i cmdlet di PowerShell e le API REST con SQL Data Warehouse

Molte attività di amministrazione di SQL Data Warehouse possono essere gestite tramite i cmdlet di Azure PowerShell o le API REST. Di seguito sono riportati alcuni esempi su come usare i comandi di PowerShell per automatizzare le attività comuni in SQL Data Warehouse. Per altri esempi di REST, vedere Gestire la scalabilità con REST.

Nota

Per usare Azure PowerShell con SQL Data Warehouse, è necessario installare Azure PowerShell 1.0.3 o versione successiva. È possibile controllare la versione in uso eseguendo Get-Module -ListAvailable -Name Azure. È possibile installare la versione più recente usando Installazione guidata piattaforma Web Microsoft. Per altre informazioni sull'installazione della versione più recente, vedere Come installare e configurare Azure PowerShell.

Introduzione ai cmdlet di Azure PowerShell

  1. Aprire Windows PowerShell.
  2. Al prompt di PowerShell, eseguire questi comandi per accedere ad Azure Resource Manager e selezionare la sottoscrizione.

    Login-AzureRmAccount
    Get-AzureRmSubscription
    Select-AzureRmSubscription -SubscriptionName "MySubscription"
    

Esempio di sospensione di SQL Data Warehouse

Sospende un database denominato "Database02" ospitato su un server denominato "Server01". Il server si trova in un gruppo di risorse di Azure denominato "ResourceGroup1".

Suspend-AzureRmSqlDatabase –ResourceGroupName "ResourceGroup1" –ServerName "Server01" –DatabaseName "Database02"

Come variazione, questo esempio invia tramite pipe l'oggetto recuperato a Suspend-AzureRmSqlDatabase. Il database viene pertanto sospeso. Il comando finale mostra i risultati.

$database = Get-AzureRmSqlDatabase –ResourceGroupName "ResourceGroup1" –ServerName "Server01" –DatabaseName "Database02"
$resultDatabase = $database | Suspend-AzureRmSqlDatabase
$resultDatabase

Esempio di avvio di SQL Data Warehouse

Fa riprendere le operazioni di un database denominato "Database02" ospitato su un server denominato "Server01". Il server è incluso in un gruppo di risorse denominato "ResourceGroup1".

Resume-AzureRmSqlDatabase –ResourceGroupName "ResourceGroup1" –ServerName "Server01" -DatabaseName "Database02"

Come variazione, questo esempio recupera un database denominato "Database02" da un server denominato "Server01" incluso in un gruppo di risorse denominato "ResourceGroup1". Invia tramite pipe l'oggetto recuperato a Resume-AzureRmSqlDatabase.

$database = Get-AzureRmSqlDatabase –ResourceGroupName "ResourceGroup1" –ServerName "Server01" –DatabaseName "Database02"
$resultDatabase = $database | Resume-AzureRmSqlDatabase

Nota

Se il server è foo.database.windows.net, usare "foo" come nome server nei cmdlet di PowerShell.

Altri cmdlet di PowerShell supportati

Questi cmdlet di PowerShell sono supportati con Azure SQL Data Warehouse.

Passaggi successivi

Per altri esempi di PowerShell, vedere:

Per le altre attività che possono essere automatizzate con PowerShell, vedere Cmdlet del database SQL di Azure. Si noti che non tutti i cmdlet del database SQL di Azure sono supportati per Azure SQL Data Warehouse. Per un elenco di attività che possono essere automatizzate con REST, vedere Operazioni per i database SQL di Azure.