Ripristinare un'istanza di Azure SQL Data Warehouse (PowerShell)

Questo articolo illustra come ripristinare un'istanza di Azure SQL Data Warehouse usando PowerShell.

Prima di iniziare

Verificare la capacità in DTU. Ogni SQL Data Warehouse è ospitato in un server SQL (ad esempio mioserver.database.windows.net), che ha una quota DTU predefinita. Per poter ripristinare un SQL Data Warehouse, verificare che la quota DTU rimanente nell'istanza del server SQL sia sufficiente per il database da ripristinare. Per informazioni su come calcolare la DTU necessaria o per richiedere altre DTU, vedere come richiedere una modifica della quota DTU.

Installare PowerShell

Per usare Azure PowerShell con SQL Data Warehouse, è necessario installare Azure PowerShell versione 1.0 o successiva. Per controllare la versione usata, eseguire Get-Module -ListAvailable -Name AzureRM. È possibile installare la versione più recente usando Installazione guidata piattaforma Web Microsoft. Per altre informazioni sull'installazione della versione più recente, vedere Come installare e configurare Azure PowerShell.

Ripristinare un database attivo o sospeso

Per ripristinare un database da uno snapshot, usare il cmdlet di PowerShell Restore-AzureRmSqlDatabase.

  1. Aprire Windows PowerShell.
  2. Connettersi al proprio account Azure ed elencare tutte le sottoscrizioni associate all'account.
  3. Selezionare la sottoscrizione che contiene il database da ripristinare.
  4. Specificare i punti di ripristino per il database.
  5. Selezionare il punto di ripristino desiderato utilizzando RestorePointCreationDate.
  6. Ripristinare il database al punto di ripristino desiderato.
  7. Verificare che il database ripristinato sia online.

$SubscriptionName="<YourSubscriptionName>"
$ResourceGroupName="<YourResourceGroupName>"
$ServerName="<YourServerNameWithoutURLSuffixSeeNote>"  # Without database.windows.net
$DatabaseName="<YourDatabaseName>"
$NewDatabaseName="<YourDatabaseName>"

Login-AzureRmAccount
Get-AzureRmSubscription
Select-AzureRmSubscription -SubscriptionName $SubscriptionName

# List the last 10 database restore points
((Get-AzureRMSqlDatabaseRestorePoints -ResourceGroupName $ResourceGroupName -ServerName $ServerName -DatabaseName ($DatabaseName)).RestorePointCreationDate)[-10 .. -1]

# Or list all restore points
Get-AzureRmSqlDatabaseRestorePoints -ResourceGroupName $ResourceGroupName -ServerName $ServerName -DatabaseName $DatabaseName

# Get the specific database to restore
$Database = Get-AzureRmSqlDatabase -ResourceGroupName $ResourceGroupName -ServerName $ServerName -DatabaseName $DatabaseName

# Pick desired restore point using RestorePointCreationDate
$PointInTime="<RestorePointCreationDate>"  

# Restore database from a restore point
$RestoredDatabase = Restore-AzureRmSqlDatabase –FromPointInTimeBackup –PointInTime $PointInTime -ResourceGroupName $Database.ResourceGroupName -ServerName $Database.$ServerName -TargetDatabaseName $NewDatabaseName –ResourceId $Database.ResourceID

# Verify the status of restored database
$RestoredDatabase.status

Nota

Al termine del ripristino sarà possibile configurare il database ripristinato seguendo le istruzioni disponibili in Configurare il database dopo il ripristino.

Ripristino di un database eliminato

Per ripristinare un database eliminato, usare il cmdlet Restore-AzureRmSqlDatabase.

  1. Aprire Windows PowerShell.
  2. Connettersi al proprio account Azure ed elencare tutte le sottoscrizioni associate all'account.
  3. Selezionare la sottoscrizione che contiene il database eliminato da ripristinare.
  4. Specificare il database eliminato.
  5. Ripristinare il database eliminato.
  6. Verificare che il database ripristinato sia online.
$SubscriptionName="<YourSubscriptionName>"
$ResourceGroupName="<YourResourceGroupName>"
$ServerName="<YourServerNameWithoutURLSuffixSeeNote>"  # Without database.windows.net
$DatabaseName="<YourDatabaseName>"
$NewDatabaseName="<YourDatabaseName>"

Login-AzureRmAccount
Get-AzureRmSubscription
Select-AzureRmSubscription -SubscriptionName $SubscriptionName

# Get the deleted database to restore
$DeletedDatabase = Get-AzureRmSqlDeletedDatabaseBackup -ResourceGroupName $ResourceGroupName -ServerName $ServerName -DatabaseName $DatabaseName

# Restore deleted database
$RestoredDatabase = Restore-AzureRmSqlDatabase –FromDeletedDatabaseBackup –DeletionDate $DeletedDatabase.DeletionDate -ResourceGroupName $DeletedDatabase.ResourceGroupName -ServerName $DeletedDatabase.ServerName -TargetDatabaseName $NewDatabaseName –ResourceId $DeletedDatabase.ResourceID

# Verify the status of restored database
$RestoredDatabase.status

Nota

Al termine del ripristino sarà possibile configurare il database ripristinato seguendo le istruzioni disponibili in Configurare il database dopo il ripristino.

Eseguire il ripristino da un'area geografica di Azure

Per ripristinare un database, usare il cmdlet Restore-AzureRmSqlDatabase.

  1. Aprire Windows PowerShell.
  2. Connettersi al proprio account Azure ed elencare tutte le sottoscrizioni associate all'account.
  3. Selezionare la sottoscrizione che contiene il database da ripristinare.
  4. Selezionare il database che si desidera ripristinare.
  5. Creare la richiesta di ripristino per il database.
  6. Verificare lo stato del database recuperato con il ripristino geografico.
Login-AzureRmAccount
Get-AzureRmSubscription
Select-AzureRmSubscription -SubscriptionName "<Subscription_name>"

# Get the database you want to recover
$GeoBackup = Get-AzureRmSqlDatabaseGeoBackup -ResourceGroupName "<YourResourceGroupName>" -ServerName "<YourServerName>" -DatabaseName "<YourDatabaseName>"

# Recover database
$GeoRestoredDatabase = Restore-AzureRmSqlDatabase –FromGeoBackup -ResourceGroupName "<YourResourceGroupName>" -ServerName "<YourTargetServer>" -TargetDatabaseName "<NewDatabaseName>" –ResourceId $GeoBackup.ResourceID

# Verify that the geo-restored database is online
$GeoRestoredDatabase.status

Nota

Per configurare il database al termine del ripristino, vedere Configurare il database dopo il ripristino.

Il database ripristinato sarà abilitato TDE se il database di origine è abilitato per questa tecnologia.

Passaggi successivi

Per altre informazioni sulle funzionalità di continuità aziendale delle edizioni del database SQL di Azure, vedere Panoramica sulla continuità aziendale del database SQL di Azure.