Creare e gestire server e database del database SQL di Azure

Un database SQL di Azure è un database gestito in Microsoft Azure che viene creato in un gruppo di risorse di Azure con un set definito di risorse di calcolo e archiviazione per carichi di lavoro diversi. Un database SQL di Azure viene associato a un server logico di database SQL di Azure, creato all'interno di un'area specifica di Azure.

Un database SQL di Azure può essere un database singolo, in pool o partizionato

Un database SQL di Azure può essere:

Suggerimento

Per i nomi di database validi, vedere Database Identifiers (Identificatori di database).

  • La regola di confronto del database predefinito usato dal database SQL di Microsoft Azure è SQL_LATIN1_GENERAL_CP1_CI_AS, in cui LATIN1_GENERAL indica la lingua inglese (Stati Uniti), CP1 la pagina del codice 1252, CI l'assenza di distinzione tra maiuscole e minuscole e AS l'assenza di distinzione tra caratteri accentati e non accentati. Per altre informazioni su come impostare le regole di confronto, vedere COLLATE (Transact-SQL).
  • Il database SQL di Microsoft Azure supporta la versione client 7.3 o successiva del protocollo TDS (Tabular Data Stream).
  • Sono consentite solo connessioni TCP/IP.

Che cos'è un server logico SQL di Azure?

Un server logico funge da punto amministrativo centrale per più database, inclusi pool elastici, account di accesso, regole del firewall, regole di controllo, criteri di rilevamento delle minacce e gruppi di failover. Un server logico può trovarsi in un'area diversa rispetto al relativo gruppo di risorse. Il server logico deve esistere prima di poter creare il database SQL di Azure. Tutti i database in un server vengono creati nella stessa area del server logico.

Importante

Nel database SQL un server è un costrutto logico diverso da un'istanza di SQL Server, familiare al mondo locale. In particolare, il servizio del database SQL non fornisce alcuna garanzia sulla posizione dei database in relazione ai server logici collegati e non espone funzionalità o accessi a livello di istanza.

Quando si crea un server logico, è necessario specificare un account di accesso server e relativa password con diritti amministrativi per il database master in tale server e per tutti i database creati in tale server. Questo account iniziale è un account di accesso SQL. Il database SQL di Azure supporta l'autenticazione SQL e l'autenticazione di Azure Active Directory. Per informazioni su account di accesso e autenticazione, vedere Gestione di database e account di accesso nel database SQL di Azure. L'autenticazione Windows non è supportata.

Suggerimento

Per i nomi di gruppi di risorse e server validi, vedere Regole di denominazione e restrizioni.

Un server logico del database di Azure:

  • Viene creato all'interno di una sottoscrizione di Azure, ma può essere spostato con le risorse contenute in un'altra sottoscrizione
  • È la risorsa padre per database, pool elastici e data warehouse
  • Fornisce uno spazio dei nomi per database, pool elastici e data warehouse
  • È un contenitore logico con semantica rigida per la durata: l'eliminazione di un server comporta l'eliminazione di database, pool elastici e data warehouse in esso contenuti
  • Partecipa al controllo degli accessi in base al ruolo (RBAC) di Azure: i database, i pool elastici e i data warehouse all'interno di un server ereditano i diritti di accesso dal server
  • È un elemento di ordine superiore dell'identità di database, pool elastici e data warehouse ai finiti della gestione delle risorse di Azure (vedere lo schema dell'URL per database e pool)
  • Colloca risorse in un'area
  • Fornisce un endpoint di connessione per l'accesso ai database (.database.windows.net)
  • Fornisce accesso ai metadati riguardanti le risorse contenute tramite DMV, connettendosi a un database master
  • Fornisce l'ambito per i criteri di gestione che si applicano ai database: account di accesso, firewall, controllo, rilevamento minacce e così via
  • È limitato da una quota nella sottoscrizione padre: sei server per sottoscrizione per impostazione predefinita - vedere i limiti relativi alle sottoscrizioni qui
  • Fornisce l'ambito per la quota database e la quota DTU per le risorse in esso contenute, ad esempio 45.000 DTU
  • Rappresenta l'ambito di controllo delle versioni per le funzionalità abilitate sulle risorse contenute
  • Gli account di accesso all'entità a livello di server possono gestire tutti i database in un server
  • Può contenere account di accesso simili a quelli delle istanze di SQL Server in locale che dispongono dell'accesso a uno o più database nel server ed è possibile concedere diritti amministrativi limitati. Per altre informazioni, vedere Autenticazione e autorizzazione per database SQL: concessione dell'accesso.

I database SQL di Azure sono protetti dal firewall del database SQL

Per proteggere i dati, un firewall del database SQL impedisce qualsiasi accesso al server di database o ai propri database dall'esterno della connessione al server direttamente tramite la connessione della sottoscrizione di Azure. Per abilitare altre connessioni, è necessario creare una o più regole del firewall. Per creare e gestire i pool elastici, vedere Pool elastici.

Gestire server, database e firewall SQL di Azure con il portale di Azure

È possibile creare il gruppo di risorse del database SQL di Azure in anticipo oppure durante la creazione del server stesso. Esistono diversi metodi per accedere al modulo per la creazione di un nuovo server SQL Server, creando un nuovo server SQL Server o nell'ambito della procedura per creare un nuovo database.

Creare un server SQL Server vuoto (server logico)

Per creare un server di database SQL di Azure (senza un database) tramite il portale di Azure, passare al modulo per un server SQL Server vuoto (server logico).

Creare un database SQL vuoto o di esempio

Per creare un database SQL di Azure tramite il portale di Azure, passare a un modulo per database SQL vuoto e specificare le informazioni richieste. È possibile creare il gruppo di risorse e il server logico del database SQL di Azure anticipatamente o durante la creazione del database stesso. È possibile creare un database vuoto o creare un database di esempio basato su Adventure Works LT.

Creare il database 1

Importante

Per informazioni sulla selezione del piano tariffario per il database, vedere Livelli di servizio.

Gestire un server SQL Server esistente

Per gestire un server esistente, passare al server usando uno dei vari metodi disponibili, ad esempio dalla pagina specifica del database SQL, dalla pagina SQL Server o dalla pagina Tutte le risorse.

Per gestire un database esistente, passare alla pagina Database SQL e fare clic sul database che si desidera gestire. Lo screenshot seguente mostra come iniziare a impostare un firewall di livello server per un database dalla pagina Informazioni generali per un database.

Regola del firewall del server

Importante

Per configurare le proprietà delle prestazioni per un database, vedere Livelli di servizio.

Suggerimento

Per un'esercitazione introduttiva sul portale di Azure, vedere Creare un database SQL di Azure nel portale di Azure.

Gestire server, database e firewall SQL di Azure con PowerShell

Per creare e gestire server, database e firewall SQL di Azure con Azure PowerShell, usare i cmdlet di PowerShell seguenti. Se è necessario installare o aggiornare PowerShell, vedere Installare il modulo Azure PowerShell. Per creare e gestire i pool elastici, vedere Pool elastici.

Cmdlet Descrizione
New-AzureRmSqlDatabase Crea un database
Get-AzureRmSqlDatabase Recupera uno o più database
Set-AzureRmSqlDatabase Imposta le proprietà per un database oppure sposta un database esistente in un pool elastico
Remove-AzureRmSqlDatabase Rimuove un database
New-AzureRmResourceGroup Crea un gruppo di risorse]
New-AzureRmSqlServer Crea un server
Get-AzureRmSqlServer Restituisce informazioni sui server
Set-AzureRmSqlServer Modifica le proprietà di un server
Remove-AzureRmSqlServer Rimuove un server
New-AzureRmSqlServerFirewallRule Crea una regola del firewall a livello di server
Get-AzureRmSqlServerFirewallRule Ottiene le regole del firewall per un server
Set-AzureRmSqlServerFirewallRule Modifica una regola del firewall in un server
Remove-AzureRmSqlServerFirewallRule Elimina una regola del firewall da un server
New-AzureRmSqlServerVirtualNetworkRule Crea una regola della rete virtuale, in base a una subnet che è un endpoint servizio di Rete virtuale.

Gestire server, database e firewall SQL di Azure con l'interfaccia della riga di comando di Azure

Per creare e gestire server, database e firewall SQL di Azure con l'interfaccia della riga di comando di Azure, usare i comandi seguenti dell'interfaccia della riga di comando di Azure per il database SQL. Usare Cloud Shell per eseguire l'interfaccia della riga di comando nel browser o installarla in macOS, Linux o Windows. Per creare e gestire i pool elastici, vedere Pool elastici.

Cmdlet Descrizione
az sql db create Crea un database
az sql db list Elenca tutti i database e i data warehouse in un server o tutti i database in un pool elastico
az sql db list-editions Elenca gli obiettivi di servizio e i limiti di archiviazione disponibili
az sql db list-usages Restituisce gli utilizzi del database
az sql db show Recupera un database o un data warehouse
az sql db update Aggiorna un database
az sql db delete Rimuove un database
az group create Crea un gruppo di risorse
az sql server create Crea un server
az sql server list Elenca i server
az sql server list-usages Restituisce gli utilizzi del server
az sql server show Ottiene un server
az sql server update Aggiorna un server
az sql server delete Consente di eliminare un server
az sql server firewall-rule create Crea una regola del firewall del server
az sql server firewall-rule list Elenca le regole del firewall in un server
az sql server firewall-rule show Mostra i dettagli di una regola del firewall
az sql server firewall-rule update Aggiorna una regola del firewall
az sql server firewall-rule delete Elimina una regola del firewall

Gestire server, database e firewall SQL di Azure con Transact-SQL

Per creare e gestire server, database e firewall SQL di Azure con Transact-SQL, usare i comandi T-SQL seguenti. È possibile eseguire questi comandi usando il portale di Azure, SQL Server Management Studio, Visual Studio Code o qualsiasi altro programma che può connettersi a un server di database SQL di Azure e passare comandi Transact-SQL. Per la gestione dei pool elastici, vedere Pool elastici.

Importante

Non è possibile creare o eliminare un server con Transact-SQL.

Comando Descrizione
CREATE DATABASE (database SQL di Azure) Crea un nuovo database. Per creare un nuovo database è necessario essere connessi al database master.
ALTER DATABASE (database SQL di Azure) Modifica un database SQL di Azure.
ALTER DATABASE (Azure SQL Data Warehouse) Modifica un Azure SQL Data Warehouse.
DROP DATABASE (Transact-SQL) Questo comando elimina un database.
sys.database_service_objectives (database SQL di Azure) Restituisce l'edizione (livello di servizio), l'obiettivo di servizio (piano tariffario) e il nome del pool elastico, se presente, di un database SQL di Azure o un'istanza di Azure SQL Data Warehouse. Se si è connessi al database master in un server di database SQL di Azure, restituisce informazioni su tutti i database. Per Azure SQL Data Warehouse, è necessario essere connessi al database master.
sys.dm_db_resource_stats (database SQL di Azure) Restituisce il consumo di CPU, I/O e memoria per un database SQL di Azure. È presente una riga ogni 15 secondi, anche se non c'è attività di database.
sys.resource_stats (database SQL di Azure) Restituisce i dati di archiviazione e di uso della CPU per un database SQL di Azure. I dati vengono raccolti e aggregati per intervalli di cinque minuti.
sys.database_connection_stats (database SQL di Azure) Contiene le statistiche per gli eventi di connettività di database del database SQL fornendo una panoramica delle connessioni di database riuscite e non riuscite.
sys.event_log (database SQL di Azure) Restituisce le connessioni del database SQL di Azure che hanno esito positivo, quelle che hanno esito negativo e i deadlock. È possibile usare queste informazioni per rilevare o risolvere i problemi dell'attività del database SQL.
sp_set_firewall_rule (database SQL di Azure) Crea o aggiorna le impostazioni del firewall a livello di server per il server di database SQL. Questa stored procedure è disponibile solo nel database master per l'account di accesso dell'entità di livello server. Una regola del firewall a livello di server può essere creata tramite Transact-SQL solo dopo la creazione della prima regola del firewall a livello di server da parte di un utente con autorizzazioni a livello di Azure
sys.firewall_rules (database SQL di Azure) Restituisce informazioni sulle impostazioni del firewall a livello di server associate al database SQL di Microsoft Azure.
sp_delete_firewall_rule (database SQL di Azure) Rimuove le impostazioni del firewall a livello di server dal server di database SQL. Questa stored procedure è disponibile solo nel database master per l'account di accesso dell'entità di livello server.
sp_set_database_firewall_rule (database SQL di Azure) Crea o aggiorna le regole del firewall a livello di database per il database SQL di Azure o per SQL Data Warehouse. Le regole firewall del database possono essere configurate per il database master e per i database utente nel database SQL. Le regole del firewall del database sono utili quando si usano utenti di database indipendenti.
sys.database_firewall_rules (database SQL di Azure) Restituisce informazioni sulle impostazioni del firewall a livello di database associate al database SQL di Microsoft Azure.
sp_delete_database_firewall_rule (database SQL di Azure) Rimuove l'impostazione del firewall a livello di database dal database SQL di Azure o da SQL Data Warehouse.

Suggerimento

Per un'esercitazione introduttiva sull'uso di SQL Server Management Studio in Microsoft Windows, vedere Database SQL di Azure: usare SQL Server Management Studio per connettersi ed eseguire query sui dati. Per un'esercitazione introduttiva sull'uso di Visual Studio Code in macOS, Linux o Windows, vedere Database SQL di Azure: Usare Visual Studio Code per connettersi ai dati ed eseguire query.

Gestire server, database e firewall SQL di Azure con l'API REST

Per creare e gestire server SQL, database e firewall usare queste richieste API REST.

Comando Descrizione
Servers - Create Or Update Crea o aggiorna un nuovo server.
Servers - Delete Elimina un server SQL.
Servers - Get Ottiene un server.
Servers - List Restituisce un elenco di server.
Servers - List By Resource Group Restituisce un elenco di server in un gruppo di risorse.
Servers - Update Aggiorna un server esistente.
Servers - Sql Determina se è possibile creare una risorsa con il nome specificato.
Databases - Create Or Update Crea un nuovo database o ne aggiorna uno esistente.
Databases - Get Ottiene un database.
Database: ottieni da pool elastico Ottiene un database all'interno di un pool elastico.
Database: ottieni da pool elastico consigliato Ottiene un database all'interno di un pool elastico consigliato.
Database: elenca da pool elastico Restituisce un elenco di database in un pool elastico.
Database: elenca da pool elastico consigliato Restituisce un elenco di database in un pool elastico consigliato.
Databases - List By Server Restituisce un elenco di database in un server.
Databases - Update Aggiorna un database esistente.
Firewall Rules - Create Or Update Crea o aggiorna una regola del firewall.
Firewall Rules - Delete Elimina una regola del firewall.
Firewall Rules - Get Ottiene una regola del firewall.
Firewall Rules - List By Server Restituisce un elenco di regole firewall.

Passaggi successivi