Requisiti di sistema StorSimple Virtual Array

Panoramica

Questo articolo descrive i requisiti di sistema importanti per l'array virtuale Microsoft Azure StorSimple e per i client di archiviazione che accedono all'array. Prima di distribuire il sistema StorSimple è consigliabile leggere attentamente queste informazioni e quindi farvi riferimento, se necessario, durante la distribuzione e il successivo funzionamento.

I requisiti di sistema includono:

  • Requisiti software per i client di archiviazione : descrive le piattaforme di virtualizzazione supportate, Web browser, iniziatori iSCSI, client SMB, requisiti minimi del dispositivo virtuale ed eventuali requisiti aggiuntivi per questi sistemi operativi.
  • Requisiti di rete per il dispositivo StorSimple : fornisce informazioni sulle porte che devono essere aperte nel firewall per consentire il traffico iSCSI, cloud o di gestione.

Le informazioni sui requisiti di sistema StorSimple pubblicate in questo articolo si applicano solo a StorSimple Virtual Array.

Requisiti software

I requisiti software includono le informazioni su Web browser supportati, versioni SMB, piattaforme di virtualizzazione e i requisiti minimi del dispositivo virtuale.

Piattaforme di virtualizzazione supportate

Hypervisor Versione
Hyper-V Windows Server 2008 R2 SP1 e versioni successive
VMware ESXi 5.5 e 6.0

Requisiti del dispositivo virtuale

Componente Requisito
Numero minimo di processori virtuali (memorie centrali) 4
Memoria minima (RAM) 8 GB
Per un file server, 8 GB per meno di 2 milioni di file e 16 GB per 2 - 4 milioni di file
Spazio su disco1 Disco sistema operativo: 80 GB
Disco dati: da 500 GB a 8 TB
Numero minimo di interfaccia o interfacce di rete 1
Larghezza di banda Internet minima2 5 Mbps

1 : thin provisioning

2: i requisiti di rete possono variare a seconda della frequenza di modifica dei dati giornaliera. Ad esempio, se un dispositivo deve eseguire il backup di 10 GB o di più modifiche durante la giornata, il backup giornaliero con una connessione da 5 Mbps potrebbe richiedere fino a 4,25 ore (se i dati non possono essere compressi o deduplicati).

Web browser supportati

Componente Versione Requisiti aggiuntivi/note
Microsoft Edge Versione più recente
Internet Explorer Versione più recente Testato con Internet Explorer 11
Google Chrome Versione più recente Testato con Chrome 46

Client di archiviazione supportati

I seguenti requisiti software si riferiscono agli iniziatori iSCSI che accedono all'array virtuale StorSimple (configurato come server iSCSI).

Sistemi operativi supportati Versione richiesta Requisiti aggiuntivi/note
Windows Server 2008 R2 SP1, 2012, 2012 R2 StorSimple consente di creare volumi di thin provisioning o di provisioning completo. Non è possibile creare volumi con provisioning parziale. I volumi iSCSI StorSimple sono supportati solo nei seguenti casi:
  • Volumi semplici su dischi di base Windows.
  • NTFS Windows per la formattazione di un volume.

I seguenti requisiti software si riferiscono ai client SMB che accedono all'array virtuale StorSimple (configurato come file server).

Versione SMB
SMB 2.x
SMB 3.0
SMB 3.02

Importante

Non copiare o archiviare i file protetti da Windows Encrypting File System (EFS) in un file server StorSimple Virtual Array, perché la configurazione non sarà supportata.

Formati di archiviazione supportati

Solo l'archiviazione BLOB in blocchi di Azure è supportata. I BLOB di pagine non sono supportati. Altre informazioni sui BLOB in blocchi e i BLOB di pagine.

Requisiti di rete

La tabella seguente elenca le porte che devono essere aperte nel firewall per consentire il traffico iSCSI, SMB, cloud o di gestione. In questa tabella, in o in ingresso fa riferimento alla direzione da cui le richieste client in ingresso accedono al dispositivo. Fuori o in uscita fa riferimento alla direzione in cui il dispositivo StorSimple invia i dati all'esterno, oltre la distribuzione: ad esempio, in uscita verso Internet.

Numero porta1 In ingresso/In uscita Ambito porta Obbligatorio Note
TCP 80 (HTTP) In uscita WAN No La porta in uscita viene usata per consentire all'accesso Internet di recuperare gli aggiornamenti.
Il proxy Web in uscita è configurabile dall'utente.
TCP 443 (HTTPS) In uscita WAN La porta in uscita viene usata per accedere ai dati nel cloud.
Il proxy Web in uscita è configurabile dall'utente.
UDP 53 (DNS) In uscita WAN In alcuni casi; vedere le note. Questa porta è obbligatoria solo se si usa un server DNS basato su Internet.
Nota: se si distribuisce un file server, si consiglia l'uso del server DNS locale.
UDP 123 (NTP) In uscita WAN In alcuni casi; vedere le note. Questa porta è obbligatoria solo se si usa un server NTP basato su Internet.
Nota: se si distribuisce un file server, si consiglia di sincronizzare l'ora con i controller di dominio di Active Directory.
TCP 80 (HTTP) In ingresso LAN Questa è la porta in ingresso per l'interfaccia utente locale nel dispositivo StorSimple per la gestione locale.
Nota: l'accesso all'interfaccia utente locale tramite HTTP esegue il reindirizzamento automatico a HTTPS.
TCP 443 (HTTPS) In ingresso LAN Questa è la porta in ingresso per l'interfaccia utente locale nel dispositivo StorSimple per la gestione locale.
TCP 3260 (iSCSI) In ingresso LAN No Questa porta viene usata per accedere ai dati tramite iSCSI.

1 Nessuna porta in ingresso deve essere aperta sulla rete Internet pubblica.

Importante

Verificare che il firewall non modifichi o decrittografi il traffico SSL tra il dispositivo StorSimple e Azure.

Modelli URL per le regole del firewall

Gli amministratori di rete possono spesso configurare regole del firewall avanzate in base ai modelli URL in modo da filtrare il traffico in entrata e in uscita. L'array virtuale e il servizio Gestione dispositivi StorSimple dipendono da altre applicazioni Microsoft, ad esempio il bus di servizio di Azure, Controllo di accesso Active Directory di Azure, gli account di archiviazione e i server Microsoft Update. I modelli URL associati a queste applicazioni possono essere usati per configurare le regole del firewall. È importante comprendere che i modelli di URL associati alle suddette applicazioni possono variare. Questo a sua volta richiederà, da parte dell'amministratore di rete, il monitoraggio e l'aggiornamento delle regole del firewall per StorSimple a seconda delle esigenze.

È consigliabile impostare le regole del firewall per il traffico in uscita, liberamente nella maggior parte dei casi, in base agli indirizzi IP StorSimple. Tuttavia, è possibile utilizzare le informazioni seguenti per impostare regole del firewall avanzate indispensabili per creare ambienti protetti.

Nota

  • Gli indirizzi IP di origine del dispositivo devono essere sempre impostati su tutte le interfacce di rete abilitate per il cloud.
  • Gli indirizzi IP di destinazione devono essere impostati sugli intervalli IP dei data center di Azure.
Modello URL Componente/funzionalità
https://*.storsimple.windowsazure.com/*
https://*.accesscontrol.windows.net/*
https://*.servicebus.windows.net/*
Servizio Gestione dispositivi StorSimple
Servizio di controllo di accesso
Bus di servizio di Azure
http://*.backup.windowsazure.com Registrazione del dispositivo
http://crl.microsoft.com/pki/*
http://www.microsoft.com/pki/*
Revoca del certificato
https://*.core.windows.net/*
https://*.data.microsoft.com
http://*.msftncsi.com
Account di archiviazione di Azure e monitoraggio
http://*.windowsupdate.microsoft.com
https://*.windowsupdate.microsoft.com
http://*.update.microsoft.com
https://*.update.microsoft.com
http://*.windowsupdate.com
http://download.microsoft.com
http://wustat.windows.com
http://ntservicepack.microsoft.com
Server di Microsoft Update
http://*.deploy.akamaitechnologies.com Rete CDN di Akamai
https://*.partners.extranet.microsoft.com/* Pacchetto di supporto
http://*.data.microsoft.com Servizio Telemetria in Windows; vedere Aggiornamento per la soddisfazione dei clienti e di telemetria diagnostica

Passaggio successivo