Usare Log Analytics per la funzionalità di diagnostica

Importante

Questo contenuto si applica a Desktop virtuale Azure con Azure Resource Manager oggetti Desktop virtuale Azure. Se si usa Desktop virtuale Azure (versione classica) senza oggetti azure Resource Manager, vedere questo articolo.

Desktop virtuale Azure usa Monitoraggio di Azure per il monitoraggio e gli avvisi come molti altri servizi di Azure. Questo permette agli amministratori di identificare i problemi tramite un'unica interfaccia. Il servizio crea i log attività sia per le azioni utente che amministrative. Ogni log attività rientra nelle categorie seguenti:

  • Attività di gestione:
    • Verificare se i tentativi di modificare gli oggetti di Desktop virtuale Azure usando le API o PowerShell hanno esito positivo. Ad esempio, un utente può creare correttamente un pool di host usando PowerShell?
  • Nutrire:
    • Gli utenti possono sottoscrivere correttamente le aree di lavoro?
    • Gli utenti visualizzano tutte le risorse pubblicate nel client Desktop remoto?
  • Connessioni:
    • Quando gli utenti avviano e completano le connessioni al servizio.
  • Registrazione host:
    • L'host di sessione è stato registrato correttamente con il servizio al momento della connessione?
  • Errors:
    • Gli utenti riscontrano problemi con attività specifiche? Questa funzionalità può generare una tabella che tiene traccia dei dati delle attività finché le informazioni vengono unite alle attività.
  • Checkpoint:
    • Passaggi specifici della durata di un'attività raggiunta. Ad esempio, durante una sessione, un utente è stato con bilanciamento del carico in un determinato host, quindi l'utente è stato connesso durante una connessione e così via.

Le connessioni che non raggiungono Desktop virtuale Azure non verranno visualizzate nei risultati della diagnostica perché il servizio ruolo di diagnostica stesso fa parte di Desktop virtuale Azure. I problemi di connessione di Desktop virtuale Azure possono verificarsi quando l'utente riscontra problemi di connettività di rete.

Monitoraggio di Azure consente di analizzare i dati di Desktop virtuale Azure ed esaminare i contatori delle prestazioni delle macchine virtuali (VM), tutti all'interno dello stesso strumento. Questo articolo illustra come abilitare la diagnostica per l'ambiente Desktop virtuale Azure.

Nota

Per informazioni su come monitorare le macchine virtuali in Azure, vedere Monitoraggio delle macchine virtuali di Azure con Monitoraggio di Azure. Assicurarsi anche di esaminare le soglie del contatore delle prestazioni per una migliore comprensione dell'esperienza utente nell'host della sessione.

Prima di iniziare

Prima di poter usare Log Analytics, è necessario creare un'area di lavoro. A tale scopo, seguire le istruzioni riportate in uno dei due articoli seguenti:

Dopo aver creato l'area di lavoro, seguire le istruzioni riportate in Connessione Windows computer in Monitoraggio di Azure per ottenere le informazioni seguenti:

  • ID area di lavoro
  • Chiave primaria dell'area di lavoro

Queste informazioni saranno necessarie più avanti nel processo di configurazione.

Assicurarsi di esaminare la gestione delle autorizzazioni per Monitoraggio di Azure per abilitare l'accesso ai dati per gli utenti che monitorano e gestiscono l'ambiente Desktop virtuale Azure. Per altre informazioni, vedere Attività iniziali con ruoli, autorizzazioni e sicurezza con Monitoraggio di Azure.

Eseguire il push dei dati di diagnostica nell'area di lavoro

È possibile eseguire il push dei dati di diagnostica dagli oggetti di Desktop virtuale Azure in Log Analytics per l'area di lavoro. È possibile configurare subito questa funzionalità quando si creano gli oggetti.

Per configurare Log Analytics per un nuovo oggetto:

  1. Accedere al portale di Azure e passare a Desktop virtuale Azure.

  2. Passare all'oggetto (ad esempio un pool di host, un gruppo di app o un'area di lavoro) per cui si vogliono acquisire log ed eventi.

  3. Selezionare Impostazioni di diagnostica nel menu a sinistra della schermata.

  4. Selezionare Aggiungi impostazione di diagnostica nel menu visualizzato sul lato destro della schermata.

    Le opzioni visualizzate nella pagina Diagnostica Impostazioni variano a seconda del tipo di oggetto che si sta modificando.

    Ad esempio, quando si abilita la diagnostica per un gruppo di app, verranno visualizzate le opzioni per configurare checkpoint, errori e gestione. Per le aree di lavoro, queste categorie configurano un feed per tenere traccia quando gli utenti sottoscrivono l'elenco di app. Per altre informazioni sulle impostazioni di diagnostica, vedere Creare un'impostazione di diagnostica per raccogliere i log delle risorse e le metriche in Azure.

    Importante

    Ricordarsi di abilitare la diagnostica per ogni oggetto Resource Manager di Azure che si vuole monitorare. I dati saranno disponibili per le attività dopo l'abilitazione della diagnostica. Potrebbero essere necessarie alcune ore dopo la prima configurazione.

  5. Immettere un nome per la configurazione delle impostazioni e quindi selezionare Invia a Log Analytics. Il nome usato non deve avere spazi e deve essere conforme alle convenzioni di denominazione di Azure. Come parte dei log, è possibile selezionare tutte le opzioni che si desidera aggiungere a Log Analytics, ad esempio Checkpoint, Error, Management e così via.

  6. Selezionare Salva.

Nota

Log Analytics offre la possibilità di trasmettere i dati a Hub eventi o di archiviarli in un account di archiviazione. Per altre informazioni su questa funzionalità, vedere Trasmettere i dati di monitoraggio di Azure a un hub eventi e archiviare i log delle risorse di Azure nell'account di archiviazione.

Come accedere a Log Analytics

È possibile accedere alle aree di lavoro Log Analytics nel portale di Azure o in Monitoraggio di Azure.

Accedere a Log Analytics in un'area di lavoro Log Analytics

  1. Accedere al portale di Azure.

  2. Cercare l'area di lavoro Log Analytics.

  3. In Servizi selezionare Aree di lavoro Log Analytics.

  4. Nell'elenco selezionare l'area di lavoro configurata per l'oggetto Desktop virtuale Azure.

  5. Una volta nell'area di lavoro, selezionare Log. È possibile filtrare l'elenco di menu con la funzione Search .

Accedere a Log Analytics in Monitoraggio di Azure

  1. Accedere al portale di Azure

  2. Cercare e selezionare Monitoraggio.

  3. Selezionare Log.

  4. Seguire le istruzioni nella pagina di registrazione per impostare l'ambito della query.

  5. È possibile eseguire query di diagnostica. Tutte le tabelle di diagnostica hanno un prefisso "WVD".

Nota

Per informazioni più dettagliate sulle tabelle archiviate nei log di Monitoraggio di Azure, vedere riferimento ai dati di Monitoraggio di Azure. Tutte le tabelle correlate a Desktop virtuale Azure sono etichettate come "WVD".

Frequenza per l'invio di eventi di diagnostica

Gli eventi di diagnostica vengono inviati a Log Analytics al termine.

Log Analytics segnala solo in questi stati intermedi per le attività di connessione:

  • Avviato: quando un utente seleziona e si connette a un'app o a un desktop nel client Desktop remoto.
  • Connesso: quando l'utente si connette correttamente alla macchina virtuale in cui è ospitata l'app o il desktop.
  • Completato: quando l'utente o il server disconnette la sessione in cui è stata eseguita l'attività.

Query di esempio

Accedere alle query di esempio tramite l'interfaccia utente di Log Analytics di Monitoraggio di Azure:

  1. Passare all'area di lavoro Log Analytics e quindi selezionare Log. L'interfaccia utente della query di esempio viene visualizzata automaticamente.
  2. Modificare il filtro in Categoria.
  3. Selezionare Desktop virtuale Azure per esaminare le query disponibili.
  4. Selezionare Esegui per eseguire la query selezionata.

Altre informazioni sull'interfaccia di query di esempio in Query salvate in Log Analytics di Monitoraggio di Azure.

L'elenco di query seguente consente di esaminare le informazioni di connessione o i problemi per un singolo utente. È possibile eseguire queste query nell'editor di query di Log Analytics. Per ogni query, sostituire userupn con l'UPN dell'utente da cercare.

Per trovare tutte le connessioni per un singolo utente:

WVDConnections
|where UserName == "userupn"
|take 100
|sort by TimeGenerated asc, CorrelationId

Per trovare il numero di volte in cui un utente è connesso al giorno:

WVDConnections
|where UserName == "userupn"
|take 100
|sort by TimeGenerated asc, CorrelationId
|summarize dcount(CorrelationId) by bin(TimeGenerated, 1d)

Per trovare la durata della sessione in base all'utente:

let Events = WVDConnections | where UserName == "userupn" ;
Events
| where State == "Connected"
| project CorrelationId , UserName, ResourceAlias , StartTime=TimeGenerated
| join (Events
| where State == "Completed"
| project EndTime=TimeGenerated, CorrelationId)
on CorrelationId
| project Duration = EndTime - StartTime, ResourceAlias
| sort by Duration asc

Per trovare errori per un utente specifico:

WVDErrors
| where UserName == "userupn"
|take 100

Per verificare se si è verificato un errore specifico per altri utenti:

WVDErrors
| where CodeSymbolic =="ErrorSymbolicCode"
| summarize count(UserName) by CodeSymbolic

Nota

  • Quando un utente avvia una sessione desktop completa, l'utilizzo dell'app nella sessione non viene rilevato come checkpoint nella WVDCheckpoints tabella.
  • La ResourcesAlias colonna nella WVDConnections tabella indica se un utente è connesso a un desktop completo o a un'app pubblicata. La colonna mostra solo la prima app aperta durante la connessione. Le app pubblicate che l'utente apre vengono rilevate in WVDCheckpoints.
  • La WVDErrors tabella mostra gli errori di gestione, i problemi di registrazione host e altri problemi che si verificano mentre l'utente sottoscrive un elenco di app o desktop.
  • La WVDErrors tabella consente anche di identificare i problemi che possono essere risolti dalle attività di amministrazione. Il valore su ServiceError deve essere sempre uguale false a per questi tipi di problemi. Se ServiceError è uguale truea , sarà necessario inoltrare il problema a Microsoft. Assicurarsi di specificare CorrelationID per gli errori di escalation.
  • Durante il debug dei problemi di connettività, in alcuni casi le informazioni client potrebbero risultare mancanti anche se gli eventi di connessione vengono completati. Questo vale per le WVDConnections tabelle e WVDCheckpoints .

Passaggi successivi

Per esaminare gli scenari di errore comuni che la funzionalità di diagnostica può identificare automaticamente, vedere Identificare e diagnosticare i problemi.