Creazione di una macchina virtuale per un’applicazione web con Visual Studio

Importante

Azure offre due diversi modelli di distribuzione per creare e usare le risorse: Gestione risorse e la distribuzione classica. Questo articolo illustra l'uso del modello di distribuzione classica. Microsoft consiglia di usare il modello di Gestione risorse per le distribuzioni più recenti.

Quando si crea un progetto di applicazione web per Azure, è possibile eseguire il provisioning di una macchina virtuale in Azure. È quindi possibile configurare la macchina virtuale con software aggiuntivo oppure usarla a scopo di diagnostica o debug.

Per creare una macchina virtuale quando si crea un’applicazione web, eseguire la procedura seguente:

  1. In Visual Studio fare clic su File > Nuovo > Progetto > Web e quindi scegliere Applicazione Web ASP.NET (nei nodi Visual C# o Visual Basic).
  2. Nella finestra di dialogo Nuovo progetto ASP.NET selezionare il tipo di applicazione Web e nella sezione Azure nell'angolo inferiore destro della finestra di dialogo verificare quindi che sia selezionata la casella di controllo Host nel cloud. In alcune installazioni questa casella di controllo è denominata Crea risorse remote.

  3. Per questo esempio, nell'elenco a discesa sotto Microsoft Azure scegliere Macchina virtuale (v1) e fare clic sul pulsante OK.
  4. Accedere a Azure se richiesto. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea macchina virtuale .

  5. Nella casella Nome DNS immettere un nome per la macchina virtuale. Il nome DNS deve essere univoco in Azure. Se il nome immesso non è disponibile, compare un punto esclamativo rosso.
  6. Nell'elenco Immagine scegliere l'immagine su cui basare la macchina virtuale. È possibile scegliere una qualsiasi delle immagini delle macchine virtuali standard oppure un'immagine personalizzata caricata in Azure.
  7. Lasciare selezionata la casella di controllo Abilita IIS e Distribuzione Web a meno che non si preveda di installare un server Web diverso. Se non si abilita Distribuzione Web, non sarà possibile eseguire la pubblicazione da Visual Studio. È possibile aggiungere IIS e Distribuzione Web a qualsiasi immagine di Windows Server inclusa nel pacchetto, comprese le immagini personalizzate.
  8. Nell'elenco Dimensioni selezionare le dimensioni della macchina virtuale.
  9. Specificare le credenziali di accesso per la macchina virtuale. Prendere nota di tali credenziali perché saranno necessarie per accedere al computer tramite Desktop remoto.
  10. Nell'elenco Località scegliere l'area che ospiterà la macchina virtuale.
  11. Fare clic sul pulsante OK per avviare la creazione della macchina virtuale. È possibile seguire l'avanzamento dell'operazione nella finestra Output .

  12. Dopo il provisioning della macchina virtuale, gli script di pubblicazione vengono creati in un nodo PublishScripts nella soluzione. Lo script pubblicato viene eseguito ed esegue il provisioning di una macchina virtuale in Azure. Nella finestra Output viene visualizzato lo stato. Lo script esegue le azioni seguenti per configurare la macchina virtuale:

    • Crea la macchina virtuale se non esiste già.
    • Crea un account di archiviazione con un nome che inizia con devtest, ma solo se nell'area specificata non esiste già un account di archiviazione di questo tipo.
    • Crea un servizio cloud come contenitore per la macchina virtuale e crea un ruolo Web per l’applicazione web.
    • Configura Distribuzione Web nella macchina virtuale.
    • Configura IIS e ASP.NET nella macchina virtuale.

  13. (Facoltativo) È possibile connettersi alla nuova macchina virtuale. In Esplora server espandere il nodo Macchine virtuali, scegliere il nodo per la macchina virtuale creata e, nel relativo menu di scelta rapida, scegliere Connessione tramite desktop remoto. In alternativa, in Cloud Explorer è possibile scegliere Apri nel portale nel menu di scelta rapida e connettersi da lì alla macchina virtuale.

Passaggi successivi

Se si vogliono personalizzare gli script pubblicati creati, leggere informazioni più dettagliate in Uso degli script di Windows PowerShell per la pubblicazione in ambienti di sviluppo e test.