Creare un nome di dominio completo nel portale di Azure per una macchina virtuale Linux

Quando si crea una macchina virtuale nel portale di Azure, il portale crea automaticamente una risorsa IP pubblica per la macchina virtuale. Usare questo indirizzo IP per accedere in remoto alla VM. Anche se il portale non crea un nome di dominio completo, o FQDN (Fully Qualified Domain Name), è possibile aggiungerne uno dopo aver creato la VM. Questo articolo illustra i passaggi per creare un nome DNS o un FQDN.

Creare un nome di dominio completo

In questo articolo si presuppone che sia già stata creata una VM. Se necessario, è possibile creare una macchina virtuale nel portale o con l'interfaccia della riga di comando di Azure. Dopo che la macchina virtuale è operativa, seguire questi passaggi:

  1. Selezionare la macchina virtuale nel portale. Nome DNS è attualmente vuoto. Selezionare Indirizzo IP pubblico:

    Fare clic sulla risorsa IP pubblico nel portale

  2. Immettere il nome DNS e fare clic su Salva.

    Immettere l'etichetta del nome DNS per la risorsa IP pubblica

  3. Per tornare al pannello di panoramica della VM, chiudere il pannello Indirizzo IP pubblico. Verificare che il nome DNS ora sia visualizzato.

    Verificare che sia impostata la nuova etichetta DNS

È ora possibile connettersi in modalità remota alla macchina virtuale usando questo nome DNS, ad esempio ssh azureuser@mydns.westus.cloudapp.azure.com.

Passaggi successivi

Quando la macchina virtuale ha un indirizzo IP pubblico e un nome DNS, è possibile distribuire framework applicazioni o servizi comuni, ad esempio nginx, MongoDB, Docker e così via.

Per suggerimenti sulla creazione di distribuzioni di Azure, vedere la pagina relativa all'uso di Azure Resource Manager.