Spostare una VM Windows da Amazon Web Services (AWS) ad Azure usando PowerShell

Se si stanno valutando le macchine virtuali di Azure per l'hosting dei carichi di lavoro, è possibile esportare un'istanza di VM Windows di Amazon Web Services (AWS) EC2 esistente e quindi caricare il disco rigido virtuale in Azure. Dopo il caricamento del disco rigido virtuale è possibile creare una nuova VM in Azure dal disco rigido virtuale.

Questo argomento illustra lo spostamento di una singola VM da AWS ad Azure. Per spostare VM da AWS ad Azure su larga scala, vedere Eseguire la migrazione delle macchine virtuali in Amazon Web Services (AWS) ad Azure con Azure Site Recovery.

Preparare la macchina virtuale

È possibile caricare dischi rigidi virtuali generalizzati e specializzati in Azure. Entrambi i tipi richiedono prima di tutto la preparazione della macchina virtuale prima dell'esportazione da AWS.

  • Disco rigido virtuale generalizzato: tutte le informazioni sull'account personale sono state rimosse dal disco rigido virtuale generalizzato usando Sysprep. Se si vuole usare il disco rigido virtuale come immagine dalla quale creare nuove macchine virtuali, è necessario:

  • Disco rigido virtuale specializzato: un disco rigido virtuale specializzato gestisce gli account utente, le applicazioni e altri dati di stato dalla macchina virtuale originale. Se si intende usare il disco rigido virtuale così come è per creare una nuova macchina virtuale, assicurare il completamento delle operazioni seguenti.

    • Preparare un disco rigido virtuale (VHD) di Windows per il caricamento in Azure. Non generalizzare la macchina Virtuale con Sysprep.
    • Rimuovere tutti gli strumenti di virtualizzazione guest e gli agenti installati nella macchina virtuale, ad esempio gli strumenti VMware.
    • Assicurarsi che la macchina virtuale sia configurata per eseguire il pull dell'indirizzo IP e delle impostazioni DNS tramite DHCP. In questo modo il server ottiene un indirizzo IP all'interno della rete virtuale all'avvio.

Esportare e scaricare il disco rigido virtuale

Esportare l'istanza EC2 in un disco rigido virtuale in un bucket Amazon S3. Seguire la procedura illustrata nell'argomento Exporting an Instance as a VM Using VM Import/Export (Esportazione di un'istanza come VM tramite l'importazione/esportazione della VM) della documentazione di Amazon ed eseguire il comando create-instance-export-task per esportare l'istanza EC2 in un file di disco rigido virtuale.

Il file di disco rigido virtuale esportato viene salvato nel bucket Amazon S3 indicato. La sintassi di base per l'esportazione del disco rigido virtuale viene riportata di seguito. È sufficiente sostituire il testo segnaposto in con le informazioni specifiche.

aws ec2 create-instance-export-task --instance-id <instanceID> --target-environment Microsoft \
  --export-to-s3-task DiskImageFormat=VHD,ContainerFormat=ova,S3Bucket=<bucket>,S3Prefix=<prefix>

Dopo l'esportazione del disco rigido virtuale, seguire le istruzioni disponibili in How Do I Download an Object from an S3 Bucket? (Come scaricare un oggetto da un bucket S3) per scaricare il file disco rigido virtuale dal bucket S3.

Importante

AWS applica addebiti per il trasferimento di dati per il download del disco rigido virtuale. Per altre informazioni, vedere Amazon S3 Pricing (Prezzi di Amazon S3).

Passaggi successivi

È ora possibile caricare il disco rigido virtuale in Azure e creare una nuova VM.