Informazioni sulle immagini per le macchine virtuali Windows

Importante

Azure offre due diversi modelli di distribuzione per creare e usare le risorse: Gestione risorse e la distribuzione classica. Questo articolo illustra l'uso del modello di distribuzione classica. Microsoft consiglia di usare il modello di Gestione risorse per le distribuzioni più recenti. Per informazioni sulla ricerca e l'uso delle immagini con il modello di Resource Manager, vedere qui.

Le immagini vengono utilizzate in Azure per fornire una nuova macchina virtuale con un sistema operativo. Un'immagine potrebbe inoltre essere uno o più dischi dati. Sono disponibili immagini da diverse origini:

  • Azure offre immagini di Marketplace. Sono disponibili versioni recenti di Windows Server e distribuzioni del sistema operativo Linux. Alcune immagini contengono anche le applicazioni, ad esempio SQL Server. Gli abbonati MSDN vantaggio e uso prepagato MSDN hanno accesso a immagini aggiuntive.
  • Community open source offre immagini tramite VM Depot.
  • È inoltre possibile archiviare e utilizzare le proprie immagini in Azure, dal caricamento di un'immagine o una macchina virtuale di Azure esistente da utilizzare come immagine di acquisizione.

Sulle immagini di macchina virtuale e immagini del sistema operativo

È possibile usare due tipi di immagini in Azure: immagine di macchina virtuale e immagine del sistema operativo. Immagine di macchina virtuale include un sistema operativo e tutti i dischi collegati a una macchina virtuale quando viene creata l'immagine. L'immagine VM è l'ultimo tipo di immagine. Prima dell'introduzione immagini di macchina virtuale, un'immagine in Azure potrebbe contenere solo un sistema operativo generalizzato e non altri dischi. Immagine di macchina virtuale che contiene solo un sistema operativo generalizzato è sostanzialmente identico al tipo originale dell'immagine, l'immagine del sistema operativo.

È possibile creare immagini personalizzate, in base a una macchina virtuale in Azure o una macchina virtuale in esecuzione in un' posizione che copiata e caricata. Se si desidera utilizzare un'immagine per creare più di una macchina virtuale, è necessario prepararla per l'utilizzo come immagine generalizzandola. Per creare un'immagine di Windows Server, eseguire il comando Sysprep nel server per generalizzarla prima di caricare il file con estensione vhd. Per altre informazioni su Sysprep, vedere How to Use Sysprep: An Introduction (Come usare Sysprep: introduzione) e Supporto Sysprep per i ruoli del server. Eseguire il backup della VM prima di eseguire Sysprep. La creazione di un'immagine Linux cambia a seconda della distribuzione. In genere, è necessario eseguire un set di comandi specifici della distribuzione, oltre all'agente Linux di Microsoft Azure.

Utilizzo di immagini

È possibile usare il modulo Azure PowerShell e il portale di Azure per gestire le immagini disponibili per la sottoscrizione di Azure. Nel modulo Azure PowerShell sono disponibili più opzioni di comando, pertanto è possibile individuare esattamente gli elementi da visualizzare o le operazioni da eseguire. Il portale di Azure offre un'interfaccia utente grafica per molte attività di amministrazione quotidiana.

Di seguito sono riportati alcuni esempi che usano il modulo Azure PowerShell.

  • Ottenere tutte le immagini: Get-AzureVMImage restituisce un elenco di tutte le immagini disponibili nella sottoscrizione corrente, ovvero le immagini dell'utente e quelle fornite da Azure o dai partner. L'elenco risultante potrebbe essere di dimensioni elevate. Negli esempi successivi viene illustrato come ottenere un elenco più breve.
  • Ottenere famiglie di immagini: Get-AzureVMImage | select ImageFamily restituisce un elenco delle famiglie di immagini visualizzando la proprietà ImageFamily delle stringhe.
  • Ottenere tutte le immagini in una famiglia specifica: Get-AzureVMImage | Where-Object {$_.ImageFamily -eq $family}
  • Trovare immagini VM: Get-AzureVMImage | where {(gm –InputObject $_ -Name DataDiskConfigurations) -ne $null} | Select -Property Label, ImageName funziona filtrando la proprietà DataDiskConfiguration, che si applica solo alle immagini di macchina virtuale. In questo esempio viene inoltre Filtra l'output solo il nome di etichetta e l'immagine.
  • Salvare un'immagine generalizzata: Save-AzureVMImage –ServiceName "myServiceName" –Name "MyVMtoCapture" –OSState "Generalized" –ImageName "MyVmImage" –ImageLabel "This is my generalized image"
  • Salvare un'immagine specializzata: Save-AzureVMImage –ServiceName "mySvc2" –Name "MyVMToCapture2" –ImageName "myFirstVMImageSP" –OSState "Specialized" -Verbose

    Suggerimento

    Il parametro OSState è necessario per creare un'immagine di macchina virtuale, che include il disco del sistema operativo e i dischi dati collegati. Se non si utilizza il parametro, il cmdlet crea un'immagine del sistema operativo. Il valore del parametro indica se l'immagine è generalizzata o specializzata, basati su se il disco del sistema operativo è stato preparato per il riutilizzo.

  • Eliminare un'immagine: Remove-AzureVMImage –ImageName "MyOldVmImage"

Passaggi successivi

È anche possibile creare una macchina Windows nel portale di Azure.