Gestire le macchine virtuali con Azure PowerShell

Importante

Azure offre due diversi modelli di distribuzione per creare e usare le risorse: Gestione risorse e la distribuzione classica. Questo articolo illustra l'uso del modello di distribuzione classica. Microsoft consiglia di usare il modello di Gestione risorse per le distribuzioni più recenti. Per i comandi comuni di PowerShell con il modello di Resource Manager, vedere qui.

Molte attività che è possibile eseguire ogni giorno per gestire le macchine virtuali possono essere automatizzate utilizzando i cmdlet di Azure PowerShell. In questo articolo offre esempi di comandi per le attività più semplici e collegamenti ad articoli in cui visualizzare i comandi per attività più complesse.

Nota

Se non è ancora stato installato e configurato Azure PowerShell, è possibile ottenere le istruzioni nell'articolo Come installare e configurare Azure PowerShell.

Come utilizzare i comandi di esempio

È necessario sostituire una parte del testo nei comandi con il testo appropriato per l'ambiente. I simboli < e > indicano il testo da sostituire. Quando si sostituisce il testo, rimuovere i simboli ma mantenere le virgolette.

Ottenere una macchina virtuale

Si tratta di un'attività di base che si utilizzerà spesso. È possibile utilizzarla per ottenere informazioni su una macchina virtuale, eseguire le attività in una macchina virtuale o recuperare l'output da archiviare in una variabile.

Per ottenere informazioni sulla macchina virtuale, eseguire questo comando sostituendo tutto ciò che è racchiuso tra virgolette, inclusi i caratteri < e >:

 Get-AzureVM -ServiceName "<cloud service name>" -Name "<virtual machine name>"

Per archiviare l'output in una variabile $vm, eseguire:

$vm = Get-AzureVM -ServiceName "<cloud service name>" -Name "<virtual machine name>"

Accedere a una macchina virtuale basata su Windows

Eseguire i comandi seguenti.

Nota

È possibile ottenere il nome del servizio delle macchine virtuali e cloud dalla visualizzazione della Get-AzureVM comando.

$svcName = "" $vmName = "" $localPath = "<posizione dell'unità e della cartella in cui archiviare il file con estensione RDP scaricato, ad esempio: c:\temp >" $localFile = $localPath + "\" + $vmname + ".rdp" Get-AzureRemoteDesktopFile -ServiceName $svcName -Name $vmName -LocalPath $localFile -Launch

Arrestare una macchina virtuale

Eseguire questo comando:

Stop-AzureVM -ServiceName "<cloud service name>" -Name "<virtual machine name>"

Importante

Utilizzare questo parametro per mantenere l'IP virtuale (VIP) del servizio cloud, qualora fosse l'ultima macchina virtuale inclusa nel servizio cloud specifico.

Se si utilizza il parametro StayProvisioned, sarà ancora configurato per la macchina virtuale.

Avviare una macchina virtuale

Eseguire questo comando:

Start-AzureVM -ServiceName "<cloud service name>" -Name "<virtual machine name>"

Collegamento di un disco dati

Questa operazione richiede alcuni passaggi. Utilizzare innanzitutto la cmdlet*Aggiungi-DiscoDatiAzure* per aggiungere il disco per l'oggetto $vm. Quindi è possibile utilizzare il cmdlet Aggiorna-MacchinaVirtualeAzure per aggiornare la configurazione della macchina virtuale.

È inoltre necessario decidere se collegare un nuovo disco o uno che contiene già dati. Per un nuovo disco, il comando permette di creare il file con estensione VHD e contemporaneamente di collegarlo.

Per collegare un nuovo disco, eseguire questo comando:

Add-AzureDataDisk -CreateNew -DiskSizeInGB 128 -DiskLabel "<main>" -LUN <0> -VM $vm | Update-AzureVM

Per collegare un disco dati esistente, eseguire questo comando:

Add-AzureDataDisk -Import -DiskName "<MyExistingDisk>" -LUN <0> | Update-AzureVM

Per collegare dischi dati da un file con estensione vhd esistente nell'archiviazione blob, è necessario eseguire questo comando:

Add-AzureDataDisk -ImportFrom -MediaLocation `
          "<https://mystorage.blob.core.windows.net/mycontainer/MyExistingDisk.vhd>" `
          -DiskLabel "<main>" -LUN <0> |
          Update-AzureVM

Creare una macchina virtuale basata su Windows

Per creare una nuova macchina virtuale basata su Windows in Azure, usare le istruzioni nell'argomento relativo all'uso di Azure PowerShell per creare e preconfigurare le macchine virtuali basate su Windows. Questo argomento illustra la creazione di un set di comandi di PowerShell che consente di creare una macchina virtuale di Windows che può essere preconfigurata con:

  • Con l’appartenenza al dominio di Active Directory
  • Con Dischi aggiuntivi
  • Come membro di un set esistente con carico bilanciato
  • Con un indirizzo IP statico