Azure Hybrid Use Benefit per Windows Server e Client Windows

Per i clienti con Software Assurance, Azure Hybrid Use Benefit consente di usare le licenze di Windows Server e Client di Windows locali e di eseguire le macchine virtuali di Windows in Azure a costi ridotti. Azure Hybrid Use Benefit per Windows Server include Windows Server 2008R2, Windows Server 2012, Windows Server 2012R2 e Windows Server 2016. Azure Hybrid Use Benefit per Client Windows include Windows 10. Per altre informazioni, vedere la pagina del vantaggio Azure Hybrid Use per la licenza.

Importante

Azure Hybrid Use Benefits per Client Windows è attualmente in anteprima con l'immagine di Windows 10 in Azure Marketplace. Solo i clienti Enterprise con Windows 10 Enterprise E3/E5 per utente o Windows VDA per utente (licenze di sottoscrizione utente o le licenze di sottoscrizione utente per i componenti aggiuntivi) idonei ("Licenze di qualificazione") sono idonei.

Modalità di utilizzo del vantaggio Azure Hybrid Use

Esistono due modi per distribuire le macchine virtuali Windows con il vantaggio Azure Hybrid Use:

  1. È possibile distribuire le macchine virtuali da immagini specifiche del Marketplace preconfigurate con Azure Hybrid Use Benefit: Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012 e Windows Server 2008SP1.
  2. È possibile caricare una macchina virtuale personalizzata e distribuirla usando un modello di Resource Manager o Azure PowerShell.

Distribuire una VM usando Azure Marketplace

Le immagini seguenti sono disponibili nel Marketplace preconfigurate con Azure Hybrid Use Benefit: Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012 e Windows Server 2008SP1. Queste immagini possono essere distribuite direttamente dal portale di Azure, da modelli di Resource Manager o da Azure PowerShell.

È possibile distribuire queste immagini direttamente dal portale di Azure. Per l'utilizzo in modelli di Resource Manager e con Azure PowerShell, visualizzare l'elenco delle immagini come segue:

Per Windows Server:

Get-AzureRmVMImagesku -Location westus -PublisherName MicrosoftWindowsServer -Offer WindowsServer
  • 2016-Datacenter versione 2016.127.20170406 o versione successiva

  • 2012-R2-Datacenter versione 4.127.20170406 o versione successiva

  • 2012-Datacenter versione 3.127.20170406 o versione successiva

  • 2008 R2-SP1 versione 2.127.20170406 o versione successiva

Per Client Windows:

Get-AzureRMVMImageSku -Location "West US" -Publisher "MicrosoftWindowsServer" `
    -Offer "Windows-HUB"

Caricare un disco rigido virtuale di Windows Server

Per distribuire una macchina virtuale di Windows Server in Azure è prima necessario creare un disco rigido virtuale contenente la build di base di Windows. Questo disco rigido virtuale deve essere correttamente preparato con Sysprep prima di caricarlo in Azure. Sono disponibili altre informazioni sui requisiti dei dischi rigidi virtuali e sul processo Sysprep e Supporto Sysprep per i ruoli server. Eseguire il backup della VM prima di eseguire Sysprep.

Verificare di aver prima installato e configurato l'ultima versione di Azure PowerShell. Dopo aver preparato il disco rigido virtuale, caricarlo nell'account di archiviazione di Azure usando il cmdlet Add-AzureRmVhd come segue:

Add-AzureRmVhd -ResourceGroupName "myResourceGroup" -LocalFilePath "C:\Path\To\myvhd.vhd" `
    -Destination "https://mystorageaccount.blob.core.windows.net/vhds/myvhd.vhd"
Nota

Microsoft SQL Server, SharePoint Server e Dynamics possono usare anche le licenza di Software Assurance. È comunque necessario preparare l'immagine di Windows Server installando i componenti dell'applicazione e specificando i codici di licenza corrispondenti, quindi caricando l'immagine del disco in Azure. Esaminare la documentazione appropriata per l'esecuzione di SysPrep con l'applicazione, ad esempio Considerazioni sull'installazione di SQL Server tramite SysPrep o Creare un'immagine di riferimento di SharePoint Server 2016 con Sysprep.

Altre informazioni sul caricamento del disco rigido virtuale in Azure

Distribuire una macchina virtuale con il modello di Resource Manager

Nei modelli di Resource Manager è possibile specificare un parametro aggiuntivo per licenseType. Altre informazioni sulla creazione di modelli di Azure Resource Manager. Dopo aver caricato il disco rigido virtuale in Azure, modificare il modello di Resource Manager per includere il tipo di licenza come parte del provider di calcolo e distribuire il modello come di consueto:

Per Windows Server:

"properties": {  
   "licenseType": "Windows_Server",
   "hardwareProfile": {
        "vmSize": "[variables('vmSize')]"
   }

Per Client Windows da usare solo con l'immagine di Azure Marketplace:

"properties": {  
   "licenseType": "Windows_Client",
   "hardwareProfile": {
        "vmSize": "[variables('vmSize')]"
   }

Distribuire una macchina virtuale con l'avvio rapido di PowerShell

Quando si distribuisce la macchina virtuale Windows Server con PowerShell è presente un parametro aggiuntivo per -LicenseType. Dopo aver caricato il disco rigido virtuale in Azure, creare una nuova VM usando New-AzureRmVM e specificare il tipo di licenza come segue:

Per Windows Server:

New-AzureRmVM -ResourceGroupName "myResourceGroup" -Location "West US" -VM $vm -LicenseType "Windows_Server"

Per Client Windows da usare solo con l'immagine di Azure Marketplace:

New-AzureRmVM -ResourceGroupName "myResourceGroup" -Location "West US" -VM $vm -LicenseType "Windows_Client"

È possibile leggere una procedura più dettagliata sulla distribuzione di una VM in Azure con PowerShell più avanti nel documento oppure vedere una guida più descrittiva con i diversi passaggi per creare una VM Windows usando Resource Manager e PowerShell.

Verificare che la macchina virtuale usi il vantaggio della licenza

Dopo avere distribuito la VM con il metodo di distribuzione tramite PowerShell o Resource Manager, verificare il tipo di licenza con Get-AzureRmVM come indicato di seguito:

Get-AzureRmVM -ResourceGroup "myResourceGroup" -Name "myVM"

L'output è simile all'esempio seguente per Windows Server:

Type                     : Microsoft.Compute/virtualMachines
Location                 : westus
LicenseType              : Windows_Server

L'output differisce da quello della seguente VM distribuita senza vantaggio Azure Hybrid Use, quale ad esempio una VM distribuita direttamente dalla raccolta di Azure:

Type                     : Microsoft.Compute/virtualMachines
Location                 : westus
LicenseType              :

Procedura dettagliata per la distribuzione con PowerShell

La procedura dettagliata per PowerShell seguente illustra la distribuzione completa di una VM. Altre informazioni sui cmdlet effettivi e sui diversi componenti creati sono disponibili in Creare una VM Windows con Resource Manager e PowerShell. Verranno creati il gruppo di risorse, l'account di archiviazione e la rete virtuale, quindi verrà definita e creata la VM.

Ottenere prima le credenziali in modo sicuro, specificare una località e definire un nome per il gruppo di risorse:

$cred = Get-Credential
$location = "West US"
$resourceGroupName = "myResourceGroup"

Creare un IP pubblico:

$publicIPName = "myPublicIP"
$publicIP = New-AzureRmPublicIpAddress -Name $publicIPName -ResourceGroupName $resourceGroupName `
    -Location $location -AllocationMethod "Dynamic"

Definire la subnet, la scheda di interfaccia di rete e la rete virtuale:

$subnetName = "mySubnet"
$nicName = "myNIC"
$vnetName = "myVnet"
$subnetconfig = New-AzureRmVirtualNetworkSubnetConfig -Name $subnetName -AddressPrefix 10.0.0.0/8
$vnet = New-AzureRmVirtualNetwork -Name $vnetName -ResourceGroupName $resourceGroupName -Location $location `
    -AddressPrefix 10.0.0.0/8 -Subnet $subnetconfig
$nic = New-AzureRmNetworkInterface -Name $nicName -ResourceGroupName $resourceGroupName -Location $location `
    -SubnetId $vnet.Subnets[0].Id -PublicIpAddressId $publicIP.Id

Assegnare un nome alla macchina virtuale e creare una configurazione:

$vmName = "myVM"
$vmConfig = New-AzureRmVMConfig -VMName $vmName -VMSize "Standard_A1"

Definire il sistema operativo:

$computerName = "myVM"
$vm = Set-AzureRmVMOperatingSystem -VM $vmConfig -Windows -ComputerName $computerName -Credential $cred `
    -ProvisionVMAgent -EnableAutoUpdate

Aggiungere la scheda di interfaccia di rete alla macchina virtuale:

$vm = Add-AzureRmVMNetworkInterface -VM $vm -Id $nic.Id

Definire l'account di archiviazione da usare:

$storageAcc = Get-AzureRmStorageAccount -ResourceGroupName $resourceGroupName -AccountName mystorageaccount

Caricare il disco rigido virtuale adeguatamente preparato e collegarlo alla macchina virtuale:

$osDiskName = "licensing.vhd"
$osDiskUri = '{0}vhds/{1}{2}.vhd' -f $storageAcc.PrimaryEndpoints.Blob.ToString(), $vmName.ToLower(), $osDiskName
$urlOfUploadedImageVhd = "https://mystorageaccount.blob.core.windows.net/vhd/myvhd.vhd"
$vm = Set-AzureRmVMOSDisk -VM $vm -Name $osDiskName -VhdUri $osDiskUri -CreateOption FromImage `
    -SourceImageUri $urlOfUploadedImageVhd -Windows

Creare infine la macchina virtuale e definire il tipo di licenza per l'uso del vantaggio Azure Hybrid Use:

Per Windows Server:

New-AzureRmVM -ResourceGroupName $resourceGroupName -Location $location -VM $vm -LicenseType "Windows_Server"

Distribuire un set di scalabilità di macchine virtuali tramite un modello di Resource Manager

Nei modelli di Resource Manager del set di scalabilità di macchine virtuali è necessario specificare un parametro aggiuntivo per licenseType. Altre informazioni sulla creazione di modelli di Azure Resource Manager. Modificare il modello di Resource Manager per includere la proprietà licenseType come parte dell'elemento virtualMachineProfile del set di scalabilità e distribuire il modello come di consueto. Vedere l'esempio seguente che usa l'immagine di Windows Server 2016:

"virtualMachineProfile": {
    "storageProfile": {
        "osDisk": {
            "createOption": "FromImage"
        },
        "imageReference": {
            "publisher": "MicrosoftWindowsServer",
            "offer": "WindowsServer",
            "sku": "2016-Datacenter",
            "version": "latest"
        }
    },
    "licenseType": "Windows_Server",
    "osProfile": {
            "computerNamePrefix": "[parameters('vmssName')]",
            "adminUsername": "[parameters('adminUsername')]",
            "adminPassword": "[parameters('adminPassword')]"
    }
Nota

Il supporto per la distribuzione di un set di scalabilità di macchine virtuali con vantaggi AHUB tramite PowerShell e altri strumenti SDK sarà presto disponibile.

Passaggi successivi

Altre informazioni sul Vantaggio Microsoft Azure Hybrid Use.

Altre informazioni sull' uso dei modelli di Resource Manager.

Altre informazioni su Azure Hybrid Use Benefit and Azure Site Recovery make migrating applications to Azure even more cost-effective (Azure Hybrid Use Benefit e Azure Site Recovery rendono le applicazioni che eseguono la migrazione in Azure ancora più convenienti).