Aggiungere o rimuovere interfacce di rete da macchine virtuali

Informazioni su come aggiungere un'interfaccia di rete esistente durante la creazione di una macchina virtuale e su come aggiungere o rimuovere le interfacce di rete da una macchina virtuale esistente in stato di arresto, ovvero deallocata. Un'interfaccia di rete consente a una macchina virtuale di Azure di comunicare con Internet, Azure e le risorse locali. Una macchina virtuale può avere una o più interfacce di rete.

Se si desidera aggiungere, modificare o rimuovere indirizzi IP da un'interfaccia di rete, leggere l'articolo Gestire gli indirizzi IP dell’interfaccia di rete. Se è necessario creare, modificare o eliminare le interfacce di rete, leggere l'articolo Gestire le interfacce di rete.

Prima di iniziare

Prima di completare qualsiasi passaggio nelle altre sezioni di questo articolo, eseguire le operazioni seguenti:

  • Per informazioni sul numero di interfacce di rete supportate per ogni dimensione di macchina virtuale Linux e Windows, vedere gli articoli relativi alle dimensioni delle macchine virtuali Windows o Linux.
  • Accedere al portale di Azure, all'interfaccia della riga di comando di Azure oppure ad Azure PowerShell con un account Azure. Se non si ha un account Azure, registrarsi per ottenere un account per la versione di prova gratuita.
  • Se si usano comandi di PowerShell per completare le attività di questo articolo, installare e configurare Azure PowerShell. Assicurarsi che sia installata la versione più recente dei cmdlet di Azure PowerShell. Per informazioni ed esempi relativi ai comandi di PowerShell, digitare get-help <command> -full.
  • Se si usano comandi dell'interfaccia della riga di comando di Azure per completare le attività di questo articolo, installare e configurare l'interfaccia della riga di comando di Azure. Assicurarsi che sia installata la versione più recente dell'interfaccia della riga di comando di Azure. Per informazioni sui comandi dell'interfaccia della riga di comando, digitare az <command> --help. Invece di installare l'interfaccia della riga di comando e i rispettivi prerequisiti, è possibile usare Azure Cloud Shell. Azure Cloud Shell è una shell Bash gratuita che può essere eseguita direttamente nel portale di Azure. Include l'interfaccia della riga di comando di Azure preinstallata e configurata per l'uso con l'account. Per usare Cloud Shell, fare clic sul pulsante Cloud Shell >_ nella parte superiore del portale.

Interfacce di rete e macchine virtuali

È possibile aggiungere, collegare, un'interfaccia di rete esistente a una macchina virtuale quando la si crea purché l'interfaccia di rete non sia attualmente collegata a un'altra macchina virtuale. È possibile aggiungere o rimuovere, scollegare, un'interfaccia di rete da una macchina virtuale esistente purché questa sia in stato di arresto, deallocata. Se si crea una macchina virtuale tramite il portale di Azure, il portale crea un'interfaccia di rete con le impostazioni predefinite. Il portale non consente di:

  • Specificare un'interfaccia di rete esistente da aggiungere quando si crea la macchina virtuale
  • Creare una VM con più interfacce di rete
  • Specificare un nome per l'interfaccia di rete. Il portale la crea con un nome predefinito.

È possibile usare Azure PowerShell o l'interfaccia della riga di comando per creare un'interfaccia di rete o una macchina virtuale con tutti gli attributi indicati in precedenza per i quali non è possibile usare il portale. Prima di completare le attività nelle sezioni seguenti, prendere in considerazione i vincoli e i comportamenti seguenti:

  • Tutte le dimensioni di macchina virtuale supportano almeno due interfacce di rete, ma alcune dimensioni di macchina virtuale ne supportano più di due. In passato alcune dimensioni di macchine virtuali supportavano una sola interfaccia di rete. Per informazioni sul numero di interfacce di rete supportate per ogni dimensione di macchina virtuale, vedere gli articoli relativi alle dimensioni delle macchine virtuali Windows o Linux.
  • In precedenza, le interfacce di rete potevano essere aggiunte solo a macchine virtuali in grado di supportare più interfacce di rete e create con almeno due interfacce di rete. Non era possibile aggiungere un'interfaccia di rete a una macchina virtuale creata con un'interfaccia di rete, anche se le dimensioni della macchina virtuale supportavano più interfacce di rete. Al contrario, era possibile rimuovere le interfacce di rete solo dalle macchine virtuali con almeno tre interfacce di rete, perché alle macchine virtuali create con almeno due interfacce di rete ne dovevano essere sempre collegate almeno due. Attualmente non si applica alcuno di questi vincoli. Ora è possibile creare una macchina virtuale con un numero qualsiasi di interfacce di rete, fino al numero supportato dalla dimensione della macchina virtuale, e aggiungere o rimuovere qualsiasi numero di interfacce di rete, da una macchina virtuale in stato di arresto (deallocata), purché alla macchina virtuale sia sempre collegata almeno una scheda di interfaccia di rete.
  • Per impostazione predefinita, la prima interfaccia di rete in una macchina virtuale è definita come interfaccia di rete primaria. Tutte le altre interfacce di rete nella macchina virtuale sono interfacce di rete secondarie.
  • Alle interfacce di rete primarie è assegnato un gateway predefinito dai server DHCP di Azure mentre ciò non avviene per le interfacce di rete secondarie. Poiché alle interfacce di rete secondarie non è assegnato un gateway predefinito, non possono comunicare con le risorse all'esterno della loro subnet per impostazione predefinita. Per consentire alle interfacce di rete secondarie di una macchina virtuale Windows di comunicare con le risorse esterne alla loro subnet, aggiungere le route al sistema operativo usando il comando route add da un riga di comando di Windows. Per le macchine virtuali Linux, poiché il comportamento predefinito usa un host routing vulnerabile, è consigliabile limitare il traffico per le interfacce di rete secondarie a una sola subnet. Se è richiesta la connettività all'esterno della subnet per le interfacce di rete secondarie, attivare il routing basato su criteri per fare in modo che il traffico in entrata e in uscita usi la stessa interfaccia di rete.
  • Per impostazione predefinita, tutto il traffico in uscita dalla macchina virtuale viene inviato all'indirizzo IP assegnato alla configurazione IP primaria dell'interfaccia di rete primaria. È possibile scegliere l'indirizzo IP da usare per il traffico in uscita all'interno del sistema operativo della macchina virtuale, ma per impostazione predefinita passa attraverso l'interfaccia di rete primaria.
  • In passato, tutte le macchine virtuali nello stesso set di disponibilità dovevano avere una o più interfacce di rete. Ora possono esistere macchine virtuali con un numero qualsiasi di interfacce di rete nello stesso set di disponibilità, fino al numero supportato dalla dimensione della macchina virtuale. Una VM può essere aggiunta a un set di disponibilità solo in fase di creazione. Per altre informazioni sui set di disponibilità, vedere l'articolo Gestire la disponibilità delle VM Windows in Azure.
  • Anche se le interfacce di rete nella stessa macchina virtuale possono essere connesse a subnet diverse all'interno di una rete virtuale, le interfacce di rete devono essere tutte connesse alla stessa rete virtuale.
  • È possibile aggiungere qualsiasi indirizzo IP per qualsiasi configurazione IP di un'interfaccia di rete primaria e secondaria a un pool back-end di Azure Load Balancer. In passato, era possibile aggiungere a un pool di back-end solo l'indirizzo IP primario per l'interfaccia di rete primaria. Per altre informazioni sugli indirizzi e le configurazioni IP, leggere l'articolo Aggiungere, modificare o rimuovere indirizzi IP.
  • Se si elimina una macchina virtuale, le interfacce di rete virtuale connesse a questa non vengono eliminate. Quando si elimina una macchina virtuale, le interfacce di rete vengono scollegate dalla macchina virtuale. È possibile aggiungere le interfacce di rete a macchine virtuali diverse o eliminarle.
  • Se a un'interfaccia di rete è assegnato un indirizzo IPv6 privato, è possibile collegarla a una macchina virtuale quando si crea la macchina virtuale. Dopo aver creato la macchina virtuale, non è più possibile collegare un'interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 assegnato a una macchina virtuale. Se si collega un'interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 privato assegnato durante la creazione di una macchina virtuale, è possibile collegare solo questa interfaccia di rete specifica alla macchina virtuale, indipendentemente dal numero di interfacce di rete supportato dalle dimensioni della macchina virtuale. Vedere Indirizzi IP dell'interfaccia di rete per ulteriori informazioni sull'assegnazione di indirizzi IP alle interfacce di rete.

Aggiungere interfacce di rete esistenti a una nuova macchina virtuale

Quando si crea una macchina virtuale tramite il portale, il portale crea un'interfaccia di rete con le impostazioni predefinite e la collega alla macchina virtuale automaticamente. Non è possibile aggiungere interfacce di rete esistenti a una nuova macchina virtuale. In alternativa creare una macchina virtuale con più interfacce di rete tramite il portale di Azure. È possibile fare entrambe le cose usando l'interfaccia della riga di comando o PowerShell. È possibile aggiungere a una macchina virtuale tutte le interfacce di rete che la dimensione della macchina virtuale che si sta creando può supportare. Per altre informazioni sul numero di interfacce di rete supportate per ogni dimensione di macchina virtuale, vedere gli articoli relativi alle dimensioni delle macchine virtuali Windows o Linux. Le interfacce di rete che si aggiungono a una macchina virtuale non possono essere collegate a un'altra macchina virtuale. Per altre informazioni sulla creazione delle interfacce di rete, leggere l'articolo Gestire le interfacce di rete.

Avviso

Se all'interfaccia di rete è assegnato un indirizzo IPv6 privato, è possibile aggiungere solo questa specifica interfaccia di rete alla macchina virtuale quando si crea la macchina virtuale. Non è possibile aggiungere interfacce di rete aggiuntive alla macchina virtuale durante o dopo la creazione della macchina virtuale fin quando l'indirizzo IPv6 è assegnato all'interfaccia di rete e l'interfaccia di rete è collegata alla macchina virtuale. Vedere Indirizzi IP dell'interfaccia di rete per ulteriori informazioni sull'assegnazione di indirizzi IP alle interfacce di rete.

Comandi

Strumento Comando
CLI az vm create
PowerShell New-AzureRmVM

Aggiungere un'interfaccia di rete esistente a una macchina virtuale esistente

È possibile aggiungere a una macchina virtuale tutte le interfacce di rete che la dimensione della macchina virtuale che si desidera aggiungere alle interfacce di rete può supportare. Per informazioni sul numero di interfacce di rete supportate per ogni dimensione di macchina virtuale, vedere gli articoli relativi alle dimensioni delle macchine virtuali Windows o Linux. La macchina virtuale alla quale si desidera aggiungere un'interfaccia di rete deve supportare il numero di interfacce di rete che si desidera aggiungere e deve essere in stato di arresto, ovvero deallocata. Le interfacce di rete che si desidera aggiungere non possono essere collegate a un'altra macchina virtuale. Non è possibile aggiungere interfacce di rete a una macchina virtuale esistente tramite il portale di Azure. Per aggiungere interfacce di rete a una macchina virtuale esistente, è necessario usare l'interfaccia della riga di comando o PowerShell.

Avviso

Se a un'interfaccia di rete è stato assegnato un indirizzo IPv6 privato, non può essere aggiunto a una macchina virtuale esistente. È possibile aggiungere un'interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 privato assegnato a una macchina virtuale solo quando si crea la macchina virtuale. Vedere Indirizzi IP dell'interfaccia di rete per ulteriori informazioni sull'assegnazione di indirizzi IP alle interfacce di rete.

Strumento Comando
CLI az vm nic add (riferimento) o passaggi dettagliati
PowerShell Add-AzureRmVMNetworkInterface (riferimento) o passaggi dettagliati

Visualizzare le interfacce di rete di una macchina virtuale

È possibile visualizzare le interfacce di rete attualmente collegate a una macchina virtuale per conoscere la configurazione e gli indirizzi IP assegnati di ogni interfaccia di rete.

  1. Accedere al portale di Azure con un account che abbia le autorizzazioni per il ruolo di Proprietario, Collaboratore o Collaboratore Rete per la sottoscrizione. Per altre informazioni sull'assegnazione dei ruoli agli account, vedere Ruoli predefiniti per il controllo degli accessi in base al ruolo di Azure.
  2. Nella finestra che contiene il testo Cerca risorse, nella parte superiore del portale di Azure, digitare macchine virtuali. Fare clic su macchine virtuali quando viene visualizzato nei risultati della ricerca.
  3. Nel pannello Macchine virtuali visualizzato fare clic sul nome della macchina virtuale per la quale si desidera visualizzare le interfacce di rete.
  4. Nella sezione IMPOSTAZIONI del pannello della macchina virtuale che viene visualizzato per la VM selezionata fare clic su Interfacce di rete. Per informazioni sulle impostazioni dell'interfaccia di rete e su come modificarle, vedere l'articolo Gestire le interfacce di rete. Per informazioni su come aggiungere, modificare o rimuovere indirizzi IP assegnati a un'interfaccia di rete, vedere Gestione di indirizzi IP.

Comandi

Strumento Comando
CLI az vm show
PowerShell Get-AzureRmVM

Rimuovere l’interfaccia di rete da una macchina virtuale

La macchina virtuale da cui si desidera rimuovere un'interfaccia di rete deve essere in stato di arresto, ovvero deallocata, e avere attualmente almeno due interfacce di rete collegate. È possibile rimuovere qualsiasi interfaccia di rete, ma la macchina virtuale deve sempre avere almeno un'interfaccia di rete collegata. Se si rimuove un'interfaccia di rete primaria, Azure assegna l'attributo principale all'interfaccia di rete che è collegata alla macchina virtuale da più tempo. È possibile designare autonomamente l'interfaccia di rete primaria. Non è possibile rimuovere le interfacce di rete da una macchina virtuale o impostare l'attributo primario per un'interfaccia di rete tramite il portale di Azure, ma è possibile eseguire entrambe le operazioni usando l'interfaccia della riga di comando o PowerShell.

Comandi

Strumento Comando
CLI az vm nic remove (riferimento) o passaggi dettagliati
PowerShell Remove-AzureRmVMNetworkInterface (riferimento) o passaggi dettagliati

Passaggi successivi

Per creare una macchina virtuale con più interfacce di rete o indirizzi IP, vedere gli articoli seguenti:

Comandi

Attività Strumento
Creare una macchina virtuale con più NIC Interfaccia della riga di comando, PowerShell
Creare una macchina virtuale con una singola scheda di interfaccia di rete e più indirizzi IPv4 Interfaccia della riga di comando, PowerShell
Creare una macchina virtuale con una singola scheda di interfaccia di rete con un indirizzo IPv6 privato (dietro un Azure Load Balancer) Interfaccia della riga di comando, PowerShell, Modello di Azure Resource Manager